Skin ADV

Le Ultime Notizie
Gubbio: questa sera la Rico Blues Combo al Village

Giovedi 24 aprile appuntamento con il blues e con il ritorno al Village, dopo 8 anni, del Rico Blues Combo nella storica formazione originaria: Rico Migliarini, Maurizio Pugno, Mirco Capecci e Giuliano Bei. La band, attiva dal 1996, quattro albums all`attivo e dopo aver collaborato, anche con i suoi singoli elementi con importanti artisti del circuito (Sugar Ray Norcia, Tad Robinson, Mark DuFresne, Mz Dee, Rockin’ Johnny, Demetria Taylor) suonando nei più importanti festivals italiani ed europei torna in città, al “Village” di P.zza 40 Martiri, sulla scia di alcune date fra l’Umbria e l’Abruzzo per proporre il proprio repertorio di brani originali e alcuni standards insieme ad alcuni pezzi autografi, riarrangiati, che saranno parte dominante di un progetto discografico sul quale stanno lavorando.24/04/2014 10:29:00
Gubbio: 25 aprile, esibizione straordinaria del ‘Gruppo Sbandieratori’ e ‘sonata’ del Campanone

In occasione della festività del 25 aprile, anniversario della Liberazione d’Italia, appuntamento speciale in piazza Grande per turisti e visitatori con l’esibizione straordinaria del ‘Gruppo Sbandieratori di Gubbio’ e la ‘sonata’ del Campanone. Alle ore 11,15 i ‘bandieranti’ regaleranno momenti di suggestione ed emozione con le splendide bandiere e i numeri speciali che li hanno visti protagonisti in tutto il mondo, mentre alle 12 verrà eseguita la tradizionale "sonata" del Campanone del Palazzo dei Consoli, effettuata dalla Compagnia Campanari. 24/04/2014 08:34:00
Gubbio, entrano nel clou i festeggiamenti per San Giorgio. Stasera investitura del capodieci

Sono entrate nel vivo le celebrazioni promosse dalla Famiglia dei Ceraioli di San Giorgio in occasione della ricorrenza odierna del santo patrono, mercoledì 23 aprile. La novità di quest`anno e` che l`investitura e il momento conviviale si svolgeranno oggi nel giorno di festa anziché il 25 aprile - data festiva ma che nulla aveva a che vedere con le celebrazioni e il culto del santo Guerriero. La settimana di celebrazioni era cominciata lunedì nella basilica di Sant’Ubaldo con la presentazione della reliquia di San Giorgio martire e la messa presieduta dal vescovo Mario Ceccobelli. Le celebrazioni sono proseguite ieri sera con la commemorazione dei defunti e la consegna delle pergamene alla memoria. I festeggiamenti toccheranno l’apice oggi mercoledi 23 aprile nella festività di San Giorgio. Questo il programma delle celebrazioni promosse dalla Famiglia: alle 9 recita dei Salmi alla “seconda capeluccia” seguita dalla colazione insieme, alle 18,30 investitura del capodieci di San Giorgio nella chiesa di Santa Maria al Corso e alle 20,30 la tradizionale cena conviviale agli Arconi di palazzo dei Consoli. L`intervista al capodieci di San Giorgio, Massimliano Tosti, andrà in onda domani sera, 24 aprile, nella terza puntata del ciclo de "L`Attesa..." in onda dalle ore 21 su Trg (replica venerdì ore 14.30, sabato ore 16 e domenica ore 17.30).23/04/2014 15:32:00
Foligno: tornano in pista i cavalieri della Giostra della Quintana

Sabato prossimo alle ore 20.30, torneranno in pista i cavalieri della Giostra della Quintana. Nei giorni scorsi è stato ufficializzato il calendario delle prove al Campo de li Giochi in vista della Giostra della Sfida in notturna di domenica 15 giugno 2014. La Commissione Tecnica dell’Ente, presieduta dal Magistrato Marco Cardinali, ha reso noto il calendario delle prove al Campo de li Giochi. Le due sessioni libere sono in programma sabato 3 maggio e sabato 17 maggio alle ore 20.30, mentre la sessione di Prove Ufficiali si svolgerà domenica 1 giugno alle ore 21. I cavalli hanno superato brillantemente le previsite del 12 aprile scorso effettuate dalla Commissione Veterinaria dell’Ente, presieduta dal professor Marco Pepe. Per quanto riguarda le prove il regolamento stabilisce che ogni binomio ha tre minuti per effettuare la tornata. Quattro le tornate per ogni Rione che potranno essere effettuate con qualsiasi cavallo iscritto e ritenuto idoneo alle previsite. 23/04/2014 12:55:00
Grande festa a Seggio di Foligno, per i 100 anni di Palmira Frasconi

Grande festa a Seggio di Foligno, per i 100 anni di Palmira Frasconi, detta Ida, la più longeva abitante dei paesi della montagna folignate. Ida è nata a Pisenti l’11 aprile del 1914 e appena sposata si è trasferita nella vicina Seggio, dove è sempre vissuta lavorando nei campi e accudendo la famiglia e i numerosi nipoti. Non avendo avuto figli, ancora oggi vive a Seggio con il nipote Dante Anzuini, è lucidissima, si occupa della casa, rammenda senza occhiali e cucina piatti tipici della montagna folignate: patate, lenticchie, farro e mele cotte in particolare, “niente cose strane – come dice lei – solo frutti della nostra terra, che non fanno male e fanno campare cent’anni”. A festeggiarla, con musica d’altri tempi e una mega torta con 100 candeline, c’erano rappresentanti di quasi tutte le frazioni della montagna folignate. Oltre 150 persone, che hanno riempito la centenaria di regali. Ida ha ricevuto anche la visita e gli auguri del sindaco di Foligno, Nando Mismetti, di fronte al quale si è commossa non pensando di essere “così importante”. 23/04/2014 12:49:00
Assisi, frati polacchi per accogliere i tanti pellegrini in arrivo

Frati francescani polacchi sono appositamente giunti in questi giorni al Sacro convento di Assisi per accogliere i tanti pellegrini di quel Paese in citta` in vista della canonizzazione di Giovanni Paolo II in programma domenica a Roma. Stampato anche un numero speciale della rivista San Francesco patrono d`Italia, in italiano, polacco e spagnolo. "Santi" il titolo sulla copertina per celebrare la canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII. Parlando del papa polacco, il direttore della sala stampa del Sacro Convento, padre Enzo Fortunato ha ricordato le sei visite ad Assisi. "Rendendola capitale dell`incontro e del dialogo" ha aggiunto. Giovanni XXIII visito` invece Assisi due volte, una da patriarca di Venezia e l`altra da papa. "Sia lui, sia papa Wojtyla arrivarono in citta` la prima volta in maniera del tutto inaspettata" ha ricordato ancora padre Fortunato.22/04/2014 13:06:00
Confraternita S.Croce della Foce: il grazie per una Processione di autentica suggestione

Il Consiglio Direttivo della Confraternita, riunito per esaminare l’ordine del giorno che prevedeva alcune verifiche sulla processione del Cristo Morto, ha espresso l’unanime valutazione che la processione del Venerdì Santo 2014 ha dato un’immagine straordinaria della religiosità degli eugubini, nel contesto di una città preparata come sempre per quell’evento in modo da suscitare in tutti intense emozioni. Tutto è andato secondo i nostri intendimenti, suggestiva è stata anche la variante, per motivi contingenti, di Via Perugina. Abbiamo altresì rilevato che i cosiddetti “focaroni” c’erano, come da sempre tutti desideriamo perché parte integrante di una simbologia autentica, ma erano di dimensioni tali che, nel rispetto della tradizione e dei veri sentimenti della religiosità del popolo eugubino, hanno garantito un normale svolgimento della Processione creando un ambiente più dignitoso e più suggestivo. Siamo grati, quindi, a tutti gli eugubini per l’attenzione e la partecipazione a questa manifestazione di fede e di religiosità così popolare, apprezzata anche dai moltissimi turisti presenti. E’ altresì doveroso per noi estendere il ringraziamento all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, ai Vigili Urbani, ai Vigili Provinciali per la qualificata presenza e per tutta la collaborazione offerta. Un elogio particolare va rivolto ai due cori del “Miserere”, e al gruppo delle Pie Donne e ai loro “maestri”, per l’impegno profuso ogni anno nel tramandare alle nuove generazioni i canti tradizionali che sono parte integrante della nostra processione; per l’ordine e la compostezza dei gruppi e per la forte carica emozionale che riescono a trasmettere a tutti i presenti. I nostri ringraziamenti sono doverosi e sempre sinceri perché anche quest’anno l’edizione della Processione del Cristo Morto ha soddisfatto tutti noi della Confraternita per la grande partecipazione di popolo.22/04/2014 11:37:00
Gubbio, il 25 aprile torna il Lions day

Sarà una giornata intensa di appuntamenti quella di venerdì prossimo a Gubbio. In concomitanza con il giorno festivo del 15 aprile, il Lions club Gubbio host organizza il Lions day, una serie di iniziative per valorizzare l`attività del sodalizio nella comunità eugubina. Punto di riferimento logistico della giornata sarà Piazza Grande e in particolare la Sala degli Stemmi di Palazzo Pretorio, dove si terrà fin dalle ore 10 la Mostra delle attività lionistiche e la mostra delle Città murate. Inoltre fino alle 12 sarà operativo un invitate stand di dolci con la presenza di Anna Moroni, volto popolare del piccolo schermo, eugubina d`origine e rinomata esperta di cucina, affiancata da Beatrice Tomassoli e le amiche di cucina. Nel pomeriggio mostra di auto storiche e dalle ore 16 la premiazione del miglior tema: "Dall`associazionismo al disegno di una nuova società civile, dalle analisi alle proposte: le nuove povertà". Conclusione della giornata all`insegna della musica, con l`esibizione della band "Thegeneration".22/04/2014 10:02:00
Foligno, il presidente dell'Ente Giostra Domenico Metelli: "Padre Piemontese è un gran dono per Terni"

“Il ritorno in Umbria di Padre Giuseppe Piemontese è un dono non solo per la Diocesi di Terni, ma anche per la Quintana che può riabbracciare un grande amico”. Il Presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli ha commentato così la nomina di Padre Giuseppe Piemontese a Vescovo di Terni. “Si tratta di un personaggio di grande spessore che fa la differenza – ha aggiunto il Presidente – e i suoi grandi valori lo faranno apprezzare anche in questo prestigioso e difficile nuovo incarico. La comunità ternana, lo ripeto, ha ricevuto un grande dono. Oltre ad essere un grande amico, Padre Giuseppe nei suoi quattro anni trascorsi ad Assisi come Custode del Sacro Convento è stato sempre molto vicino alla Giostra della Quintana”. 18/04/2014 12:41:00
Gubbio, stasera la suggestiva Processione del Cristo Morto: dalle 19 da S.Croce

Con i riti del giovedì santo e` entrata nel vivo la Settimana della Passione a Gubbio, simbolicamente rappresentata dalla Processione del Venerdì Santo, tra le più suggestive testimonianze di fede e devozione, legate ai riti della Confraternita di S.Croce: e stasera dalle ore 19 si rinnova la celebrazione della Passione del Signore, che culminerà con la Processione del Cristo Morto dalle 19 dalla Chiesa di S.Croce della Foce, da dove il rito muoverà regolarmente nonostante le difficoltà in cui versa la chiesa – inagibile nella parte dell`abside e nel retro. La Processione aperta dal suono inconfondibile delle battistrangole, sarà composta dai sacconi che porteranno i simboli della Passione, con le statue lignee del Cristo Morto e della Addolorata, sorrette dai componenti della Confraternita, accompagnati sempre dagli struggenti canti del Miserere. Quest`anno la novità riguarderà il percorso della Processione che, una volta giunta in via Perugina – dove di consueto rende omaggio al convento delle suore Cappuccine – prolungherà il suo tragitto lungo Viale Don Minzoni, per poi rientrare di nuovo in via Perugina: tutto questo per rendere omaggio ai 40 Martiri, presso il Mausoleo, nel 70mo anniversario dall`eccidio nazista del 22 giugno 1944. Sarà poi l`omelia del Vescovo a San Domenico e in conclusione il cosiddetto “battifondo” ancora alla chiesa di S.Croce, a chiudere il solenne rito, rinnovando le emozioni che il canto del Miserere sa ispirare e che quest`anno ha vissuto un`anteprima suggestiva a Roma, alla presenza del Cardinale Antonelli, occasione nella quale è stato fatto omaggio anche di un video dedicato al Venerdì Santo di Gubbio. Nella giornata di domani infine benedizione dei cibi pasquali e alle ore 22.30 in Cattedrale, unica Veglia Pasquale nella notte Santa in Città. Stasera su Trg speciale edizione di "Trg Plus" con il video del Miserere eseguito dal coro della Madonna a Roma, alla presenza di Sua Eminenza, Card. Ennio Antonelli, in occasione dei 50 anni di attività del direttore, prof. Gianfranco Salciarini. Sarà anche trasmesso il suggestivo video "Processione del Cristo Morto" che e` stato donato nell`occasione a Papa Francesco.18/04/2014 09:03:00
Assisi, si aprono le celebrazioni della Passione

Inizia oggi, giorno che ricorda la Cena del Signore, il Triduo pasquale. Tantissimi sono i pellegrini e i turisti giunti da tutto il mondo nella città di San Francesco per le celebrazioni di Pasqua e per "scoprire" la figura di Francesco, uno dei santi più amati da credenti e non credenti. Oggi, nella Basilica Inferiore di San Francesco si terrà la Santa Messa solenne nella Cena del Signore, celebrazione in Cappella Papale, presieduta da padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi con il tradizionale rito della lavanda dei piedi. Domani Venerdì 18 aprile, giorno della Passione del Signore, alle 15.30 inizierà l’Adorazione della Croce, mentre alle 20.30 si terrà la processione del Cristo morto dalla Basilica Inferiore di San Francesco alla Cattedrale di San Rufino. Sabato Santo è, invece, giorno di preghiera e riflessione. Alle 22.30 inizierà la Veglia Pasquale, presieduta da S.Em. Card. Attilio Nicora, Legato Pontificio per la Basilica. Domenica 20 aprile, giorno della Risurrezione del Signore, si terranno, a partire dalle 7.30, le celebrazioni eucaristiche. Padre Mauro Gambetti presiederà alle 10.30 in Cappella Papale, la Santa Messa di Pasqua in Basilica Superiore. “Vogliamo vivere questa Pasqua sui passi di Francesco d`Assisi l`inventore della gioia. - Dichiara padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi. - Solo con la gioia siamo capaci di illuminare chi ci sta accanto. Suoniamo la nostra vita a festa e sarà una vita da risorti".17/04/2014 19:30:00
Gualdo T.: ultimi preparativi per i riti del venerdì santo

A Gualdo Tadino è fermento la macchina organizzativa per la Processione e Sacra Rappresentazione del venerdì santo. Ultimi ritocchi ai costumi e agli oggetti che vengono portati in processione. Domani, Venerdì santo, l`appuntamento per assistere a questa che è una delle più antiche tradizioni di Gualdo Tadino , che poggia le sue basi storiche nelle vie crucis tardo cinquecentesce e nelle drammatizzazioni in piazza della Passione del Cristo, è alle ore 20.30 quando la processione partirà dal piazzale delle scuole Tittarelli per percorrere l`anello del centro storico , seguita dai simulacri del Cristo deposto e delle Madonna Addolorata . A seguire intorno alle 22 in piazza Martiri si terrà la rappresentazione della Crocifissione del Cristo seguendo il testo del Laudario medievale della Confraternita dei Raccomandati 17/04/2014 17:08:00
Il Festival di Spoleto torna dal 27 giugno al 13 luglio: c'è anche Gerard Depardieu

Il Festival dei Due Mondi di Spoleto si svolge quest`anno dal 27 giugno al 13 luglio e riserva al suo pubblico 17 giorni di grande spettacolo per la sua 57esima edizione. Sarà ospite Luca Barbareschi con “cercando segnali d`amore nell`universo”. Il regista ed attore Tim Robbins con “Sogno di una notte di mezza estate”. Ci sarà anche Gerard Depardieu. Il maestro Riccardo Muti dirigerà il concerto per il marito di Carla Fendi. 17/04/2014 12:50:00
Dal 25 al 27 aprile settima edizione di "Pic Nic a Trevi"

Il Comune di Trevi festeggia l’arrivo della primavera organizzando la 7° edizione di “Pic&Nic a Trevi” dal 25 al 27 aprile 2014. Tema centrale sarà il “Saper Fare”. PicNic sarà l’occasione per fare trekking, visitare la città, gli eremi francescani, imparare a riconoscere le erbe spontanee mangerecce, degustare l’Olio extravergine di oliva Dop Umbria, degustare le birre della Mostra dei Mastri Birrai artigiani, partecipare a convegni, esposizioni d’arte e mostre fotografiche. Sabato 26 aprile verrà presentato il Premio giornalistico nazionale Reporter del Gourmet.17/04/2014 12:04:00
"L'Attesa...", la seconda puntata oggi in replica alle 13.55 su TRG

Prosegue la serie di appuntamenti con "L`Attesa...", la trasmissione di TRG dedicata alla vigilia della Festa dei Ceri: la seconda puntata andrà oggi in replica alle 13.55 su TRG (canale 11) e nelle prossime ore sarà visibile in versione integrale su www.trgmedia.it (sezione Ceri). In sommario l`intervista al capodieci del cero di Sant`Ubaldo, Luigi Pierucci, il ricordo dei ceraioli Enrico Nicchi e Luigi Viola, le immagini della Festa dei Ceri del 1964 e la testimonianza dell`eugubino d`adozione, Franco Caseti da Pietralunga. "L`Attesa" torna giovedì prossimo 24 aprile alle ore 21.10.17/04/2014 09:55:00
Perugia: lezione di alta cucina con lo chef Gaetano Trovato

Formazione "con le stelle" all`Università dei sapori di Perugia dove lo chef Gaetano Trovato, due della Michelin, ha tenuto una lezione di alta cucina agli allievi. Questi hanno infatti approfondito le loro conoscenze delle maggiori tecniche di cucina professionale, partendo dalle basi per arrivare a ideare ricette più elaborate. Trovato è stato poi protagonista di un cooking show insieme agli allievi. Con un menu fatto di ingredienti particolari che si sono uniti nei piatti. 16/04/2014 18:23:00
Padre Giuseppe Piemontese nominato Vescovo di Terni

E` Padre Giuseppe Piemontese il nuovo Vescovo di Terni. La nomina da parte del Vaticano è stata ufficializzata questa mattina. I Vescovi dell’Umbria in una nota, "accolgono con un caloroso abbraccio fraterno Padre Giuseppe Piemontese, dei Frati Minori Conventuali, eletto oggi da Papa Francesco Vescovo di Terni-Narni-Amelia. Ricordando con gratitudine il suo servizio come Custode del Sacro Convento di Assisi, gli augurano in preghiera un fecondo ministero di pastore e guida del popolo di Dio. Nel contempo, salutano e ringraziano Mons. Ernesto Vecchi, finora Amministratore Apostolico, che in questi mesi ha guidato la diocesi con sapienza e dinamismo". Padre Piemontese era stato custode del Sacro Convento di Assisi fino allo scorso 2012.16/04/2014 13:02:00
Stasera la seconda puntata de "L'Attesa...": intervista al capodieci di Sant'Ubaldo (ore 21 su TRG)

Sarà trasmessa questa sera, eccezionalmente di mercoledi` (sempre alle ore 21.10 - canale 11) la seconda puntata de "L`Attesa..." la trasmissione ideata e condotta da Giacomo Marinelli Andreoli e dedicata alla lunga vigilia della Festa dei Ceri. Puntata caratterizzata dall`intervista al capodieci di Sant`Ubaldo, Luigi Pierucci "Barcarola" (nella foto), affiancato da numerosi amici nella sua taverna di via Piccotti, con ricordi e aneddoti. Non mancherà nel corso della puntata il ricordo degli indimenticati Enrico "Pittino" Nicchi e Gigino Viola, due ceraioli conosciuti e apprezzati venuti a mancare nei mesi scorsi. Per le chicche d`archivio, le immagini della Festa dei Ceri del 1964 e per la nuova rubrica "Cero anch`io" i ricordi di un appassionato della Festa dei Ceri da Pietralunga, Franco Caseti, da 50 anni immancabilmente presente a Gubbio ogni 15 maggio. Questo ed altro nella seconda puntata in onda stasera, eccezionalmente di mercoledì, con le repliche domani giovedì alle 14.30 e per il resto sabato alle ore 16 e domenica alle 17.30 mentre su canale 111 (TRG1), domenica replica no stop per l`intera giornata. Ma "L`Attesa" torna integralmente anche su www.trgmedia.it. La prima puntata de "L`Attesa...", molto seguita nella messa in onda di giovedì e nelle 4 repliche successive, e` visibile on line integralmente da questa sera su www.trgmedia.it, nella apposita sezione "Ceri" a destra della home page. 16/04/2014 08:20:00
Assisi: commemorazione della Medaglia d’Oro al valor civile alla memoria V.Brigadiere Renzo Rosati

In occasione del bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, domani presso la frazione Armenzano di Assisi, si terrà la commemorazione della Medaglia d’Oro al valor civile alla memoria V.Brigadiere Renzo Rosati, ferito mortalmente da un colpo di pistola nel corso di servizio di istituto svolto insieme ad altro militare a Castelmadama (RM), nell’aprile del 1988. Alla cerimonia, organizzata dall’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Assisi, parteciperanno il Vice Comandante Generale dell’Arma e Comandante Interregionale, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette con tutti i vertici locali dell’Arma.15/04/2014 18:23:00
Da stasera "L'Attesa..." on line su www.trgmedia.it. E domani su TRG la seconda puntata (ore 21)

Torna anche su www.trgmedia.it la serie di appuntamenti con "L`Attesa..." la trasmissione ideata e condotta da Giacomo Marinelli Andreoli, dedicata alla lunga vigilia della Festa dei Ceri, in onda su TRG. La prima puntata de "L`Attesa...", molto seguita nella messa in onda di giovedì e nelle 4 repliche successive, sara` on line da questa sera su www.trgmedia.it, nella apposita sezione "Ceri" a destra della home page. E questa settimana su TRG torna la seconda puntata eccezionalmente di mercoledi` (domani, 15 aprile) sempre alle ore 21.10, con l`intervista al capodieci di Sant`Ubaldo, Luigi Pierucci "Barcarola" (nella foto), il ricordo degli indimenticati Enrico "Pittino" Nicchi e Gigino Viola (con le interviste tratte da "L`Attesa" del 2007), la Festa dei Ceri del 1964 e per "Cero anch`io" i ricordi di un appassionato della Festa dei Ceri da Pietralunga, Franco Caseti. Appuntamento domani sera dalle ore 21 e in replica giovedì alle 14.30, sabato alle 16 e domenica alle ore 17.30. 15/04/2014 10:07:00
Gubbio: tornano i riti della Settimana Santa, il programma

Con la Domenica delle Palme sono iniziati a Gubbio i riti della Settimana Santa. Questo il programma: il 16 aprile, Mercoledì Santo, alle ore 17 Messa Crismale in Cattedrale con la partecipazione dei cresimandi dell’intera Diocesi. Il 17 aprile, Giovedì Santo – Cena del Signore: ore 18 Messa nella Cena del Signore e Adorazione Eucaristica fino alle ore 24. Il 18 aprile, Venerdì Santo, entra nel vivo la celebrazione della Passione del Signore, che culminerà con la Processione del Cristo Morto alle ore 19 dalla Chiesa di S.Croce della Foce, accompagnata dagli struggenti canti del Miserere. Il 19 aprile, Sabato Santo benedizione dei cibi pasquali e alle ore 22.30 in Cattedrale unica Veglia Pasquale nella notte Santa in Città. Il 20 aprile, Domenica di Pasqua – Risurrezione del Signore. 14/04/2014 16:56:00
Sono 40 le imprese aderenti al progetto "Osterie del Gusto"

E` in piena fase operativa il progetto Osterie del Gusto, finalizzato a creare una rete di punti di ristorazione che promuovano la riscoperta ed il rilancio delle antiche ricette culinarie e la valorizzazione della gastronomia locale, come fattore di promozione del territorio ed elemento di attrattività turistica.   Il progetto “Osterie del Gusto – I percorsi del gusto e della salute: mangiare tipico e sano in Umbria” nasce dalla collaborazione del Gal della Media Valle del Tevere e dell’Alta Umbria con Confcommercio della provincia di Perugia e CIA dell`Umbria, che rappresentano aziende e imprese di ristorazione del territorio, con il contributo tecnico di UmbriaSì. Al progetto hanno aderito 40 imprese della ristorazione e 51 aziende produttrici (di cereali, carni fresche, salumi, miele e derivati, ortaggi, funghi e tartufi, frutta, conserve, olio extra vergine di oliva, vino), individuate dopo una prima fase di “mappatura” condotta tra le imprese agroalimentari e della ristorazione, che ha consentito di portare alla luce le migliori risorse dei territori dei due GAL. Per garantire i consumatori sulla qualità del progetto e dei servizi che verranno erogati nelle singole realtà, è stato elaborato un disciplinare che vincola tutti i partecipanti e che rappresenta la road-map del progetto medesimo. Nell’ambito del circuito, le 40 Osterie del Gusto proporranno speciali menu elaborati utilizzando esclusivamente prodotti tipici dei due GAL e secondo le ricette della tradizione locale.  Ci sono le proposte stagionali - con i menu di primavera, estate, autunno e inverno -  e quelle per le festività, con i menu studiati apposta per la Pasqua e il Natale. L’incontro diretto tra l’offerta di prodotti enogastrononomici del territorio e la domanda dei ristoratori locali è stato favorito anche mediante workshop molto partecipati, che hanno avuto luogo a Gubbio e Assisi. Nell’ambito del progetto è prevista anche un’azione coordinata di educazione alimentare, da attuare anche presso le scuole secondarie di primo grado. Siccome la “ristorazione a filiera corta” è anche una scelta di salute, il progetto prevede la diffusione di una pubblicazione scientifica sulla corretta alimentazione, curata dal professor Paolo Brunetti, già Ordinario di Medicina Interna presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, e dal professor Simone Casucci. Nell’ambito delle Osterie del gusto si svolgeranno numerose iniziative finalizzate a divulgare la “cultura del mangiare sano e tipico” (dimostrazioni, workshop, corsi di assaggio e serate a tema, piccoli corsi di cucina tipica, ecc.), con particolare attenzione ai sempre più diffusi disturbi legati alle intolleranze alimentari. Il circuito è promosso, attraverso il web e apposito materiale cartaceo, nelle principali Fiere italiane ed estere. L’elenco delle Osterie del Gusto, sul sito www.umbriasi.it. “Il progetto di cooperazione Osterie del Gusto, promosso dai Gruppi di Azione Locale Alta Umbria (capofila) e Media Valle del Tevere, è finalizzato alla realizzazione di un circuito di imprese della ristorazione che propongono piatti tipici della tradizione locale a base di prodotti agroalimentari del territorio”, ha spiegato Mariano Tirimagni, presidente GAL Alta Umbria. “Nel corso della prima fase del progetto è stata stimolata la creazione di minifiliere tra le imprese di produzione agroalimentare e i ristoratori del circuito. Una volta create le minifiliere è prevista l’organizzazione di una serie di iniziative (serate a tema, corsi di cucina, ecc.) nei ristoranti coinvolti nel progetto. Le iniziative, che saranno svolte prioritariamente nei ristoranti aderenti al circuito, hanno come obiettivi prioritari:  la riscoperta ed il rilancio delle antiche ricette culinarie; la valorizzazione della gastronomia locale intesa come fattore di promozione del territorio ed elemento di attrattività turistica; l’importanza di una alimentazione sana (educazione alimentare) e il rispetto per le peculiarità dei clienti (menu per persone con particolari intolleranze)”.14/04/2014 13:45:00
Passione a Gubbio: Confraternita di Santa Croce ritocca il programma della Settimana Santa

Gubbio si prepara ai riti della settimana santa con qualche cambiamento di programma vista l`inagibilità della zona absidale della chiesa di Santa Croce della Foce, sede della Confratrenita omonima. In particolare nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì santo, ovvero il 14,15,16 aprile l`adorazione eucaristica ( le cosiddette 40 ore ) si terranno nella vicina chiesa di Santa Lucia con orari 9-12 e 15-17. Il mercoledì sera non ci sarà la consueta celebrazione della deposizione del Cristo nel Sepolcro così come sabato sera non si terrà la cerimonia di riposizione sulla Croce proprio per l`impossibilità di far accedere persone alla zona absidale. Quanto al venerdì santo, rimarrà invariato "il bacio al Cristo" con l`accorgimento dei Confratelli di spostare il simulacro dalla zona absidale a quella della navata. Dalla chiesa di Santa Croce partirà quindi la processione che si concluderà a San Domenico; chi vorrà potrà riaccompagnare i simulacri del Cristo e della Madonna a Santa Croce, ma non sarà consentito l`accesso in chiesa. Resta impellente il problema da risolvere della ristrutturazione della chiesa di Santa Croce, uno dei gioielli di Gubbio, che tuttavia vede oggi completamente inagibili tutte le stanze della sacrestia e la zona absidale. Le continue scosse di terremoto hanno aggravato una situazione già critica dal 1997 e consistente in uno scollamento della zona nord ed ovest della struttura, oggi a serio rischio crollo. 14/04/2014 10:30:00
Turismo: cibo, arte e cultura sulla Via di Francesco, crescono i pellegrini

Spiritualita`, ambiente, paesaggio, natura, storia, arte, cultura, cibo: si toccano vari aspetti, ispirati a una vita piu` autentica, andando alla scoperta del percorso della "Via di Francesco" e del patrimonio materiale e immateriale presente sul territorio dell`Umbria. Attraversato da un cammino che si sviluppa da nord a sud per 270 chilometri divisi in 16 tappe. Il tutto in uno spirito di accoglienza e di umana cordialita` proprio dei valori della francescanita`, grazie ai quali vengono accolte le migliaia di pellegrini-turisti che ogni anno percorrono questa sorta di Cammino di Santiago tutto italiano. Sono sempre di piu`, infatti, i "turisti dello spirito" che scelgono questo tipo di vacanze, di soggiornare in monasteri, eremi, case d`accoglienza e di visitare musei santuari e conventi. L`itinerario, da percorrere a piedi o in bicicletta, collega La Verna a Greccio e in particolare tra loro alcuni luoghi che testimoniano la vita e la predicazione del Santo di Assisi, come Gubbio. Tra le colline ricoperte di boschi e valli coltivate si possono percorrere sentieri, mulattiere e strade secondarie, scoprendo i piccoli centri e le cittadine dell`Umbria dove e` transitato Francesco e dove ha vissuto gli episodi fondamentali della sua biografia. Punto focale della "Via di Francesco" e` naturalmente Assisi, cuore dell`itinerario e meta del cammino. Con l`Eremo delle Carceri, antico luogo di eremitaggio e luogo di pace e silenzio dove il giovane Francesco si ritirava in meditazione. Ed inoltre, gli altri luoghi che ispirarono il suo messaggio di ricerca di armonia tra l`uomo e il Creato: la Basilica di Santa Maria degli Angeli, la Porziuncola e la Cappella del Transito, la Basilica di San Francesco e la chiesa di San Damiano. Il percorso del Nord per raggiungere Assisi parte dal santuario de La Verna, al margine meridionale del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, e le tappe per arrivare a destinazione sono Citerna, Citta` di Castello, Pietralunga, Gubbio, Biscina, Valfabbrica, Perugia. Il percorso del sud inizia invece da Greccio nella Valle Santa reatina e attraversa Piediluco, Arrone, Ceselli, Spoleto, Poreta, Trevi, Foligno, Spello. Al servizio della "Via di Francesco" c`e` la struttura Umbria & Francesco`s Ways, primo consorzio in Italia interamente dedicato al turismo spirituale e nato per creare una vera e propria cultura del pellegrinaggio, esperienza che appartiene alla natura di questi territori. Attiva dal 2011 questa nuova realta` imprenditoriale (creata grazie ad un progetto cofinanziato dalla Regione Umbria) e` costituita da un centinaio di aziende ricettive e ristorative lungo il percorso. L`attivita` del consorzio e` di tipo promozionale, tramite specifici pacchetti studiati per le diverse tipologie di turista: pellegrino, trekker, cicloturista, turista a cavallo, gruppi giovanili. Uno dei servizi, ideati appositamente per accogliere il turista, e` quello del "Menu del pellegrino", un vero e proprio "pranzo al sacco" che, a partire dal 2015, le strutture ricettive lungo la "Via di Francesco" potranno consegnare ai moderni pellegrini che si avventurano lungo il percorso. Obiettivo, quindi, e` quello di far assaggiare i prodotti di "filiera corta" caratteristici dell`Umbria a chi viene a scoprire questi territori, per far conoscere le tradizioni alimentari e lo stile di vita dei pellegrini di una volta. Il progetto si fonda percio` su un`indagine storica circa l`alimentazione nel Medioevo, con particolare riferimento ai regimi alimentari delle classi piu` povere delle popolazioni cui si ispirava lo stile di vita dei pellegrini, sostenuti dall`accoglienza caritatevole di monasteri e ospitali. Le "ricette" saranno tutte realizzate grazie a prodotti locali innovativi provenienti da aziende a chilometri zero attente all`alto valore culturale, nutrizionale, salutistico ed ambientale, con un primo paniere di prodotti caratterizzati dai concetti di "sano, tipico, etico e buono". Si puo` infatti trovare nel "menu" la patata rossa di Colfiorito, il tartufo bianco di Pietralunga, l`olio di Trevi, i caprini di Cascia, la fagiolina del Lago Trasimeno, i vini di Todi e dell`orvietano, i salumi della norcineria di Norcia, il farro e la lenticchia di Castelluccio, l`acqua di Nocera Umbra e cosi` via. Il "Menu del pellegrino" vuole anche essere un modello alimentare di riferimento al di fuori del contesto spirituale, esportabile in tutti i territori interessati alla tematica culturale-religiosa connessa con la pratica del pellegrinaggio. Come un utile strumento per percorrere l`itinerario della "Via di Francesco", facendone quindi scoprire tutte le peculiari caratteristiche, c`e` anche una guida tradotta pure in lingua tedesca, spagnola e inglese, "La Via di Francesco", pubblicata dalle Edizioni San Paolo e realizzata da Monsignor Paolo Giulietti e Gianluigi Bettin. Negli ultimi due anni sono state oltre 10 mila le persone che hanno percorso l`itinerario.14/04/2014 08:28:00
"L'Attesa...", le repliche del weekend: domenica alle 17.30 e no stop su Trg1

Successo di ascolti e consensi per la prima puntata de "L`Attesa..." la trasmissione dedicata alla lunga vigilia della Festa dei Ceri, ideata e condotta da Giacomo Marinelli Andreoli, giunta al 13mo anno, in onda ieri sera. Le interviste ai Capitani della Festa dei Ceri 2014, la prima intervista alla coordinatrice Unesco per la Rete Macchine a spalla, Patrizia Nardi, le confidenze e i ricordi del prof. Francois Dolbeau, premio Bandiera di Gubbio, un servizio sul libro "S.Giorgio il grande martire", la rubrica "Cero anch`io" con Riccardo Meloni e le immagini della Festa dei Ceri 1974. Le repliche della prima puntata nel weekend andranno in onda oggi alle 16.15 e domani domenica alle 17.30 sempre su TRG (e in streaming su www.trgmedia.it). Torna invece sul canale 111 di Trg1 la replica no stop della prima puntata visibile nel corso dell`intera giornata. Da lunedì la puntata sarà postata integralmente su questo sito.12/04/2014 09:45:00
Focaroni e tradizioni minori: dibattito tra i 5 candidati sindaco di Gubbio

I focaroni negati come paradigma di una mancanza di dialogo e comunicazione tra Amministrazione e cittadinanza. E` il messaggio che è emerso mercoledì sera dal confronto tra i 5 candidati sindaco di Gubbio, Gagliardi, Lupini, Palazzari, Rughi e Stirati e alcune associazioni eugubine che hanno indetto l`incontro pubblico, cui si riferiscono le immagini, nei locali parrocchiali di S.Martino. L`iniziativa è nata dopo le polemiche per la rimozione di alcuni focaroni la sera del 18 marzo: da qui la riflessione sulla necessità di tutelare le tradizioni minori ed anzi di valorizzarle per poterne fare momenti di attrazione turistica e valorizzazione del centro storico. I candidati hanno dichiarato la disponibilità a sostenere queste iniziative e a dialogare più proficuamente con le associazioni, in particolare quelle di quartiere, che possono essere un tramite importante per le istanze dei residenti del centro storico. Disponibilità anche a valorizzare manifestazioni come il Torneo dei Quartieri e ad istituire un assessorato al Folclore, unitamente a quello della Cultura.11/04/2014 09:28:00
Coppia inglese in aereo da Londra per sposarsi a Perugia

Da Londra in aereo per sposarsi a Perugia: domani Mary Katherine e John Steven, cittadini britannici di North Weald Epping, localita` dell`Essex, arriveranno nel capoluogo umbro con il volo Ryanair proveniente da Londra Stansted per coronare il loro sogno d`amore. Ad annunciarlo e` il Comune di Perugia, il quale spiega - in una nota - che l`evento si svolge nell`ambito del progetto denominato "Sposi a Perugia", promosso dal Comune in collaborazione con Sase, Minimetro` e Umbria mobilita` per promuovere la citta` come sede di matrimonio. I promessi sposi inglesi - prosegue la nota del Comune - saranno accompagnati da un gruppo di circa 20 persone tra amici e parenti, che saranno accolti con un bouquet floreale per la sposa ed un brindisi di benvenuto per tutti gli ospiti. La cerimonia di nozze si svolgera` nella Sala dei Notari. 10/04/2014 15:30:00
Dai Capitani 2014 al prof. Dolbeau, dall'Unesco ai fratelli Anselmi: torna "L'Attesa" stasera su Trg (ore21)

Dall`intervista ai due Capitani della Festa dei Ceri 2014 - Mauro Tognoloni e Luca Grilli - ai ricordi del prof. Francois Dolbeau, premio Bandiera di Gubbio, autore della scoperta della biografia di S.Ubaldo del Giordano all`archivio di Bologna; dalle immagini della Festa dei Ceri 1974 agli aneddoti raccontati dai fratelli Anselmi, gli architetti napoletani ideatori del logo della Regione con i Ceri: questi solo alcuni dei temi della prima puntata de "L`Attesa", la trasmissione dedicata alla lunga vigilia della Festa dei Ceri, a cura del direttore Giacomo Marinelli Andreoli, giunta alla sua 13ma edizione, di scena stasera alle ore 21 su TRG. Ma l`intervista di maggior rilievo della puntata inaugurale è con la prof.ssa Patrizia Nardi, coordinatrice Unesco e ideatrice della Rete Macchine a Spalla, che alla luce della riapertura dei rapporti tra le istituzioni civiche e ceraiole di Gubbio e le altre realtà della rete, fa il punto della situazione e guarda alle possibile prospettive dal dialogo intrapreso. Una vicenda che ha portato all`uscita del 2010 della Festa dei Ceri dalla Rete e della "corsa solitaria" per la candidatura Unesco: oggi un nuovo capitolo, all`insegna della riunificazione nella Rete, può essere riaperto? A questa e ad altre domande risponderà la prof.ssa Nardi. La prima puntata de "L`Attesa" andrà in onda stasera, giovedi 10 aprile, su Trg alle ore 21 ( repliche venerdì ore 14.30 su TRG e alle ore 21 su TRG1, sabato ore 16 , domenica ore 17.30). Una rubrica della trasmissione sarà dedicata ai video realizzati dal pubblico inerenti la Festa dei Ceri: inviate o segnalateci i vostri video contattando il numero telefonico 075.9235011 oppure trg@trgmedia.it. 10/04/2014 15:00:00
Gualdo, il centro anziani si riunisce

Il Consiglio di Amministrazione del Centro Sociale di Gualdo Tadino comunica ai propri associati che il programma dei `Soggiorni marini` degli Anziani quest`anno ha subìto dei cambiamenti. Tali modifiche riguardano sia i turni che da `due` passano a `tre` nei mesi di giugno e settembre sia per quanto riguarda il trasporto degli aderenti. Il Centro Sociale invita pertanto gli associati interessati, a partecipare alla riunione che si terrà presso la sede di P.za Federico II° domani alle ore 14,30 oppure a prendere contatto con il presidente Eugenio Cappellini. 10/04/2014 08:36:00
Rara cavallina albina nata ad Assisi

Un raro esemplare di cavallo albino è nato da due trottatori nell`allevamento di Sergio Carfagna ad Assisi. "Ci hanno spiegato diversi esperti - ha riferito Carfagna all`ANSA - che è un evento rarissimo, uno su un milione nasce albino". Il padre è Gruccione Jet, un campione del trotto, baio del 2003. La madre è Melodiass, figlia di un altro campione, Toss-Out. Si tratta di una femmina che non ha ancora un nome e che è però già famosa su Facebook, nella pagina del suo allevatore.07/04/2014 12:42:00



Dal Forum

Utenti online:      75

Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook