Skin ADV

Gualdo Tadino, vandali alla pineta di Sascupo: danneggiati i mezzi della ditta forestale. Comunanza: "Frutto del clima di ostilita'"

Atto vandalico a Gualdo Tadino ai danni della ditta che sta operando presso la pineta di Sascupo per il suo diradamento in un progetto finanziato e promosso dalla Comunanza Agraria Appennino Gualdese.

Atto vandalico a Gualdo Tadino ai danni della ditta che sta operando presso la pineta di Sascupo per il suo diradamento in un progetto finanziato e promosso dalla Comunanza Agraria Appennino Gualdese. Danneggiati da ignoti i mezzi meccanici e manomessi i freni di alcuni dei trattori forestali. Lo ha reso noto la stessa Comunanza Agraria , dopo la denuncia effettuata dalla ditta agli organi competenti.

"Dopo i violenti attacchi verbali dei giorni passati - si legge nella nota dell Comunanza - a Gualdo Tadino si è passati dalle parole ai fatti, con tre notti di danneggiamenti ai mezzi della ditta Duferco srl che sta operando per il diradamento della pineta di Sascupo.

Persone senza scrupoli che non solo hanno danneggiato i mezzi causando oltre 20.000 euro di danni, ma nel farlo hanno anche manomesso gli impianti frenanti di pesanti trattori forestali, mettendo a rischio la sicurezza del cantiere e l’incolumità di padri di famiglia che sono venuti a lavorare a centinaia di chilometri da casa.

Le forze dell’ordine hanno così dovuto inserire tra i reati rilevati anche quello di sabotaggio; stiamo parlando quindi di reati punibili con diversi anni di reclusione, per chi non avesse chiara la gravità dei fatti accaduti.

Quelle persone, quei lavoratori, potevano essere anche gualdesi perché la Comunanza, sfruttando le norme che le consentono simili prerogative, si era preoccupata di prevedere l’assunzione obbligatoria di tre residenti di cui uno a tempo indeterminato: posti di lavoro che non ci saranno più. Lo ripetiamo: lavoro che non ci sarà più.

Le persone che si sono prodigate di dare in pasto a media e social network i loro scriteriati attacchi ed esposti, e che continuano a farlo piuttosto che chiarire i propri dubbi con chi di dovere, hanno contribuito ad alimentare un clima di scontro che ha finalmente prodotto i propri frutti. 
Putrescenti.

Forse sarà il caso di guardarsi negli occhi e decidere se vogliamo continuare su questa strada, o rientrare nei ranghi della civiltà e del dialogo, parola usata da molti ma attuata da pochi.

Stiamo contribuendo a dare di Gualdo, in tutta Italia, un’immagine molto al di fuori della legalità e della civile convivenza. Se si vuole lavorare insieme per coniugare il rilancio della città, la tutela dell’ambiente e delle persone, ci permettiamo umilmente di osservare che forse non è questa - del fango e dello scontro a tutti i costi - la strada giusta.

Ribadiamo che i lavori in atto, necessari al buon mantenimento delle pinete di Sascupo e “del Soldato”, sono previsti dalle normative regionali, regolarmente autorizzati e regolarmente svolti, come certificato da TUTTE le autorità di controllo.
Perfettamente regolari.

GIà, perchè anche l’ultimo fondamentale ente preposto, ovvero i Carabinieri Forestali della Regione Umbria, ha trasmesso a tutti gli interessati i verbali di sopralluogo e le proprie conclusioni a seguito delle ispezioni svolte, certificando che NON vi sono irregolarità nell’esecuzione dei lavori rispetto al progetto approvato: la superficie interessata risulta ben trattata, le conifere correttamente contrassegnate e prelevate, le altre latifoglie correttamente preservate come previsto e nel pieno rispetto della biodiversità.

Tutto perfettamente regolare, dunque, per ciascun organo di controllo preposto.

Come avevamo detto, in tutta sincerità, sin dall’inizio.

Perchè sapevamo della cura e della dovizia poste nell’intervento, con accorgimenti che vanno ben oltre quanto richiesto dalle norme, in pieno accordo e sintonia con tutti gli Enti con cui abbiamo collaborato.

Rispetto dell’uomo e del lavoro. Cura del bosco e tutela delle nostre risorse naturali. Dialogo. Buon nome di Gualdo.

A chi giova danneggiare tutto questo?"

Gubbio/Gualdo Tadino
03/06/2019 17:48
Redazione
Perugia, countdown per l'allenatore: Grosso resta in pole. L'ex preparatore Ragnacci festeggia la A con il Verona
In Serie B, conto alla rovescia per la nomina del nuovo allenatore del Perugia: nettamente favorito Fabio Grosso, che ne...
Leggi
Umbertide: Navigoteca, un progetto territoriale di promozione della lettura coordinato dal Campus "Da Vinci"
Prenderà il via giovedì 6 giugno il Progetto “Navigoteca: la rotta del libro in rete", coordinato dal Campus "L. da Vinc...
Leggi
Gubbio: pubblicate le varianti al Piano Regolatore Generale
Sono stati depositati presso l’ufficio PRG gli atti inerenti le varianti n. 27 al Piano Regolatore Generale, parte strut...
Leggi
L'attore Ron Moss sarà a Perugia per la mostra di Paolo Rossi
Ronn Moss, l` attore che è stato per 25 anni Ridge Forrester della soap tv Beautiful, sarà mercoledì a Perugia. Visiterà...
Leggi
A Porta San Donato il Palio di Primavera. Decide tutto la corsa a pelo
Il 2 giugno 2019 come quello del 2018, con i giovani portaioli giallo bianchi a fare festa intorno al fantoccio della ...
Leggi
Gualdo Tadino: torna in scena lo spettacolo "Simposio alla salute dell'amore"
Torna in scena Mercoledì 5 giugno lo spettacolo del laboratorio teatrale dell`Istituto d`Istruzione Superiore R. Casimir...
Leggi
Maltempo, convocato tavolo verde: a disposizione uffici per aiutare produttori, quasi 33 milioni per i bandi PSR
E’ servita a fare una prima valutazione dei danni provocati dal maltempo alle coltivazioni in Umbria, nonché a dare info...
Leggi
Il Comune di Gubbio presente alle celebrazioni per il 73esimo anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana
Anche il Comune di Gubbio era presente alle celebrazioni del 73esimo anniversario della proclamazione della Repubblica I...
Leggi
Gubbio: Biblioteca Sperelliana, nuovo orario di apertura al pubblico
Si informa che l’orario di apertura al pubblico della Biblioteca Comunale Sperelliana, per il mese di giugno 2019, sarà ...
Leggi
Gubbio: alla nuova sede dell'Ufficio Informagiovani appuntamento con EURES infoday
Si svolgerà giovedì 6 giugno alle ore 17.00 al Digipass di Gubbio, nel chiostro di via Gioia 6 - nuova sede dell`Ufficio...
Leggi
Utenti online:      889


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv