Skin ADV

Si e' ufficialmente dimessa Catiuscia Marini: le motivazioni in una lettera consegnata alla presidente del Consiglio regionale, Porzi

Si e' ufficialmente dimessa Catiuscia Marini: l'annuncio era nell'aria, dopo il pressing da Roma anche dai vertici nazionali del PD

Si è dimessa in serata la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. L' annuncio è arrivato al termine di una lunga riunione a Palazzo Donini sede della Giunta. La Marini - in carica dal 2010 e poi riconfermata nel 2015 alla guida di una coalizione di centrosinistra - è indagata nell' inchiesta della procura di Perugia su alcuni concorsi per assunzioni che sarebbero stati pilotati all' ospedale del capoluogo umbro, che hanno visto l'arresto ai domiciliari dell'assessore regionale Barberini, del segretario regionale PD Bocci, del direttore generale dell'azienda ospedaliera perugina Duca e del direttore amministrativo Valorosi, tutti dimissionari dai giorni scorsi.

La decisione delle sue dimissioni è stata spiegata in una lettera che la ormai ex Governatrice dell'Umbria ha consegnato alla presidente del Consiglio regionale, Donatella Porzi.

«Io sono una persona perbene – ha detto la Marini – per me la politica sempre stata fare gli interessi generali, da sindaco della mia città, da europarlamentare e in questi anni di presidente di regione. Quello che sta accadendo non solo mi addolora ma mi sconvolge – prosegue – e sono sicura che ne uscirò personalmente a testa alta perché, credetemi, io non ho niente a che fare con pratiche di esercizio del potere che non siano rispettose delle regole e della trasparenza, rifuggendo sempre da consorterie e gruppi di potere. Le istituzioni vengono prima delle persone che le guidano – dice – che non possono avere ombre che rafforzerebbero il già difficile rapporto di fiducia con i cittadini. Ritengo doloroso ma giusto rassegnare ora le mie dimissioni da presidente della Regione Umbria perché ritengo di tutelare così l’istituzione che ho avuto l’onore di guidare, salvaguardare l’immagine della mia regione e della mia comunità e al tempo stesso avere la libertà di dimostrare la mia correttezza come persona e come amministratore pubblico.

In mattinata a Palazzo Cesaroni il consiglio regionale convocato dopo la bufera dell'inchiesta Concorsopoli che ha di fatto decapitato le dirigenze della sanità in Umbria e creato un terremoto politico all'interno del Pd, era stato sospeso e rinviato a martedì 23 aprile dopo l'accoglimento da parte della presidente del consiglio Donatella Porzi delle tre mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni nei confronti della presidente Catiuscia Marini.

Da Roma erano giunte dichiarazioni di esponenti nazionali del PD, forti quelle di Calenda che aveva sollecitato un passo indietro della Governatrice, più diplomatiche quelle del segretario nazionale Zingaretti che aveva invitato ad un gesto di responsabilità, che aveva lasciato immaginare questo epilogo. In serata la Marini è stata raggiunta dal suo avvocato a Palazzo Donini e dopo un incontro con il commissario PD umbro Verini ha reso nota la sua decisione.

Ora il consiglio regionale del prossimo 23 aprile definirà il quadro dei mesi a venire con le elezioni regionali anticipate all'orizzonte.

 

 

Perugia
16/04/2019 19:46
Redazione
Dall'intervista al capodieci di Sant'Ubaldo, Pietro Menichetti, alle "chicche" storiche su 1929 e Campanone: "L'Attesa" in replica no stop su TRG! canale 111
Dall`intervista al capodieci di Sant`Ubaldo, Pietro Menichetti, alle "chicche" storiche su 1929 e 1979, dal progetto "A ...
Leggi
Gubbio: domani la presentazione della stagione concertistica “Concerti Aperitivo”
Si terrà domani alle ore 11,30 presso la Sala Stemmi in piazza Grande, la conferenza stampa di presentazione della stagi...
Leggi
Piano sicurezza Festa dei Ceri, nuova riunione in Prefettura: via libera al piano definito per il 2019. Stasera Matteo Costantini ospite a "L'Attesa" (ore 21 TRG)
Nella mattinata di ieri, si è tenuta una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata...
Leggi
Gubbio, e' intesa tra la lista "Gubbio in movimento" di Guerrini con Stirati: restano 5 i candidati a sindaco
Resta fluida la situazione del quadro politico-elettorale a Gubbio. Quello di oggi è il giorno del passo indietro della ...
Leggi
Gubbio, col Pordenone manchera' Lo Porto squalificato. E dal prossimo anno liste prestiti limitate in Lega pro
Settimana impegnativa per il Gubbio che ha ripreso ad allenarsi in vista del match di sabato prossimo alle 14.30 contr...
Leggi
Bevagna: presentato il ricco programma della Primavera Medievale 2019
Questa mattina, presso la Sala Consiliare del Comune di Bevagna, Claudio Cecconi, ha presentato alla stampa il programma...
Leggi
Assisi: presentata la fiaba “Francesco e l’agnellino, ovvero Lo straordinario dono e Monna Jacopa dei Settesoli”
Nella Sala della Conciliazione è stato presentato il libro, curato dagli alunni delle scuole primarie del territorio ass...
Leggi
Inchiesta sanita': dimissioni piu' vicine per la Marini? Da Roma e' pressing, ambiente PD in fermento. E le opposizioni chiedono il voto
E` rimasta nel palazzo che ospita la sede della Regione nel centro di Perugia la presidente umbra Catiuscia Marini che s...
Leggi
La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia presenta il progetto NEXT 5.14 per contrastare la povertà educativa minorile
Domani, mercoledì 17 aprile, alle 12.00, presso Palazzo Graziani, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia(Co...
Leggi
Lo sgomento dei Frati di Assisi per Notre Dame: "Risorgera' come la Basilica di San Francesco"
"Proviamo sgomento e dolore nel vedere la volta di Notre Dame distrutta dal fuoco. Un`immagine che ricorda quella del cr...
Leggi
Utenti online:      558


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv