Skin ADV

Umbria: acque minerali c'è la legge

Approvata in sede di Consiglio Regionale la nuova legge regionale sulle "norme per la ricerca, la coltivazione e l'utilizzo delle acque minerali, naturali, di sorgente e termali".

E' stata approvata in sede di Assemblea Legislativa dell'Umbria la nuova legge regionale sulle "norme per la ricerca, la coltivazione e l’utilizzo delle acque minerali, naturali, di sorgente e termali" con modifiche ed integrazioni rispetto alla legge del 2008, riformata a seguito di precedenti richieste dell’Autorità garante per la concorrenza e il mercato. Il disegno di legge è stato approvato a maggioranza dai consiglieri presenti e votanti della Seconda Commissione Consiliare presieduta da Valerio Mancini ed è dunque arrivato al voto conclusivo in aula oggi. Il nuovo testo, di 18 articoli tutti approvati per il rilascio delle concessioni, tra le principali novità prevede: una procedura di evidenza pubblica coerente con i principi di base dell’ordinamento comunitario e nazionale. Prevista la rivisitazione dei canoni con un loro aggiornamento che avverrà annualmente sulla base dell’andamento dell’indice Istat; con la nuova legge i canoni verranno aggiornati a 1euro e 20centesimi a metro cubo. Altro aspetto che arricchirà il quadro normativo è la richiesta al concessionario, alla fine del periodo di esercizio, della valutazione sullo stato del bacino, per salvaguardare e tutelare la risorsa. Quando si andrà ad una nuova gara, ciò avverrà sulla base dei dati che scaturiranno a seguito dello svolgimento dell’attività del precedente concessionario che si sviluppa su un periodo di 25 anni. Rispetto a questo testo sono stati presentati in aula gli emendamenti dai consiglieri della minoranza, compatti nel chiedere che gli stessi venissero approvati e coesi nel sostenere che il disegno di legge così redatto corre il rischio di mettere in discussione la legge stessa e di essere oggetto di impugnazione da parte delle comunanze agrarie che ne denunciano la non-costituzionalità. I consiglieri De Luca, Paparelli, Fioroni, Bettarelli nei rispettivi interventi hanno denunciato l'occasione persa del disegno di legge in termini di tutela ambientale, del territorio, di accesso all'acqua, di promozione territoriale. Alle loro richieste si è contrapposta la lunga ed articolata replica del vicepresidente della Regione Roberto Morroni che ha rimarcato il significativo livello di partecipazione dei vari soggetti che ha condotto ad aggiustamenti e limature nel testo ritenute in un complessivo quadro legislativo avanzate e all'avanguardia per l'Umbria. Bocciati tutti gli emendamenti stilati dalla minoranza. Approvati quelli promossi da Morroni, il 5 e 6 che prevedono rispettivamente la possibilità per la regione di concerto con il concessionario di effettuare, a metà della durata della concessione, verifiche quali-quantitative della risorsa e del bacino e la trattazione degli usi civici e il riconoscimento dell'indennità e il ristoro (indennità che deve essere pattuita dalla regione. Qualora non si intervenga ad un punto di intesa, è previsto dal testo il ricorso ad un soggetto terzo estratto a sorte al quale viene affidato il compito di definire l'indennità e la quantità dei ristori).

Perugia
23/03/2021 16:24
Redazione
Oggi visita ufficiale in Umbria del vice ministro delle Infrastrutture e Trasporti Alessandro Morelli
Visita ufficiale questo pomeriggio in Umbria del Viceministro delle infrastrutture e Trasporti, Alessandro Morelli, che ...
Leggi
A Città di Castello lauree in Biblioteca
Città di Castello: laurea on line in Biblioteca per gli studenti al tempo del COVID. L’alternativa sarebbe stata sostene...
Leggi
Lavoratori e sindacati umbri in piazza: la politica ci ascolti e dia risposte
Da Perugia a Terni, da Città di Castello a Orvieto, passando per Castiglione del Lago, Gualdo Tadino, Pantalla, Foligno ...
Leggi
Usl Umbria 1, verifica su recupero vaccinazione domenicale nel punto vaccinale di Perugia
La direzione generale dell`Usl Umbria 1, in merito alle notizie uscite nella stampa in questi giorni sulla vaccinazione ...
Leggi
C.Castello: Coronavirus, ieri quattro guariti e quattro nuovi positivi
“I dati dell’Usl Umbria 1 ci dicono che ieri a Città di Castello abbiamo avuto quattro guariti e quattro nuovi positivi ...
Leggi
Covid: tornano a scendere ricoverati in ospedali Umbria. Registrati altri 14 morti ultimo giorno, 174 nuovi casi
Dopo l`impennata di lunedì, tornano a scendere i ricoverati Covid negli ospedali dell`Umbria, ora 450, 11 in meno di ier...
Leggi
Bartoccini Fortinfissi Perugia: in trasferta a Cuneo in caccia dei quarti di finale contro Novara
Dopo l`ottimo risultato colto sabato pomeriggio al PalaBarton dove la Bartoccini Fortinfissi Perugia si è imposta 3-1 co...
Leggi
Strada dell’Olio Umbria, anche il Comune di Spello pianta l’Olivo della Rinascita
Il Comune di Spello, nell’area antistante la Torre San Severino, domenica ha piantato l’Ulivo della Rinascita un gesto s...
Leggi
Azienda Ospedaliera di Perugia: la pandemia non ferma la procreazione medicalmente assistita
L’attività del Centro di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, situato presso l...
Leggi
Vaccini: in Umbria attese poco meno di 65 mila dosi entro marzo
Sono poco meno di 65 mila le dosi di vaccino anti-Covid attese in Umbria entro la fine di marzo. Lo ha reso noto l` asse...
Leggi
Utenti online:      357


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv