Skin ADV

Pian d'Assino, Don Ubaldo Braccini racconta gli anni della protesta per la variante: "Ma e' nata vecchia. serve raddoppio". Addio alla parrocchia dopo 63 anni

Lascia la guida della parrocchia di Torre Don Ubaldo Braccini dopo 63 anni. Il ricordo delle sue battaglie per la Pian d'Assino e la difesa degli allevatori dai lupi

Era una pianta di poco più di 20 cm di diametro l'ippocastano che don Ubaldo Braccini nel 1955, quando venne ad abitare nella casa parrocchiale di Torre Alta, trovò ad ombreggiare timidamente l'abitazione; oggi è un albero imponente che con la bella stagione dona ristoro dal sole a tutta la piazzetta. Sono passati 63 anni da quando questo parroco, coriaceo e caparbio, prese in mano la parrocchia; era nato a Scheggia nel 1928, aveva seguito le sorti dello zio parroco don Carlo Braccini con il quale era approdato a Gubbio, per poi seguirne anche le orme nella vita, entrando in seminario ancora giovanissimo, praticamente un bambino, e ritrovarsi in classe con quello che poi diventò il suo vescovo Pietro Bottaccioli, don Pietrino. A Torre arrivò dopo un primo incarico a Sant'Andrea del Calcinaro, un luogo che dire impervio è eufemismo, da dove la mamma ammalata per essere portata in ospedale venne caricata su una treggia trainata dai buoi . A Torre è rimasto una vita intera nel suo ruolo di parroco dal quale alla rispettabile età di 90 anni ha preso congedo, ma solo sulla carta non nel cuore , domenica scorsa, 13 gennaio, lasciando la guida a Don Roberto Revelant. Di Torre Don Ubaldo ha interpretato i sentimenti, i problemi, gli affanni, le gioie e le sconfitte . La strada, la Pian d'Assino nel suo tratto nuovo, fuori dai centri abitati dove aveva seminato morti, la si deve a lui : qui non a caso la chiamano la strada di Don Ubaldo. " Celebrai più di dieci funerali di persone morte su questa strada - spiega Don Ubaldo - e pensai che era il momento di fare qualcosa. Fondammo un comitato dei parroci da Branca fino a Mocaiana e poi bloccammo la strada da Fossato ad Umbertide per avere l'ammodernamento".

Questa nuova strada che don Ubaldo guarda oggi come allora dalla finestra di casa sua non è più sicura dell'altra ; le morti anche di questi giorni lo rendono pensieroso, è una strada nata vecchia, troppo stretta , ormai superata.

In consiglio regionale il Movimento 5 stelle martedì 15 gennaio ha chiesto il raddoppio della strada, la costruzione di due nuove corsie; l'assessore regionale Chianella ha risposto che è un puro sogno, non c'è nessun progetto in vista in tal senso; ma anche don Ubaldo prima di quel 2005, quando fu inaugurato il tratto di Torre sognò o fu folle , una follia che allora pagò. E oggi ? Le battaglie, quelle vere, non le fa più nessuno. "Io non potrei più ", ammette don Ubaldo accennando alla veneranda età. 

Di Don Ubaldo la storia ricorderà anche le sue battaglie a difesa degli allevatori che vedevano le proprie pecore sbranate dai lupi . Era il 2005 quando fu condannato per aver portato in Piazza 40 Martiri le carcasse degli ovini sbranati, violando le norme sanitarie in materia, tutto per attirare l'attenzione su un problema dei suoi parrocchiani che nessuno sembrava vedere, ovvero il danno da fauna selvatica che metteva in ginocchio le sue famiglie . Quella sentenza di condanna non è un'onta nella storia di un prete, la ritiene una medaglia tanto da incornicirala e appenderla in casa . A lui cittadino onorario di Thann, si debbono anche gli approfondimenti sulla reliquia di Sant'Ubaldo in terra alsalziana. A chi oggi chiede a don Ubaldo se si senta in pensione, risponde che un prete in pensione non va mai : la chiesa , che nel suo caso è la porta accanto alla sua abitazione, è sempre aperta per chiunque voglia venire, ma il problema è che qui oggi vengono più in pochi . Anche in questo la sua Torre da 63 anni a questa parte, è cambiata . "Non viene più nessuno a chiedere le messe per qualche familiare - afferma il parroco - prima celebravamo ogni giorno della settimana, oggi solo la domenica ". E negli occhi non manca un pò di nostalgia. 

( ndr. L'intervista a Don Ubaldo stasera nel tg di TRG ore 19.30, replica 20.20 )

Gubbio/Gualdo Tadino
17/01/2019 08:51
Redazione
Gubbio: conferenza stampa dell’amministrazione comunale su bilancio annuale e proiezione sui prossimi anni. Oggi alle 13.50 su TRG (replica domani sera alle 21 su TRG1)
Erano in tanti ieri pomeriggio al Refettorio della Biblioteca Sperelliana di Gubbio, per la conferenza stampa aperta all...
Leggi
Gubbio: si rinnovano oggi le celebrazioni dei Santantoniari per la festa di Sant'Antonio Abate. Novita' con la benedizione al canile
Tradizione e novità per le celebrazioni 2019 che come ogni anno, la Famiglia dei Santantoniari organizza per i festeggia...
Leggi
Spello: la Corale “Berardo Berardi” di Tavernelle ritrova le sue fondatrici
Promessa mantenuta. La corale Berardo Berardi di Tavernelle è stata di parola e domenica scorsa, nel giorno in cui si ch...
Leggi
Festa dello Sport: il 2 febbraio appuntamento al Crico’s con il veglione dell’Asd Fontanelle
Ci avviciniamo al periodo carnevalesco, e come ogni anno torna l’appuntamento con le serate danzanti. Il 2 febbraio torn...
Leggi
Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, nominato il nuovo responsabile della struttura di Medicina: e' il dr. Stefano Radicchia
A seguito della conclusione dell’iter concorsuale, il Direttore Generale della USL Umbria 1 Andrea Casciari, ha individu...
Leggi
Continuano le Jazz Clinics presso la Scuola Comunale di Musica di Gualdo Tadino
La Scuola Comunale di Musica “Raffaele Casimiri” di Gualdo Tadino, da due anni diretta da Francesco Demegni e da Etralab...
Leggi
Gubbio, sabato prossimo la commemorazione per la morte del sindaco di Danzica, Pawel Adamowicz, promossa dall’associazione ‘Amici di Polonia in Umbria’
In occasione della terribile morte del Sindaco di Danzica, Pawel Adamowicz, l`Associazione "Amici di Polonia in Umbria",...
Leggi
Gubbio: presentato il progetto "Il costume storico tra ricerca e folklore" per il ‘Torneo dei Quartieri’: stasera servizio e interviste nel tg di TRG
E’ stato illustrato in conferenza stampa il progetto "Il costume storico tra ricerca e folklore", che coinvolge direttam...
Leggi
Elezioni in Provincia, il 3 febbraio si vota. Ceccarelli e Gagliardi candidati
  Sono due i nomi che rappresenteranno l`Alto Chiascio nella lizza per il rinnovo del consiglio provinciale, tutti e du...
Leggi
Ottima prova degli atleti del Judo Kodokan Gubbio a Todi
Al 6° Trofeo Internazionale Città di Massa Martana disputatosi a Todi il 13 gennaio, il Judo Kodokan Gubbio ha schierato...
Leggi
Utenti online:      198


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv