Skin ADV

Le Ultime Notizie
C.Castello: concerto dedicato alle colonne sonore del cinema italianoLa grande musica torna a Città di Castello con Walter Attanasi che domani venerdì 25 settembre alle 21 al Teatro degli Illuminati dirigerà la Bohuslav Martinu Philarmonic Orchestra in un concerto dedicato alle colonne sonore del cinema italiano. Con lui Mauro Maur alla tromba, Francoise De Clossey al pianoforte. Organizzato nell’ambito di Italia Arte Fest e Umbria Music Fest. Nell’ambito della mostra “Sogno e materia”, sabato 26 settembre alle 21 nell’ex Chiesa di Sant’Apollinare si svolgerà un concerto gratuito di Paolo Tofani, chitarrista dell’Area, e a seguire una visita guidata all’esposizione allestita a Palazzo Facchinetti. 24/09/2015 18:17
Spello, protagonista nel weekend a "Mezzogiorno in famiglia" su Rai2Grande attesa a Spello per la sfida tra comuni del weekend a “Mezzogiorno in Famiglia”. La città, infatti, sarà protagonista sabato 26 e domenica 27 settembre del popolare programma televisivo di Rai 2 condotto da Amadeus, Alessia Ventura e Sergio Friscia, dovrà confrontarsi con Amalfi, il comune vincitore della settimana scorsa. Il format della trasmissione in onda in entrambe le giornate dalle ore 11.00 alle 13.00, oltre alla diretta dagli studi televisivi di Roma dove una squadra di giovani spellani gareggerà in divertenti giochi di abilità contro il team del Comune di Amalfi, prevede inoltre dei collegamenti da Spello, precisamente da Piazza Kennedy, registrati nella giornata di ieri. In studio ci saranno inoltre delle prove artistiche di ballo e di canto che saranno valutate con il televoto dal pubblico da casa; le votazioni potranno avvenire da rete fissa digitando il numero 894.433 + numero che identifica Spello (che sarà indicato durante la trasmissione) o inviando un sms contenente il codice di identificazione al numero 478.478.4. Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica, fissa o mobile, è di 5 per ciascuna delle sessioni di voto previste. In caso di vittoria, Spello tornerà in trasmissione il primo weekend di ottobre per affrontare un nuovo comune sfidante e continuare così la corsa per aggiudicarsi il premio finale dello scuolabus.24/09/2015 11:53
Prestigioso riconoscimento per il marchio eugubino Marcello MarianiPrestigioso riconoscimento per uno storico marchio eugubino, Marcello Mariani, presso i padiglioni di Fiera Milano a RHO, nel cuore dell`area Enjoy the Table allestita all`interno degli spazi espositivi di HOMI, la fiera dedicata al settore della tavola e regalo, dove si è svolta la premiazione dei migliori punti vendita di tutto il territorio nazionale che hanno partecipato all’iniziativa “Una vetrina per Expo 2015“. I retailer partecipanti, durante i mesi di Maggio e Giugno ,sono stati chiamati a re-interpretare i temi di Expo Milano 2015 all’interno  dei loro punti vendita e successivamente una giuria composta da esperti del settore ha decretato i vincitori. Il punto vendita Marcello Mariani di Gubbio che ha partecipato a questa iniziativa,é stato selezionato tra i finalisti ed é stato premiato con la menzione speciale "per aver saputo evidenziare l’impatto comunicativo del visual…“. Una partecipazione arricchita anche da un video prodotto in collaborazione con la nostra emittente. Un`esperienza di comunicazione e di valorizzazione della propria professionalità che ha premiato il marchio Marcello Mariani.23/09/2015 18:28
Foligno, tutto e' pronto per la XVII edizione de "I Primi d'Italia"E’ finita l’attesa per la XVII edizione de I Primi d’Italia, a Foligno fino a domenica 27 settembre per un viaggio alla scoperta di stuzzicanti sapori, ricette innovative, esperienze ed emozioni per golosi, gourmet ed appassionati. Una quattro giorni che vuole essere un inno all’italianità e al primo piatto, portata che forse più di ogni altra ci contraddistingue e rappresenta in tutto il mondo. Sarà un inizio davvero stellare quello de I Primi d’Italia 2015; si comincia infatti con la sezione dei Master in Primi Piatti inaugurata per l’occasione dal Due Stelle Michelin Chef Mauro Uliassi del Ristorante "Uliassi" di Senigallia (AN) con "Viaggio tra i primi di Uliassi: sapore, tecnica, territorio e materia” (Auditorium Santa Caterina - ore 10:00-14:00); allo Chef Uliassi anche il prestigioso compito di salire sul palco del Festival (Largo Carducci) per il suo Cooking Show serale delle ore 21:00 by Monograno Felicetti, appena dopo lo show dello Chef Marco Faiella dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Dalle ore 16:00 aprono i battenti anche le cinque mostre-mercato e il circuito de I Villaggi del Gusto che proporrà, a pieno regime e ad orario continuato fino alle 23:00, gli infiniti condimenti e cotture per riso, pasta, polenta, gnocchi, gluten free, formati regionali e speciali, che sapranno deliziare anche i palati più raffinati con il circuito degustazioni a € 3,00 (Villaggio della Pasta, Villaggio della Polenta e Villaggio Gluten Free) e il menu degustativo a € 8,00: Villaggio Primi di Mare, Villaggio Mondo Snello Rovagnati, Villaggio De Cecco Alta Qualità, Villaggio degli Gnocchi fatti a mano, Villaggio del Riso, Villaggio del Tartufo, Villaggio Tipicità locali e Villaggio Felicetti by Uliassi. Inoltre un’area interamente dedicata al dilagante fenomeno dello street food: l`alimentazione da strada tipica delle regioni italiane, la tradizione e la cultura dei cibi take away. Un innovativo appuntamento per aprire la sessione dei Food Experience 2015 ma anche per aprire palato e mente al nuovo concetto dell’alimentazione vegan e alla socialità con Primi Piatti vegani” (Auditorium Santa Caterina ore 19:00) dove gli Chef detenuti del nuovo complesso penitenziario di Capanne potranno mettere in campo tutta la loro esperienza dietro ai fornelli e sensibilizzare il pubblico nei confronti di un inedito universo culinario alternativo. Tra una battuta di cabaret ed una risata, l’esilarante comicità di Pino e gli Anticorpi da Colorado concluderà la prima giornata de I Primi d’Italia 2015, che vedrà il suo inizio ufficiale con il taglio del nastro da parte del neo-eletto presidente di Epta Confcommercio, Aldo Amoni, sul palco del Festival alle ore 18.00 per un momento da tappeto rosso che vedrà anche la premiazione della Presidente Catiuscia Marini per la gestione dei fondi Europei e la presenza dell’Onorevole Giampiero Bocci. 23/09/2015 10:56
In arrivo a Gualdo Tadino oltre 200 camperisti nella tre giorni dei “Giochi de le Porte”Oltre duecento camper “invaderanno” Gualdo Tadino nel prossimo week end di settembre in occasione dei “Giochi de le Porte”. Ad annunciarlo è stato il presidente di “Eventi e Viaggi…In camper” Agostino Caputo, che martedì 22 settembre presso la Sala della Giunta del Municipio comunale ha presentato, insieme al Sindaco Massimiliano Presciutti, una speciale iniziativa rivolta ai camperisti promossa da“Eventi e Viaggi…In camper” in collaborazione con il Comune di Gualdo Tadino, che ha messo a disposizione dell’Associazione aree parcheggio e guide turistiche per scoprire le bellezze della città. “Quella presentata oggi – ha sottolineato il Sindaco Massimiliano Presciutti – è senza dubbio un’iniziativa molto interessante, sia perché il turismo in camper è in crescita sia perché tutte le persone che arriveranno a Gualdo Tadino nei giorni dei “Giochi de le Porte” avranno la possibilità di scoprire le bellezze del nostro territorio. Ringrazio per la collaborazione l’Associazione “Eventi e Viaggi…In camper” che curerà l’accoglienza di tanti turisti provenienti da tutta Italia e consiglierà loro come muoversi nei tre giorni della manifestazione. Si tratta di un appuntamento importante che ha permesso di creare una sinergia tra Amministrazione, Camperisti, Polo Museale e Ristoratori di Gualdo Tadino e che speriamo di ripetere in futuro”. I numerosi camperisti che arriveranno a Gualdo Tadino saranno accolti presso le aree soste cittadine, che saranno dotate di un Infopoint. “Eventi e Viaggi…in camper” curerà l’accoglienza e consegnerà ai turisti l’esclusiva “Tadino Card” raffigurante il Palio di San Michele Arcangelo 2015 che consentirà agli stessi di ottenere agevolazioni e convenzioni legate ai “Giochi de le Porte”. Va ricordato inoltre, che per la giornata dei “Giochi” di domenica 27 settembre è stata accolta dai supermercati la proposta avanzata da parte del Comune di Gualdo Tadino sulle chiusure domenicali. I supermercati della città nel giorno del Palio seguiranno i seguenti orari: Coop chiuso per l’intera giornata (come di consuetudine); Famila ed Eurospin chiusura ore 13.00; Conad chiusura ore 14.00. “Dopo la proposta lanciata poco tempo fa dall`Amministrazione sulle chiusure domenicali dei supermercati – ha detto il Sindaco Presciutti - è questo un primo risultato concreto, che arriva dopo la risposta pervenutaci pochi giorni fa da parte del Dott. Roberto Bisciaio - Direttore Comprensoriale Confesercenti (Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Spello, Torgiano, Valfabbrica, Gualdo Tadino) nella quale l’Associazione ha dato parere favorevole alla nostra proposta. Ora vedremo se la nostra idea verrà presa in considerazione anche da altre realtà”. Al termine della conferenza stampa il presidente di “Eventi e Viaggi…in Camper”, Agostino Caputo ha consegnato una targa ricordo al Sindaco, Massimiliano Presciutti per celebrare Gualdo Tadino come Comune che sostiene il Turismo Itinerante.22/09/2015 18:54
"Conoscere il Sentiero Francescano5": oltre 70 partecipanti da Vallingegno a BiscinaUn percorso di 12 km, attraverso alcuni dei gioielli architettonici più pregevoli del Sentiero Francescano. Da Vallingegno a Biscina, attraverso S.Pietro in Vigneto e Caprignone. Un carosello di visite e di escursioni immersi nella natura delle colline tra Gubbio e Valfabbrica, è quello che ha proposto la nuova tappa di “Conoscere il Sentiero di Francesco” organizzata dall`associazione Maggio Eugubino in collaborazione con la Piccola accoglienza della Diocesi di Gubbio. Oltre 70 i partecipanti alla mattinata domenicale condita anche da un sole ancora estivo che ha reso ancora più gradevole la passeggiata. Partenza dall`abbazia di Vallingegno dove è stato prima il presidente del Maggio Eugubino, Lucio Lupini, a portare il saluto ai presenti ricordando la finalità dell`iniziativa itinerante: quella di permettere a tutti di conoscere il sentiero francescano, da La Verna ad Assisi ma a piccole dosi, con tappe sostenibili e la possibilità di gustare il fascino naturalistico e artistico delle diverse mete. Già a Vallingegno è stato possibile conoscere la bellezza del cortile e della cappella interna, mentre Simone Minelli, responsabile del servizio Piccola Accoglienza ha ricordato gli aneddoti legati all`accoglienza di Francesco, inizialmente ostile rispetto al Poverello, che da Assisi si stava trasferendo a Gubbio dalla famiglia Spadalonga. Poi la comunità di Vallingegno, con il passare degli anni, aveva rivisto la propria opinione su quel giovane dai modi inconsueti, amante della natura come dei poveri, e predicante una umiltà che non tutti riuscivano a comprendere. La passeggiata è proseguita in un percorso Cai che ha lambito il sentiero fino ad inserirsi negli ultimi chilometri prima di S.Pietro in Vigneto, la bellissima pieve gestita fino a 2 mesi fa da padre Basilio Martin, trasferitosi nel frattempo a Vercelli ma capace di ristrutturarla in quasi 20 anni di presenza. Oggi S.Pietro in Vigneto affidata alle cure di un custode, Stefano Giombini, che ha accolto i partecipanti spiegando loro che la struttura è a disposizione di chiunque voglia fare un`esperienza di riflessione, preghiera e contemplazione, lungo il sentiero francescano, anche con possibilità di pernottamento. Il percorso è proseguito proponendo prima l`abbazia di Caprignone, recentemente oggetto anche di un intervento di ripulitura da parte del gruppo di volontari delle 100 ramazze. Quindi si è concluso a Biscina, nell`omonimo Castello, da cui si apre una vista panorama importante, a cavallo tra l`Eugubino e la zona di Valfabbrica. La giornata si è conclusa con un ristoro presso un agriturismo locale, dando appuntamento ad una nuova tappa probabilmente nel mese di novembre.22/09/2015 18:07
All'"Osteria del Re" arrivano i Savoia: visita inattesa a GubbioUn pranzo da re. Si dice in gergo ma la curiosità di giornata, da Gubbio, potrebbe intitolarsi proprio così. Perchè proprio oggi ad ora di pranzo c`è stata una visita inattesa per un ristoratore eugubino, Moreno Brunelli, titolare dell`"Osteria del Re" in Piazza Bosone. A sedersi su uno dei tavoli del suo locale proprio i discendenti di Casa Savoia, Vittorio Emanuele e il figlio Emanuele Filiberto, probabilmente scesi a Gubbio dalla loro residenza estiva di Villa Partucci nei pressi di Umbertide. E una volta nella città di pietra, chissà che non siano rimasti attratti dalla denominazione dell`osteria nel quartiere di S.Martino. Fatto sta che il titolare non ha perso l`occasione per una foto postata su facebook con un simpatico commento: "oggi all`osteria abbiamo servito proprio dei re... Più re di così...".22/09/2015 17:06
Primi d'Italia, da giovedì a domenica Foligno a tutto gustoTorna l’atteso Festival de I Primi d’Italia, che con le sue magiche atmosfere, dal 24 al 27 settembre, veste a festa il centro storico di Foligno, per una quattro giorni di puro gusto, spettacolo e divertimento. Dopo 16 edizioni sfavillanti e partecipate, nel suo XVII anno, I Primi d’Italia conferma il format ed innalza ancora il livello qualitativo, con gli special guests 2015 e i Villaggi del Gusto, con degustazioni continuative a base di pasta, riso, polenta, gnocchi, gluten free, specialità al tartufo, tipicità locali e specialità di mare, ma anche con la novità dei Villaggi stellati dei Due Stelle Michelin Chef Mauro Uliassi del ristorante “Uliassi” di Senigallia e Chef Gennaro Esposito del ristorante “Torre del Saracino” di Napoli rispettivamente nelle taverne dei rioni La Mora e Giotti. I Primi d’Italia, però, non è solo intrattenimento per il palato ma un’esperienza completa con attività e appuntamenti per tutti i gusti e per tutte le età: la “Mezza maratona dei Primi” e altre attività sportive per mantenersi in forma; I Primi d’Italia Junior, lo spazio formato bimbo per imparare i principi della sana alimentazione divertendosi; gli spettacoli gratuiti de I Primi d’Italia show con concerti, cabaret live e momenti di intrattenimento con i grandi personaggi e le loro imperdibili performance. 22/09/2015 11:08
"Alimentiamo lo sport": dopo il mercatino, stasera torneo di calcetto promosso dall'AdeHa preso il via domenica l`evento "Alimentiamo lo sport" settimana di eventi e dibattiti su soprt e salute promosso da Comune e Usl Umbria 1, a Gubbio. Ieri mattina si è svolto il mercatino dei prodotti del territorio “La spesa in Campagna” a Mocaiana con i bimbi delle scuole elementari invitati a toccare con mano la bontà dei prodotti più sani e più buoni, quelli nostrali. Con loro anche la nustriziinista Fabiola Panfili che ha spiegato loro il perchè mangiare bene sia importante per diventare grandi e forti. Stasera ancora eventi con la partita di calcio a Zappacenere con rappresentative ANPIS del`Umbria e delle Marche e, alle 18, con il torneo di calcio a 5 alla palestra del Liceo mazzatinti tra Associazione Diabetici onlus e Diabete OnBoard Perugia. 22/09/2015 08:56
Gubbio: il sindaco Stirati ringrazia la troupe di ‘Don Matteo’ e tutti coloro che hanno collaborato« Abbiamo vissuto un’autentica e intensa emozione nel veder tornare la troupe di ‘Don Matteo’ a girare per le vie e piazze di Gubbio – commenta il sindaco Filippo Mario Stirati – e da parte di tutti, dai principali attori protagonisti Terence Hill e Nino Frassica, alla produzione ‘Lux Vide’ con in testa il bravissimo Corrado Trionfera, ai tecnici il commento è stato unanime: ‘sembra di non essere mai partiti’, tanta è stata la familiarità e l’accoglienza della città intera. E’ chiaro che la nostra volontà e il nostro auspicio è che le prospettive non si fermino qui e siano molto più incoraggianti per il futuro. Abbiamo fiducia di aver gettato basi più che solide per una piena ripresa di collaborazione e anche se non vogliamo e non possiamo pretendere esclusive, la città rivendica con orgoglio di aver tenuto a battesimo la popolare fiction e ha motivo di definirsi la ‘casa’ di ‘Don Matteo’. Senza mezze misure, esprimo la mia piena soddisfazione per il risultato ottenuto, un risultato per il quale ci siamo fortemente impegnati, non facile e non scontato perché andava recuperato un rapporto che altri hanno la responsabilità di aver incrinato e molti sono stati gli sforzi sul piano diplomatico e di relazioni. Con grande generosità, Gubbio ha risposto collaborando e offrendo un apporto decisivo per la riuscita delle scene, studiate appositamente dagli sceneggiatori. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’eccellente risultato, dal personale comunale dei vari settori e uffici, alle strutture ricettive, agli operatori turistici e un ringraziamento particolare va alla ‘Banda Comunale’ e al ‘Gruppo Sbandieratori’ che hanno creato una coreografia di grande impatto visivo e che avremo modo di rivedere quando sarà trasmessa la fiction su Rai Uno. Questo tipo di promozione, e se ne sono resi conto tutti dopo averla persa, ha un valore inestimabile in termini di ricadute, ben lontana anche economicamente da quanto si possa investire a sostegno di un’operazione mediatica. Lo dico rivolgendomi ai detrattori autolesionisti e disfattisti che anziché proporre essi stessi forme di impegno concreto a favore della città, sono specializzati nel demolire slanci ed entusiasmi, anche di fronte al pieno successo degli eventi. E allora rivolgo un appello alla parte della città sana e operosa, affinché la collaborazione sia sempre alta e costruttiva, così come è stato finora. E, in chiusura, confesso di aver rifiutato la proposta della produzione di impersonare ‘me stesso’ nella fiction, per amore della mia città e per non alimentare sciacallaggi fuori luogo e fuori misura. Anche se sono convinto che sarebbe stato un gesto di servizio perché un sindaco che ‘ci mette la faccia’ è un esempio forse da seguire, se non altro in termini di convinzione delle proprie idee e come immagine di orgoglio a livello nazionale. »21/09/2015 18:27
Foligno: tempo di bilanci per il festival Segni BarocchiTempo di bilanci anche per il festival folignate Segni Barocchi. Il suo direttore artistico Massimo Stefanetti, ha tirato le somme della manifestazione che si è conclusa sabato 19 settembre con il concerto dell’Orchestra da Camera di Perugia in collaborazione con la Sagra Musicale Umbra. Un pubblico attento e appassionato ha apprezzato le iniziative proposte e per la decima edizione della ‘Notte Barocca’ si è rinnovato lo straordinario successo delle precedenti edizioni, con spettacoli itineranti e concerti nei musei ma anche incontri e visite guidate, mostrando la città in tutta la sua bellezza. Auspichiamo che si apra già dal prossimo mese di ottobre un approfondito dibattito – ha concluso Stefanetti - per individuare soggetti, strumenti e progetti finalizzati anche a valorizzare i segni barocchi della Città di Foligno, dentro e fuori le mura”. 21/09/2015 18:18
Gubbio: successo per il 10° Raduno di Ufficiali in Congedo della scuola ‘Orsi Ferrari’ di CasertaDopo le maggiori città italiane, anche Gubbio ha ospitato sabato 19 e domenica 20 settembre, il 10° Raduno di Ufficiali in Congedo del 70° Corso A.U.C. (Allievo Ufficiale di Complemento), tenutosi nel 1973 alla scuola ufficiali Ferrari Orsi di Caserta. Tutti gli ufficiali dell’Esercito che presero parte alla scuola, svolsero servizio di prima nomina in varie caserme italiane nelle diverse specialità: dai Bersaglieri ai Carristi, dai Lagunari ai Cavalieri passando per Meccanizzati e Carabinieri. Molti di loro oggi sono colonnelli con ruolo di comando e generali con incarichi di alta responsabilità. Il gruppo di oltre 120 persone, ha soggiornato e visitato Gubbio, ammirando le bellezze della città ed esprimendo parole di apprezzamento per l’accoglienza e la qualità dei servizi. « E’ stata una grande emozione ritrovarci a Gubbio – spiega Ivo Lucci, anch’egli ufficiale del 70° Corso AUC – siamo ancora molto uniti anche se ognuno ha preso strade diverse. Molti di loro oggi sono colonnelli con ruolo di comando e generali con incarichi di alta responsabilità. Per spiegare – prosegue Lucci - la qualifica AUC era assegnata a chi durante la leva obbligatoria frequentava il corso della durata di 5 mesi per diventare ufficiale di complemento, al termine del quale si prendeva il grado di sottotenente e si svolgevano 12 mesi di servizio come ufficiale di complemento. Con la sospensione della leva obbligatoria, questa categoria non esiste più ed è stata eliminata anche la categoria degli ufficiali di complemento. Coloro che sono ancora in servizio, sono transitati nel ruolo speciale (RS) degli ufficiali tramite apposito concorso, a differenza degli ufficiali che frequentano i 5 anni di accademia militare ed appartengono al ruolo normale (RN)». 21/09/2015 18:09
Il comune di Spello protagonista alla trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia”Mercoledì 23 settembre tutti in Piazza Kennedy per assistere a partire dalle ore 9 alle riprese dei collegamenti della nota trasmissione televisiva di RAI 2 “Mezzogiorno in Famiglia” che sabato 26 e domenica 27 settembre vedrà Spello tra i protagonisti della “Gara dei comuni”. Condotta da Amadeus, Alessia Ventura e Sergio Friscia, la popolare trasmissione anche in questa edizione torna con sfide tra comuni d’Italia con divertenti giochi basati sulla cultura, sulla forza, sull’abilità e anche sulla fortuna per vincere, nell’ultima puntata, uno scuolabus. Il gioco prevede inoltre esposizioni di artigianato tipico, collezionismo, gastronomia, spettacoli musicali e balli locali. Il pubblico, attraverso la trasmissione conoscerà la città con le sue tradizioni, la sua storia e la sua cultura, ammirando in diretta i luoghi e i monumenti più significativi. E Spello dovrà confrontarsi con Amalfi, la città vincitrice dalla puntata di domenica scorsa. Per le registrazioni di mercoledì 23, dalla prima mattinata la troupe RAI sarà in Piazza Kennedy, per effettuare le riprese dei collegamenti che andranno in onda sabato e domenica della prossima settimana dalle ore 11.00 alle 13.00. La cittadinanza è invitata a partecipare.21/09/2015 12:19
Foligno. Quintana, al Giotti un' "amara" RivincitaUn gesto che i quintanari non avrebbero mai voluto vedere al Campo de il giochi, condannato dai medesimi popolani del Giotti tra i quali e` avvenuto: la Quintana di sabato sera sarà ricordata per lo spregevole gesto del lancio di una lattina contro il cavaliere del Rione Croce Bianca Daniele Scarponi. Il portacolori della contrada di via Butaroni in seconda tornata aveva appena abbattuto una bandierina in curva piscina e mancato un anello quando, passando davanti ai popolani del Giotti, si è visto arrivare contro l`oggetto, lanciato da uno sconosciuto. Per la cronaca, la vittoria andrà proprio al Giotti (da sempre rivale storico del Croce Bianca) che con Massimo Gubbini conquista la doppietta dopo la vittoria di giugno; ma i suoi popolani hanno deciso di non esultare in campo ne` di festeggiare l`ingresso del drappo al rione. Subito dopo l`accaduto nella gradinata dei popolani si sono verificati attimi di tensione. Il priore giottino Marco Terzarede si è recato tra i crocebianchini per porgere personalmente le proprie scuse ai rionali, un gesto di grande significato dopo quanto accaduto. La gara, interrotta per venti minuti, e poi ripartita segna una delle peggiori pagine della Giostra folignate della quale l`eco continua sui social network.. Eppure la gara era cominciata in modo strabiliante. Dei dieci binomi in prima tornata se ne erano qualificati ben nove di cui sette sul tempo di 54 secondi; ad uscire subito il Cassero, reo di aver abbattuto una bandierina sulla curva piscina. In seconda tornata fuori l`Ammanniti che ha mancato il secondo e terzo anello; out anche il rione La Mora che ha mancato il secondo anello e poi -come già detto- il Croce Bianca che ha fatto cadere una bandierina prima mancando un anello poi. Anche il rione Spada, protagonista di un`ottima prima tornata ha lasciato la gara dopo aver perso il terzo anello. Il rione Badia, digiuno di vittorie da anni arriva in terza tornata e i suoi ci credono davvero ma abbandonano ben presto il sogno di fregiarsi del Palio quando il loro portacolori manca il terzo anello. Restano in gara Pugilli, Contrastanga, Morlupo e Giotti: tra gli ultimi due la spunta, per un soffio (solo tre centesimi di secondo) il cavaliere biancoceleste Gubbini. Amaro in bocca per i quintanari del Morlupo che vedono sfumare il sogno della vittoria che di nuovo sfugge al loro cavaliere Lorenzo Paci, secondo classificato e sempre alle spalle del Giotti, anche a giugno 2015.20/09/2015 14:06
Torna domani "Conoscere il Sentiero Francescano": da Vallingegno a BiscinaTorna domani domenica prossima 20 settembre l`appuntamento con l`iniziativa culturale "Conoscere il Sentiero Francescano" promossa dal "Maggio Eugubino" e dalla "Piccola accoglienza" della Diocesi per incentivare la conoscenza dei luoghi legati alla presenza del Poverello nel territorio: l`itinerario di domenica prossima (12 km) da dall`abbazia di Vallingegno (nella foto) fino a Biscina, passando per la pieve di S.Pietro in Vigneto e quindi per Caprignone. Tutti luoghi di grande interesse artistico e legati al passaggio di Francesco lungo il tratto Gubbio-Assisi. L`appuntamento per i partecipanti è alle ore 8 alla chiesa della Vittorina da dove avverrà il trasferimento via navetta fino a Vallingegno. Alle 13 è previsto l`arrivo a Biscina, il rilascio delle credenziali del Pellegrino e quindi un momento di ristoro prima di rientrare a Gubbio. 19/09/2015 11:50
"Umbria, lasciati sorprendere!": la campagna del Gal si amplia a tutta la regioneSi è tenuta ieri, presso la sala Salvatore Fiume di Palazzo Donini, sede della Giunta regionale dell`Umbria, la conferenza stampa di presentazione delle risultanze e dei propositi futuri del piano di promozione territoriale del GAL Alta Umbria. E` stata una buona occasione per analizzare il percorso fanno finora in merito alle tre principali azioni di promozione territoriale, oltre a quelle specifiche di ogni singolo evento o eccellenza, poste in essere dal GAL Alta Umbria: Social Media Marketing Territoriale, promozione presso lo Scalo Aeroportuale dell`Umbria e promozione in RAI. "I buoni risultati conseguiti con la campagna di social media marketing, l`apprezzamento dei passeggeri per la campagna presso l`Aeroporto "San Francesco d`Assisi" di Perugia e il successo degli spots trasmessi nelle reti televisive nazionali, ci inducono a continuare un percorso impegnativo ma necessario - ha dichiarato il presidente del Gal Alta Umbria, Mariano Tirimagni - E` nostra intenzione proseguire sulla strada intrapresa a valere sulla prossima programmazione di sviluppo locale, proponendo agli altri territori regionali maggiori sinergie e collaborazioni". Un`intenzione che vedrà immediati riscontri con l`accordo raggiunto dai GAL dell`Umbria per realizzare una prossima campagna promozionale sui canali televisivi pubblici nazionali, interessante contenuti dell`intero territorio regionale. Mantenendo il brand e il format di "Umbria, Lasciati sorprendere!" saranno realizzati infatti nuovi spots, con il coordinamento del GAL Alta Umbria, grazie alle risorse derivanti da risparmi realizzati a valere sull`attuale programmazione. La campagna diventa così il nuovo brand promozionale della nostra regione sul mercato internazionale.19/09/2015 09:27
I primi ciak di "Don Matteo" a Gubbio: tra sorrisi, brindisi e qualche nota stonataGià alle 8.30 la troupe era in piazza Grande per una scena simbolo, una partita a scacchi tra Don Matteo e il maresciallo Cecchini girata con tanto di drone, dall`alto. Terence Hill e Nino Frassica sono tornati a Gubbio per due giorni di riprese sotto la guida della regista Claudia Corsera. E non poteva mancare una scena in Piazza San Giovanni, di fronte alla chiesa ormai simbolo della sede parrocchiale del prete detective, nonostante la nuova ambientazione spoletina. Ancora oggi centinaia di turisti chiedono dove sia "la chiesa di Don Matteo". Don Matteo ed il maresciallo in piazza pronti ad entrare in un locale per girare anche in interno, e poi il trasferimento della troupe in piazza 40 Martiri già dal primo pomeriggio. Tanti i curiosi ed i fan che hanno atteso ore, sotto un anomalo sole settembrino, per una foto del loro beniamino, nel primo giorno di ritorno nella città che ha dato "i natali" ad una delle produzioni di maggiore successo di mamma Rai, arrivata alla decima edizione. Peccato che la produzione, a differenza di quanto accadeva in passato, non abbia permesso nemmeno uno scatto amatoriale, da dietro le transenne. "Altri tempi" ha commentato qualcuno. Problemi anche per le telecamere di Trg, nonostante una richiesta formale di autorizzazione alle immagini: a cui nessuno ha per altro risposto. Stamattina invece gli eugubini saranno ben accetti (o meglio, serviranno) invitati, a titolo puramente gratuito, in piazza Grande per fare da corollario alla scena dell`accoglienza a Don Matteo. Per l`occasione viene chiesto ai residenti di via dei Consoli di lasciare libera la strada dalle proprie auto, dalle 15 alle 20. Ieri sera alle 19 la produzione e gli attori hanno incontrato la stampa, il tutto alla presenza dell`amministrazione comunale con il sindaco Stirati che continua a sottolineare come si sia mantenuto fede ad un impegno preso durante la campagna elettorale. Terence Hill ha salutato, ha brindato con il primo cittadino. Peccato, anche qui, che abbia declinato l`invito ad una battuta o semplice intervista per una leggera indisposizione. Molto più loquaci Natalina (Nathalie Guetta) e Pippo (Francesco Scali), che insieme ad una delle new entry, Albert Gil, hanno salutato i presenti. "E` come se per due anni avessi avuto l`amante e oggi sono tornata da mio marito" ha detto sorridente Nathalie Guetta, che ha ricordato in particolare la prima volta che ha assistito alla Festa dei Ceri proprio mentre girava una memorabile scena con Insinna e Terence Hill da una delle finestre di Palazzo Pretorio (era il 1999). "Siamo tornati a casa, siamo tornati in famiglia" ha aggiunto Francesco Scali, "e il calore degli eugubini si è già avvertito oggi con la prima scena a San Giovanni". "Don Matteo", insomma, è tornato a Gubbio e la speranza vera - neanche nascosta dal primo cittadino - è di trattare un`edizione n.11 proprio nella città che ha dato i natali al personaggio tanto amato dal pubblico. «E’ un momento significativo – ha detto Stirati – e credo un momento di ritrovata, costruttiva serenità in una vicenda che ha visto la città perdere molto. Ora dobbiamo guardare al futuro, in questa come in altre situazioni, per recuperare il tempo perduto. La città ha tutte le carte in regola per fare molto » Per ora l`operazione è costata 80 mila euro a carico di Comune (35.000) e Regione (45.000), spese per aiutare la Lux Vide a sostenere lo spostamento dei set da Spoleto a Gubbio. "Una cifra su cui è stato detto molto - ha commentato Stirati - ma che se si pensa a quanto costi uno spot in Rai in prima serata, è decisamente appetibile. Sarebbe stato un peccato rinunciare a questa opportunità per 35.000 euro" ha dichiarato ai microfoni di TRG.19/09/2015 08:32
Montefalco: si alza sipario su Enologica2015A Montefalco si è alzato il sipario su Enologica2015, con l’apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco, che si protenderà per l’intera durata dell’evento fino a domenica 20 settembre. Inaugurazione che stamani, presso il Complesso di Sant’Agostino, è stata preceduta dal consueto taglio del nastro alla presenza del sindaco di Montefalco Donatella Tesei, affiancata dal sindaco di Nerviano Enrico Cozzi (città situata a nord ovest di Milano e gemellata con Montefalco), e del presidente del Consorzio Tutela Vini di Montefalco Amilcare Pambuffetti. “Il 2015 sarà un anno da ricordare – ha affermato Pambuffetti –, le condizioni climatiche che hanno favorito la nostra vendemmia e il turismo in crescita ci sta dando grandi soddisfazioni ma sappiamo bene che ci attende ancora un lavoro collettivo per migliorare il territorio nel suo complesso e per allargare ancora di più i nostri orizzonti”. Ed il tema di quest’anno di Enologica “Mondo Sagrantino”, come ha poi ricordato lo stesso presidente del Consorzio, “non è stato scelto a caso”. “Il mondo del Sagrantino – ha detto il sindaco di Montefalco – è una eccellenza regionale e patrimonio oltre che di Montefalco anche di tutti i comuni della denominazione”. Ad avviare l’edizione 2015 di Enologica erano presenti infatti anche il sindaco di Massa Martana Maria Pia Bruscolotti (presidente dell’Unione dei Comuni Terre dell’Olio e del Sagrantino), il sindaco di Torgiano Marcello Nasini, il sindaco di Giano dell’Umbria Marcello Bioli, il vicesindaco di Gualdo Cattaneo Elisa Benvenuta, oltre al consigliere regionale Marco Squarta, che ha portato il saluto dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. Insieme a Tesei, gli altri sindaci hanno poi consegnato gli attestati di partecipazione alle 27 cantine produttrici presenti al Banco, ringraziate dal sindaco di Montefalco “perché fanno squadra e perché lavorano alla promozione integrata del territorio”. 18/09/2015 16:17
"Tex d'autore" a Tiferno Comics 2015 a Citta' di Castello Tex d`autore e` il tema di Tiferno Comics 2015, mostra del fumetto che apre domani pomeriggio a Citta` di Castello e sara` visitabile fino al 18 ottobre prossimo. Il direttore artistico e` Vincenzo Mollica. Nella mostra si potra` ammirare il celebre ranger-capo indiano nei disegni dei numerosi e diversi interpreti che nel tempo si sono cimentati con il fumetto italiano piu` popolare di sempre. A partire ovviamente dal suo creatore, Aurelio Galleppini in arte Galep. Tra loro anche Laura Zuccheri, l`unica donna che abbia infranto lo scenario tutto maschile dei disegnatori di Tex. In tutto saranno esposte al Quadrilatero presso Palazzo Bufalini 500 disegni originali di una cinquantina di autori. Una sezione della mostra sara` dedicata a Magnus ed al suo "Texone", inclusi i disegni preparatori. Il materiale sara` pubblicato in un catalogo distribuito a livello nazionale. Una parte dell`esposizione comprendera` le visioni di alcuni artisti che hanno voluto rappresentare a loro modo la figura dell`eroe del West. Ci saranno anche opere inedite. Il tutto, con una particolare scenografia western ed un Tex in grandezza naturale e in 3D, realizzato in plastica da una azienda specializzata locale. Per la mostra, la scelta di Tex, che fa seguito a "Sorella Marilyn" cui fu dedicata la scorsa edizione, e` un ritorno alle origini, perche` proprio con Tex la manifestazione era cominciata nel 2003. Tra gli eventi collaterali quello piu` atteso dai collezionisti e` la mostra mercato che si terra` il 10 e 11 ottobre in piazza Matteotti, ed in quella occasione saranno presentati i corsi di disegno manga che si svolgeranno in novembre nel Museo della tela umbra.18/09/2015 16:03
Albero di Gubbio: iniziato il "toto-Nobel", chi sara' l'ospite d'onore il prossimo 7 dicembre?Le agenzie turistiche stanno già organizzando i pacchetti per il ponte dell`8 dicembre a Gubbio: qualche giorno nella città di pietra anche per seguire la cerimonia di accensione dell`albero di Natale più grande del mondo. Ecco perchè, fanno sapere gli operatori della ricettività cittadina, già le agenzie stanno telefonando per conoscere il nome del personaggio che avrà il piacere e l`onore di schiacciare il pulsante della luminaria. Il nome è ancora sotto embargo anche se ieri il presidente degli alberaioli ha anticipato ai nostri microfoni che si potrebbe trattare di un premio Nobel per la Pace. Dopo papa Benedetto 16esimo, dopo Papa Francesco, dopo il presidente della Repubblica Napolitano era difficile mantenere alto il tiro ed invece sembra che anche questa volta gli alberaioli ci siano riusciti. Dunque un premio Nobel per la Pace. Ma chi? Inutile dire che dopo le parole di Lucio Costantini al Trg sera è iniziato una sorta di toto-Nobel. La lista in teoria è lunghissima. Ma volendoci divertire un po` qualche nome potremmo provare ad abbozzarlo. Come? Partendo da quello che potrebbere essere stati gli agganci per gli eugubini al mondo del Nobel per la Pace. Ad esempio con uno dei presidenti del segretariato del Nobel per la Pace, Walter Veltroni, che da queste parti qualche legame politico ha mantenuto – si pensi che è stato eletto nel 1992 con l`allora Pds proprio nel collegio eugubino, e ha nel tifernate Walter Verini un suo referente sul comprensorio. Oppure un certo Enzo Cursio presente a Gubbio nel Luglio scorso ospite, come relatore, di uno dei convegni promossi dal Festival "Terracomunica" del direttore artistico Paolo Tosti. Cursio si occupa da anni di rapporti internazionali, è amico personale del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama (premio Nobel 2009), e vice presidente del segretariato dei Nobel per la Pace. Fare due più due ci sembra, se non ovvio, almeno presumibile. Se dunque fosse stata la visita a Gubbio di Cursio a dare l`input, piuttosto che un interessamento dell`ex ministro Veltroni, potremmo provare a fare qualche nome: da escludere l`unico Premio Nobel per la Pace italiano, Ernesto Teodoro Moneta, nel lontano 1907, ci si può concentrare su alcuni decisamente più recenti. A partire dall`ultima, la pakistana Malala Yousafai, premiata nel 2014 per la lotta a favore dell`istruzione dei minori e delle donne nel suo Paese e nel mondo islamico. Oppure alla 36enne giornalista, attivista yemenita Tawakkul Karman. Nel 2011 ha ricevuto assieme alle liberiane Ellen Johnson Sirlea e Leymah Gbowee il Premio Nobel per la pace "per la loro battaglia non violenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell`opera di costruzione della pace". Dal 2005 è leader del Movimento Giornaliste senza catene. Papabile anche Shirin Ebadi, avvocato e pacifista iraniana, Premio Nobel nel 2003, prima iraniana e la prima donna musulmana a ottenere questo riconoscimento Ed ancora, molto vicina ad Enzo Cursio anche Betty Williams Nobel nel 1976 per il suo ruolo di cofondatrice della Community of Peace People, un`organizzazione che si batteva per una soluzione pacifica della questione dell`Irlanda del Nord. Con lei il premio venne assegnato anche all`amica e collega di battaglie pacifiste Mairead Maguire. Jody Williams poi è un`insegnante e pacifista statunitense, fondatrice della Campagna Internazionale per il Bando delle Mine Antiuomo e insignita del Premio Nobel per la pace nel 1997. Da non escludere infine l`ipotesi di una associazione, come l`Onu – premiata nel 2005 – o "Medici senza frontiere" – insignita del premio nel 1999 “in riconoscimento del lavoro umanitario pioneristico dell`organizzazione in diversi continenti” Per la cronaca c`è da dire che anche con il Dalai Lama, oltre che con il presidente Obama, Enzo Cursio ha rapporti stretti. Dunque tante ipotesi suggestive. Non resta che attendere l`ufficializzazione del comitato alberaioli.18/09/2015 09:18
Gubbio, attesa per il primo ciak del nuovo "Don Matteo" in piazza San GiovanniNon ci sarà Belen Rodriguez ma questo non frena l`attesa per il ritorno a Gubbio di "Don Matteo". Da questa mattina a San Giovanni, la "casa" del prete detective per oltre 10 anni, torna il ciak della popolare fiction che aveva salutato Gubbio nel 2013 e che, grazie all`intermediazione e all`intervento dell`amministrazione Stirati, è tornata all`originaria location. Il sindaco di Gubbio lo ha sempre dichiarato: tanto lavoro è stato fatto sulla Lux Vide per riavere a Gubbio “Don Matteo” ed ora non manca la soddisfazione per aver mantenuto fede ad un impegno preso con la città. Da questa mattina dunque la troupe inizierà una tre-giorni per girare le scene in esterno di una puntata fatta di 2 episodi della decima stagione che andrà in onda sulla rete ammiraglia dall`autunno. In particolare domattina sarà girata una scena, con tanto di banda comunale e sbandieratori, che potrà coinvolgere tutti coloro che saranno presenti in piazza, proprio per inscenare un benvenuto al prete detective. Inutile ricordare le polemiche seguite alla decisione della produzione, nel 2013, di trasferirsi a Spoleto, vissuta come una sorta di tradimento verso l`accoglienza storica degli eugubini e come uno stravolgimento inaccettabile della trama. La motivazione era stata ricondotta all`aspetto economico: Spoleto più vicina a Roma comportava meno costi e poi pesavano gli aiuti del circuito ricettivo e commerciale spoletino e da parte della stessa Regione dell`Umbria. La controproposta di Gubbio, allora forse tardiva, risultò inutile a dimostrare che i giochi erano stati già fatti quando ancora i sopralluoghi dei tecnici venivano realizzati negli storici scorci della città di pietra. Da capire ora come questo ritorno a Gubbio della fiction potrebbe avere delle ulteriori ricadute. La speranza è che in una ipotetica serie numero 10 possa esserci anche un ritorno in pianta stabile. Nel frattempo si girerà la puntata finale della nona serie e in queste ore si conosce il costo dell`operazione, con una cifra non irrilevante se si pensa al tempo effettivo che la troupe trascorrerà a Gubbio, tre giorni. Saranno 80 mila gli euro necessari per “i maggiori costi dovuti allo spostamento della troupe da Spoleto” così recita la delibera della giunta comunale dell`11 settembre pubblicata ieri. La Regione dell`Umbria, si legge ancora, si farà carico di 45 mila euro, 35 mila euro saranno a carico dal Comune. Inoltre saranno a carico dall`Amministrazione una serie di attività di supporto logistico necessarie alle riprese e che non comporteranno oneri aggiuntivi. Nel dettaglio: reperimento delle camere per 2 notti in B&B per troupe e attori, organizzazione del pranzo sul set tramite un catering per 80 persone, l`organizzazione dell`esibizione degli sbandieratori e della banda comunale. Ed ancora, l`amministrazione deve prevedere di tenere a disposizione una pattuglia dei vigili, reperire un drone per le riprese, mettere a disposizione le sale a piano terra di palazzo Pretorio e prevedere lo spostamento, con Umbria mobilità, delle fermate dell`autobus urbani. La mobilitazione dunque è appena cominciata. E da questa mattina primo ciak in piazza San Giovanni, domani tutti a Piazza Grande. Anche senza Belen.18/09/2015 08:50
Gubbio: stasera Torneo di Burraco alla Biblioteca SperellianaNuovo appuntamento per gli appassionati di burraco a Gubbio: stasera venerdì sera 18 settembre alle ore 21 torna il Torneo di Burraco a coppie nella suggestiva location della Biblioteca Sperelliana su iniziativa dell`associazione Sotto il Campanone, diretta da Annamaria Girlanda, con la collaborazione della Biblioteca stessa. Il ricavato della serata sarà devoluto ad attività della Biblioteca tese a favorire la lettura.18/09/2015 08:06
"Ad accendere l'Albero sara' un Nobel per la Pace": a Trg l'anticipazione del presidente degli Alberaioli"Ad accendere l`Albero di Natale più grande del mondo di Gubbio, sara` un premio Nobel per la Pace": non ha detto nome e cognome ma ha decisamente rivelato un`anticipazione importante nel corso del Trg sera di ieri il presidente degli Alberaioli, Lucio Costantini ospite del tg. "Dopo aver avuto l`onore di ospitare due Pontefici (Benedetto XVI nel 2011 e Papa Francesco nel 2014) e un Capo dello Stato (Napolitano nel 2012) era difficile poter individuare un`altra figura di straordinario rilievo. Da tempo siamo lavorando su questa ipotesi e posso dire che ci siamo quasi. Sarà un premio Nobel per la Pace ad accendere il nostro Albero il prossimo 7 dicembre". L`intervista a TRG di Costantini, ospiti del direttore Giacomo Marinelli Andreoli, e` partita dall`attualita: proprio domenica scorsa infatti sono ripresi i preparativi da parte degli Alberaioli con una bella novità: "Abbiamo avuto tre nuovi ingressi -ha confidato Costantini - tre giovani che sono un`ulteriore iniezione di speranza per il futuro è per la continuità di questa opera". Altra novita` degli ultimi giorni arriva dal restyling del sito internet www.alberodigubbio.com: "Con lo studio Venerucci abbiamo voluto dare una nuova impronta al nostro sito - ha precisato Costantini - anche sulla scorta delle crescenti richieste di informazioni da parte di agenzie di viaggio che preparano pacchetti per il Natale a Gubbio, sia da parte delle comunità di eugubini e umbri nel mondo". E novità nella Novita e` la sezione "Adotta una luce": "Si tratta di un`iniziativa che vuole ampliare la condivisione del nostro lavoro con il maggior numero di eugubini o appassionati dell`albero. Ognuno può adottare una luce dell`albero per un anno, con un piccolo contributo che servirà a garantire il consumo di luce per il periodo inerente l`anno per il quale si richiede l`adozione, dedicando quella luce ad un proprio caro, un figlio, un congiunto, un amico. Speriamo che siano in tanti a rispondere positivamente a questa opportunità".16/09/2015 20:40
Gubbio: la città si prepara ad accogliere "Don Matteo"In occasione del ritorno in città di “Don Matteo” il sindaco Filippo Mario Stirati invita gli eugubini ad essere presenti numerosi proprio durante le riprese di sabato mattina in piazza Grande, dove ci sarà anche la Banda Comunale e il Gruppo Sbandieratori. « Gli sceneggiatori, nello scrivere la scaletta, hanno pensato proprio ad una grande festa di ‘bentornato’ – afferma il sindaco – e noi dobbiamo far sentire tutta la nostra vicinanza e partecipazione, che non sarà solo ‘fiction’! ». Continuano ad essere trasmesse in Rai le repliche delle puntate dalla prima all’ottava edizione, nonché le repliche all’estero con grandi ricadute d’immagine, perché di fatto la serie continua ad essere associata storicamente alla Città dei Ceri, anche dopo il cambiamento della location principale. 16/09/2015 16:39
Malika Ayane aprirà la stagione al Lyrick di AssisiMalika Ayane aprira` il 29 ottobre ad Assisi la stagione concertistica dell`Associazione umbra della canzone e della musica d`autore. La vincitrice del Premio della critica al sessantacinquesimo Festival di Sanremo e del Disco d`oro per il brano "Adesso e qui (Nostalgico presente)" tratto dall`ultimo album "Naif" (edito da Sugar Music) si esibira` al teatro Lyrick per l`unica data umbra del suo tour teatrale. Saranno proprio i brani del piu` recente lavoro discografico della Ayane, scritto e registrato tra Milano, Parigi e Berlino, i protagonisti del live che terra` a battesimo la nuova stagione. Accompagnata da una super band di undici musicisti, Malika Ayane portera` in scena le novita` di "Naif" insieme alle sue canzoni piu` popolari, ma vengono annunciate anche alcune sorprese, frutto di una personale rivisitazione del l`interprete.16/09/2015 15:57
Primo bilancio campagna promozionale “Umbria, lasciati sorprendere!”Da un mezzo di comunicazione tradizionale e generalista come la televisione agli “ambienti digitali” dei social media e del web, passando per l’aeroporto regionale “San Francesco d’Assisi”. E’ una campagna di promozione del territorio molto articolata quella studiata e messa in campo negli ultimi mesi dal Gruppo di azione locale Alta Umbria. Un primo bilancio delle attività coordinate dal Gal, presieduto da Mariano Tirimagni, sarà oggetto di una conferenza stampa che si terrà il 18 settembre alle ore 11, presso la Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia. Saranno presenti lo stesso presidente del Gal Alta Umbria, Mariano Tirimagni, il direttore del soggetto intermediario, Matteo Montanari, l’assessore regionale alle Politiche agricole, Fernanda Cecchini, il capo-progetto della campagna Alta Umbria Web 2.0, Andrea Maulini, il community manager dello stesso progetto, Cino Wang, il regista degli spot tv trasmessi dai canali Rai, Claudio Sannipoli, e il coordinatore di produzione della campagna tv “Umbria, lasciati sorprendere!”, Daniele Morini. I progetti delle varie campagne promozionali hanno puntato a rappresentare luoghi, eventi, tradizioni, capolavori e tipicità di tutti e quindici i Comuni dell`Alta Umbria: oltre a Città di Castello e Gubbio, ci sono Citerna, Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Pietralunga, San Giustino, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Umbertide e Valfabbrica. Ma nessun “confine” territoriale di fatto è stato marcato e l’Alta Umbria è diventata testimonial e occasione di promozione dell’intera regione.16/09/2015 15:29
‘Don Matteo’ torna a girare a Gubbio e la città si prepara a festeggiare i suoi beniaminiDopo la visita nei giorni del sindaco Filippo Mario Stirati accompagnato dall’assessore Augusto Ancillotti al set della fiction di ‘Don Matteo’ negli studi di Roma in località Formello, si annuncia ufficialmente l’arrivo della troupe pronta a girare nuove scene nel cuore di Gubbio. Da giovedì 17 a sabato 19 settembre si sentirà il fatidico ‘ciak azione’ che sarà pronunciato dalla regista Claudia Corsera, a dirigere Terence Hill e Nino Frassica. «E’ un momento significativo – commenta Stirati – e credo un momento di ritrovata, costruttiva serenità in una vicenda che ha visto la città perdere molto. Ora dobbiamo guardare al futuro, in questa come in altre situazioni, per recuperare il tempo perduto. La città ha tutte le carte in regola per fare molto ».15/09/2015 17:12
Bilanci e successi per l’intensa attività della banda comunale di GubbioFervono le attività e gli impegni della Banda Comunale, con un programma fitto di appuntamenti per il mese di settembre. Il 2 la formazione eugubina ha avuto l`onore di aprire la XXVIII edizione della Rassegna bandistica di Umbertide; il 6 ha onorato l`ormai tradizionale impegno in occasione della processione religiosa nella frazione eugubina di S. Marco. L`11 settembre, poi, si è esibita in doppio appuntamento: nel pomeriggio, con il concerto insieme alla corale Cantores Beati Ubaldi presso i nuovi spazi esterni della Basilica di S. Ubaldo in occasione della ricorrenza della Traslazione; la sera, con il Concerto propiziatorio del Palio nel Duomo di Sansepolcro nell`ambito di un gemellaggio inaugurato due anni fa che vede impegnate, per il tramite delle rispettive Società Balestrieri, le rappresentanze bandistiche delle due Città che si sfidano nel Palio della Balestra. Infine sabato 19 settembre la Banda è chiamata a partecipare alle riprese di "Don Matteo", contribuendo così ad una doppia festa perché l’occasione consentirà di suonare brani per salutare il ritorno dei beniamini della fiction. In ogni occasione la Banda, sotto la direzione del Maestro Nolito Bambini, si è distinta per un`accresciuta competenza musicale, per un organico davvero notevole e per un repertorio che sa alternare mirabilmente musiche classiche a brani contemporanei. Grandi apprezzamenti le sono stati tributati in tutte le date, soprattutto a Sansepolcro, dove il Sindaco ha salutato con stima e riconoscenza la Banda e per suo tramite l`intera Città eugubina. La Banda Comunale di Gubbio in breve tempo ha saputo conquistare la stima e l`affetto degli eugubini e portare con successo la bandiera della Città in giro per l`Italia e l`Europa. Tutto questo, è bene ricordarlo, grazie all`impegno gratuito, infaticabile e preziosissimo di tanti bandisti, impegnati costantemente nelle prove presso la sede sociale, ed è quindi ad essi che va il più sincero ringraziamento di tutto il Consiglio della Banda e di tutta la Città.15/09/2015 15:46
Umbertide: calato il sipario sulla Fratta dell'800Ha chiuso i battenti l`edizione 2015 della Fratta dell`800. Per quattro giorni il centro storico di Umbertide è stato animato da spettacoli, concerti, balletti, numeri circensi e di magia che hanno divertito grandi e piccini. Le piazze hanno infatti ospitato una lunga serie di eventi, dalla magia del Mago Kenzo agli acrobati e clown del circo Bianconiglio e del circo arena dei Fratelli Pettè, dalle improvvisazioni teatrali del Caffè degli artisti alla mostra di costumi ottocenteschi del Museo Santa Croce, passando per balletti, laboratori per bambini, danza aerea e danza popolare. Protagoniste della festa le immancabili taverne ed osterie che per quattro giorni hanno proposto i piatti tipici della cucina contadina e che si sono sfidate negli antichi giochi popolari e che hanno visto trionfare l`Osteria dei briganti nel tiro alla fune femminile e nella maratona e l`Osteria del Mattatoio nel calcio a 5 “a purtine”, premiati ieri sera in piazza Matteotti. La serata è poi continuata con la cerimonia di chiusura in piazza del Mercato, aperta dalle suggestive macchine del fuoco dell` “Accademia creativa” con uno spettacolo ispirato alla “Tempesta” di Shakespeare e proseguita con il messaggio di pace e fratellanza lanciato dai bambini che hanno fatto volare in cielo tanti palloncini rossi, bianchi e verdi, tributando così il loro personale saluto all`Italia. Come al solito anche a quest`edizione della festa non è mancata la goliardia con i briganti che, nella notte tra sabato e domenica, sono tornati a “colpire”, mettendo a soqquadro il centro storico di Fratta che, per l`occasione è diventata “Expo – lo sbaracco dei briganti”, facendo il verso all`esposizione internazionale di Milano. Così al centro di piazza Matteotti è sorto un Albero della vita nello stile inconfondibile dei briganti mentre via Cibo è diventata la via dello Sbaracco, dove sono stati messi in vendita vari articoli che nottetempo i briganti avevano gentilmente “preso in prestito” dalle altre taverne; tra gli stand non poteva mancare quello del Comune che, nell`ottica dell`ironia del gruppo di via Spunta, è ancora “in allestimento”. 14/09/2015 17:34
Mostra del Cavallo: Bizzirri, “Soddisfazione per un’edizione di qualità, che segna un’importante crescita”“C’è soddisfazione per un’edizione che è riuscita a innalzare ulteriormente il livello qualitativo della Mostra e ha significato per noi un’altra importante tappa della crescita verso il traguardo dei 50 anni di vita dell’evento”. Il presidente dell’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo Fausto Bizzirri commenta così l’esito della manifestazione, sottolineando i positivi riscontri delle scelte effettuate e gli apprezzamenti ottenuti da addetti ai lavori e pubblico, pur con il rammarico di una giornata conclusiva come quella di ieri, nella quale le avverse condizioni meteorologiche hanno penalizzato inevitabilmente la possibilità di partecipare dei visitatori rispetto all’anno scorso. La Mostra in termini di presenze ha comunque tenuto, grazie a un venerdì con ingressi raddoppiati, a un sabato che ha fatto registrare un flusso di pubblico elevato, in linea con la fortunata edizione 2014, a una domenica mattina partita bene prima della pioggia, e grazie alla partecipazione di centinaia di allevatori e di 200 espositori al Salone Nazionale del Turismo Equestre e al Salone delle Attrezzature e della Promozione Ippica. Dove la Mostra ha dimostrato di essere in crescita è stato nella qualità. La qualità dei cavalli, innalzata dalla presenza nel programma delle gare più importanti riguardanti il purosangue arabo, con il prestigioso Concorso Internazionale B Ecaho-Anica, e le discipline western, con il National Team Penning Championship Ntpa – Fitetrec-Ante, e dal ritorno del salto ostacoli Asi-Fise, tutti appuntamenti che hanno ottenuto riscontri di pubblico e apprezzamenti importanti. La qualità degli allestimenti, sia degli esterni, migliorati dal punto di vista estetico e anche logistico, con l’ampliamento di due ettari e mezzo della superficie complessiva che ha significato tre campi in più, una nuova dislocazione dei percorsi, la predisposizione di strutture e spazi espostivi per gli animali curate nei minimi particolari, sia degli interni, con una veste dei saloni funzionale e bella da vedere. La qualità del programma, che ha rappresentato in modo significativo il mondo del cavallo e dove sono state compiute scelte precise sul versante dell’innovazione, con la presentazione di nuove discipline al debutto in Umbria e ancora poco diffuse in Italia come il Country Derby Fitetrec-Ante e il Mountain Trail Afei, e sono stati inseriti eventi importanti per gli addetti ai lavori, con il convegno sul Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione dell’Umbria e la tavola rotonda Asi sulla capacità di integrazione sociale dello sport equestre, ed iniziative divulgative, come la presentazione in anteprima nazionale del libro “Do you speak equis?” di Antonello Radicchi. La Mostra ha cercato, e trovato, nuove opportunità di conoscere il cavallo da offrire agli addetti ai lavori e agli appassionati, insieme ad eventi speciali che hanno ottenuto un grandissimo successo, come il Gran Gala “Night of the Stars” e la partecipazione della Fanfara del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo. Lo show serale per la regia di Nico Belloni e la direzione artistica di Bartolo Messina ha strabiliato con l’altissima qualità dei numeri proposti, alcuni in anteprima assoluta, e la partecipazione di una stella come il francese Laurent Jahan, in un quadro completato da alcuni dei più importanti nomi della scena internazionale e dalla presenza della cantante tifernate Gabriella Zanchi, direttamente dall’Opera di Parigi, e della Fanfara. Il prestigioso corpo militare dei Carabinieri ha portato alla 49^ Mostra Nazionale del Cavallo fascino e solennità incredibili, che hanno esaltato il Gran Gala, dove anche nell’ultimo atto di domenica la formazione guidata dal Maresciallo Capo Fabio Tassinari ha regalato un omaggio ai tifernati con l’esecuzione della marcia “Città di Castello”, composta dal maresciallo dei Carabinieri Domenico di Martino per la prima edizione della manifestazione. Una vera “chicca”, che ha sottolineato con un gesto di grande cortesia lo spirito di forte identificazione della Fanfara con l’evento al quale ha partecipato per la prima volta, durante il quale gli stessi militari, per loro stessa ammissione, si sono emozionati allo scattare in piedi del pubblico all’esecuzione dell’inno nazionale nell’arena dello spettacolo. Un’emozione che la Fanfara ha vissuto e trasmesso agli spettatori del Gran Gala, ma anche ai duemila cittadini che hanno abbracciato ieri mattina il passaggio dei carabinieri nel centro storico di Umbertide e assistito allo struggente omaggio a Donato Fezzuoglio, nel quadro di un evento organizzato in maniera perfetta dall’amministrazione comunale. L’appuntamento è alla 50^ edizione, per la quale già si è lavorato con alcune scelte compiute quest’anno e per la quale sono già in campo progetti ambiziosi, attorno ai quali si punta a coagulare, come già nell’ultimo biennio, le risorse istituzionali, ma anche imprenditoriali e associative, più importanti del territorio. 14/09/2015 17:18



Utenti online:      352


Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook