Skin ADV

Le Ultime Notizie
Gabriele Filippucci (rione Forno Vecchio) vince il Trofeo "Grifolatte" in vista della Quintanella

È stato Gabriele Filippucci del rione Forno Vecchio il vincitore del “Trofeo Grifo Latte” 2014, prova ufficiale della “Quintanella di Scafali” a Foligno. L’evento, riservato ai bambini, che ricalca la più famosa giostra della Quintana, si è tenuto in piazza San Domenico, domenica 7 settembre. Anche per questa edizione, il Gruppo Grifo Agroalimentare ha sostenuto l’appassionante gara in cui i giovani cavalieri, in sella alle loro biciclette, hanno simulato le prove della Quintana sfidandosi nell’infilare gli anelli tenuti dalla statua del dio Marte sul tradizionale “percorso a 8”. Sul secondo gradino del podio si è posizionato Tommaso Piancatelli, già vincitore della scorsa edizione del “Trofeo Grifo Latte”, e al terzo Andrea Carducci del rione Fossatone. A sostenere i bambini durante la sfida, numerosi sugli spalti, sono stati genitori, parenti e amici che hanno assistito entusiasti, prima dell’entrata in pista, anche alla sfilata in costume di giovani figuranti. In tutto, sono stati circa 270 i piccoli partecipanti alla manifestazione. Il Gruppo Grifo ha voluto rendere ancora più incisiva la vicinanza a questo evento dei rioni folignati esponendo in piazza il gonfiabile della busta di latte 100% Umbria e distribuendo, durante la gara, una confezione di latte ai piccoli partecipanti. È spettato al consigliere del Gruppo Grifo Agroalimentare Giuseppe Alessandri consegnare i trofei ai vincitori. “Come ogni anno – ha detto Alessandri – il Gruppo Grifo dà il suo contributo a questa manifestazione dedicata ai bambini perché vuole dimostrare la sua attenzione ai giovani e si impegna per essere loro accanto durante la crescita proponendo sul mercato prodotti genuini. Il nostro latte, uno dei prodotti alla base della vasta gamma della cooperativa, proviene esclusivamente da allevamenti regionali e questo permette di garantire ai consumatori prodotti all’insegna del ‘100% Umbria’”. 09/09/2014 09:43:00
C.Castello: tutto pronto per la 48^ Mostra Nazionale del Cavallo

A Città di Castello è tutto pronto per la 48^ Mostra Nazionale del Cavallo che aprirà i battenti venerdì alle ore 18.30 alla presenza del Ministro per le politiche agricole Martina. Già da giovedì, però, l`0organizzazione ha previsto un`anteprima della mostra con l`appuntamento “Cavalli in città”. Per l`occasione i Lancieri di Montebello guideranno un corteo nel quale sfileranno cavalli, carrozze, allevatori, artisti equestri e rappresentanti delle regioni partecipanti alla rassegna tifernate, che partirà da via XI Settembre alle ore 18,30 e, attraverso via Mario Angeloni, raggiungerà piazza Matteotti, dove dalle ore 19 avrà inizio la presentazione della Mostra. Oltre al prestigioso corpo dell’Esercito Italiano guidato dal capitano Paolo Mezzanotte, il pubblico avrà l’opportunità di vedere alcune delle attrazioni principali della manifestazione: dai cavalli arabi ai cavalli spagnoli nelle loro tipiche bardature; dagli artisti del Gran Galà “Night of the Stars”, con Bartolo Messina e Charlie in prima fila, ai cowboys delle discipline della monta western; dai cavalieri dell’endurance alle carrozze del Gruppo Italiano Attacchi, fino ai pony.08/09/2014 17:11:00
Gubbio, domenica la "Run for you" con l'associazione "Avanti tutta": domattina Leonardo Cenci ospite a RGM

Torna domenica prossima 14 settembre la "Run for you", la corsa non competitiva a fini benefici organizzata dal Rotary club Gubbio alla sua seconda edizione, abbinata quest`anno alla "Corrigubbio" - gara agonistica promossa dalla Gubbio runners - nell`ambito delle iniziative previste per il "Mese dello Sport". La Run for you si affianca quest`anno all`associazione "Avanti tutta" che attraverso il suo testimonial Leonardo Cenci, promuove iniziative di sensibilizzazione sul tema della cura e la prevenzione del cancro, attraverso la pratica sportiva. Leonardo Cenci (nella foto insieme al sindaco di Perugia, Romizi e all`assessore regionale, Casciari) sarà ospite domani mattina nella rubrica radiofonica "Ne parliamo insieme" in onda su RGM hit radio (ore 8.45) per presentare l`attività della associazione e parlare dell`appuntamento di domenica prossima a Gubbio.08/09/2014 10:49:00
Mostra ricamo Valtopina: chiusura con premi e riconoscimenti

L’ultima giornata della Mostra del ricamo a mano e del tessuto artigianale di Valtopina, quella di ieri, ha visto la consegna degli attesi premi e riconoscimenti 2014. Fra questi, il riconoscimento di merito “Maestra di filo”, assegnato a ricamatrici e merlettaie distintesi per la loro capacità tecnica e creativa. Premiati anche i vincitori del concorso “Ricamare l’Umbria”, dal tema “Tarsie e intagli lignei nell’Umbria rinascimentale”, che rende omaggio alle bellezze della regione. Il riconoscimento di “Maestra di filo” è andato, quest’anno, a Maria Concetta Ronchetti, Gilda Cefariello Grosso, Anna Maria Conforti e Giuliana Videni. Dei riconoscimenti sono stati assegnati anche agli ospiti stranieri, provenienti da Francia, Spagna e Kirghizistan. Entrambi i primi premi di “Ricamare l’Umbria” (ricamo e merletto) sono stati assegnati ex equo. Per il ricamo, il primo premio è andato a Margherita Ghedini (scuola RicamArte), per il manufatto che “ha unito eleganza e raffinatezza e una grande cura dei particolari, con una cromia raffinata e soluzioni tecniche ricercate e aderenti al tema. Notevole anche la documentazione allegata, con analisi dei valori simbolici dei diversi motivi iconografici”. Primo premio ex equo anche a Olinda Caccaro, del cui lavoro la commissione giudicante ha apprezzato “la scelta del soggetto, la felicità della composizione e la scelta cromatica, unite alla precisione tecnica”. Il primo premio per il merletto è stato assegnato a Manuela Ciotti e Maria Piagentini, per “l’eleganza, la cura delle proporzioni, la scelta felice nell’elaborazione dei soggetti, l’attenzione ai dettagli, che caratterizzano il progetto rendendolo sapiente e ben equilibrato. Ottima l’esecuzione tecnica”. Primo premio ex equo a Daniela Bencini, per una “interessante scelta dei soggetti, molto particolare, pienamente rispondente al tema e ben documentata. L’esecuzione è ottima; l’accostamento di ricamo e merletto alleggerisce il progetto, conferendo eleganza e raffinatezza”. Assegnati anche i premi “Città di Valtopina” a Raffaella Bartolucci, il premio “Sotema” a Rosella Vantaggi, il premio “Graziano” a Giuliana Videni, il premio “Crucini” ad Anna Pandini. Menzionate le partecipanti Geneviéve Porpora, Gilda Cefariello Grosso, Paola Porcari, Anna Maria Conforti, Nadia Ferrari ed il gruppo di Casel di Lamen. Alle premiazioni erano presenti, insieme alla presidente della Pro loco e della scuola di ricamo di Valtopina, Maria Mancini, il vicepresidente della Provincia di Perugia, Aviano Rossi, e il sindaco di Valtopina, Danilo Cosimetti. “Ogni anno la mostra continua a migliorarsi – ha affermato Aviano Rossi – in un settore che non è soltanto hobbistico, ma che ha delle potenzialità occupazionali importanti sulle quali lavorare, anche con corsi di formazione, per mantenere la tradizione ed avvicinare tanti giovani”. Contenta della riuscita della mostra la presidente Mancini. “Ce la mettiamo tutta – ha precisato – per essere una mostra del ricamo che dia un grande contributo culturale, al quale contribuiscono ogni anno i nostri ospiti con i loro preziosi lavori”.08/09/2014 09:18:00
Ad Assisi la presentazione del libro "La scuderia dei miracoli"

Gli “stati generali” dell’ippica e non solo alla presentazione del libro, ““La scuderia dei miracoli” (Futura edizioni), realizzato da Giorgio Galvani e Marco Vinicio Guasticchi, domani lunedì 8 settembre ad Assisi presso l’agriturismo-allevamento di Sergio Carfagna, proprietario della cavallina albina, unica “bianca” nata in Europa pronta a scendere in pista. Alle ore 12,30 nel corso della conferenza stampa, Padre Danilo Reverberi affiancato dagli autori, dal proprietario della scuderia Sergio Carfagna, svelerà il nome tanto atteso della cavallina “bianca”, rincorsa dai media e corteggiata sul web come una vera e propria star. Nella serata, sempre di oggi lunedì 8 settembre, il libro verrà presentato ufficialmente davanti ad una platea qualificata di esponenti di primo piano dell’ippica nazionale e del settore allevatoriale. Per l’occasione anche una colonna sonora, “Vola piu’ in alto”, dedicata alla cavallina “albina”, realizzata da Federica Marani e Stefano Marcucci (TheSmarties) ed una torta confezionata dal maestro pasticciere di Castiglione del Lago, “Michele & co”. Ci sarà poi anche Giampaolo Minnucci, il noto driver di “Varenne” grande amico dell’allevatore di Assisi che ha rinunciato a ingaggi e impegni professionali pur di essere presente a un appuntamento che non ha esitato a definire, “‘miracoloso’ e unico per l’ippica che attraversa un momento difficile”. “Quella cavallina, seguita anche dalla scienza – ha precisato il driver del mitico ‘Capitano’ –, non poteva che nascere ai piedi della Basilica di San Francesco ad Assisi da Sergio Carfagna, grande allevatore, uomo straordinario, generoso e altruista a cui tutta l’ippica dovrebbe ispirarsi”. “Sergio mi ha visto crescere, da lui per la prima volta sono andato con mio zio Umberto Francisci, con lui ho iniziato a guidare i cavalli di pregio come Pitagora che mi ha fatto vincere il Primo Gran Premio e poi con Irina, la straordinaria cavalla di casa Carfagna che ci ha regalato tante soddisfazioni”. “Ora questa cavallina bianca – ha proseguito Giampaolo Minnucci – giunge proprio in quel luogo, con padre Danilo Reverberi, frate francescano di grande cultura ippica quasi a voler ridare speranza al comparto e a questo straordinario sport che dà lavoro in Italia a tante famiglie e ci rende orgogliosi nel mondo come spesso è avvenuto con il grande Varenne e altri prodotti di galoppo e trotto dell’allevamento italiano”. Emozioni forti dunque per l’ippica made in Italy come quelle che per anni c’ha riservato il mitico Varenne? “Quelle sono emozioni uniche, irripetibili – sentenzia Giampaolo Minnucci – ma la nascita di una cavallina bianca, la prima in Europa e forse più, pronta a correre, è un segnale positivo che proprio li ad Assisi da Sergio Carfagna il destino o la fede per chi come me crede, ha riservato”.08/09/2014 07:43:00
Valfabbrica, oggi si assegna il Palio alla Festa d'autunno

Domenica di grandi emozioni al campo di giostra di Valfabbrica, in occasione della quarantesima edizione della Festa d’Autunno. Dopo la cerimonia di investitura dei cavalieri, con il giuramento di fedeltà al proprio rione avvenuta ieri sera (sabato 6 settembre), il giorno della conquista del palio è finalmente arrivato. Tre campioni, Massimo Gubbini (rione Osteria), Willer Giacomoni (rione Pedicino) e Gioele Bartoluci (rione Badia), diversi per età, stile ed esperienza faranno emozionare i rionali ed il pubblico che intenderà partecipare alla giostra medievale valfabbrichese. Quest’anno il campo di gara avrà sugli spalti 300 persone in più rispetto alle passate edizioni, aumentando così la capienza di posti e inserendo anche una tribuna d’onore per gli ospiti vip che assisteranno alla manifestazione. Madrina della giornata la bella e giovane attrice Martina Pinto, legata alle terre umbre da un vincolo affettivo (ha infatti trascorso parte della sua infanzia ad Assisi) e che premierà il vincitore, aggiungendo così un tocco di mondanità e prestigio alla manifestazione valfabbrichese. Uno sforzo importante, quello compiuto dall’ente Festa d’Autunno, con a capo il suo presidente Giovanni Alunni, coadiuvato dallo staff e dal direttore artistico, nonché maestro di giostra Francesco Nazzareni, sia sotto il profilo della campagna mediatica e pubblicitaria, messa in atto per promuovere tutto l’evento, quanto per la qualità ed l’innalzamento del livello storico – culturale. Il programma di oggi domenica 7 settembre 2014 prevede alle ore 10 la messa presso la chiesa di San Sebastiano, seguita dal pranzo dei rioni e alle 14,30 la rievocazione storica con i cortei storici e la benedizione dei cavalieri giostranti. Alle 17 i cancelli del campo di giostra si spalancheranno per lasciare spazio alle emozioni e alla competizione.07/09/2014 09:18:00
Gubbio, riprendono i preparativi per l'Albero di Natale piu' grande del mondo

Con l’inizio del mese di settembre, ripartono le attività per la realizzazione della sagoma luminosa che disegna l’Albero di Natale più grande del mondo sul versante sud del monte Ingino. Il comitato che si occupa della maestosa e singolare creazione comunica che da oggi domenica 7 riprende il montaggio dell’abete natalizio dei record. Prima di cominciare a riposizionare le luci per disegnare l’Albero, i membri del comitato si ritroveranno, come da consuetudine, per partecipare alla santa messa delle ore 9 presso la Basilica di Sant’Ubaldo. «E’ un momento - spiega il presidente, Lucio Costantini - dedicato soprattutto a ricordare nella preghiera gli amici “alberaioli” che non sono più tra noi. Ci scusiamo sin da ora - continua Costantini - per i disagi, spero minimi, che provocheremo, da questa e per le domeniche a seguire, ai frequentatori domenicali degli stradoni del monte Ingino; ai ciclisti chiediamo una particolare attenzione per i mezzi di trasporto e i materiali che potrebbero essere presenti lungo gli stradoni». 07/09/2014 08:10:00
C.Castello: 48^ Mostra del Cavallo, a inaugurare la manifestazione il ministro Maurizio Martina

Nell’Umbria dove il cavallo galoppa veloce e traina sempre più la crescita dell’economia, la Regione dell’Umbria e la Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello rinnovano per la 48^ edizione della manifestazione, che si terrà dal 12 al 14 settembre alla Fattoria Autonoma Tabacchi di Cerbara, il forte impegno per promuovere e valorizzare un movimento che è fattore di sviluppo, anello di congiunzione tra la tradizione e la cultura di questa terra, simbolo del buon vivere a contatto con la natura. In un quadro di riferimento che negli ultimi quattro anni ha visto aumentare del 28 per cento il patrimonio equino regionale fino alla quota attuale di 15 mila 942 capi, tra cavalli, asini, muli e bardotti, e registra un costante incremento degli allevamenti (10 per cento in più di aziende con capi equini negli ultimi due anni) collegato alle attività agricole, ma soprattutto alla promozione dei territori rurali, della pratica ippica e del turismo equestre, la Regione dell’Umbria conferma anche quest’anno un forte sostegno alla manifestazione tifernate, condividendo il deciso impulso che l’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo del presidente Fausto Bizzirri ha dato alla rassegna. Il potenziamento e il completo restyling delle strutture, che sarà visibile già all’arrivo alla manifestazione e che avrà un impatto straordinario sull’immagine della rassegna, un programma ambizioso, con le più importanti competizioni nazionali ed eventi inediti per nel panorama italiano, mai come in questa edizione si devono alla convinzione con cui la Regione dell’Umbria ha scommesso sull’evento con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la Provincia di Perugia e il Comune di Città di Castello. A sottolineare il rilievo della Mostra Nazionale del Cavallo sarà la partecipazione del ministro alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina alla cerimonia di inaugurazione ufficiale, che si terrà quest’anno nella giornata di apertura della manifestazione, venerdì 12 alle ore 16,30.07/09/2014 07:55:00
Umbertide, presentato il programma delle Feste di settembre di fine 800

E’ stata presentata l’edizione 2014 delle “Feste di settembre di fine Ottocento” che si svolgeranno da giovedì 11 a domenica 14 settembre. Erano presenti il sindaco Marco Locchi, l’assessore alla Cultura Raffaela Violini, il responsabile del Servizio cultura del Comune Gabriele Violini, il direttore artistico della manifestazione Achille Roselletti, il presidente di A.IMet., main sponsor dell’evento, Matteo Baldelli, il presidente dell’Accademia dei Riuniti Luciano Bettucci e il curatore della “Gazzetta della Fratta” Adriano Bottaccioli. L’iniziativa, giunta quest’anno alla 13esima edizione e promossa dal Comune di Umbertide con il sostegno di A.I.Met., farà tornare Umbertide indietro nel tempo fino all’antica Fratta ottocentesca, in una rievocazione storica diventata oramai un appuntamento fisso del settembre umbertidese. Come sempre il centro storico sarà animato da balli, canti, rappresentazioni teatrali, giochi circensi, spettacoli per bambini e non mancheranno taverne e locande dove sarà possibile gustare i piatti della tradizione culinaria contadina. “Anche quest’anno, nonostante le ristrettezze economiche in cui versano i Comuni, siamo riusciti a mettere in piedi un programma nutrito e variegato, ricco di eventi ed iniziative – hanno affermato il sindaco Locchi e l’assessore Violini – un grazie particolare va ad A.I.Met per il suo prezioso sostegno economico ma anche a tutte quelle persone che con il loro lavoro e il loro impegno danno vita alla festa. La rievocazione storica della Fratta dell’800 è innanzitutto una manifestazione culturale che propone vari momenti ricreativi e che soprattutto consente agli umbertidesi di recuperare quel senso di comunità che per colpa della crisi è venuto un po’ meno”. “Il programma dell’edizione 2014 è fatto di tanti piccoli ma culturalmente rilevanti eventi- ha affermato il direttore artistico Roselletti - per esempio al Museo Santa Croce si terrà una mostra dal titolo “Frammenti” in cui Paolo Mirmina proporrà oggetti di uso quotidiano contenenti immagini d’epoca, mentre con il cinema Metropolis stiamo organizzando una rassegna di pellicole di Gianni Magni, che meglio di altri ha saputo raccontare l’Ottocento. Come sempre ci saranno poi spettacoli di burattini per i più piccoli, saltimbanchi, mangiafuoco, artisti di strada, balli e canti popolari, spettacoli di danza; tra le gradite riconferme in piazza XXV Aprile tornerà il Circo Arena dei Fratelli Pettè, in piazza delle Erbe ci sarà il Caffè degli artisti a cura dell’Accademia dei Riuniti mentre in piazza del Mercato la pro loco di Preggio riproporrà il forno di carta. Il clou si terrà sabato sera quando in piazza del Mercato 10 cantanti accompagnati da 80 coristi, sotto la guida del maestro Paolo Fiorucci, proporranno le più belle arie del melodramma italiano e a, seguire, circa 300 figuranti metteranno in scena “Una giornata per la libertà”, ricostruzione tra storia e fantasia del passaggio ad Umbertide di Giuseppe Garibaldi in ritirata da Roma a Venezia, con la partecipazione dei Fucilieri del Battaglione estense di Modena. Domenica inoltre il centro storico sarà animato sin dalle ore 11 prima con le esercitazioni militari del Battaglione estense, poi con la scuola di balli ottocenteschi e il concerto della Fanfara dei Bersaglieri per arrivare al gran finale alle ore 21,15 in piazza Matteotti con la premiazione del “Piatto dell’anno”, la sfida culinaria tra le taverne, l’omaggio alla festa con la banda “Città di Umbertide” e la Fanfara dei Bersaglieri e il gran ballo di chiusura a cura degli ufficiali e delle dame del Battaglione Estense. Insomma, anche per quest’anno siamo riusciti a proporre un calendario ricco di iniziative, reso possibile grazie anche al contributo di artisti ed associazioni che presteranno gratuitamente la loro opera, che saprà animare una festa che riscuote sempre un grande successo con presenze anche da fuori regione”. Fondamentale per la stesura del programma è stato il contributo di A.I.Met., main sponsor della manifestazione. “Anche quest’anno abbiamo fatto uno sforzo importante per contribuire all’organizzazione della festa – ha affermato il presidente di A.I.Met. Baldelli – Questo rientra nella nostra mission e nel concetto di responsabilità sociale d’impresa che vede la nostra azienda attingere nel locale ed al contempo reinvestire sul territorio, contribuendo alla realizzazione di eventi come questo. Quest’anno poi, oltre al nostro contributo economico, A.I.Met. sarà presente attivamente alla festa, attraverso l’allestimento di uno stand, in collaborazione con il Centro Mola Casanova, dove verranno proposti interessanti esperimenti sull’energia elettrica e messi in mostra antichi oggetti utilizzati per il riscaldamento”.   In occasione della festa verrà poi riproposta la stampa del numero unico della “Gazzetta della Fratta” a cura di Adriano Bottaccioli in cui vengono raccontati fatti e curiosità della vita della Fratta ottocentesca. Bottaccioli si occuperà anche della sfida culinaria delle taverne, “perché si può fare cultura – ha detto - anche attraverso il cibo, recuperando il suo valore storico come fanno le taverne che ogni anno ripropongono piatti tipici della tradizione culinaria ottocentesca”. Infine da parte degli organizzatori è stato lanciato l’invito a tutti gli umbertidesi ad indossare costumi d’epoca, con la possibilità di noleggio presso la sede dell’associazione Fratta dell’800 in via Cibo, al fine di contribuire a creare la giusta atmosfera per la buona riuscita dell’iniziativa.06/09/2014 17:04:00
Quintana, un'intera giornata domani dedicata ai bambini

La Quintana dedica un’intera giornata ai bambini. Domani pomeriggio proprio i bambini, il futuro della manifestazione, saranno i protagonisti assoluti. A partire dalle ore 17, infatti, in piazza Matteotti è in programma l’iniziativa “Pony…amo la Quintana a cavallo”, uno degli appuntamenti fissi del programma dell’Ente. I bambini, lo scorso anno ne arrivarono addirittura più di 300, potranno cavalcare i pony ed assistere anche ad un divertente spettacolo di giocoleria. L’appuntamento è inserito nel progetto “La Quintana a Scuola”, ideato e coordinato dal Magistrato Lucio Cacace, che anche quest’anno ha coinvolto migliaia di ragazzi delle scuole del territorio folignate, con lezioni in aula, visite nelle sedi rionali e nelle scuderie. Il progetto, su cui l’Ente ha investito tantissimo, è quello di avvicinare sempre più giovani al mondo quintanaro e consentire così il ricambio generazionale.06/09/2014 10:17:00
Festa di San Marco a Gubbio, attivo il servizio navetta

Gli organizzatori della Festa di San Marco a Gubbio fanno sapere che è attivo il servizio navetta in partenza dalla rotatoria della frazione e dal cimitero del capoluogo. La manifestazione proseguirà per tutto il fine settimana. Atteso il grande pubblico che, con questo ulteriore servizio, potrà evitare code ed eventuali ingorghi nella zona della popolosa frazione a est di Gubbio.06/09/2014 08:12:00
Umbertide: inaugurate le Fiere di settembre, tre giorni all’insegna del commercio

Con il taglio del nastro del sindaco Marco Locchi e dei membri della Giunta comunale Violini, Leonardi, Tosti e Montanucci hanno preso ufficialmente il via questa mattina le Fiere di settembre, e che si snoderanno lungo via Unità d’Italia, piazza Marx, via Tusicum e via Morandi fino a domenica 7 settembre. Giunta alla 30esima edizione, l’iniziativa è diventata oramai un appuntamento fisso del settembre umbertidese, mese particolarmente ricco di eventi in onore del patrono. Quest’anno alle Fiere di settembre parteciperanno oltre 200 commercianti e 44 operatori degli stand; uno spazio particolare verrà riservato alle lavorazioni artigianali collocate lungo via Morandi e alle associazioni del territorio che avranno la possibilità di far conoscere così le loro attività. Per la 30esima edizione delle Fiere il manifesto è stato realizzato da Gianfranco Rossi che ha concesso gratuitamente il suo disegno raffigurante la Rocca di Umbertide. Inoltre lunedì 8 settembre, in occasione della festività del patrono, piazza del Mercato ospiterà per tutta la giornata alcuni stand dell’artigianato e del commercio. 05/09/2014 18:08:00
Valtopina: taglio del nastro stamattina per la XVI edizione della mostra del ricamo e del tessuto. Presente anche “Gubbio Ricama”

Al via la sedicesima edizione della mostra del ricamo e del tessuto di Valtopina: oggi alle 10.30 Maria Mancini, ideatrice e organizzatrice dell`evento ha tagliato il nastro al Palasport. Con lei il sindaco di Valtopina Danilo Cosimetti, la vicepresidente del Consiglio regionale Carla Casciari, l`assessore alla Cultura della Provincia di Perugia Donatella Porzi ma anche il sindaco di Spello Moreno Landrini e il direttore di Casse dell`Umbria Vanni Bovi. Presente anche il vescovo della Diocesi di Foligno S. E. Mons Gualtiero Sigismondi per l`apertura dell`evento che da anni e` punto di riferimento nel panorama italiano del ricamo e del tessile. Presente anche una ricamatrice dello stato del Kirghizistan in rappresentanza del paese cui è` dedicata questa edizione della mostra. Alle 11.30 nel museo del ricamo e del tessile nel centro del paese di. Valtopina e` stata inaugurata la mostra "(Im)perfezione". Il merletto: tradizione e creatività. Stasera invece da non perdere il défilé di abiti e intimo d`epoca. Domattina alle 10.30 nella sala Gandini l`incontro culturale intitolato "Intorno al merletto... Tradizione e contemporaneità"mentre alle 11al Palasport avverranno le premiazioni per i concorsi Maestra di filo 2014 e Ricamare l`Umbria 2014. Presente anche “GubbioRicama” con un suo stand nella sezione dedicata alle scuole di ricamo. Quest`anno per la prima volta è stata invitata la ditta Minelli Marcello, Vincenzo  Snc ad esporre alcune componenti relative allo studiolo di Federico da Montefeltro poichè il tema di quest`anno del concorso "Ricamare l`Umbria" era "Tarsie ed intagli lignei nel rinascimento umbro (XV-XVI secolo)". Occasione in più per andare a visitare una bella mostra, non solo da parte degli addetti, ma anche da tutti gli amanti dell`arte e del bello. Sotto lo stand di "GubbioRicama". 05/09/2014 12:11:00
Ammansire il lupo della fame nel mondo e della cattiva alimentazione: oggi terzo giorno per "Gubbio Benessere"

Vincere la sfida della fame nel mondo ma anche della cattiva alimentazione nell`Occidente. Sono alcuni degli obiettivi del Millenium goal fissati a livello internazionale e fatti propri da Caritas. Se ne e` parlato ieri nel convegno promosso nell`ambito di "Gubbio Benessere" a Palazzo Pretorio, ospiti di rilievo il segretario di Caritas Internationalis, Michel Roy e il presidente Nazonale di Caritas, mons. Soddu. Ad introdurli il direttore scientifico della manifestazione, Guido Monacelli, con i saluti istituzionali dell`assessore comunale prof. Ancillotti e del Vescovo Ceccobelli. E` stata anche riaccesa la fiamma del Benessere realizzata dall`artista Giampietro Rampini. Oggi terza tappa alla chiesetta dei Muratori, al secolo di San Francesco della Pace. "Con questa allegoria vogliamo immaginare la possibilità di ripetere il miracolo del lupo di Gubbio, interessando tutti i problemi nutrizionali che affliggono l’Umanità, immaginandoli come pericolosi lupi da “ammansire”. Il progetto inevitabilmente inizia da quello che l’O.N.U. considera come primo “Millennium development goal”: cioè la fame e la povertà estrema (chi vive con meno di 1 $ al giorno)". E così oggi e` in programma la terza iniziativa nei tre giorni della rassegna eugubina. Presso la Chiesa di S. Francesco della Pace sarà possibile ammirare la pietra dove il Santo si sedette con il lupo ammansito, la grotta dove il lupo visse in perfetta armonia con la popolazione, la pietra tombale del sarcofago del lupo di Gubbio, rinvenuta nel 1800 … indizi o certezze del celebre miracolo! Ore 18:00 Saluto delle Autorità (presente anche il Magnifico Rettore dell`ateneo perugino, prof. Franco Moriconi) Ore 18:30 Relazione sul portale della Chiesa, sulla pietra dell’Altare, sulla statua in cartapesta di S. Francesco e della lupa, sulla grotta con la pietra tombale: - taglio del nastro e visita alla grotta del “lupo ammansito del Ben…essere!!” Ore 19:00 Conclusione della manifestazione. Per scoprire la “grotta del lupo”,  insieme a Giorgio Antonioli Ferranti, Storico dell’arte.05/09/2014 08:55:00
Il premio "Lupo di Gubbio" a Francesco Canale: si e' chiusa la tre giorni di pellegrinaggio sul sentiero di Francesco

Una serata di musica, storie e testimonianze, ma soprattutto di grandi emozioni, quella che ha chiuso la sesta edizione del pellegrinaggio a piedi da Assisi a Gubbio “Il Sentiero di Francesco”. In particolare, l’emozione che la storia e la vita di Francesco Canale hanno suscitato nel pubblico che ha gremito la Sala dell’ex refettorio del Convento di San Francesco a Gubbio. Il giovane di origini campane – vissuto tra Piemonte e Lombardia e trasferito in Puglia, dove ha seguito la moglie Cinzia – non ha gli arti superiori e inferiori, a causa della focomelia che lo affligge dalla nascita. Nonostante questa grave forma di disabilità, ha basato la sua esistenza sull’idea di non essere vittima e prigioniero di se stesso e della sua condizione fisica. Tutto questo lo ha portato a vivere in maniera serena, realizzandosi nel campo dell’arte e della scrittura. “Credo di essere riuscito – spiega Francesco Canale nel suo sito web www.animablu.it – a trasformare una vita considerata persa in partenza in un’esistenza unica e meravigliosa”. Il suo motto è “vivere sempre, sopravvivere mai”. Una testimonianza di grande coraggio e di profonda accettazione di se stesso e del proprio corpo, privilegiando la bellezza dell’anima e del cuore. Per la sua storia, Francesco ha ricevuto dal vescovo di Gubbio mons. Mario Ceccobelli il premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione” che – seguendo il tema del pellegrinaggio Assisi-Gubbio – quest’anno era dedicato proprio alla riconciliazione con se stessi. Ecco la motivazione integrale del premio consegnato a Canale: Per aver trovato dentro di sé tutte le energie e la forza per non essere vittima della sua condizione fisica, da una parte, e – dall’altra – di una società che è abituata a inserire le persone in categorie a seconda delle diversità. Per aver trasformato quella che poteva essere considerata una “vita persa in partenza” in un’esistenza unica e meravigliosa. Per tutto il coraggio che – con la sua arte e la sua stessa vita – trasmette alle persone che lo incontrano sul loro cammino. Il pubblico della serata conclusiva del “Sentiero di Francesco” 2014 ha potuto ascoltare anche le musiche cantate dal tenore fra’ Alessandro Brustenghi e dalla corale Cantores Beati Ubaldi, diretti e accompagnati al pianoforte dal maestro Renzo Menichetti. Molto emozionante anche la testimonianza dell’attore, regista e scrittore Fabio Salvatore che da anni sta lottando contro il cancro e che ha appena scritto il libro “Il tuo nome è Francesco - A piedi nudi lungo la via del perdono”, dopo aver sperimentato il dolore per l’uccisione del padre in un incidente, causato da un pirata della strada. Tra i riconoscimenti della serata, un saluto speciale alla famiglia di Luca e Chiara Belotti, arrivati dalla provincia di Bergamo per mettersi in cammino sul Sentiero francescano con i loro cinque figli, dai 5 ai 15 anni. La loro testimonianza di “famiglia extralarge” attenta ai temi della custodia del creato sarà raccontata anche da Rai Uno, nella puntata della rubrica “A Sua immagine” di domenica 7 settembre (ore 10,30-12,20). L’autore del programma Daniele Morini e la regista Danila Filippone li hanno seguiti proprio nell’ultima giornata di cammino, da Vallingegno a Gubbio. Nel pomeriggio di ieri il gruppo dei pellegrini del Sentiero aveva completato il pellegrinaggio, arrivando – come di consueto – presso il Parco della Riconciliazione, davanti alla Chiesetta di Santa Maria della Vittorina. Poi, nella Chiesa di San Francesco è stata celebrata la liturgia conclusiva del pellegrinaggio e diffuso il messaggio scritto dalla diocesi eugubina e dalle famiglie francescane.04/09/2014 17:00:00
Gubbio, il grazie di "Amici del cuore", Avis e Ago per il successo della Notte bianca

Le Associazioni “Gli Amici del Cuore”, AVIS ed AGO di Gubbio desiderano esprimere il loro ringraziamento alla Leukos per l`ospitalità ricevuta in occasione della Notte bianca dello Sport. «A nostro parere – si legge nella nota - la manifestazione, pienamente riuscita, è stata organizzata in maniera eccellente dal gruppo di ragazzi dell`Associazione culturale Leukos, raggiungendo pienamente lo scopo di “dare vitalità al tessuto sociale eugubino e diffondere una sana cultura aggregativa basata sui valori della solidarietà, del rispetto degli altri, della socializzazione e del `fare insieme` “. Tutto ciò non può che farci piacere e sperare che le nuove generazioni diano nuovo slancio alla nostra città dal punto di vista culturale, sociale ed anche economico. La strada è lunga e dura, ma con intelligenza e professionalità potranno essere raggiunti obiettivi importanti per il futuro della nostra città. Le nostre associazioni, che si occupano soprattutto di sanità e salute dei cittadini, saranno sempre disponibili a collaborare in progetti seri rivolti al bene comune».03/09/2014 17:44:00
Foligno: prosegue il Gareggiare dei Convivi

A Foligno in pieno clima di Quintana prosegue il Gareggiare dei Convivi. Uno spettacolare banchetto dedicato al celebre mito di Diana ed Endimione e all’arte di Annibale Carracci è stato il tema scelto dal Rione Pugilli per la seconda serata del Gareggiare dei Convivi 2014. Ieri sera il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli, la Madrina Marta Valigi e la giuria sono stati accolti nel chiostro di San Giacomo trasformato nel regno di Elide nel Peloponneso. Paolo Coletti, ideatore e regista della serata, ha scomposto e ricomposto l’affresco Diana ed Endimione di Annibale Carracci, custodito nella Galleria di Palazzo Farnese a Roma, per raccontare la storia d’amore tra il bellissimo re e la dea della caccia. Tra i piatti proposti Minestra di lenti secche con tinche et erbe battute, Carne porcina selvaggia, cialdoni con ricotta, anice, canditi all’arancia con purea di pere e zenzero e torta di riso. 03/09/2014 16:08:00
Sul Sentiero di Francesco: dopo due giorni di pioggia, oggi l'arrivo a Gubbio dei pellegrini

Gubbio è pronta ad accogliere i pellegrini che oggi concluderanno la sesta edizione del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco”. I partecipanti sono arrivati numerosi da ogni parte d’Italia, in particolare da Lazio, Lombardia, Trentino, Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Sicilia, Marche e - naturalmente - dall’Umbria. Gran parte di loro ha vissuto il pellegrinaggio sperimentando l’accoglienza povera in ostelli, parrocchie e impianti sportivi, ma non sono mancati quelli che hanno usufruito di ospitalità alberghiera. Dopo la partenza da Assisi e l’arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica, sotto una pioggia battente e temperature tra l’autunnale e l’invernale, ieri hanno raggiunto la chiesetta di Caprignone e l’eremo di San Pietro in Vigneto, per poi concludere la giornata arrivando a Vallingegno. Proprio dall’abbazia - dove sarà accesa la “Fiamma del ben...essere” - i pellegrini partiranno stamane per scendere verso Gubbio e terminare il cammino a piedi nel Parco della Riconciliazione presso la Chiesa di Santa Maria della Vittoria, con l’arrivo previsto tra le 15 e le 16. La giornata odierna sarà quella più intensa e densa di significati. All’arrivo alla Vittorina, i bambini ricorderanno ancora una volta i conflitti e le violenze che oggi infiammano il mondo, in particolare quanto sta accadendo in Iraq, in Terra Santa e in Ucraina. Per ogni conflitto attivo sarà accesa una fiamma di speranza e di riconciliazione. Alla preghiera finale del pellegrinaggio si uniranno tutte le intenzioni personali di ogni singolo “camminatore”, meditate nei tre giorni lungo il percorso francescano. E ad ognuno di loro sarà consegnato il messaggio conclusivo proposto dalla diocesi di Gubbio e dalle famiglie francescane. Alle ore 18,30, il vescovo mons. Mario Ceccobelli celebrerà la santa messa nella Chiesa di San Francesco, il luogo che più di ogni altro ricorda l’arrivo a Gubbio di Francesco, dopo la rinuncia ai beni del padre. Al termine della celebrazione, i pellegrini si sposteranno nel Chiostro della Pace del convento francescano eugubino per partecipare al momento conviviale e di chiusura del “Sentiero di Francesco” 2014. Sarà una serata di musica, testimonianze e interviste, fino ad arrivare all’assegnazione del premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione”. Tra gli ospiti, ci saranno il tenore fra’ Alessandro Brustenghi, la corale Cantores Beati Ubaldi, il “camminatore” Luigi Nacci, autore del libro “Alzati e cammina”, il giovane Fabio Salvatore che da anni sta lottando contro il cancro e che ha appena scritto il libro “Il tuo nome è Francesco - A piedi nudi lungo la via del perdono”. Infine, il premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione” sarà assegnato a Francesco Canale un giovane che - pur affetto da una grave disabilità fin dalla nascita - ha trasformato la sua vita in una esperienza davvero straordinaria. La giornata di oggi segnerà anche l’inizio del programma dell’evento “Gubbio, città del ben...essere”, legato quest’anno alla sesta edizione del Sentiero di Francesco. Tutte le informazioni sull’iniziativa su www.nutrition.it.03/09/2014 08:36:00
Valfabbrica: entra nel vivo "La Festa d'Autunno". Questa sera nuovo speciale su TRG (ore 21)

La Giostra d’Italia di Valfabbrica entra nel vivo con le prove ufficiali presso il campo di gara di scena iniziate ieri sera (martedì 2 settembre 2014), per proseguire anche oggi pomeriggio (mercoledì 3 settembre 2014). I cavalieri chiamati a difendere i colori dei rioni vedono la riconferma di Gioele Bartolucci per il rione Badia al suo quarto anno di presenza con i giallo neri. Il faentino Willer Giacomoni torna a calcare la terra valfabbrichese per il Rione Pedicino come campione da battere, dopo la vittoria dello scorso anno. Ritorno di Massimo Gubbini al Rione Osteria, il quale consegnò il drappo ai rosso neri, in occasione della loro ultima vittoria, proprio con il cavaliere folignate nel 2007. In occasione delle prove, appunto, Bartolucci è salito in sella al destriero Usupatore; Rosa di Corte e Noble Lia sono invece i cavalli a disposizione di Giacomoni, mentre Gubbini può contare su Miss Gelpy, Century Force e Quinto Momo. A dirigere le prove ufficiali il Maestro di Giostra Francesco Nazzareni assieme al suo staff dell’Ente Festa di Valfabbrica, coadiuvato dal Responsabile di Campo Andrea Sau. La Festa d’Autunno prosegue con il suo programma ufficiale: per mercoledì alle 22 sono previsti, presso il centro storico, i giochi popolari e a seguire performance teatrale degli attori Stefano Venarucci e Stefano Francoia. Giovedì 4 settembre altro momento di competizione, affidato alla corsa alla fiaccola degli adulti e bambini . Nel weekend, ricco e nutrito programma con numerosi eventi ed importanti appuntamenti: venerdì 5 settembre 2014 alle ore 22,15 esibizione dei tamburini di Valfabbrica e, a seguire, spettacolo del gruppo sbandieratori città di Jesi. Sabato 6 settembre 2014 alle ore 22 suggestiva cerimonia di investitura dei cavalieri giostranti e spettacolo medievale dei rionali valfabbrichesi. Infine domenica 7 settembre, la grande giornata della Giostra d’Italia, Palio di Valfabbrica: alle 10 messa presso la chiesa di San Sebastiano, alle ore 12 pranzo dei rioni e alle 14.30 rievocazione storico medievale con cortei storici e benedizione dei cavalieri. Alle 17 tutti al campo di giostra per l’inizio della competizione. Madrina dell’evento l’attrice e soubrette Martina Pinto. Stasera intanto seconda puntata dello speciale "Festa d`Autunno di Valfabbrica" in onda su TRG (e in streaming su trgmedia.it) alle ore 21, replica domani giovedi` alle 14.30. Le puntate potranno essere viste nei prossimi giorni anche su questo sito nella sezione "Trasmissioni".03/09/2014 08:15:00
"Campagna amica" di Coldiretti sul Sentiero di Francesco, Assisi-Gubbio

Dal 1 al 3 settembre, anche i prodotti dell’agricoltura umbra protagonisti del pellegrinaggio che ripercorre l’itinerario compiuto da San Francesco agli inizi del 1200. È quanto rende noto Coldiretti Umbria, impegnata a fornire prodotti del territorio a “Km Zero” a quanti stanno percorrendo i circa 50 km che caratterizzavano otto secoli fa il sentiero del “Poverello” di Assisi. In particolare - spiega Coldiretti - i pellegrini hanno potuto rifocillarsi con frutta di stagione, prodotti da forno e bevande di aziende Campagna Amica nei punti ristoro posti lungo il “Sentiero di Francesco”. Inoltre - aggiunge Coldiretti - legumi, carne chianina IGP, salumi, formaggi, vini e prodotti da forno, delle aziende aderenti al progetto Coldiretti Campagna Amica, saranno i protagonisti anche della cena di fine pellegrinaggio di domani, presso il Chiostro della Pace del Convento di San Francesco a Gubbio. La tre giorni tra Assisi e Gubbio - afferma Diego Furia direttore Coldiretti Umbria - rappresenta una splendida occasione per ribadire ancora una volta l’importanza rivestita dalla tutela dell’ambiente e della natura. Un obiettivo che come Coldiretti siamo impegnati a raggiungere ogni giorno, grazie al lavoro degli imprenditori agricoli, che prima di essere produttori di beni alimentari, rappresentano dei veri e propri custodi della natura. L’attenzione dei partecipanti al pellegrinaggio anche alle produzioni agricole locali, non fa che ribadire la sempre più profonda richiesta della società di alimenti sicuri, tracciati e del territorio. Inoltre lo spirito con cui essi hanno intrapreso il cammino in Umbria - prosegue Furia - avvalora la tendenza di tanti italiani nel riscoprire l’importanza di immergersi nella natura, a contatto stretto con il buon cibo. Sta aumentando sempre più infatti, il turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne, con il successo del turismo ecologico e ambientale determinato anche dall’elevato valore educativo e dalla pluralità di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze.02/09/2014 13:06:00
Foligno. Dal rione La Mora riparte il Gareggiare dei Convivi

Il suggestivo viaggio tra i quattro elementi alla ricerca della quintessenza è il tema proposto dal Rione La Mora nella prima serata della seconda fase del Gareggiare dei Convivi 2014. Come spiega in una nota l`Ente Giostra ieri sera le Cantine del Gelso, trasformate abilmente in uno splendido palazzo nobiliare, hanno accolto alla grande il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli, la bellissima Madrina Ufficiale della Quintana, Federica Moro e i giurati Tommaso Lucchetti, presidente, Piergiorgio Angelini e Marco Servili. Gli ospiti sono stati condotti piacevolmente nel viaggio alla ricerca della quintessenza, il quinto elemento che nella fisica greca viene aggiunto ai quattro di Empedocle (terra, acqua, aria, fuoco) e considerato principio incorruttibile di vita e di moto che Aristotele pone alla base della natura dei corpi celesti. Stefano Falasca, il gran ciambellano del banchetto, è stato continuamente interrotto dalle incursioni di Raoul Maiuli, la Discordia, avido cercatore del quinto elemento, fino all’ingresso di Amore, Silvia Garofalo, che ha segnato la fine del viaggio trovando la quintessenza proprio nel Fortis Arbor, simbolo del Rione. I quattro elementi hanno caratterizzato le spettacolari portantine dei servizi del banchetto. L’esibizione con le sfere dell’abilissimo Emiliano Fantechi ha polarizzato l’attenzione dei commensali che hanno goduto anche degli intermezzi musicali dell’Ensamble Reson Ars del maestro Massimiliano Dragoni. L’ideazione dello spettacolo e la regia dell’intera serata sono state curate da Chiara Bartolomei, responsabile della commissione artistica del Rione, che ha potuto contare sulla preziosa collaborazione di Giulia Liù Mattioli, Catia e Paola Scarponi, Cristina Epifani, Moira Peppoloni, Michela e Stefano Felicioni, Alessandra Azzarelli ed Edoardo Piastrelli. I piatti del banchetto sono stati confezionati dallo scalco rionale Palmiro Di Cesare, mentre l’abbinamento dei vini, serviti dall’impeccabile Stefano Innocenzi, è stato proposto da Giampaolo Ciancabilla. Ecco il menù nel dettaglio. Primo servito di credenza: Pasticcio di persico con rane fritte, uova e misticanza. Primo servito di cucina: Vivanda di cipolle con quaglia e bianco mangiare. Secondo servito di cucina: Maialino ripieno con lumache di accompagno in salsa verde. Secondo servito di credenza: Zabaglione con biscotti savoiardi e spumini. 02/09/2014 10:48:00
Successo per la Cena di Gala di "Gubbio Fa Centro" al chiostro di San Francesco

Una serata di eleganza e di gusto, per riscoprire un angolo insolito dell`architettura eugubina, e gustare in un ambiente suggestivo una vera Cena di Gala. Successo per l`iniziativa di fine estate dell`associazione “Gubbio Fa centro”, svoltasi ieri sera: la prima edizione della Cena di Gala in Centro è andata in scena, causa pioggia, nel chiostro del convento di San Francesco, uno scenario che ha regalato emozioni scenografiche apprezzate dagli oltre 150 presenti. L`associazione “Gubbio Fa Centro” - che riunisce gli esercenti che operano nel centro storico eugubino (non solo commercianti, ma anche professionisti e artigiani) – ha voluto proporre questa novità, condita da un significativo gesto di solidarietà. La Cena di Gala era programmata in San Giovanni, ma la soluzione resa necessaria dal maltempo, non ha privato i presenti del fascino di un luogo inconsueto e non è venuto meno il valore dell`iniziativa: una serata organizzata con lo scopo di vivere un momento conviviale in un contesto unico, all`insegna dell`eleganza, come merita il centro storico di Gubbio. La Cena di Gala in Centro ha chiuso la serie di eventi estivi organizzati dalla nostra associazione, tutti contrassegnati all`insegna della novità e dell`apprezzamento degli Eugubini: dai quattro appuntamenti di “Pollicino”, sentieri teatrali in città, a “Benessere in Centro” (8 appuntamenti settimanali di yoga nelle piazze di Gubbio), fino alla “Notte Bianca dello Sport (organizzata da Leukos con la fattiva collaborazione del nostro sodalizio). La Cena di Gala in Centro, organizzata in collaborazione con il club Lions Gubbio Piazza Grande, ha visto la partecipazione degli Sbadieratori di Gubbio, delle allieve della Scuola di danza “Danz`art”, di Sara e Paolo Ceccarelli che hanno curato l`accompagnamento musicale e la presenza istituzionale del sindaco di Gubbio, prof. Filippo Stirati, di alcuni componenti della Giunta comunale e rappresentanti di enti e associazioni eugubine. Tutti hanno offerto un prezioso contributo per la finalità benefica: il ricavato della serata infatti sarà devoluto al Centro infanzia di Gubbio.01/09/2014 18:51:00
Perugia: eccellenze umbre a Salone turismo

L`Umbria conserva la sua centralità all`interno del Salone mondiale del turismo (Wte) che da quest`anno, aumenta la sua offerta. Dal 16 al 18 settembre si svolgerà come da tradizione tra Assisi e Perugia, mentre dal 19 al 21 settembre si trasferisce a Padova, per poi toccare nei prossimi anni gli altri 50 siti italiani Unesco. "Una occasione per promuovere le eccellenze umbre legate ai siti Unesco combinando turismo culturale ed enogastronomico" per l`assessore regionale Fabrizio Bracco. 01/09/2014 17:57:00
Gualdo Tadino: giovedi' sera torna il coro "Segni particolari"

Giovedì prossimo 4 settembre, alle ore 21,00 in Piazza Martiri della Libertà a Gualdo Tadino, si terrà l`esibizione del coro "Segni Partiolari" che vede protagonisti i ragazzi del C.S.R.E. Il Germoglio di Gualdo Tadino e del C.S.R.E. CAAM di Gubbio. In occasione dell`esibizione canora in piazza, verrà anche presentato l`album musicale intitolato "Una valigia di possibilità", frutto della passione per la musica e dell`impegno di due anni di lavoro dei ragazzi dei centri del comprensorio eugubino-gualdese.01/09/2014 17:00:00
A Foligno la 35/a edizione di Segni Barocchi

Unire le forze e le risorse, tra Giostra della Quintana e Segni Barocchi, per rappresentare al meglio la cultura seicentesca di Foligno nel mese di settembre. E` la prospettiva evocata nel corso della conferenza stampa di presentazione della 35/a edizione di "Segni barocchi Foligno festival", in programma dal 4 al 21 settembre. Che conterra` anche la nona edizione della Notte Barocca, in programma sabato 6 settembre. "Rispetto alle tante rassegne monotematiche, Segni Barocchi Festival continua a caratterizzarsi per la sua interdisciplinarieta` per il dialogo tra arte, musica, teatro e danza" ha sottolineato il soprintendente artistico, Massimo Stefanetti, secondo quanto riferisce il Comune in una nota. Che ha posto l`accento sul fatto che "dal 1981 ad oggi si sono svolte 521 iniziative culturali". "Abbiamo superato enormi e crescenti difficolta` - ha aggiunto -, arrivando alla 35/a edizione ma ora e` giunto il momento di aprire una nuova fase per costruire un duraturo futuro al festival Segni Barocchi". Rita Barbetti, vicesindaco di Foligno, ha messo in rilievo che la manifestazione "si conferma un punto di riferimento di grande prestigio per lo studio, l`approfondimento e la riproposizione della cultura barocca, un luogo di condivisione tra presente e passato che ha radici profonde nel territorio e che ha il pregio di aver dato vita anche a collaborazioni internazionali".01/09/2014 15:30:00
Gubbio: elenco dei biglietti estratti festa S.Agostino

Lotteria di Sant`Agostino, Gubbio 28 agosto 2014. Questo l`elenco dei biglietti estratti: n.2913, n.2993, n.3045, n.1247, n.2336, n.1707, n.1869, n.2988, n.3202, n.3463, n.2591, n.0860, n.1502, n.4228, n.0514, n.1415, n.4326, n.0886, n.1115, n.2354. I premi potranno essere ritirati presso la sacrestia dove rimarranno a disposizione dei concorrenti fino al 28.09.2014. 01/09/2014 11:52:00
Tavola rotonda “Gubbio Ben…essere” con massimi esponenti Caritas nazionale: stasera anteprima in "Trg Plus" (ore 20.50)

Nell’ambito della XVIII edizione di “Gubbio Città del Ben...essere”, legata alle tematiche del cibo e della sua mancanza che affligge ancora gran parte della popolazione mondiale, della sostenibilità nella produzione, si terrà giovedì 4 settembre alle ore 17 presso la Sala Trecentesca del Comune in piazza Grande, una Tavola Rotonda sul tema “OBIETTIVI O.N.U. DEL MILLENNIO” a partire dalle lotta alla povertà e alla fame. Interverranno monsignor Francesco Soddu direttore ‘Caritas’ italiana e Michel Roy segretario generale di ‘Caritas Internationalis. Anticipazioni stasera nella rubrica "Trg Plus" (in onda alle ore 20.50, replica domani alle 13) con il dr. Guido Monacelli, nutrizionista e direttore scientifico di "Gubbio Benessere".01/09/2014 09:55:00
Domani parte il pellegrinaggio sul Sentiero di Francesco: tre giorni da Assisi a Gubbio

Gubbio si prepara ad accogliere i pellegrini che da domani lunedì primo settembre, ad Assisi, si metteranno in cammino lungo il Sentiero francescano che collega le due città umbre. Continuano ad arrivare le iscrizioni alla sesta edizione del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco”. I pellegrini stanno arrivando numerosi da ogni parte d’Italia, in particolare da Lazio, Lombardia, Trentino, Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Sicilia, Marche e - naturalmente - dall’Umbria. Gran parte di loro chiede di vivere il pellegrinaggio sperimentando l’accoglienza povera in ostelli, parrocchie e impianti sportivi, ma non mancano quelli che usufruiranno di ospitalità alberghiera. Stamane anche su Radiouno si e` parlato del pellegrinaggio sul Sentiero di Francesco, con un collegamento con Daniele Morini responsabile ufficio stampa della Diocesi di Gubbio. Con uno schema ormai consolidato, il programma della tre giorni prevede la partenza da Assisi nella mattinata di domani, lunedi 1 settembre alle 9 e l’arrivo nel tardo pomeriggio a Valfabbrica, con la calorosa accoglienza della Festa d’Autunno del suggestivo borgo umbro. Caprignone e l’eremo di San Pietro in Vigneto saranno le tappe del secondo giorno di cammino, che si concluderà a Vallingegno. Proprio dall’abbazia i pellegrini partiranno la mattina del terzo giorno per scendere verso Gubbio e terminare il cammino a piedi nel Parco della Riconciliazione presso la Chiesa di Santa Maria della Vittoria. L’ultimo giorno - mercoledì 3 settembre - sarà quello più intenso e denso di significati. All’arrivo alla Vittorina, i bambini ricorderanno ancora una volta i conflitti e le violenze che oggi infiammano il mondo, in particolare quanto sta accadendo in Iraq, in Terra Santa e in Ucraina. Per ogni conflitto attivo sarà accesa una fiamma di speranza e di riconciliazione. Alla preghiera finale del pellegrinaggio si uniranno tutte le intenzioni personali di ogni singolo “camminatore”, meditate nei tre giorni lungo il percorso francescano. E ad ognuno di loro sarà consegnato il messaggio conclusivo proposto dalla diocesi di Gubbio e dalle famiglie francescane. Alle ore 18,30, il vescovo mons. Mario Ceccobelli celebrerà la santa messa nella Chiesa di San Francesco, il luogo che più di ogni altro ricorda l’arrivo a Gubbio di Francesco, dopo la rinuncia ai beni del padre. Al termine della celebrazione, i pellegrini si sposteranno nel Chiostro della Pace del convento francescano eugubino per partecipare al momento conviviale e di chiusura del “Sentiero di Francesco” 2014. Sarà una serata di musica, testimonianze e interviste, fino ad arrivare all’assegnazione del premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione”. Tra gli ospiti, ci saranno il tenore fra’ Alessandro Brustenghi, la corale Cantores Beati Ubaldi, il “camminatore” Luigi Nacci, autore del libro “Alzati e cammina”, il giovane Fabio Salvatore che da anni sta lottando contro il cancro e che ha appena scritto il libro “Il tuo nome è Francesco - A piedi nudi lungo la via del perdono”. Infine, il premio “Lupo di Gubbio per la riconciliazione” sarà assegnato a un giovane che - pur affetto da una grave disabilità fin dalla nascita - ha trasformato la sua vita in una esperienza davvero straordinaria.31/08/2014 10:05:00
Quintana Foligno: torna la Fiera dei Soprastanti

Torna a Foligno, in occasione dell`edizione di settembre della Giostra della Quintana, la Fiera dei Soprastanti, il grande mercato secentesco in programma oggi dalle ore 17 fino a mezzanotte in via Gramsci che ogni anno richiama migliaia di visitatori. Il lavoro svolto della commissione artistica dell`Ente giostra, guidata dall`architetto Stefano Trabalza, permettera` ai visitatori di godere delle atmosfere barocche e dei colpi di teatro che animeranno questa 17/a edizione del mercato barocco. "Questa location - spiega Stefano Trabalza in una nota dell`Ente giostra - ci offre la possibilita` di sviluppare in pieno tutta la spettacolarita` della fiera. Ci sara` piu` spazio per passeggiare e, soprattutto per ammirare gli oltre cento banchi. Quest`anno - aggiunge - gli espositori arrivano da ogni parte d`Italia". Tre in particolare saranno gli spazi che ospiteranno la manifestazione: via Gramsci, largo Federico Frezzi e palazzo Candiotti con la corte ed il giardino. In via Gramsci si potranno visitare botteghe ricavate dai fondi dei privati proprio come accadeva con i fondachi secenteschi, largo Frezzi ospitera` una parte degli spettacoli degli artisti di strada e, infine, palazzo Candiotti aprira` di nuovo la sua corte ed il suo giardino per ospitare i grandi bracieri. Nutrito anche il cartellone degli spettacoli con gli intermezzi teatrali delle tante compagnie di artisti di strada. Si potra` assistere anche all`esibizione itinerante della BandAntica della citta` di Segni (Roma).31/08/2014 08:35:00
Guasticchi, elogio al palio della Quintana

Il presidente della Provincia Guasticchi ha manifestato in una nota il suo apprezzamento per il giovane artista Stefano Emili autore del Palio della Rivincita della Giostra della Quintana. “Lungo una linea culturale che ha sempre saputo integrare l`innovazione nella tradizione di una Festa splendida come la Quintana - scrive Guasticchi - la prossima Giostra del 14 settembre è stata preceduta e illuminata dal magnifico Palio, opera del giovane artista Stefano Emili. Avere da un pittore ancora così in formazione una realizzazione tanto matura è di grande conforto sia per la Festa che per la Città di Foligno – aggiunge Guasticchi - . Nel prezioso stendardo, infatti, si vede una sintesi molto dinamica del passato e del futuro dell`orgoglio "quintanaro": la linea slanciata e la corsa sfrenata del cavallo, che occupano la parte destra della campitura, fanno subito pensare a una spinta irrefrenabile verso nuovi obiettivi, che coincidono con immaginari anelli, resi credibili dalla grande forza emotiva e dal tratto sobrio ed efficace con cui l`artista ha raffigurato l`impeto della corsa del cavallo. Questo Palio – dichiara ancora il presidente della Provincia - è tutto un crescendo di emozioni, accentuate dalla forza di una "Vittoria" gridata e urlata per la gioia di chiunque partecipa alla Quintana, come è scritto efficacemente sullo stendardo. La linea tracciata dalla lancia distesa verso il prossimo anello divide tutto il Palio in zone di una geometria così semplice e amabile che l`invito ad essere a Foligno per la "Rivincita" dovrà molto del suo successo anche alla potenza di questa immagine. Siamo, dunque, tutti grati agli organismi direttivi della Giostra, al presidente Domenico Metelli e al sindaco di Foligno, Nando Mismetti, per avere saputo operare una scelta così felice come quella dell`opera di Emili, in arte (Come) Achille. La galleria folignate delle opere d`arte disegnate di anno in anno da un pittore per creare il Palio conclude Guasticchi - ha aggiunto una tessera importantissima, il cui valore simbolico crescerà negli anni e rivelerà, col tempo, le speranze alle quali un giovane artista ha affidato il suo futuro, quello della Festa e dell`intera Città di Foligno". 30/08/2014 14:44:00



Dal Forum

Utenti online:      71

Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook