Skin ADV

A Foligno presentato il progetto scientifico del “Vision”

A Foligno presentato il progetto scientifico del "Vision". Nero su bianco una struttura innovativa e all’avanguardia per comunicare la scienza. Pierluigi Mingarelli: "Unica realta' simile solo a Singapore".

Foligno come Singapore. Ad accomunare le due città, lontane migliaia di chilometri, potrebbe essere in un futuro, si spera non lontano, la realizzazione nella terza città dell’Umbria del Parco delle Scienze e delle Arti. Non esiste infatti - come sottolineato dal direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, Pierluigi Mingarelli - in nessuna altra realtà al mondo, eccezion fatta per Singapore appunto, una struttura consacrata alla scienza come quella che potrebbe vedere la luce a Foligno, grazie all’innovativo progetto redatto da un team di 21 scienziati di fama nazionale ed internazionale e finanziato per 209mila euro, di cui 170mila stanziati dal Miur e i restanti 39mila euro dal Comune di Foligno. Un progetto che porta la data del 2014 e rimasto chiuso in un cassetto fino a quest’anno, fino a quando cioè non si è sbloccata la trattativa tra il Comune di Foligno e Coop Centro Italia, proprietaria dell’area dell’ex zuccherificio dove dovrebbe sorgere il “Vision. Lo sguardo dell’uomo sulla natura”. Questo, infatti, il nome scelto per il Parco delle Scienze e delle Arti, che per vedere la luce necessiterà di un investimento di 24 milioni di euro per un’area di 5mila metri quadrati, all’interno del quale verrebbero impiegate 37 persone. Una realtà, dunque, con una prospettiva di crescita non solo culturale, ma anche e soprattutto economica, come sottolineato nel corso della presentazione del progetto scientifico e funzionale, che si è tenuto martedì 23 aprile nella sala riunioni del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno alla presenza di una gremita platea, composta da tanti cittadini ma anche dei candidati alla carica di sindaco alle amministrative del prossimo mese di maggio. Lo ha dichiarato il direttore Mingarelli, lo ha confermato il fisico Roberto Battiston, membro del comitato scientifico che ha redatto il progetto. “La realizzazione di una struttura come il ‘Vision’ - ha commentato - può ripagare sia in termini scientifici e culturali che sul fronte economico. Questo perché si tratta di una struttura completa in termini di contenuti, innovativa ed avveniristica all’interno di una città facilmente raggiungibile dalle regioni limitrofe, servendo un bacino come quello del centro Italia dove non c’è un polo scientifico. È una scelta ambiziosa e coraggiosa, ma Foligno ha tutti i numeri per fare bene”.  Ma cosa prevede il progetto del “Vision”? Ideato per comunicare la scienza e in particolare i temi che questa pone quotidianamente, si compone di quattro spazi espositivi permanenti dedicati a microcosmo, macrocosmo, uomo e ambiente, ai quali si aggiunge una sala mostre temporanee. Otto, complessivamente, i laboratori tra microbiologia, chimica, matematica, fisica e meteorologia. Laboratori con pareti trasparenti e almeno parzialmente rimovibili per garantire più spazio per le mostre durante i periodi di chiusura delle scuole. Previsti poi spazi di creatività digitale e un kindergarten per bambini da 3 a 14. Ed ancora una serie di strutture speciali: dalla sala con tecnologia IMAX al planetario, dalla Sfera della scienza alla Fontana della fisica e fino ad arrivare al Genomarium proposto dal fisico e genetista Edoardo Boncinelli. Infine, aree verdi per circa 4 ettari che si svilupperebbero fino al quartiere di Prato Smeraldo, arrivando alla cosiddetta “buca”, articolati su percorsi con postazioni idonee a promuovere curiosità, interesse e capacità esplorative.  Ad intervenire alla presentazione del progetto anche il presidente del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, Maurizio Renzini, l’architetto Pietro Cleri di Araut Engineering di Foligno che ha curato la parte architettonica, Andrea Avanzi, responsabile del settore sviluppo immobiliare di Coop Centro Italia, ed infine il sindaco di Foligno, Nando Mismetti. “Questo Parco - ha detto il primo cittadino - non è un obiettivo, ma un sogno. Espressione del grande lavoro fatto a Foligno prima con la creazione del Laboratorio di Scienze Sperimentali e poi con festa di Scienza e Filosofia. La nostra città ha oggi a disposizione un patrimonio inestimabile di cultura scientifica e conoscenza che fa parte della nostra storia. Non è facile trovare 20 milioni, ma porsi questi traguardi significa far fare passi da gigante a Foligno. La crisi ha distrutto le fondamenta della società, per rialzarsi bisogna puntare su cultura e conoscenza”. “Il progetto scientifico c’è - gli ha fatto eco Pierluigi Mingarelli - ora affidiamo questa proposta a chi punta a guidare la città per i prossimi cinque anni”. 

Foligno/Spoleto
24/04/2019 11:59
Redazione
Sabato 27 e domenica 28 aprile XX.esimo ‘Vespa raduno nazionale Città di Gubbio’
Si svolgerà sabato 27 e domenica 28 aprile a Gubbio il XX.esimo ‘Vespa raduno nazionale Citta` di Gubbio’ - trofeo Enzo ...
Leggi
Firma del patto di amicizia tra i comuni di Gubbio e Betlemme
La città di Gubbio ospiterà nei prossimi giorni un evento di grande rilevanza che arriva dopo la visita in Palestina nel...
Leggi
Gubbio, sabato prossimo il concerto della Corale "Citta' di Fiorenzuola" di scena a San Domenico dedicato a Giuseppe Verdi
Appuntamento speciale per gli amanti della musica sabato prossimo 27 aprile a Gubbio: ad esibirsi per la prima volta in ...
Leggi
Gubbio: sabato 27 aprile l'inaugurazione della Terza Cappelluccia sul Monte Ingino
E` tutto pronto per l`inaugurazione della Terza Cappelluccia sul Monte Ingino dedicata a S.Michele Arcangelo. Sabato 27 ...
Leggi
"Link", stasera su Trg ( ore 21 ): le frazioni di Gubbio, problemi e prospettive. Nella seconda parte il candidato sindaco Filippo Stirati
Torna stasera l`appuntamento con "Link" , la trasmissione di attualità di TRG ( canale 11 )  in onda alle ore 21 che ved...
Leggi
Dall'intervista al capodieci di San Giorgio, Luca Bedini, agli aneddoti sui Ceri del 1944, fino alle parole di Terence Hill il 15 maggio '99. Torna "L'Attesa" (ore 14 TRG e replica no stop su TRG1)
Dall`intervista al capodieci di San Giorgio, Luca Bedini, agli aneddoti sui Ceri del 1944, dai ricordi del compianto cer...
Leggi
Gubbio: programma delle ‘Celebrazioni del 25 aprile’
Il Comune di Gubbio, d’intesa con le associazioni Mutilati, Invalidi e Combattenti, Reduci e Famiglie dei Caduti Nastro ...
Leggi
Gubbio: il 25 aprile giornata per celebrare il mito di ‘Guerre Stellari’
‘Guerre Stellari temporay museum’ a Gubbio si è già dimostrata punto di grande attrazione per gli appassionati del gener...
Leggi
Gubbio: nominativi dall'Università dei Muratori per la 'Festa dei Ceri Mezzani'
Il presidente dell’Università dei Muratori, Scalpellini e Arti congeneri “Innocenzo Migliarini” comunica i nominativi de...
Leggi
Gubbio: ‘Obiettivo Tropici’ all’Informagiovani per esperienze nei villaggi turistici
Si svolgerà martedì 30 aprile alle ore 15 presso la nuova sede dell`Ufficio Informagiovani del Comune, in via Gioia 6 – ...
Leggi
Utenti online:      273


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv