Skin ADV

Rifiuti: in Umbria verso il 63% di raccolta differenziata, ma resta il problema discariche. Il bilancio dell'assessore Cecchini. Servizio domani sera in Trg Economia (ore 20.30)

Rifiuti, in Umbria piu' vicino il 63% di raccolta differenziata, con un trend di crescita dal 2015. Resta aperto il nodo discariche, troppe e troppo inquinanti. Il punto con l'assessore Cecchini domani sera in "Trg Economia" (ore 20.30).
Quest' anno in Umbria, secondo dati non ancora definitivi, si dovrebbe raggiungere circa il 63% di raccolta differenziata dei rifiuti, con un andamento di crescita che dal 2015 ha portato ad un aumento del 12 per cento.
E' il quadro tracciato dall' assessore regionale Fernanda Cecchini che ha illustrato una delibera approvata su sua proposta dalla Giunta circa "azioni volte all' accelerazione del processo di riorganizzazione dei servizi di raccolta domiciliare, individuazione della disponibilità strategica per lo smaltimento dei rifiuti e indicazioni per il mantenimento della stessa nell' ottica dei principi dell' economia circolare".
"Per la gestione dei rifiuti in Umbria stiamo marciando nella direzione giusta, con evidenti risultati positivi - ha sottolineato Cecchini in una conferenza stampa -, ma occorre accelerare ancora per raggiungere gli obiettivi posti dal Piano regionale, lavorando ognuno per la propria parte per superare le criticità esistenti. Per questo abbiamo riposizionato gli obiettivi che stanno in capo ai Comuni, riproposto una tabella di marcia all' Auri (l' Autorità umbra per rifiuti ed idrico) e sollecitato il gestore Tsa che ha in capo l' impianto di Borgo Giglione a presentare entro il prossimo mese di gennaio il progetto di consolidamento che siamo pronti a cofinanziare con un milione di euro, previsto nel bilancio regionale che verrà approvato a breve". Riguardo al dato della raccolta differenziata, Cecchini ha parlato di avvicinamento "all' obiettivo del 65% fissato dal Piano e dalle precedenti delibere regionali".
"Anche se non l' abbiamo centrato su tutto il territorio regionale - ha proseguito -, siamo soddisfatti perché registriamo un andamento di crescita che dal 2015 ci ha portati ad un aumento del 12 per cento, su cui ha inciso in maniera rilevante la riorganizzazione e l' ampliamento della raccolta domiciliare, come è avvenuto a Terni, che ora è al 70%, e a Perugia che nel primo semestre dell' anno superava il 62 per cento di raccolta differenziata. Altro elemento positivo è la riduzione della produzione dei rifiuti, che si stima sarà intorno alle 450 mila tonnellate, e quella più marcata dei conferimenti in discarica, dimezzata del 50%. È la strada su cui continuare per raggiungere gli obiettivi strategici che pone il Piano regionale e, se è vero che l' Umbria, pur non disponendo di un inceneritore alla cui realizzazione peraltro siamo da sempre contrari, sta dimostrando di essere una regione virtuosa, c' è bisogno di dare una svolta e migliorare ancora".
Tra le criticità, l' assessore Cecchini ha affrontato in particolare la situazione del polo di Borgo Giglione. "La Regione non ha mai bloccato alcuna discarica - ha sottolineato - ma ha il compito di far rispettare ai gestori le normative e per quanto riguarda Borgo Giglione abbiamo chiesto al gestore di presentare entro tre mesi, termine che scadrà a metà gennaio, un progetto di consolidamento, nell' ottica del principio di precauzione circa il sussistere di problemi di stabilità, e il gestore a sua volta ha confermato l' invio. Un progetto che siamo pronti a cofinanziare con un milione di euro per dare una svolta a un ' empasse' che ha messo in difficoltà il sistema rifiuti e consentire nel 2019 la riapertura parziale della discarica. La Regione fa la sua parte perché si tratta di una discarica pubblica e la riattivazione è importante così come gli uffici regionali hanno approvato il progetto di revamping che andrà a risolvere le criticità dell' impianto di Ponte Rio, ma i gestori e gli stessi Comuni del sub Ambito, a cominciare da Perugia, devono porsi per primi il problema di una discarica non attiva, di impiantistica obsoleta, della necessità di far ricorso ad accordi interregionali".
Quanto all' accordo con le Marche per lo smaltimento di rifiuti urbani, l' assessore ha ricordato innanzitutto che "si tratta soltanto di 10 mila tonnellate a fronte di una produzione di 450 mila". "Immaginiamo - ha aggiunto - che verrà chiesta una proroga e avremo comunque la prospettiva anche di accordi fuori per la collocazione del CSS, il combustibile solido secondario la cui produzione è prevista dal Piano regionale. In Umbria, pur tra difficoltà, il sistema regionale ci permette di garantire una gestione virtuosa senza incenerire i rifiuti, mandarli all' estero o lasciarli in strada, così come avviene in altre parti d' Italia. Se rispetto alla situazione del 2015 è stato fatto un balzo in avanti, è merito dei cittadini che fanno la raccolta differenziata e complessivamente dei gestori e dei Comuni. Stiamo andando avanti, meglio che nel passato, e gli obiettivi che ci siamo posti, in linea con quelli europei, sono raggiungibili, ma a patto che ognuno faccia la sua parte".
Alla conferenza stampa, insieme all' assessore Fernanda Cecchini, hanno preso parte il direttore regionale all' Ambiente, Ciro Becchetti, il dirigente del Servizio regionale Autorizzazioni ambientali Andrea Monsignori, e Michele Cenci, del Servizio regionale Qualità dell' ambiente e rifiuti. Nella delibera approvata dalla Giunta regionale si confermano per ciascun Comune gli obiettivi di raccolta differenziata, con particolare riferimento all' obiettivo del 72,3% di raccolta differenziata entro il 2020.
Si stabilisce, tra l' atro, per i Comuni che non hanno provveduto a completare la riorganizzazione dei servizi di raccolta domiciliare e che nel 2018 non hanno raggiunto l' obiettivo di raccolta differenziata del 65%, che sono comunque tenuti a conseguirlo nel 2019, e in ogni caso che i gestori, nelle more della approvazione del Piano d' Ambito Regionale, sono tenuti a presentare entro il 30 giugno 2019 un piano di riorganizzazione dei servizi di raccolta domiciliare dei rifiuti urbani e assimilati al Comune di competenza e all' Auri. L' Auri è tenuta all' approvazione entro il 31 luglio 2019.
Approfondimenti e intervista all'assessore Cecchini domani sera in "Trg Economia" (ore 20.30), in replica domenica alle 10.30 su TRG.
Perugia
07/12/2018 09:32
Redazione
Giornata di chiusura ricorrenza centenario 1914-1928/2014-2018 "Gubbio, la Grande Guerra"
Per il Centenario della Grande Guerra (1914-1918/2014-2018) il Comune di Gubbio, insieme con altri soggetti del Comitato...
Leggi
Gubbio, la scuola media "Mastro Giorgio-Nelli" protagonista fino a venerdi' prossimo con il progetto di partenariato Erasmus +
La Scuola Secondaria di I grado “Mastro Giorgio–Nelli” di Gubbio fa parte del progetto europeo di partenariato scolastic...
Leggi
La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia presenta i Bandi 2019: lunedi' conferenza e alle 16 Open day
La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha organizzato una giornata di presentazione dedicata ai bandi per le richie...
Leggi
Sezione AIA Gubbio: l'assistente arbitrale eugubino Matteo Passeri designato per Juventus-Inter di stasera
Altro big match in arrivo per Matteo Passeri: l`assistente arbitrale eugubino e figura di spicco della sezione AIA di Gu...
Leggi
Trevi: è Giuseppe Coraggi il volontario dell’anno 2018
Giuseppe Coraggi è il “Volontario dell’anno 2018” designato dal Comune di Trevi “per aver mostrato, nei tanti contesti a...
Leggi
Assisi: accensione e benedizione Presepe e Albero Natale per pace in medio oriente
Pace, dialogo e fraternità in Medio Oriente. È questo il messaggio che partirà sabato 8 dicembre dalla piazza inferiore ...
Leggi
Gubbio: presentata l’iniziativa di due serate speciali "Notte stellata, percorso di luce"
Due sere speciali, dedicate all`arte e alla cultura, a corollario dell`evento più clamoroso di questo periodo, l`accensi...
Leggi
Gubbio: riapre al transito veicolare tratto di via Cairoli e presto ultimati lavori dell’intera strada
Il sindaco Filippo Mario Stirati fa il punto della situazione sui lavori in via Cairoli e annuncia la riapertura nei pro...
Leggi
"Natale è": ecco gli appuntamenti del secondo weekend
Forte della tradizione trentennale di Expo Regalo, venerdì 7 dicembre "Natale è" apre nuovamente le porte al centro Umbr...
Leggi
C.Castello: domenica piscine comunali chiuse al nuoto libero
Polisport rende noto che nella giornata di domenica 16 dicembre nelle piscine comunali di via Engels sarà sospesa l’abit...
Leggi
Utenti online:      603


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv