Skin ADV

Ricerca scientifica, Perugia all'avanguardia: le farmacologhe Claudia Volpi e Ursula Grohmann scoprono nuova molecola che controlla la sclerosi multipla

Le farmacologhe Claudia Volpi e Ursula Grohmann scoprono nuova molecola che controlla la sclerosi multipla attraverso un meccanismo prima sconosciuto.

Mentre l'Italia gioisce dello straordinario risultato dell'equipe dello Spallanzani a Roma, con l'isolamento del virus che sta mettendo sotto scacco l'intero pianeta, anche da Perugia arriva una notizia importante, su un altro fronte della ricerca, che evidenzia la qualità del settore specialistico nella nostra regione.

Con uno studio finanziato dallo European Research Council (ERC) e pubblicato nella rivista ad alto impatto scientifico Proceeding of the National Academy of Sciences (PNAS), le farmacologhe Claudia Volpi e Ursula Grohmann del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università di Perugia, diretto dal Professor Paolo Puccetti, portano alla luce una molecola naturale prodotta dall’uomo capace di esercitare effetti terapeutici nella sclerosi multipla attraverso un meccanismo prima sconosciuto. E’ ben chiaro che, in condizioni fisiologiche, il nostro sistema immunitario ha il potenziale di riconoscere e distruggere i patogeni, responsabili di malattie infettive, senza danneggiare le proprie cellule e tessuti. Ciò avviene perché esistono delle proteine ad attività “checkpoint”, cioé che controllano e quindi spengono la risposta immunitaria quando è eccessiva oppure quando essa si dirige erroneamente verso le proprie cellule o tessuti. Quando tali “checkpoint” non funzionano adeguatamente, purtroppo, si assiste allo sviluppo di malattie autoimmunitarie ed infiammatorie croniche. Pertanto, dal punto di vista terapeutico, sarebbe molto importante riuscire a potenziare farmacologicamente l’azione di tali molecole, dato che spesso in tali malattie i “checkpoint” risultano deficitari. Tuttavia, a tutt’oggi, tale traguardo non è risultato ancora perseguibile. Lo studio, condotto principalmente dalla Dott.ssa Giada Mondanelli, giovane ricercatrice che ha già più volte contribuito in prima persona ad altri successi scientifici del gruppo, ha permesso di scoprire che un metabolita della serotonina, prodotto naturalmente dal nostro organismo, potenzia l’attività di IDO1, un enzima ad attività “checkpoint”.

Tale meccanismo è alla base dell’effetto protettivo di tale metabolita in topi con una forma sperimentale di sclerosi multipla (una malattia autoimmunitaria/infiammatoria cronica altamente invalidante in cui il sistema immunitario distrugge la guaina mielinica delle nostre cellule nervose) e anche del potenziamento dell’attività di IDO1 in linfociti di pazienti con sclerosi multipla, che altrimenti risulta deficitaria.

Questo risultato, ottenuto in collaborazione con Antonio Macchiarulo, Professore di Chimica Farmaceutica al Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, e i neurologi Professor Paolo Calabresi (ora al Policlinico Gemelli di Roma) e Massimiliano Di Filippo del Dipartimento di Medicina, ha già permesso alla Prof.ssa Grohmann di ottenere, nel gennaio 2020, un nuovo prestigioso finanziamento ERC-Proof of Concept (POC; progetto ENHANCIDO) che prevede lo sviluppo e la commercializzazione di farmaci capaci di potenziare l’attività enzimatica del “checkpoint” IDO1 nella sclerosi multipla, ma anche in altre patologie autoimmunitarie come diabete giovanile, tiroidite, psoriasi e tante altre.

 

Perugia
04/02/2020 15:47
Redazione
Gubbio: la Famiglia dei Santantoniari ha consegnato un contributo alla Associazione "AmicidiCate"
Sabato 8 febbraio alle ore 16.00 nella sede della Famiglia dei Santantoniari di via Fabiani è stato consegnato un contri...
Leggi
Arte e spettacolo al servizio della casa Caritas in Kosovo: oggi alle 16.30 al Teatro Ronconi "Cuori distanti che battono all'unisono"
Festività natalizie e nuovo anno all’insegna della solidarietà per la casa di accoglienza di Leskoc in Kosovo, una prese...
Leggi
Massimo Dapporto stasera al Teatro Luca Ronconi di Gubbio
Questa sera alle 21, al Teatro Luca Ronconi di Gubbio, un grande interprete del nostro teatro, Massimo Dapporto è il pro...
Leggi
Assisi: sul palco del Teatro Lyrick arriva "Miseria e nobiltà" di Eduardo Scarpetta con Lello Arena
"Miseria e nobiltà" di Eduardo Scarpetta è il prossimo spettacolo in scena al Teatro Lyrick di Assisi il 6 febbraio (ore...
Leggi
Gubbio: Bando di Concorso borse di studio annuali “lascito Ceccarelli – Spalazzi”
L` Associazione Maggio Eugubino e la Curia Vescovile comunicano che è indetto il Bando di Concorso borse di studio annua...
Leggi
Dal sostegno alla popolazione anziana alla valorizzazione del patrimonio artistico: aperti due nuovi bandi della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia
Azioni di welfare a sostegno degli anziani e iniziative per la valorizzazione del patrimonio artistico e la promozione d...
Leggi
Studenti eccellenti in matematica, fisica e chimica al Campus “Da Vinci” di Umbertide: lo certifica la Cambridge University
Il Campus “Leonardo da Vinci” di Umbertide vanta una lunga e solida tradizione in merito ad importanti e prestigiosi ris...
Leggi
Le donne delle foibe per il Giorno del Ricordo a Città di Castello
A Città di Castello fervono i preparativi per il Giorno del Ricordo di Città di Castello, ricorrenza che punta l’attenzi...
Leggi
A Villa Fassia ciclo di incontri sul tema dell'educazione
Sabato prossimo 8 febbraio alle ore 16 a Villa Fassia, si terrà il primo di un ciclo di incontri sui temi dell`educazion...
Leggi
Coronavirus: stanno bene gli umbri rientrati da Wuhan
Stanno bene e non presentano sintomi riconducibili al coronavirus i cinque umbri rientrati ieri da Wuhan con gli altri i...
Leggi
Utenti online:      371


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv