Skin ADV

Le Ultime Notizie
Claudio Santamaria è Gospodin al Morlacchi di PerugiaSul palcoscenico del Teatro Morlacchi, mercoledi` 13 e giovedi` 14 gennaio, alle 21, Claudio Santamaria e` un anti-eroe tragicomico che si ribella al capitalismo e cerca di vivere senza soldi in Gospodin, il surreale e bellissimo testo dell`esordiente autore tedesco Philipp Lohle, con la regia di Giorgio Barberio Corsetti. Parte integrante dell`impianto scenico e` l`interazione degli attori (in scena con Santamaria anche Federica Santoro e Marcello Prayer) con contributi video realizzati attraverso tecniche varie (graphic animation, video mapping e Khroma key). "Gospodin e` un personaggio paradossale, che esprime la sua poesia con i suoi atti di negazione - spiega Corsetti - Gospodin fa del paradosso il suo modo di vivere. Gospodin e` una pura invenzione poetica e paradossale. Gospodin siamo noi, quando vorremmo mollare tutto e vivere in pace, senza il condizionamento, la pressione del guadagno. Gospodin e` comico, e` tragico, e` adesso". Claudio Santamaria, giovedi` prossimo alle 17,30, al Teatro Morlacchi, partecipera` all`incontro con il pubblico tenuto dal professor Alessandro Tinterri, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo e di Storia e Critica del Cinema dell`Universita` degli Studi di Perugia.11/01/2016 17:46
La troupe di “Don Matteo” in città per girare uno spot promozionale su UmbertideHa fatto tappa in città la troupe della seguitissima fiction televisiva “Don Matteo” che sabato scorso ha girato un breve spot promozionale tra piazza Matteotti e piazza del Mercato dedicato proprio ad Umbertide. Presenti alcuni degli attori protagonisti della fortunata serie tv prodotta dalla Lux Vide e giunta quest`anno alla decima edizione in onda tutti i giovedì sera su Raiuno: Nino Frassica, alias il maresciallo Cecchini, Simone Montedoro, il capitano dei carabinieri Giulio Tommasi e Francesco Scali, alias Pippo, il simpatico sagrestano di Don Matteo. Nonostante l`assenza del protagonista della fiction, il prete detective Don Matteo, al secolo Terence Hill, la troupe televisiva ha attirato la curiosità di molti umbertidesi che hanno assistito con piacere alle riprese mentre alcuni di loro hanno partecipato allo spot come comparse. Una prima parte del video è ambientata in piazza Matteotti in occasione del Mercato della terra con Nino Frassica che, accompagnato da Montedoro e Scali, chiede di assaggiare la gustosa imbrecciata, poi la scena si sposta in piazza del Mercato, dove sempre Frassica esalta la maestosità della Rocca. La “pillola” su Umbertide rientra tra i 13 spot televisivi commissionati dalla Regione Umbria alla Lux Vide finalizzati a promuovere e valorizzare le bellezze della regione che da oramai dieci anni fa da location alla fortunata fiction televisiva, che verranno mandati in onda il giovedì sera su Raiuno, prima dell`inizio della puntata di “Don Matteo”. “Si tratta di una vetrina mediatica importante per la nostra città – hanno affermato il sindaco Marco Locchi e l`assessore al Turismo Paolo Leonardi che hanno assistito alle riprese – Grazie a questa iniziativa Umbertide potrà mostrare, anche se per pochi secondi, le sue bellezze e alcuni dei suoi scorci più suggestivi ad un pubblico numerosissimo, se si considera che la prima puntata è stata vista da quasi dieci milioni di telespettatori”. 11/01/2016 15:58
Festa dei Ceri. Eletti i Capodieci 2016: stasera speciale "Trg attualità" (ore 21)Domenica di grandi emozioni a Gubbio per la vasta compagine di ceraioli. Per la prima volta si sono eletti nella stessa giornata tutti tre i Capodieci per la prossima Festa dei Ceri. I primi verdetti sono arrivati in tarda mattinata. Sono Stefano Rossi, 41 anni e Matteo Battistelli, 45 anni, i capodieci di Sant`Ubaldo e San Giorgio per il prossimo 15 maggio. Nel pomeriggio e` toccato ai santantoniari che chiudevano il seggio solo alle 16: capodieci e` stato eletto Michele Gaggiotti, 40 anni. L`elezione del Capodieci di Sant`Ubaldo si è decisa al fotofinish. Appena 30 voti su oltre 600 votanti hanno diviso Stefano Rossi (manicchia Case Popolari) da Fabrizio Martini (manicchia S.Lucia): Rossi ha ottenuto 246 voti contro i 216 di Martini. Terzo candidato Matteo Minelli (manicchia S.Agostino) che ha ottenuto 125 voti. Stefano Rossi e` il terzogenito di Raffaele `Lele` Rossi che ha gia` avuto l`onore di alzare il cero nel 1979. Rappresenta la folta schiera della manicchia delle Case Popolari, il cui ultimo capodieci era stato Vincenzo Berettini nel 2008. Plebiscito invece per Matteo Battistelli "Boccio" che alzerà il cero di San Giorgio: alla taverna di via Cristini oltre 900 al voto per designare il capodieci della manicchia di San Pietro. Battistelli ha ottenuto ben 608 preferenze, contro le 114 di Giorgio Anastasi e le 77 di Lamberto Morelli. Battistelli e` "nipote" del capodieci di San Giorgio del 1989 (Stefano), con la particolarità che suo fratello minore, Daniele, proprio lo scorso anno ha alzato il cero di Sant`Antonio. Tiratissima la corsa alla brocca di Sant`Antonio che sceglieva tra 4 candidati espressi dalla manicchia esterna: per appena 17 voti l`ha spuntata Michele Gaggiotti (manicchia di Ontano) con 301 voti, davanti a Domenico Bagagli "Brotanello" che ha totalizzato 284 voti. Gli altri candidati erano Massimo Passeri (manicchia di Branca) 94 voti e Eros Mencarelli (manicchia S.Martino in Colle) con 56 voti. In totale hanno espresso il voto 752 santantoniari. E già domenica prossima inizia la serie di appuntamenti di festa, con la ricorrenza di S.Antonio abate celebrata come sempre dalle iniziative religiose e conviviali della Famiglia dei Santantoniari. Il clou nel pomeriggio con la cerimonia di investitura del capodieci neoeletto, in coda alla S.Messa delle 18 alla chiesetta dei Neri, e la serata conviviale alle sale degli Arconi. Domani sera intanto su Trg alle ore 21 speciale puntata di "Trg attualità" dedicata alla lunga giornata dei capodieci a Gubbio con immagini e interviste (replica martedì ore 14.30).







11/01/2016 13:33
Albero di Gubbio: ultima serata senza problemi, nonostante i teppistiUltima serata di accensione ieri, senza problemi, per l`Albero di Natale più grande del mondo di Gubbio. Tutto questo, nonostante alcuni teppisti nella notte di sabato abbiano sabotato una parte della luminaria. Ad accorgersene alcuni componenti del comitato di volontari, gli alberaioli, che ogni anno lavorano alacremente per mesi per l`allestimento della straordinaria composizione di luci conosciuta ormai in tutto il mondo. L`Albero infatti si presentava oscurato in parte dalla nebbia ma con uno dei suoi rami di base praticamente "mutilato" (come se numerose luci verdi fossero contemporaneamente fulminate - vedi foto recapitata in redazione), una situazione anomala che ha fatto scattare l`allarme negli animatori dell`iniziativa. L`intervento in extremis nella giornata di ieri ha fatto sì che per l`ultima serata di accensione tutto tornasse alla perfezione, in barba agli idioti di turno che - da accertamenti effettuati in loco - avevano disinnescato numerosi degli attacchi elettrici che uniscono i chilometri di cavo necessari all`enorme luminaria, per il solo gusto di provocare un sabotaggio. Il tutto è avvenuto nella zona che costeggia i primi stradoni del monte Ingino, e ovviamente l`appello, per chi avesse visto movimenti o presenze sospette, è di segnalarlo alle forze dell`ordine. Un atto vile e inqualificabile, condannato dagli alberaioli che però non l`hanno data vinta agli ignoti riparando subito il danneggiamento a tempo di record, tanto che nella serata di ieri l`Albero splendeva nuovamente in tutto il suo fascino. Proprio il giorno prima nel salutare anche questo Natale 2015 la splendida avventura che anima e ormai contraddistingue il Natale eugubino da 35 anni, il presidente Lucio Costantini in una nota di commiato aveva auspicato maggiore attenzione da parte delle istituzioni nella tutela dell`immagine dell`Albero e di Gubbio che anche quest`anno sono state oggetto di "utilizzo e sfruttamento" quanto meno discutibile anche da parte di soggetti insospettabili, come Lux Vide e Rai (vedi spot di "Don Matteo" che parla di Spoleto ma mostra l`Albero di Gubbio). "Numeri veramente importanti quelli della condivisione e dell’apprezzamento del nostro lavoro - aveva scritto Costantini - che hanno messo all’angolo le poche occasioni in cui l’Albero è stato utilizzato in maniera ingannevole per promuovere iniziative al di fuori del nostro territorio (vedi i mercatini di Natale di Perugia, la promozione delle iniziative di Natale ad Assisi, lo spot tv sulla nuova serie di Don Matteo, tanto per citarne alcuni). Cercando di superare l’immobilismo di chi istituzionalmente avrebbe il compito di difendere la genialità degli eugubini abbiamo già provveduto a far rimuovere da internet alcune pagine e ci stiamo adoperando per far valere i diritti che provengono dall’essere l’Albero in immagine, nome e logo depositato come opera unica presso la Siae e quindi non liberamente e arbitrariamente utilizzabile". 11/01/2016 12:44
Albero di Gubbio, stasera si spengono le luci di un'edizione record. Ma gli Alberaioli chiedono maggiore tutelaSarà pure mancata la neve, a fare da contorno fiabesco in questo Natale 2015, ma i numeri dicono che per l`Albero di Natale più grande del mondo è stata un`edizione da vero record di popolarità e accessi soprattutto via web, da ogni angolo del pianeta. E` già tempo di bilanci per gli Alberaioli eugubini. Domenica 10 gennaio sarà l’ultima sera che vedrà adagiate sulle pendici del Monte Ingino le centinaia di luci multicolori che disegnano l’Albero di Natale più grande del mondo: non sarà un addio ma solo un arrivederci al prossimo 7 dicembre 2016. "Vogliamo concludere quest’anno da record con un “grazie” sincero ai tanti che hanno collaborato con noi, mettendo a disposizione la loro professionalità, le loro risorse migliori, la loro generosità, il loro attaccamento alla nostra Città e al nostro Patrono; ancora grazie a Medici Senza Frontiere per aver accettato il nostro invito e aver acceso l’Albero lo scorso 7 dicembre". Queste le parole del presidente del Comitato Alberaioli, Lucio Costantini, alla vigilia delle ultime giornate di luce sul monte Ingino. "Come normalmente accade, anche le cose più belle se non adeguatamente fatte conoscere, sono destinate a restano confinate nel loro stretto ambito - scrive Costantini - in assenza di una adeguata struttura cittadina dedicata alla promozione della nostra Città sui social media, certi che sia questa la strada per una comunicazione moderna ed efficace, abbiamo implementato un nuovo sito Internet che ha portato a oltre 125.000 il numero degli spazi web che hanno condiviso e rilanciato sulla rete in qualche modo Gubbio, attraverso la nostra iniziativa. Il sito ha registrato oltre 32 mila accessi in questo periodo, con punte giornaliere di 1.500 e una permanenza media record di oltre 5 minuti per ogni accesso; anche grazie alla caratteristica multilingue dei principali contenuti (attualmente tradotti in venti lingue), oltre che dall’Italia, sono stati registrati accessi da Francia, Germania, Argentina, Usa, Svizzera, Lussemburgo, Olanda, Inghilterra, Giappone, Russia, Spagna, Svezia, Belgio, Australia, Brasile, Canada, Polonia, Romania, Malta, Emirati Arabi, Austria, Croazia, Ungheria Indonesia, Norvegia, Serbia, Cina, Danimarca, Finlandia, Grecia, Kenya, Corea, Taiwan, Ucraina. La pagina “adotta una luce” ha poi avuto un successo tale da farci capire quanto l’Albero faccia ormai parte degli affetti più cari dei nostri concittadini. La pagina ufficiale su Facebook ha portato l’Albero di Gubbio a centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo: oltre 75.000 soggetti mediamente hanno visitato ogni giorno la nostra pagina con una punta di 607.000 il giorno dell’accensione; centinaia i messaggi con richiesta di informazioni a cui abbiamo dato direttamente risposta attraverso i nostri social media. E la comunicazione ha fatto la differenza: abbiamo intercettato l’interesse di centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo e portato a Gubbio decine e decine di migliaia di persone (l’Ufficio del Turismo ha registrato in occasione dell’accensione il record di accessi presso le proprie strutture ) che hanno trovato una città resa ancora più interessante grazie alle tante iniziative di “Gubbio è… Natale”, al Gubbio Express, ai meravigliosi presepi allestiti nei nostri quartieri: tutte iniziative frutto dell’estro eugubino, nella maggior parte dei casi della collaborazione gratuita, comunque sempre della voglia di rendere sempre più bella la nostra Gubbio".10/01/2016 08:23
Premio Bandiera di Gubbio: applausi alla cerimonia a Palazzo Pretorio per l'ambasciatore Mancini e il Gen.BenedettoE` stato chiamato a ricevere il premio anche il piccolo figlio del carabiniere Donato Fezzuoglio ucciso ad Umbertide dieci anni fa. Grande successo questo pomeriggio per il 30esimo "Premio Bandiera", a Gubbio, presso la residenza comunale in Piazza Grande, evento promosso dal Gruppo Sbandieratori di Gubbio di concerto con il Comune. Come già annunciato nei giorni scorsi, il premio e` stato assegnato all`Arma dei Carabinieri e all`Ambasciatore d`Italia presso la Santa Sede Daniele Mancini. A fare gli onori di casa il presidente del Gruppo Sbandieratori Gubbio Giuseppe Sebastiani ed il sindaco Filippo Stirati, a ricevere il premio in ceramica realizzato da Lucia Angeloni il comandante della Legione Umbria Generale di brigata Francesco Benedetto, assieme al comandante provinciale Colonnello Cosimo Fiore e al Capitano della tendenza di Gubbio Piergiuseppe Zago. Il relatore per l`ambasciatore Mancini e` stato il monsignor Luigi Francesco Casolini, Preside del Capitolo della Basilica Cattedrale e Rettore Chiesa S. Silvestro mentre per l`Arma il colonnello Mariano Angioni. "Grazie di cuore - le parole dell`ambasciatore che ha stretto una lunga amicizia da tempo con gli sbandieratori eugubini, ricevuti in ambasciata anche nel dicembre scorso - sono molto legato a Gubbio e con mia moglie abbiamo la patente da matti. Io e gli sbandieratori facciamo lo stesso lavoro - ha aggiunto Mancini sorridendo - rappresentiamo l`Italia nel mondo e loro sono stati sempre una plusvalenza ovunque si sono esibiti. Continuerete a vedere me e mia moglie in questa splendida città". "L`Umbria e` una bellissima realtà nella quale mi sono trasferito da qualche settimana, una realtà che dovrebbe essere conosciuta molto di più. L`Arma - ha concluso il Generale Benedetto - sarà sempre di più vicina al territorio superando le sfide che tutti i giorni ci troviamo a vivere". Affollata la sala e commossa quando è stato assegnato anche il premio in memoria di Gabriele Bettelli all`ultra novantenne Federico Ernesto Lucci da tutti conosciuto come Limonero: in sala il figlio Ivo mentre la consegna effettuata qualche ora prima in casa dell`anziano e` stata trasmessa nel maxi schermo. Presente alla cerimonia l`On Giampiero Bocci, l`assessore regionale Fernanda Cecchini, la presidente del consiglio regionale Donatella Porzi, il sindaco di Perugia Romizi, il vescovo di Gubbio Ceccobelli ed anche il nuovo prefetto che solo lunedì si insedierà ufficialmente. A quest`ultimo lo speciale ringraziamento del sindaco Stirati: "mi permetto di darle il benvenuto a nome di tutta la comunità umbra". La serata si è` concluda con lo splendido concerto della Banda dell`Arma dei Carabinieri alla chiesa di San Domenico, degna chiosa di un evento che ha confermato la qualità è lo stile delle manifestazioni promosse e organizzate dagli sbandieratori eugubini.






09/01/2016 19:36
Festa dei Ceri: domenica di elezioni, per la prima volta insieme i tre nuovi capodieciSarà una domenica sicuramente diversa dal solito per la popolazione ceraiola, quella di di oggi 10 gennaio. Se non è certamente la prima volta, infatti, che i ceraioli andranno al voto per designare il proprio capodieci, è sicuramente la prima volta che ciò accade per i tre ceri lo stesso giorno. Dallo scorso anno infatti anche Santubaldari e Santantoniari sono tornati ad adottare il criterio del suffragio popolare riservato solo agli iscritti all`anagrafe ceraiola, sistema che invece i Sangiorgiari avevano ripristinato da tempo. E così domenica prossima le tre taverne, in via Ubaldini per i Santubaldari, in via Cristini per i Sangiorgiari e in via Fabiani per i Santantoniari saranno gremite e cariche di attesa per conoscere i nomi di chi guiderà la corsa dei ceri del prossimo 15 maggio. Un`attesa dilatata per tutta la giornata: perchè i Santubaldari e i Sangiorgiari svolgeranno lo scrutinio in tarda mattinata, mentre i Santantoniari voteranno fino alle 16 e dunque il nome del capodieci si conoscerà solo a pomeriggio inoltrato. Per i Santubaldari l`appuntamento è alle ore 8.30 nella taverna di via Ubaldini: al voto fino alle 11.30 sono attesi circa 650 ceraioli che fanno parte di un`anagrafe selezionata tra i ceraioli attivi integrati da due rappresentanti anziani per muta. La scelta dovrà cadere su un massimo di tre candidati: in rigoroso ordine alfabetico sono Fabrizio Martini, Matteo Minelli e Stefano Rossi. La presentazione ufficiale è sabato alle 15 in Taverna. Dallo scorso anno è venuto meno il sistema di alternanza tra manicchie con l`apertura alla candidatura libera da appartenenze territoriali. Saranno invece circa 950 i votanti per il capodieci di San Giorgio, che si riuniranno alle 9 domenica nella taverna di via Cristini. In questo caso l`anagrafe comprende tutti i ceraioli sopra i 21 anni. Anche per i Sangiorgiari si attendono tre candidati che saranno però ufficializzati solo nella serata di sabato, sempre in Taverna. Quest`anno, secondo la consueta rotazione tra manicchie, toccherà alla manicchia di San Pietro, che ha espresso il suo ultimo capodieci nel 2010 con Andrea Nafissi. Infine poco meno di 800 i Santantoniari iscritti all`anagrafe con più di 25 anni che consente di votare domenica dalle 9 alle 16 alla taverna di via Fabiani. Quattro i candidati in rappresentanza della manicchia esterna: si tratta di Domenico Bagagli, Michele Gaggiotti, Eros Mencarelli e Massimo Passeri. Complessivamente, dunque, poco meno 2.500 i ceraioli che domenica esprimeranno la propria scelta sul capodieci. Gli unici nomi certi per la prossima Festa dei Ceri sono al momento quelli dei due Capitani, la cui investitura si è svolta a dicembre: toccherà a Luca Pecci, primo capitano e Vincenzo Lauri, secondo capitano, guidare la giornata del prossimo 15 maggio.09/01/2016 08:54
Rockin' Umbria rivive all'Opificio di Umbertide con “Umbria Calling”Sarà l`Opificio di Umbertide a mantenere vivo lo spirito di Rockin` Umbria anche nel periodo invernale, ospitando la rassegna musicale “Umbria Calling” promossa dalla Fondazione Sergio Per La Musica che presenterà l`iniziativa nel corso di una conferenza stampa a Perugia, prevista per lunedì 11 gennaio alle ore 11 presso lo spazio Umbrò. Da gennaio ad aprile infatti verrà dato spazio alle giovani band umbre e alle nuove tendenze musicali della regione con un progetto che Rockin` Umbria ha ospitato fin dalle sue prime edizioni, proponendo al fianco di nomi importanti della scena nazionale e internazionale, i gruppi e i musicisti umbri che più di tutti si erano distinti durante l’anno. Ora, per mantenere vivo anche nel periodo invernale lo spirito di Rockin’ Umbria, alcuni dei più interessanti gruppi musicali della scena regionale saliranno sul palco dell’Opificio di Umbertide per una nuova edizione di “Umbria Calling”. 08/01/2016 17:08
Foligno: celebrazioni per la Madonna del PiantoDomenica 10 gennaio sono in programma le celebrazioni per la Madonna del Pianto, compatrona di Foligno, protettrice cittadina per i terremoti. Per l`occasione, l`amministrazione comunale ha deciso di sospendere il blocco delle auto che interessa il centro tutte le domeniche ed i lunedì, sino a marzo. Potranno così svolgersi regolarmente le celebrazioni e permettere ai fedeli di rendere omaggio alla Madonna del Pianto nella chiesa di via Garibaldi. Il pontificale verrà celebrato alle 11.30 dal vescovo Gualtiero Sigismondi, ma già dalle 7.30 di mattina verrà scoperta la sacra immagine insieme alla celebrazione eucaristica presieduta dal vicario diocesano Giovanni Nizzi. Alle 18 dopo la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Città di Castello Domenico Cancian, l`immagine della Madonna del Pianto verrà ricoperta. 08/01/2016 16:59
Spoleto. "Don Matteo 10" al debutto "sbanca" l'Auditel: oltre 9 milioni ieri seraSbalorditivi i dati Auditel della prima puntata di Don Matteo 10 (in onda ieri sera su RaiUno): 9.677.000 spettatori per il primo episodio (33,87% di share) e 8.657.00 (37,44%) per il secondo, per un netto di 9,2 milioni (35,4% di share). Un dato paragonabile a grandi eventi sportivi o all`audience del Festival di Sanremo. Gli ascolti migliorano i datti, eppure eccellenti, del debutto della nona stagione avvenuto il 6 gennaio 2014: 8.759.000 spettatori per il I episodio e 8.089.000 per il secondo.08/01/2016 12:11
Gualdo T.: si è concluso ieri sera il presepio vivente “Venite Adoremus”Con l’emozionante arrivo dei Re Magi su tre imponenti cammelli, si è concluso ieri sera il presepio vivente “Venite Adoremus”, l’ultima di una serie di iniziative organizzate da Porta San Facondino negli scorsi mesi. “Con questa costellazione di eventi – che ha avuto come poli principali “Capezza”, la prima mostra mercato del cavallo, del mulo e del somaro, e il presepio “Venite Adoremus” – la famiglia gialloverde ha voluto riproporre alcune fondamentali tradizioni lavorative e culturali della città, il legame con la montagna e con i vari aspetti della ruralità, la messinscena di sacre rappresentazioni, insieme alla riscoperta e alla valorizzazione delle sue risorse ambientali, storiche e architettoniche, il quartiere della Capezza, appunto, e l’Istituto delle suore del Bambin Gesù –spiega il priore Fabio Pasquarelli. Veramente un successo di pubblico, nelle quattro giornate del presepe vivente, culminate ieri sera nella grande serata dedicata all’arrivo dei Re Magi, salutati da un foltissimo pubblico sia in piazza Martiri della Libertà al loro passaggio nel centro storico, sia presso l’istituto Bambin Gesù dove in tanti hanno anche approfittato per fare una foto vicino ai cammelli, nei momenti in cui non erano impegnati nella rappresentazione. Unanime l’apprezzamento di chi ha visitato “Venite Adoremus”, con l’invito a ripetere, nel corso degli anni, questa esperienza. Complimenti che sono stati apprezzati dai portaioli di San Facondino e dalle suore del Bambin Gesù, che hanno accolto la proposta della Porta e messo a disposizione gli orti. Un lavoro corale che ha permesso di raggiungere questo risultato. “Il ringraziamento mio e della priora Elisa Paciotti va alle persone che, dedicando tempo e attenzione a tali manifestazioni, ne hanno sancito il successo e l’apprezzamento. E soprattutto a tutti coloro grazie al cui impegno, entusiasmo e amore è stato reso possibile un progetto coraggioso e innovativo che, partendo dall’esperienza dei Giochi de le Porte, ha saputo aprirsi ad una dimensione di più grande respiro, valida per tutta la comunità non soltanto gualdese. Ancora grazie – conclude il priore Fabio Pasquarelli. 07/01/2016 15:30
"Presepe in famiglia": premiati i bambini di MocaianaAnche nel 2015 grazie alla sensibilità di Alfredo Procacci promotore dell`iniziativa, della Pro loco Mocaiana guidata dal presidente Pierpaolo Mariotti coadiuvato dal vice Giovanni Fioroni, dalla cassiera Sonia Brugnoni, dal segretario Pino Berettoni e dalla famiglia Reginelli si è potuto organizzare di nuovo il concorso “Presepe in famiglia” in memoria di don Graziano Reginelli. Ormai da circa 20 anni questo è diventato un punto di riferimento importante per tutti coloro che vogliono ricordare il Natale con la giusta Icona, “il presepe”, dobbiamo dare merito a don Cristoforo che ha creduto in questa iniziativa. I presepi visitati sono solo una piccola quantità rispetto quelli che sono stati realizzati nelle parrocchie da lui guidate. Per la commissione composta da don Cristoforo e dai rappresentanti della Pro Loco Mocaiana è stato motivo di soddisfazione aver potuto visitare tali elaborati, le valutazioni non hanno considerato solo la bellezza e l’importanza del manufatto ma soprattutto ciò che esso intendeva comunicare. La premiazione si è svolta durante la Santa Messa dell’ Epifania celebrata da don Angelo Fanucci assistito dal diacono Vincenzo Rossi, questo anno la madre di don Graziano Reginelli, Maria, per la prima volta non è potuta essere presente, anche a causa dei suoi 100 anni, ma ha mandato un caloroso saluto e un ringraziamento a tutti coloro che con questa iniziativa hanno voluto ricordare suo figlio un grazie particolare lo ha inviato a tutti i bambini che hanno realizzato dei bellissimi presepi. Se a Mocaiana ancora si svolge questa manifestazione vuole dire che don Graziano in questa parrocchia ha lavorato molto e bene e vive ancora il suo ricordo e la gratitudine dei parrocchiani. Tutti i ragazzi sono stati premiati, quattro presepi sono risultati più meritevoli e quindi hanno avuto una menzione particolare: Premi di Partecipazione · Pietro Asciuti · Arianna e Francesco Baldinelli · Elena Casagrande · Daniele Fangacci · Anna Fioriti · Marco Melluccio · Aurora Merli · Martina Merli · Moreno Aurora Monteneri · Martina Moscetti · Marta Obino · Andrea Pascolini · Gaia Pauselli · Benedetta Peppe · Gabriele Piergentili · Sofia Pierotti · Silvia Tironzelli · Alessandro Urbani Presepi Vincitori · Anna Chiara Bareti · Giorgia Grilli · Elia Sparvoli · Greta Tomassini07/01/2016 11:10
Un 2016 da record per il sito www.trgmedia.it: 1 milione di accessi e 2,3 milioni di pagine visteRicordate il signor Bonaventura, che negli anni 50-60 animava le pagine del Corriere dei Piccoli sventolando il suo primo milione? Oggi potrebbe essere il testimonial 2.0 del sito internet www.trgmedia.it. Perchè il 2015 ha fatto segnare un nuovo record per il portale informativo del circuito Trg network che ha superato la fatidica soglia del milione: esattamente 1.011.969 sono stati gli accessi complessivi (ovvero le sessioni) registrati nell`arco dell`anno solare 2015 con ben 2.347.549 visualizzazioni (dati Google analytics). Dati che vanno oltre ogni più rosea aspettativa ma che consolidano un ruolo di assoluto riferimento di trgmedia.it nel panorama informativo in rete a livello locale e nell`area della provincia di Perugia. Non solo news e aggiornamenti in tempo reale con foto e immagini, ma anche servizi video tratti dai nostri tg e approfondimenti, le trasmissioni principali e le anteprime. Oltre che l`intera programmazione di Trg trasmessa in diretta 24 ore su 24 in streaming. Nel dettaglio su oltre 1 milione di accessi registrati nel 2015, ben il 35,4% è rappresentato da nuove sessioni, il che indica sia una forte fidelizzazione (dei 2/3 degli accessi) sia un ricambio significativo, che testimonia l`ampliarsi della sfera di interesse degli utenti. In particolare, sono stati 368.693 gli utenti unici, ovvero i punti di accesso generali dai quali sono partiti i flussi di rete, con una durata media dei contatti di 2`06” (uno standard medio-alto considerando la facilità con cui la gran parte degli utenti staziona per pochi secondi in una home page di un sito) . Curiosità è anche nelle notizie più cliccate dell`anno: sul podio domina la cronaca con i fatti di sangue e i lutti che purtroppo hanno colpito le nostre comunità. Spiccano anche le curiosità, le notizie relative alle tradizioni (in particolare Festa dei Ceri e Albero di Natale più grande del mondo). Tra le prime 100 notizie più cliccate dell`anno non ce n`è neanche una di politica: e considerando che è stato un anno di elezioni regionali, il dato dovrebbe far riflettere. Altro dato molto indicativo è che ormai solo poco più della metà delle sessioni e degli accessi avvengono da pc: è infatti pari al 52,8% (534 mila accessi) il volume di flussi provenienti dai desktop. Il restante 47% si suddivide tra chi accede da dispositivo mobile (smartphone) con il 36,6% (370 mila accessi) e chi da tablet con il 10,5% (pari a 106 mila sessioni). Numeri che sono anche conseguenza delle nuove applicazioni prodotte da Trg in collaborazione con Freeforumzone: come l`app per scaricare la diretta streaming di Trg, o il qcode che già nei prossimi giorni sarà inserito sullo schermo di Trg, prima emittente regionale ad adottare questo innovativo sistema. Un quadro di numeri, quello relativo agli accessi via tablet e smartphone, che descrive anche l`evoluzione anagrafica e della modalità di contatto degli utenti con internet e con i siti di informazione: sempre più meta di chi opera direttamente dal proprio dispositivo mobile (prevalentemente giovani e giovanissimi). E considerando che www.trgmedia.it trasmette on line anche l`intera programmazione tv e radio in streaming, si può ben dire che ormai anche il signor Bonaventura finisca per guardare Trg e ascoltare Rgm attraverso il proprio telefonino o tablet. Con buona pace del vecchio caro tubo catodico.07/01/2016 10:00
Gubbio, sabato la consegna del Premio Bandiera 2016 a Palazzo Pretorio (ore 17.30)Si svolgerà sabato 9 gennaio alle ore 17,30 alla sala Trecentesca a Palazzo Pretorio la cerimonia per la consegna del Premio Bandiera. I dettagli sono stati illustrati in conferenza stampa nella sala degli Stemmi alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati e del presidente degli Sbandieratori Giuseppe Sebastiani. «Un’iniziativa importante, un elemento classico che fa parte della tradizione – ha dichiarato il sindaco Stirati –Il Premio Bandiera promosso dal Gruppo Sbandieratori e dal Comune di Gubbio, anche quest’anno, con la sua originalità e intelligenza, avrà la giusta enfasi. L’assegnazione del premio ha grande rilevanza ed è rivolta da un lato all’Arma dei Carabinieri, premiata per la sua storia e per il contributo dato a livello locale e nazionale e all’ambasciatore italiano presso la Santa Sede, Daniele Mancini, che ha manifestato interesse per la nostra città alla quale ha fatto visita di recente. Per dare ulteriore risonanza all’evento abbiamo promosso un concerto alla chiesa di San Domenico la sera di sabato 9 gennaio con la Banda dell’Arma dei Carabinieri, un grande complesso musicale che ha ottenuto successi strepitosi; con esso intendiamo valorizzare questo fine settimana conclusivo delle iniziative di Natale che ha visto a Gubbio tantissimi visitatori. Esprimo gratitudine ed apprezzamento per l’attività svolta dagli Sbandieratori per le tante iniziative che mettono in atto dando un contributo ragguardevole alla nostra città, con l’auspicio di organizzare insieme ulteriori eventi per valorizzare e promuovere la città». I dettagli del programma sono poi stati illustrati dal presidente degli Sbandieratori Giuseppe Sebastiani il quale ha ricordato che gli Sbandieratori svolgono un’attività nell’interesse della collettività e per dare lustro alla città. «Nel percorso di 30 anni – ha sottolineato Sebastiani – abbiamo sempre assegnato il premio a soggetti che hanno onorato la città, la quale ha dimostrato di avere sempre una raffinata sensibilità sul da fare. Il nostro auspicio è quello di poter continuare l’attività superando le diverse difficoltà che si stanno attraversando». Autrice della cartella del premio Bandiera di quest’anno Igina Colabucci Balla, autrice di moltissimi premi e concessioni a Musei. Il programma prevede l’assegnazione del prestigioso premio all’Ambasciatore Daniele Mancini - Relatore Rev. Mons. Luigi Francesco Casolini e all’Arma del Carabinieri –Relatore Tullio del Sette - Generale di Corpo d`Armata - Comandante Generale dell`Arma dei Carabinieri. Alle ore 20,30 presso la chiesa di S. Domenico concerto della Banda dell`Arma dei Carabinieri, ingresso gratuito. Stasera interviste e approfondimento in " Trg plus" (ore 20,50) replica giovedì ore 13.3006/01/2016 10:08
Gubbio: al Teatro Comunale “L. Ronconi” lo spettacolo “L'importanza di essere Earnest”Dopo il successo di “A scatola chiusa” di Feydeau, la compagnia dei giovani del Teatro Stabile dell’Umbria si è cimentata con la messinscena de “L’importanza di essere Earnest”, tratto dal celebre testo di Oscar Wilde, con la regia di Antonio Latella. Lo spettacolo prodotto dallo Stabile umbro con la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, ha debuttato nel mese di settembre a Solomeo riscuotendo consensi di critica e pubblico e ora si appresta ad affrontare una tournée nei teatri dell’Umbria. A Gubbio sarà in scena domenica 31 gennaio, ore 17, al Teatro Comunale. Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.05/01/2016 15:29
Anche i Re Magi al presepe vivente al Bambin Gesù di Gualdo TadinoArriveranno anche i Re Magi con i cammelli ad arricchire il presepe vivente “Venite Adoremus”, organizzato da Porta San Facondino presso l`Istituto Bambin Gesù. “Volevamo chiudere questa stupenda esperienza con qualcosa di veramente importante, che confermasse il successo del nostro presepe. Da qui la scelta dei tre cammelli che arricchiranno un già ricco quadro creato dai nostri portaioli presso l`istituto Bambin Gesù – spiegano i priori Fabio Pasquarelli ed Elisa Paciotti. Particolarità i Re Magi partiranno alle 17.00 circa da piazza Garibaldi e transiteranno in piazza Martiri della Libertà per raggiungere in corteo “Venite Adoremus”, la natività realizzata in via Cesare Battisti. Qui troveranno il suggestivo spazio illuminato dalle luci di fiaccole e fuochi, che ha proiettato i visitatori in uno spaccato di XV secolo con la natività contornata da personaggi nei tradizionali costumi dei Giochi de le Porte. Nobili e popolani hanno animato i locali ricostruiti in quella porzione del convento delle suore gualdesi. Per l’occasione sono stati predisposti degli spazi che richiamano mestieri artigiani della tradizione gualdese, ceramista-fabbro-falegname, ma anche una locanda, la lavorazione del formaggio e altri che fanno da cornice alla Natività, ispirata appunto all`opera di Domenico Veneziano. 05/01/2016 08:38
Umbertide: torna il tradizionale appuntamento con la Tombola della Befana dell'AUCCMartedì 5 gennaio torna puntuale come ogni anno la “Tombola della Befana”, appuntamento di solidarietà promossa dal Comitato di Umbertide dell’Aucc - Associazione Umbra per la lotta contro il canco, con il contributo e la generosità di commercianti, artigiani ed aziende locali. Si tratta di un appuntamento tradizionale, giunto alla sua 27esima edizione, particolarmente seguito dalla cittadinanza e finalizzato alla raccolta fondi destinati all’assistenza domiciliare a malati di cancro. L’appuntamento è presso la sala del Cento Socio-Culturale di San Francesco in Piazza San Francesco a partire dalle ore 21. Anche quest’anno grandi e piccini aspetteranno la Befana, che puntualmente arriverà a mezzanotte, con i ricchi premi della Tombola allestiti con prodotti e oggetti donati dai commercianti, dalle aziende e dagli artigiani di Umbertide e grazie alla collaborazione di tanti cittadini. Lo slogan della serata è “tenta la fortuna ed aiuta chi è meno fortunato di te”. Tutte le occasioni sono buone per contribuire ed aiutare l’AUCC, anche una serata di divertimento come quella proposta. I fondi raccolti attraverso la Tombola di beneficenza, saranno impiegati per assicurare supporto e continuità all’assistenza oncologica domiciliare ai malati di cancro ad Umbertide e comuni limitrofi. Da 1986 l’AUCC Comitato di Umbertide assiste i malati oncologici e le loro famiglie in quattro comuni dell’Alta Valle del Tevere, gratuitamente e a domicilio, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, compresi i festivi. Per 365 giorni l’anno è un punto di riferimento fondamentale per i tanti malati di cancro del territorio. Il servizio di Assistenza oncologica domiciliare, completamente gratuito, è concepito per essere un utile supporto, con personale dell’Associazione specializzato e formato, al medico di famiglia e del Centro Salute di Umbertide; può essere attivato attraverso il medico di famiglia e prevede assistenza medica, infermieristica, psicologica, fisioterapica e trasporto dei pazienti presso i centri di diagnosi e terapia.04/01/2016 17:21
A Gualdo Tadino mercoledì 6 gennaio si aspetta la Befana che scende dal cieloLa magia dell’Epifania avvolgerà mercoledì 6 gennaio la città di Gualdo Tadino. Un grande appuntamento si svolgerà in Piazza Martiri della Libertà: Aspettando la Befana che scende dal cielo. L’evento dedicato ai più piccoli, è organizzato dall`associazione "Gianluca Pennetti Pennella - Vigili del Fuoco Perugia - Vigili del Fuoco di Gaifana" e dalla "Croce Rossa Italiana di Gualdo Tadino" con il Patrocinio del Comune di Gualdo Tadino e con la collaborazione dell`Unitalsi e della Proloco di Gaifana. Ricco il programma della giornata: -Ore 16.00: Aspettiamo insieme la Befana con intrattenimento girando la ruota dei giocattoli; -Ore 17.00: Arrivo della Befana dal cielo che consegnerà ai bambini calze gratis per tutti. Da ricordare come l’eventuale incasso delle diverse iniziative sarà devoluto al “Gruppo Abili Speciali” Croce Rossa Gualdo Tadino e per altre iniziative umanitarie a scopo benefico.04/01/2016 16:58
Torna domani al Crico's il Gran Ballo dei Balestrieri di GubbioLa Società Balestrieri di Gubbio dopo il successo dell’edizione 2015 ha organizzato il Gran Ballo dei Balestrieri 2016 per iniziare l’anno insieme a tutti gli amici e simpatizzanti. Quest’anno il ballo è stato organizzato presso la discoteca Crico`s di Cipolleto ed allieterà la serata l’Orchestra spettacolo Vincenzi mentre il ricco catering è stato affidato allo staff "La Cia" Dal 2015 la Società ha riproposto l’organizzazione del ballo, prosecuzione dello storico Vejone che negli anni ‘70 rappresentava la festa carnevalesca per eccellenza. L’appuntamento per tutti coloro che vorranno partecipare è domani 05 gennaio presso il Crico’s alle ore 20:00, oppure a partire dalle 23:00 per quanti si vorranno unire solamente alla serata danzante. Per gli ultimi biglietti per la Cena disponibili è possibile rivolgersi: Il Garden, Va Perugina, Tel. 075 922 11 77 Colorificio Moderno, Via B. Ubaldi, Tel. 075 927 70 44 Presso il Presidente ed i Consiglieri della Società Responsabili del Gruppo Musici e del Corteo Storico04/01/2016 16:02
C.Castello, tutto pronto per la Befana dei pompieri il prossimo 6 gennaio“Anche per l’Epifania 2016 si rinnova la tradizione della ‘Befana dei Pompieri’ di Città di Castello, un appuntamento per le famiglie che l’amministrazione comunale, con il prezioso contributo dei Vigili del Fuoco tifernati e del mondo dell’associazionismo e del volontariato cittadino, propone quest’anno con particolare orgoglio e soddisfazione in una piazza Gabriotti riportata allo splendore dai recenti lavori di pavimentazione”. Il vice sindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli e l’assessore al Commercio e Turismo Riccardo Carletti presentano così l’evento del 6 gennaio che porterà nella piazza principale della città la spettacolare rappresentazione del volo della Befana, curata dal distaccamento provinciale di Città di Castello dei Vigili del Fuoco con l’associazione Gianluca Pennetti Pennella e con il patrocinio del Comune. Dalle ore 18.00 i pompieri tifernati stupiranno ancora adulti e bambini con le acrobazie in costume sul cielo di piazza Gabriotti che hanno reso l’appuntamento dell’Epifania imperdibile per chi ama sognare con la magia di una tradizione propria del vissuto di tutti. La Befana volerà dal palazzo del Comune alla torre civica, scendendo tra il pubblico con la consueta carica di allegria per distribuire caramelle e sorrisi a tutti i bambini, mentre altre graziose e spericolate compagne spunteranno dalle finestre degli edifici circostanti. Per motivi organizzativi la rappresentazione inizierà con la massima puntualità e il volo della Befana si esaurirà nel giro di pochi minuti, per cui si raccomanda agli spettatori di raggiungere piazza Gabriotti nell’orario prestabilito in modo da poter assistere a tutto lo spettacolo. Prima dell’esibizione dei vigili del fuoco i bambini potranno divertisti con l’iniziativa “Aspettando la Befana”, che dalle ore 17.00 in piazza Matteotti proporrà giochi e intrattenimento con Manuel Events e sarà un motivo in più per anticipare l’arrivo in centro storico per l’evento clou della serata. All’organizzazione della Befana dei Pompieri parteciperanno l’Associazione Club 8.3, l’Associazione Radio Amatori, BAU - Bovari Associati Umbri, la sezione di Città di Castello della Croce Rossa, il Gruppo Alfa, il Gruppo Comunale di Protezione Civile, il Lions Club, la Pubblica Assistenza Tifernate, il Rotary Club, il Vespa Club di Città di Castello, la società rionale Mattonata e Sogepu04/01/2016 08:26
Gubbio, festa grande per i ragazzi del K/T alla taverna dei SantantoniariÈ stato un fine anno come sempre all`insegna della solidarietà e dello stare insieme per la Famiglia dei Santantoniari nella taverna di via Fabiani. I ragazzi del Centro Accoglienza Aldo Moro "Gruppo K/T", sono stati ospiti per l’intera giornata di mercoledì 30 dicembre dalle ore 11.00 nella Taverna di S.Antonio, in occasione delle festività natalizie. L’iniziativa promossa dalla Famiglia dei Santantoniari è giunta al suo ottavo anno. Dopo un lauto pranzo , i ragazzi della K/T si sono cimentati per tutto il pomeriggio in un momento musicale accompagnati dal suono delle fisarmoniche, insieme ai loro genitori e tanti amici Santantoniari. È` solo l`inizio di un periodo intenso di appuntamenti tra elezione del capodieci e festeggiamenti per Sant`Antonio, che culmineranno il 17 gennaio nelle tradizionali celebrazioni religiose e momenti conviviali. Domenica 10 gennaio e` prevista l`elezione del capodieci per tutti tre i ceri. In serata si conosceranno i nomi di chi guiderà la corsa del prossimo 15 maggio. Poi la prima "uscita ufficiale" dei nuovi capodieci sarà proprio il 17 gennaio quando la Famiglia dei Santantoniari rinnova le celebrazioni alla Chiesa dei Neri, con la benedizione dei piccoli nati nel 2015 e l`investitura del primo capodieci. Quindi in serata, dopo la sfilata in Corso Garibaldi, seguirà il convivio alle sale degli arconi.03/01/2016 19:11
Gualdo Tadino, torna il presepe vivente di San FacondinoDopo il successo dei primi due giorni, condizioni climatiche permettendo, torna il presepe vivente “Venite Adoremus” realizzato da Porta San Facondino negli orti dell`Istituto Bambin Gesù. L`appuntamento è per oggi, domenica 3 gennaio, a partire dalle 17 e fino alle 19.30 presso l`istituto di via Cesare Battisti. Appuntamento che sarà replicato il 6 gennaio, giorno dell`Epifania, con l`ultima giornata di questa iniziativa che tanto successo ha riscosso pur essendo alla prima edizione. Già nelle giornate di Natale e Santo Stefano in tanti hanno varcato le soglie dell`istituto per poter ammirare “Venite Adoremus”, ispirato all’Adorazione di Domenico Veneziano. Suggestivo lo spazio illuminato dalle luci di fiaccole e fuochi, che ha proiettato i visitatori in uno spaccato di XV secolo con la natività contornata da personaggi nei tradizionali costumi dei Giochi de le Porte. Nobili e popolani hanno animato i locali ricostruiti in quella porzione del convento delle suore gualdesi. Per l’occasione sono stati predisposti degli spazi che richiamano mestieri artigiani della tradizione gualdese, ceramista-fabbro-falegname, ma anche una locanda, la lavorazione del formaggio e altri che fanno da cornice alla Natività, ispirata appunto all`opera di Domenico Veneziano. “A nome mio e della priora Elisa Paciotti, della Porta di San Facondino e delle suore dell’Istituto “Bambin Gesù”, desidero ringraziare di vero cuore tutte le persone che hanno deciso di trascorrere il pomeriggio di Natale o di S. Stefano visitando il nostro Presepe vivente “Venite Adoremus” negli orti del monastero della Capezza: l’entusiasmo di quanti vi hanno preso parte, gli apprezzamenti e la meraviglia di chi lo ha visitato, le dediche e le recensioni che ho potuto leggere nelle ultime ore, mi spingono ad un profondo senso di gratitudine verso tutti coloro che hanno decretato questo piccolo e inatteso, ma prezioso successo. La nostra iniziativa – che si va ad aggiungere alle tante altre realizzate dalla Porta di San Facondino negli ultimi mesi – ha cercato di mettere in luce (è proprio il caso di dirlo!) una delle scenografie più belle e suggestive di Gualdo, un tesoro della città e per la città, che i gualdesi hanno potuto così riscoprire e apprezzare insieme a quella che giorno dopo giorno si sta confermando una vera e propria famiglia: la famiglia giallo-verde. A tutti coloro che lo hanno già visitato e a tutti coloro che non lo hanno ancora fatto, rinnovo dunque l’invito per i giorni 3 e 6 gennaio 2016 dalle 17 alle 19,30, quando il Presepio rinascimentale di San Facondino tornerà a splendere nella cornice della Capezza – ha commentato l`iniziativa il priore Fabio Pasquarelli. 03/01/2016 08:27
Capodanno in piazza, grande festa a Gubbio: in migliaia nella citta' di PietraGrande festa a Gubbio ai piedi dell`Albero di Natale piu` grande del mondo per la notte di S.Silvestro: in migliaia erano in strada nelle vie e nelle piazze della citta` di Pietra per salutare il 2015. In particolare pienone in Piazza Grande, con il suono del Campanone che come ogni anno ha scandito i primi secondi della mezzanotte, nel tripudio dei presenti, attorno ad una pista di ghiaccio affollata, con musica e festeggiamenti. Tutto sommato è stata anche rispettata l`ordinanza comunale che vietava i fuochi d`artificio nelle piazze, ovviamente i petardi e il colore non sono mancati ma prevalentemente nei vicoli e nella zona al di fuori del centro storico. Tutto esaurito nelle strutture ricettive locali per un Capodanno che, così come il Natale, ha fatto segnare numeri confortanti nei flussi turistici. Immancabile anche un drone ad immortalare i momenti più suggestivi della festa (nella foto proprio un`istantanea tratta dalle immagini aeree), con le riprese di Giampaolo Pauselli che, insieme a quelle di Carlo Manciani, fanno da cornice alla clip di Capodanno confezionata da TRG e trasmessa stamane nel corso della prima rassegna stampa del 2016. Potete riapprezzare la clip nella sezione TG di questo sito.02/01/2016 09:35
Su TRG "Aspettando il 2016": no stop su canale 11 e 211 fino a domattinaTorna su TRG e in streaming su www.trgmedia.it l`appuntamento consueto di fine anno con la trasmissione no stop "Aspettando il 2016": in attesa del nuovo anno un lungo rotocalco con i fatti principali accaduti nel 2015 che finisce, dalla cronaca all`attualità, dalla politica all`economia, dal costume al folclore. Condotto dal direttore, Giacomo Marinelli Andreoli, lo speciale ripercorre mese per mese quanto accaduto nella nostra provincia (in particolare con la cronaca da Perugia, Assisi, Città di Castello e Foligno) e in una seconda parte con la cronaca dall`Alto Chiascio (con Gubbio in primo piano). Non mancherà una sezione speciale dedicata al folclore, con gli eventi trasmessi come sempre da TRG: dal Palio della Balestra e gli sbandieratori eugubini, ai Giochi de le Porte, dalla Quintana di Foligno alla new entry - il Calendimaggio di Assisi, trasmesso per la prima volta in tv - fino ovviamente alla Festa dei Ceri, la cui diretta tv e internet è il vero fiore all`occhiello dell`emittente. Appuntamento dalle ore 14 no stop per l`intera giornata del 1 gennaio fino a sabato 2 gennaio quando alle 7.30 tornerà la rassegna stampa di "Trg Mattino". La trasmissione andrà in onda in replica anche su TRG1 (canale 111) e TRG2 (211) nelle giornate di sabato e domenica. 01/01/2016 10:28
Un augurio speciale di fine anno dai "7 Cervelli": su RGM hit radio alle 12 e sorpresa di Capodanno su TRGSarà un augurio speciale di fine anno quello proposto dai "7 Cervelli" su RGM e TRG per questo Capodanno 2016: il duo satirico perugino sarà infatti ospite su RGM hit radio alle 12 per fare le carte al nuovo anno e per fare gli auguri, a loro modo, a tutti i radioascoltatori. L`intervista andrà in replica su RGM alle ore 19 e domani 1 gennaio alle 12.45 e alle 18. Ma non mancherà anche una sorpresa di Capodanno in video, su TRG nella trasmissione "Aspettando il 2016", il lungo no stop dedicato ai fatti salienti dell`anno che si sta chiudendo. Una sorpresa per i telespettatori di TRG (canale 11) che si potrà gustare in onda da sabato 2 gennaio nei prossimi giorni.31/12/2015 10:36
Gubbio, Capodanno in Piazza Grande. E il Sindaco emette ordinanza divieto fuochi artificialiTante le iniziative che si terranno in piazza Grande a Gubbio stasera 31 dicembre e che daranno la possibilità a grandi e piccoli di festeggiare insieme l’arrivo del nuovo anno. « Un momento di festa condiviso e suggestivo – precisa il sindaco Stirati - Un programma ricco per offrire a cittadini e turisti una festa fatta di luce, di sogni e di speranza per il futuro, senza l’utilizzo di botti e tornando con le famiglie a rivivere la Piazza». Saranno a tal proposito distribuite ai più piccini circa 100 lanterne da accendere a mezzanotte sulle quali scrivere un messaggio di speranza, affidando al cielo i propri desideri e le speranze per il nuovo anno. La pista di pattinaggio di ghiaccio darà inoltre la possibilità ai più piccoli, necessaria la prenotazione, di pattinare prima e dopo la mezzanotte in compagnia di Babbo Natale. Un dj intratterrà il pubblico a partire dalle ore 23 proponendo le hit del momento ed allo scoccare della mezzanotte il brindisi per festeggiare il nuovo anno. Di seguito il programma dettagliato: ore 23 inizio musica con DJ; ore 23,15 primo turno pattinaggio su ghiaccio in compagnia di Babbo Natale, riservato ai bambini dai 5 ai 12 anni; prenotazione obbligatoria da effettuare sul sito www.gubbionatale.it fino ad esaurimento pattini (costo 8.00 euro/30 minuti). Ad ogni bambino verrà regalata la lanterna da accendere alle ore 24.00. Alle ore 24.00 Brindisi di Fine anno. Spumante e panettone offerto a tutti, cioccolata calda per i bambini. Ore 00.15 Secondo turno pattinaggio su ghiaccio in compagnia di Babbo Natale, riservato ai bambini dai 5 ai 12 anni. Prenotazione obbligatoria da effettuare sul sito www.gubbionatale.it fino ad esaurimento pattini (costo 8.00 euro/30 minuti). La lanterna dovrà essere ritirata dai bambini prenotati entro le ore 23.45 presso il box ritiro pattini. Intanto con apposita ordinanza del sindaco Stirati è stabilito, dalle ore 14 del 31 dicembre fino alle ore 8 del 1 gennaio 2016, il divieto di far esplodere fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici in Piazza Grande, Piazza Giordano Bruno, Piazza San Giovanni e Piazza San Pietro. I fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici di libero commercio possono essere esplosi, ove non espressamente vietato dalla presente ordinanza, comunque a debita distanza dalle persone fragili e dagli animali, evitando le zone affollate per la presenza di eventi o per altri motivi. Si fa presente che l’inosservanza degli obblighi e dei divieti di cui alla presente ordinanza comporterà l’applicazione di una sanzione pecuniaria da 25,00 euro a 500,00 euro. Il provvedimento è stato adottato per garantire la sicurezza di ciascuno e di migliorare le condizioni di vivibilità del territorio, salvaguardando la convivenza civile e la coesione sociale soprattutto in circostanze dove l’esplosione dei suddetti petardi e simili si rende particolarmente critica. 31/12/2015 08:09
Numeri record per il sito sanfrancesco.org: oltre 4 milioni di visiteNumeri importanti per il sito dei frati del Sacro Convento di Assisi, sanfrancesco.org dedicato alla figura del Santo patrono d`Italia. Il 2015 si chiude con circa 4,1 milioni di visite, 3,2 milioni di utenti raggiunti e circa 9 milioni di visualizzazioni di pagina Le notizie che quotidianamente vengono proposte dal sito riguardano il francescanesimo, i temi più attuali della società, della fede e della religione. Il sito propone inoltre approfondimenti su eventi e manifestazioni organizzati dai frati della Basilica di san Francesco con immagini e video esclusivi. Una finestra sempre aperta sulle numerose attività del Sacro Convento di Assisi e dei religiosi sparsi nel mondo. Da ogni parte del pianeta si collegano al portale francescano. Il maggior numero di accessi, oltre che dall’Italia, provengono da Stati Uniti, Brasile, Germania, Svizzera, Argentina, Francia, Regno Unito, Spagna e Polonia. Ma anche dal continente africano, dalla Cina, dal Giappone, dalla Groenlandia e dall`India. 30/12/2015 13:17
Gubbio, anche Giulia Luzi da "Tale e quale show" stasera al concerto della Cantores Beati Ubaldi Tra i tanti appuntamenti musicale di questo periodo spicca a Gubbio quello del coro Cantores Beati Ubaldi, dal titolo  "Le Musiche di Natale", in programma stasera alle ore 21 presso la Chiesa di San Pietro. Questa edizione avrà come ospite d`onore l`attrice e cantante Giulia Luzi, che ricordiamo essere stata tra le protagoniste più affermate della trasmissione televisiva "Tale e quale show". Proprio Giulia Luzi è stata presente presso la nostra emittente ieri sera per parlarci delle sue attività e di questa esperienza artistica eugubina accanto al coro Cantores Beati Ubaldi. "Eseguiremo tradizionali canzoni natalizie e alcuni brani per ricordare il particolare momento difficile che attraversa l`Europa e in particolare la Francia dopo gli attentati dei mesi scorsi" ha dichiarato al microfono del direttore di TRG, Giacomo Marinelli Andreoli. L`intervista integrale andrà in onda oggi alle 14 e stasera alle 20.50 in "Trg Plus". Intanto prosegue anche per oggi la prevendita dei biglietti presso l`Ufficio di Accoglienza Turistica in via della Repubblica. Appuntamento, dunque, con il concerto "Le Musiche di Natale" stasera martedì 29 dicembre alle ore 21 presso la Chiesa di San Pietro.29/12/2015 16:14
Spello, il presepe in ceramica di Pierluigi Fuso ispirato alle InfiorateIl tradizionale presepe del maestro Pierluigi Fuso, scultore e ceramista, quest’anno accoglie anche una scena delle infiorate. Il presepe, realizzato interamente in ceramica, rappresenta scene di vita di un borgo di campagna della prima metà del secolo scorso e si trova in via Fontanello, la cosiddetta “Via dei Presepi”, a Spello dove tante piccole composizioni, presepi, alberi e decorazioni, accompagnano il visitatore fino all’opera di Pierluigi Fuso, che richiama ogni anno centinaia di turisti. L’opera mostra la grande capacità dell’artista nell’ideazione e realizzazione di complesse strutture architettoniche, nella riproduzione fedele dei mestieri, delle abitudini e delle tradizioni della prima metà del Novecento. Oltre a ciò colpisce la grande espressività dei corpi e dei volti dei personaggi. Sicuramente corretto l’accostamento tra le scene del presepe e le infiorate di Spello, i cui quadri venivano già realizzati in quel periodo in maniera molto simile a quella di oggi.29/12/2015 09:20
Stasera su TRG la serata integrale de "La Rosa dell'Umbria" dal Lyrick di AssisiCome ormai di consueto negli ultimi anni, torna stasera su TRG l`appuntamento con la serata spettacolo de "La Rosa dell`Umbria", la kermesse organizzata da Rha eventi di scena al Lyrick di Assisi lo scorso 5 dicembre con ospiti del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e del giornalismo. A condurre la serata Veronica Maya e Barbara Chiodini, con un`importante finalità benefica a favore dell`associazione Umbra per la Lotta contro il Cancro. La replica della serata andrà in onda domani alle ore 14.28/12/2015 13:22



Utenti online:      470


Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook
adv