Skin ADV

Le Ultime Notizie
Gubbio, e' il giorno della crescia record al cioccolato lunga 500 metri con Chocotartufo

Sembra che il meteo reggerà, anche se per il pomeriggio sono previste nuvole e cielo coperto. La pioggia, invece, quasi sicuramente non scenderà. Così, sarà possibile preparare la “crescia di Gubbio” al cioccolato da record. E’ - dunque - confermata la sfida alla crepe francese che da sempre si accompagna alla crema di nocciole. La manifestazione Chocotartufo 2014, che nel weekend a Gubbio caratterizza il programma di “InAutunno”, propone una super “crescia”, la torta al testo tipica della tradizione umbra, da 500 metri, farcita con un quintale di cioccolato al latte artigianale in crema. Dalle ore 16 in Corso Garibaldi, serviranno ben 200 tavoli, posizionati su gran parte della via, per ospitare la Chococrescia e i 30 allievi della scuola alberghiera di Città di Castello, coinvolti nell’iniziativa. Sarà una sfida senza precedenti, simbolo delle grandi capacità artigianali di due realtà eugubine: “La Vera Crescia di Gubbio” e la gelateria pasticceria “L’arte Golosa”.  Uno spettacolare colpo d’occhio e, insieme, una merenda sana e gustosa di mezzo km ma a km zero, realizzata da produttori locali e distribuita a tutti i presenti. Durante questa speciale festa del cioccolato, in piazza Oderisi, saranno presenti dei gonfiabili per bambini. L`appuntamento è frutto di una collaborazione tra AreaPromo, Gubbiofacentro e La Vera Crescia di Gubbio.            Le iniziative - organizzate da E20Comunicazione - sono gratuite e aperte al pubblico (i gonfiabili a pagamento). In caso di pioggia, la realizzazione del “maxi-snack” sarà rinviata al 23 novembre. A proposito di “km zero”, domani a Gubbio si sperimenta anche la prima giornata di “Mercato del contadino”, sotto le Logge dei Tiratori in piazza Quaranta Martiri. Alcuni produttori agricoli metteranno in vendita il frutto del loro lavoro, per promuovere varie tipologie di alimenti, tutti rigorosamente a filiera corta, anzi cortissima visto che si tratta esclusivamente di aziende del territorio eugubino. I banchi del “Mercato del contadino” - che tornerà anche il 7 dicembre - saranno aperti dalle ore 10 alle 20.09/11/2014 08:47:00
Gubbio, weekend da non perdere per i piu’ golosi con ‘Chocotartufo’

Proseguono gli appuntamenti ‘golosi’ per l’autunno eugubino con ‘Chocotartufo’, promosso dal Comune di Gubbio e organizzato da ‘E20comunicazione’. Due gli appuntamenti in calendario in questo weekend tra domani e domenica. Sabato 8 novembre dalle 16,30 alla ‘Ludoteca Comunale’ è in programma un ‘Laboratorio al Cioccolato’ per bambini e non, in collaborazione con l`Arte Golosa e Ludoteca Comunale e a seguire, in piazza Bosone, ‘Chocopizza’ merenda al cioccolato con esibizione dei migliori pizzaioli Free Style in collaborazione con bar Don Navarro e associazione S.N.I.P. - Scuola nazionali italiana pizzaioli. Ma l’appuntamento da non perdere sarà quello di domenica 9 novembre, con un vero e proprio record della gastronomia. La popolare crescia sul panaro di Gubbio “si sposa” con la crema alla nocciola, grazie a uno snack da Guinness dei primati. Sarà una crescia lunga ben 500 metri, preparata lungo Corso Garibaldi a cominciare dalle ore 16, grazie al lavoro de “La Vera Crescia di Gubbio”. Mezzo chilometro di “merenda” spalmata con crema di nocciola, perché possano leccarsi i baffi sia grandi che piccini. L’iniziativa è organizzata da E20 Comunicazione, in collaborazione con ‘GubbioFaCentro’ e ‘Area Promo’. 07/11/2014 14:35:00
A Costacciaro la “Corsa delle Botti”

Il prossimo weekend Costacciaro ospita la tradizionale sfida tra frazioni e capoluogo con sfilata, gara, taverne e vino novello per il tradizionale appuntamento della “Corsa delle Botti”. Il programma inizia sabato sera a Villa Col de’ Canali, con la festa all’Hostaria de la Rocca. Dalle ore 20 si parte con l’esibizione dei Tamburini di Costacciaro. Dopo il pranzo delle squadre, le due formazioni s’incontreranno al cimitero per un saluto ai vecchi corridori; alle 15 sfilata nel Centro di Costacciaro. Oltre 150 figuranti rappresenteranno i quadri contadini che accompagneranno le due Botti tra le vie del paese in compagnia dei Tamburini di Costacciaro e quelli di Fossato di Vico; la Corsa inizierà alle ore 16. Circa 650 metri di percorso tra salita, curve e una ripida discesa in cui la Botte può raggiungere i 21km/h. Un percorso alternativo nel centro storico è già pronto in caso di maltempo. Alle 19 l’apertura della taverna dell’Hostaria de la Porta dove si festeggerà con vino novello e la musica di Marco & Claudia.07/11/2014 12:51:00
Gubbio, domani torna la Giornata del Balestriere

Domani sabato 08 settembre si terrà la Giornata del Balestriere 2014 in cui la Società Balestrieri della Città di Gubbio conclude l’anno solare di attività con una serie di eventi. Nel primo pomeriggio alle 14:30 al Balipedio si terranno le ultime due gare della stagione: il Memorial Massimo Mencarelli, che assegnerà uno splendido collare di cui il vincitore si potrà fregiare per tutto il 2015, e la gara del Presidente, in onore del Presidente Marcello Cerbella, In seguito alle ore 18:00 dal campanile della chiesa di San Giovanni i Campanari della Città di Gubbio richiameranno i balestrieri, e tutta la cittadinanza che si vorrà unire, alla Santa Messa in memoria dei balestrieri defunti celebrata da S.E. il Vescovo Mario Ceccobelli. Dopo la celebrazione alle 19:30 presso lo Sporting Hotel, dopo il saluto del presidente Cerbella e delle autorità presenti, si terrà un incontro con cui la Società intende rendere omaggio e ricordare il Prof. Meli, compianto Presidente Onorario del sodalizio. Il Prof. Ubaldo Orlandi, ex presidente della Società e suo successore, esporrà la relazione “Meli Prof. Filippo, presidente e maestro di vita”, per esprimere l’omaggio della Società al Prof. Meli tramite un racconto della sua vita e della sua militanza nella Società Balestrieri. Infine i balestrieri si riuniranno, insieme ai rappresentanti dell’amministrazione comunale e di tutte le principali associazioni cittadine, in una serata di gala, in cui verranno tra l’altro premiati i balestrieri che sono saliti sul podio dei vari tornei svolti nel 2014 (Torneo Cittadino, gara del Presidente, gara del Maestro d’Armi, Memorial Mencarelli). Con l’occasione il vincitore del Palio della Balestra 2014 Giuseppe Forti, riconsegnerà il Palio vinto il Piazza grande il 25 maggio scorso alla società, Palio che sarà poi esposto al museo della Balestra presso il Palazzo del07/11/2014 11:08:00
Foligno: domenica la festa di San Carlo Borromeo

L’Istituto San Carlo di Foligno, come consuetudine, la seconda domenica di novembre celebra la festa del proprio patrono San Carlo Borromeo: un occasione per celebrare e vivere un momento di condivisone e di formazione. Il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile, che ha la propria sede all’Istituto San Carlo, offre all’intera cittadinanza un’opportunità di conoscere questo storico istituto che ha formato intere generazioni di giovani e che continua a dar vita a numerose proposte in vari ambiti attraverso le associazioni che vi operano. “Afferma Michele Tufo, direttore Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile, non sarà più la festa solo degli “inquilini”, ma diventa la festa di tutta la diocesi e città di Foligno”. Verrà proposto di spalancare le porte dell’Istituto San Carlo, per far conoscere chi “abita” questi spazi: Radio Gente Umbra, la Gazzetta di Foligno, la comunità di Taizé, l’Azione Cattolica Diocesana, Protemus, l’Associazione Teatrale Corale e Ordet, oltre alla stessa Associazione Istituto San Carlo Quello che verrà proposto l’ 8 e il 9 novembre 2014 sarà un vero e proprio “SAN CARLO MEETING”, costruito sulle parole chiavi: INCONTRARE, CELEBRARE, FESTEGGIARE. Sarà proprio l’INCONTRO con l’Istituto Toniolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a dare il “là” all’intera iniziativa: un momento di confronto sul tema della fiducia che i giovani hanno bisogno di riporre in sé stessi, nella propria famiglia, nelle relazioni affettive e nelle istituzioni, per invitare tutti a riflettere sulla necessità di formarsi per accogliere, meritare ed educare questa fiducia. Sarà anche un‘occasione per CELEBRARE il 10° anniversario dall’indizione del Sinodo dei Giovani: un’esperienza voluta dal vescovo Arduino e accolta da molti giovani che si sono messi in “gioco” attraverso un cammino d’insieme. E, infine, a conclusione del meeting, avremo modo di far FESTA grazie agli spigliati e vivacissimi giovani e giovanissimi dell’Oratorio San Michele Arcangelo di Bevagna, che con la loro grinta ci coinvolgeranno. “Non solo i giovani, quindi, protagonisti dei due giorni di festeggiamento – afferma Michele Tufo - ma anche genitori, insegnanti, educatori, allenatori, operatori pastorali: quanti lavorano e collaborano con le diverse realtà giovanili, per riflettere e confrontarsi e formarsi”. L’evento è sostenuto dalla Diocesi di Foligno, il Comune di Foligno, il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile, l’Informagiovani il Tamburo e l’Istituto Toniolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.07/11/2014 10:02:00
Gubbio: ‘Do you play English?’: la Ludoteca Comunale gioca in inglese

Proseguono le attività proposte dalla Ludoteca Comunale. Da lunedì 10 novembre bambini e bambine potranno cimentarsi in “Do you play English?”. «I partecipanti - afferma l’assessore alle Politiche Giovanili Lorena Anastasi - avranno l’occasione di avvicinarsi alla lingua inglese in forma ludica e piacevole. Il progetto prevede l`adozione di sollecitazioni positive (giochi, canti, laboratori, drammatizzazioni, ecc...), che favoriscono, sia l`assorbimento dei suoni e delle melodie della lingua inglese, sia la ri-produzione creativa e spontanea della lingua stessa. Il gioco sarà il principale mezzo attraverso il quale verrà veicolata la lingua inglese, i bambini, attraverso l`attività ludica, saranno stimolati a fare attività coinvolgenti che favoriranno anche la loro socializzazione». Gli incontri, saranno tenuti dagli esperti Cristiano Ragni ed Elisa Benedetti e si svolgeranno per sei lunedì consecutivi dalle 17 alle 18 presso la Ludoteca in piazza Bosone. Possono iscriversi 10 bambini tra i 6 e 12 anni. 06/11/2014 18:24:00
Chocotartufo Gubbio: mezzo chilometro di “crescia” al cioccolato, ma a km zero

Una “crescia di Gubbio” al cioccolato da record. E’ aperta la sfida alla crepe francese che da sempre si accompagna alla Nutella. La manifestazione Chocotartufo 2014, in calendario nel fine settimana dell’8 e 9 novembre, a Gubbio, propone una super “crescia”, la torta al testo tipica della tradizione umbra, da 500 metri, farcita con un quintale di cioccolato al latte artigianale in crema. Si avvia così il calendario di manifestazioni di InAutunno, oltre venti eventi per celebrare questa stagione e le sue delizie in tutto l’Alto Chiascio. Domenica 9 novembre, alle 16, in corso Garibaldi, serviranno ben 200 tavoli, posizionati su gran parte della via, per ospitare la Chococrescia e i 30 allievi della scuola alberghiera di Città di Castello, coinvolti nell’iniziativa. Sarà una sfida senza precedenti, simbolo delle grandi capacità artigianali di due realtà eugubine: “La Vera Crescia di Gubbio” e la gelateria pasticceria “L’arte Golosa”. Uno spettacolare colpo d’occhio e, insieme, una merenda sana e gustosa di mezzo km ma a km zero, realizzata da produttori locali e distribuita a tutti i presenti. Durante questa speciale festa del cioccolato, in piazza Oderisi, saranno presenti dei gonfiabili per bambini. L`appuntamento è frutto di una collaborazione tra AreaPromo, Gubbiofacentro e La Vera Crescia di Gubbio. La due giorni di Chocotartufo riserva, infatti, un’attenzione speciale ai più piccoli. Sabato 8 novembre quando, infatti, grazie alla collaborazione tra la Ludoteca comunale e la pasticceria gelateria l`Arte Golosa di Cipolleto, alle 16.30, prende il via il laboratorio al Cioccolato per bambini. Si potranno realizzare cioccolatini e dolcetti vari, scoprendo il cacao e il processo di lavorazione, sotto la guida del pasticcere e gelataio Paolo Bettelli. L`appuntamento è alla Ludoteca di piazza Bosone a Gubbio. Dalle 17, invece, si assaggia l’incredibile Chocopizza, sempre in piazza Bosone: una merenda al cioccolato fino ad arrivare all`aperitivo ai sapori del sottobosco. Divertimento assicurato per grandi e piccini. E, da non perdere, le straordinarie acrobazie dei piazzaioli free style, in collaborazione con bar Don Navarro e l`associazione Snip. Le iniziative sono gratuite e aperte al pubblico (i gonfiabili a pagamento). In caso di pioggia, l`unica variazione riguarda il programma di domenica, con rinvio al 23 novembre. Sabato le attività si terranno al chiuso. Chocotartufo è organizzato da e20comunicazione.06/11/2014 18:06:00
Spello: Teatro Subasio, domenica 9 novembre in scena Favole con le scarpe

Ultimo appuntamento per la rassegna Teatro di domenica curata da Fontemaggiore Teatro Stabile di Innovazione in collaborazione con il Comune di Spello: domenica 9 novembre alle ore 17 al Teatro Subasio andrà in scena lo spettacolo Favole con le scarpe della compagnia Eventi culturali per bambini dai 3 ai 10 anni che racconterà tre fiabe con al centro delle loro vicende, un elemento in comune: le scarpe. Le tre storie molto conosciute e popolari, Il Gatto con gli stivali, Scarpette Rosa e Cenerentola, si intrecciano con le vicende di un piccolo villaggio di pescatori dove è presente una “scatola delle meraviglie” da cui scaturiscono ogni genere di invenzioni: pupazzi, figure, fumi, spari, bolle e varie immagini. La biglietteria del Teatro Subasio sarà aperta dalle ore 15.30 (tel. 0742 301689).06/11/2014 17:59:00
‘InAutunno’ per scoprire gli eventi nel nord-est dell’Umbria

Nel territorio eugubino-gualdese arriva “InAutunno”, un ricco calendario di eventi unico per celebrare la stagione del tartufo e dei prodotti del bosco, da fine ottobre a dicembre. E’ il primo anno che l’associazione ‘AreaPromo’ di Gubbio sperimenta questa sinergia, in collaborazione con i Comuni di Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro, Scheggia e Pascelupo e la Comunità montana Alta Umbria, per promuovere l’unicità del tartufo bianco del territorio insieme ai prodotti tipici e alle eccellenze agroalimentari. Tra gli eventi ‘GualdOlio’, la Festa dell’olio nuovo, quattro weekend tra mostra-mercato, degustazioni in frantoio, percorsi guidati all’assaggio con panel test, un convegno scientifico e menù speciali, dedicati all’oro verde, nei ristoranti di Gualdo Tadino. Ci sarà poi ‘Il mercato del contadino’ di Gubbio, in calendario il 9 novembre. Accanto alle bruschette, non mancherà la grande accoppiata dell’autunno: castagne e vino, in occasione della ‘Corsa delle Botti’ di Costacciaro (8-9 novembre), delle cantine di San Martino a Fossato di Vico (14-16 novembre), della festa di San Martino a Sigillo (11 novembre) e del palo della Cuccagna di Gubbio (11 novembre). E se l’autunno in Umbria è tempo di cioccolato, lo sarà anche a Gubbio con la dolcezza di ‘Chocotartufo’, mostra-mercato, laboratorio per bambini e le simpatiche acrobazie dei pizzaioli free-style di ‘Chocopizza’ (8-9 novembre). Crescia da record a Gubbio (9 novembre) in corso Garibaldi, mezzo chilometro della popolare crescia sul panaro sarà farcita con crema di nocciola per una merenda da leccarsi i baffi.06/11/2014 17:43:00
Gli scout del Masci in udienza privata da Papa Francesco sabato prossimo

Sarà una giornata da ricordare quella di sabato prossimo, 8 novembre, per gli scout del MASCI (Movimento Adulti scout cattolici italiani) dell`Umbria. Alle ore 12 presso la Sala Nervi intitolata a Papa Paolo VI in Vaticano, il Santo Padre incontrerà in udienza privata gli scout del Masci, per celebrare il 60mo anniversario della fondazione del Movimento degli scout adulti, con la “Festa dell`incontro e della fratellanza”. Saranno numerose le delegazioni dall`Umbria (Masci Gualdo Tadino, Foligno e Perugia) che prenderanno parte all`incontro, tra queste anche un folto gruppo proveniente da Gubbio dove, pur non essendo ancora formalizzata la costituzione di un gruppo Masci, il movimento scout opera ininterrottamente da oltre 30 anni e affonda le radici addirittura negli anni Venti del secolo scorso. La delegazione eugubina, guidata da Goffredo Bernabucci, storico capo scout del Gruppo Gubbio I (e successivamente dell`attuale Gubbio II) sarà composta da circa 50 persone, che si ritroveranno in Vaticano fin dalle 9.30 per poi prendere parte all`udienza, dove sono attese circa 5.000 persone. Sarà presente tra gli altri anche don Armando Minelli, sacerdote e parroco eugubino legato per molti anni all`esperienza dello scoutismo a Gubbio, che alle 16 celebrerà una santa messa per la delegazione eugubina alla chiesa del collegio internazionale agostiniano S.Monica, in Vaticano. 05/11/2014 19:11:00
Gubbio: progetto “Il benessere…vien mangiando”

Partirà martedì 11 novembre alle ore 17,30, presso la Sala Morena della Biblioteca Sperelliana, il progetto “Il benessere… vien mangiando”. «Si tratta di un progetto educativo nutrizionale – spiega la vice sindaco e assessore alle politiche educative e diritto allo studio Rita Cecchetti - rivolto al personale e ai genitori dei servizi all’infanzia del Comune, nidi, sezione primavera, centri bambine/i e scuola dell’infanzia, con il quale si intende avviare un percorso di acquisizione e di rinforzo delle conoscenze e competenze necessarie per promuovere una sana e corretta alimentazione sin dalla prima infanzia». Il progetto, articolato in 4 incontri di 2 ore ciascuno (martedì 11-18-25 novembre e martedì 2 dicembre) è condotto da Caterina Magliocchetti e Roberta Mazzoni della USL N.1 - Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione e coordinato da Serenella Francioni, coordinatrice pedagogica dei servizi all’infanzia del Comune. 05/11/2014 18:26:00
A Foligno, olio nuovo, funghi e miele per ‘Autunno in piazza’

Una festa di colori e di sapori di stagione. È ‘Autunno in piazza’ che si terrà nel centro storico di Foligno da venerdì 7 a domenica 9 novembre. Protagonisti dell’evento da una parte l’olio nuovo, dall’altra le produzioni apistiche, cui si aggiungono i funghi, altra tipicità del periodo. Mentre, infatti, il palazzo comunale ospiterà degustazioni di olio umbro Dop e la Mostra mercato dell’olio, inserita nel più ampio cartellone di Frantoi aperti, piazza della Repubblica e palazzo Trinci saranno teatro di Mielinumbria, mostra mercato del miele e i prodotti dell’alveare, e del VI Forum internazionale dell’apicoltura. A completare l’offerta della tre giorni, nella corte di palazzo Trinci, anche la Mostra micologica. Il programma di ‘Autunno in piazza’ sarà illustrato, mercoledì 5 novembre, alle 11, nella sala Pio La Torre del palazzo comunale folignate da Giovanni Patriarchi, assessore allo sviluppo economico del Comune di Foligno, Pietro Clarici in rappresentanza dell`associazione Frantoi in Foligno, Luciano Loschi per il Gruppo Micologico folignate e l’Accademia Umbra delle erbe campagnole spontanee, e Vincenzi Panettieri, presidente dell’Associazione produttori apistici umbri e di Apimed, Federazione degli apicoltori del Mediterraneo. 04/11/2014 18:12:00
GualdOlio sfida la mosca olearia

Quattro week end per gustare l`oro giallo di Gualdo Tadino, la cultivar di Rigàli, che pur in un annata disastrosa per la produzione olearia, sfida le avversità e si presenta puntuale all`appuntamento di GualdOlio. Presentata stamani presso la sala consiliare dal presidente della Pro Tadino Luciano Meccoli che insieme alla Pro Rigali ne è l`organizzatore, la manifestazione prenderà il via il 9 novembre presso la taverna di San Facondino alle ore 10 con una mostra mercato che non coinvolgerà solo l`olio ma anche l`artigianato di qualità. Meccoli non ha nascosto le difficoltà organizzative (due soli i frantoi aderenti, Loreti e Gaifana), ma anche evidenziato la necessità di non perdere di vista il fine della manifestazione. Quanto al programma presso i ristoranti aderenti per tutto il mese di novembre, nei week end , sarà possibile degustare menù conditi con l`olio nuovo e i frantoi saranno aperti al pubblico; il 22 novembre dalle 17.30 degustazioni presso la pro Loco di Rigali mentre il 29 novembre gran finale alla mediateca con un convegno, seguito da cena su prenotazione, sull`olivicoltura per fare il punto della situazione. A Gualdo, ha ricordato l`assessore allo sviluppo economico Giorgio Locchi vengono piantati 1000 nuovi olivi ogni anno, presupposto che nel tempo proietterà il territorio tra quelli più interessanti per l`olivicoltura a livello regionale. 04/11/2014 16:25:00
Gualdo T.: oltre 70 visite gratuite con l'associazione AGO per la Giornata mondiale dell'osteoporosi

E` stata una giornata molto partecipata quella che a Gualdo Tadino ha visto rinnovarsi la Giornata mondiale dell`osteoporosi, la patologia che causa la fragilità delle ossa in età avanzata. Protagonista delle iniziative l`associazione AGO Gubbio Osteoporosi, presieduta da Maria Vispi, che con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino ha organizzato due diversi momenti di prevenzione e di informazione. Nella mattinata di ieri sono state eseguite gratuitamente Moc ad ultrasuoni del calcagno e una valutazione del rischio cardio vascolare presso Studio Pegaso Via Flaminia, 189 a Gualdo Tadino. Oltre 70 persone si soo sottoposte ai test effettuati dalla dott.ssa Sonia Cristallini, endocrinologa ed esperta di Moc. Nel pomeriggio, poi si e` tenuto un incontro aperto nella chiesa monumentale di San Francesco, introdotto dal sindaco Massimiliano Presciutti che ha auspicato una sempre maggiore presenza di associazioni come AGO nel territorio gualdese per sensibilizzare alla prevenzione di specifiche patologie che colpiscono soprattutto la popolazione piu anziana. Sono seguiti gli interventi di Sonia Cristallini, endocrinologa, che ha parlato del rischio delle fratture e della fragilità ossea e di utili metodi di prevenzione - come l`esame Moc che rivela lo stato di salute della struttura ossea. E` seguita la relazione del dott. Guido Monacelli, nutrizionista, su comportamenti alimentari e stili di vita. 04/11/2014 14:40:00
Mostra “La magia del Natale nella casa di Babbo Natale – presepi eugubini dal mondo”

E’ allestita e visitabile in via della Repubblica (nel sottopassaggio che collega via della Repubblica con piazza San Giovanni, accanto alla sede dell’Associazione Quartiere di San Giuliano), la mostra “La magia del Natale nella casa di Babbo Natale – Presepi eugubini dal mondo”, pensata e organizzata da Marcella Marcelli in collaborazione con il ‘Rotary Club Gubbio’. La mostra, aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 20, sabato e domenica con orario continuato dalle ore 10 alle 20, è stata allestita e curata artisticamente da Elisa Lupatelli ed Enrico Provvedi. Si tratta di uno spaccato d’arte eugubina nel cuore della città di pietra, alla cui realizzazione hanno contribuito con opere proprie artisti e artigiani locali quali Tonino Rosati, Giancarlo Grasselli, Dagoberto Morena, le Suore di Betlemme, Loris Ghigi, Daniela Baldelli, le donne che allestiscono il presepe in via Capitano del Popolo, il compianto marmista Enzo Grilli e Aurelio Passeri, da poco scomparso. All’ingresso della mostra, accanto a un grosso albero di Natale innevato, si trova una cassettina in legno dove i bambini possono depositare le letterine per Babbo Natale. Il ricavato della mostra sarà devoluto a favore dell’ospedale “Sant’Ubaldo” di Turalei in Sudan. La mostra “La magia del Natale nella casa di Babbo Natale – Presepi eugubini dal mondo” ha già riscosso successo e gradimento di pubblico, visto che nei giorni del fine settimana concomitanti con la Mostra Mercato del Tartufo Bianco, l’afflusso di visitatori è stato notevole. 03/11/2014 17:23:00
C.Castello: taglio del nastro per la XXXV Mostra del Tartufo Bianco

Le piazze principali del centro storico non sono state sufficienti ad accogliere la grande folla che ha nel fine settimana si è raccolta alla corte del Tartufo bianco di Città di Castello, per la 35° edizione della Mostra che a Città di Castello propone le eccellenze agroalimentari del territorio e tra queste la trifola. “Un’edizione memorabile” sia per il sindaco tifernate Luciano Bacchetta che per il coordinatore della Comunità Montana Alta Umbria Mauro Severini, che archiviando con soddisfazione la manifestazione 2014, sottolineano come “le iniziative che si sono susseguite ad ottobre sono state premiate da un notevole seguito di turisti e pubblico locale; il Tartufo bianco ha confermato e consolidato questa tendenza, concentrando in appena tre giorni un carosello di spettacoli, degustazioni, mostre d’arte e artigianato, risultato vincente anche se in contemporanea con eventi analoghi sia in Alto Tevere che in Umbria. Dobbiamo cogliere i segni positivi laddove ci danno indicazioni molto nette: la mostra del Tartufo bianco, complice la trifola che da noi è veramente un prodotto del territorio e il clima favorevole, ha un attrattività nazionale e deve essere usata come vetrina per il territorio, perché i riflettori sono puntati sulla città e le sue caratteristiche salienti”. Per il secondo anno consecutivo l’organizzazione ha ospitato una delegazione di giornalisti di testate specialistiche e nazionali, che hanno conosciuto la città e partecipato alle varie gare. In una sfidavano i politici al Panino Perfetto, rubrica della trasmissione di Rai 2 Fattore Alfa in trasferta eccezionalmente nello Showcooking di Largo Gildoni, condotta da Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini. Vincitore per i giornalisti Roberta Perna di Bargionale con il panino Mamma; vincitore per i politici il consigliere comunale Vittorio Morani che si è imposto su Luca Secondi, sul segretario provinciale del Pd Giacomo Leonelli, sull’onorevole Katia Polidori e il capogruppo Cesare Sassolini, Luigi Bartolini e l’ex sindaco di Bastia Lazzaro Bogliari. Selezionato per partecipare alla trasmissione Rai è stato invece il panino della tifernate Marisa Gaoti, che ha combattuto contro avversari provenienti da ogni parte d’Italia, tra i quali un bambino da Padova, una pensionata da Roma, una ragazza della Sicilia. “La trifola ha trainato la promozione della nostra cucina tradizionale: le degustazioni sia in Piazza Fanti con gli chef che in Piazza Gioberti con la società Madonna del Latte sono state prese d’assalto e insieme ai Ristoranti del club del Tartufo che hanno presentato menù d’autore di osservanza rigorosamente tifernate”. A latere dei mercati e delle iniziative collaterali, la Comunità Montana ha voluto ricordare, nel mezzo di una transizione istituzionale che probabilmente ne sancirà il superamento, i diversi presidenti dell’ente a livello locale: in otto si sono seduti sulla poltrona che prima fu a Palazzo Facchinetti, insieme alla Asl, e poi in via Pomerio San Girolamo: Umberto Fancelli, Luigi Angelini, Angelo Edoardo Zigrino, Domenico Barili, Walter Verini, Fernando Marchetti, Vincenzo Bucci e Mauro Severini. Finita la mostra del Tartufo bianco, proseguono le esposizioni: presso la scala monumentale del Tribunale la personale di Leonardo Passeri “I giardini di Marte” e al Quadrilatero la collettiva “La natura forma l’arte” di Riccardo Fiorucci, Carlo Paolo Granci, Filippo Volpi e Fabrizio Pruscini. “A fronte del buon esito della mostra del Tartufo, un evento complesso e coinvolgente soggetti sia pubblici che privati” concludono sindaco e coordinatore “vogliamo ringraziare l’organizzazione e gli uffici che si sono impegnati perché anche quest’anno la Mostra del tartufo fosse un momento di promozione per tutto il territorio e nel quale ogni eccellenza ha trovato un suo spazio e una sua visibilità”. 03/11/2014 16:55:00
Gubbio: dopo il tartufo bianco arriva una crescia da mezzo km

Con un fine settimana da vero e proprio record di presenze, si è chiuso il tradizionale appuntamento di Ognissanti con la Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio, che quest’anno è giunta alla trentatreesima edizione. Dopo un avvio in sordina nella prime due giornate, considerata l’assenza del ponte per la festività dei Santi, sabato e domenica hanno fatto segnare il pienone di turisti e visitatori, sia del comprensorio, sia - soprattutto - dall’Umbria e da fuori regione. Il “distretto del gusto” ha avuto come asse principale via Baldassini, con gli stand espositivi dell’agroalimentare sotto gli “Arconi” di piazza Grande e l’artigianato artistico nella Casa di Sant’Ubaldo. Ma non sono mancate le visite anche negli altri luoghi toccati dalla rassegna, come la Casa delle Cuoche e l’Agorà della casa della Misericordia (sempre in via Baldassini), la galleria Sadowski in via Gattapone, la Sala degli Stemmi e la Sala Trecentesca in piazza Grande, la Chiesa di Santa Maria Nuova, la Taverna dei Santubaldari, la Chiesa dei Bianchi e la Biblioteca Sperelliana. Un “grande anello del bello e del buono” che ha deliziato eugubini e non. Ora, come da programma, la Mostra del tartufo riaprirà i battenti nei fine settimana del 21-23 novembre e del 6-8 dicembre, per passare il testimone della promozione del territorio al calendario degli eventi del Natale. La XXXIII Mostra del tartufo bianco di Gubbio ha aperto il calendario degli eventi “InAutunno”, un’intera stagione fra prelibatezze e golosità. I prossimi appuntamenti saranno dolcissimi e dedicati alla cioccolata. Nel fine settimana arriva infatti “Chocotartufo”, sempre nel centro storico eugubino. Sabato 8 novembre, a partire dalle ore 16,30, la Ludoteca comunale in piazza Bosone ospita un laboratorio interamente dedicato alla cioccolata, realizzato in collaborazione con “L’Arte golosa”. A seguire, sempre in piazza Bosone, arriva la “chocopizza” con i pizzaioli free-style, in collaborazione con l’associazione Snip (Scuola nazionali italiana pizzaioli) e il Bar “Don Navarro”. Ma l’appuntamento assolutamente da non perdere sarà quello di domenica 9 novembre, con un vero e proprio record della gastronomia. La popolare crescia sul panaro di Gubbio “si sposa” con la crema alla nocciola, grazie a uno snack da Guinness dei primati. Sarà una crescia lunga ben 500 metri, preparata lungo Corso Garibaldi a cominciare dalle ore 16, grazie al lavoro de “La Vera Crescia di Gubbio”. Mezzo chilometro di “merenda” abbondantemente spalmata con crema di nocciola, perché possano leccarsi i baffi sia grandi che piccini. L’iniziativa è organizzata da E20 Comunicazione, in collaborazione con GubbioFaCentro.03/11/2014 16:26:00
Trevi: chiusa l’ottava edizione di Festivol

Si è chiusa ieri sera con un grande successo di pubblico, l’ottava edizione di “Festivol – Trevi tra olio, arte, musica e papille”, la kermesse tutta trevana di celebrazione dell’olio nuovo. Molte le persone che nei due giorni di manifestazione hanno affollato le vie e piazze del centro, Villa Fabri, il Teatro Clitunno e tutti i luoghi coinvolti dalle diverse iniziative in programma. Molto soddisfatto si dice il Sindaco Bernardino Sperandio, soprattutto per la presenza di visitatori provenienti da fuori regione. “Un pubblico interessato a conoscere la nostra cultura, le nostre tradizioni, oltre che i nostri prodotti - continua il sindaco - che sottolinea anche come “solo due erano di Foligno, il resto provenivano da altre regioni italiane”.03/11/2014 11:27:00
Gubbio, tartufi al ribasso storico alla Mostra mercato in corso fino a domani

La "borsa" del tartufo bianco quest’anno fa segnare il massimo ribasso e il diamante della tavola diventa per tutte le tasche. Dopo un’annata piovosa, come se ne ricordano poche, che ha rappresentato un problema per il turismo e una dura prova per l’assetto idrogeologico del territorio, la trifola si trova, è di buona qualità e ha un costo accessibile. L’umidità dei terreni, ha spinto lo sviluppo del prezioso fungo ipogeo; e fino a gennaio gli affari saranno buoni per il migliaio di tartufai che, nell’Eugubino – Gualdese, sono in possesso di regolare “tesserino”, rilasciato dalla Comunità montana dell’Alta Umbria. In Umbria, stando a una stima di Coldiretti, si ricava infatti il 30% della produzione nazionale di tartufo. Alla Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio, in programma fino a domenica 2 novembre, sono presenti nove espositori di trifola fresca e prodotti della lavorazione del tartufo e i prezzi oscillano tra i 1200 e i 1400 euro al chilo per il Tuber magnatum pico, il tartufo bianco. Vuol dire che un pezzo superiore ai 50 grammi costa da 70 euro in su, mentre pezzature sotto ai 15 grammi si possono portare a casa con una trentina di euro o anche meno. Il tartufo nero invernale, invece, costa intorno ai 180 euro al chilo. Alcuni scelgono anche di comprare “pepite” magari un po’ rovinate dalla "vanghetta" per strappare prezzi ancora più vantaggiosi e far felice tutta la famiglia con pochi euro. Un vero record storico, perché appena due anni fa il tartufo bianco a Gubbio toccava i 300 euro l`etto, 200 nel 2013. Le festività di Ognissanti senza ponti non favoriscono tradizionalmente la crescita del turismo, ma la stagione della trifola quest’anno sarà molto lunga. Nel territorio eugubino-gualdese, infatti, arriva “InAutunno”, un ricco calendario di eventi per celebrare la stagione del tartufo e dei prodotti del bosco, da fine ottobre a dicembre. E’ il primo anno che l’associazione per lo sviluppo e la promozione del territorio AreaPromo sperimenta questa sinergia, in collaborazione con i Comuni di Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro, Scheggia e Pascelupo e la Comunità montana Alta Umbria, concentrando gli sforzi di tutte le amministrazioni della zona, per promuovere in maniera integrata l’unicità del tartufo bianco del territorio, vera punta di diamante, insieme ai prodotti tipici e alle eccellenze agroalimentari, sfruttando il grande fascino della stagione autunnale. La Mostra del tartufo di Gubbio torna quest’anno anche nei fine settimana del 21-23 novembre e 6-8 dicembre nel centro storico cittadino, mentre una ventina di eventi permetteranno di vivere intensamente il comprensorio e tutte le sue tradizioni. 01/11/2014 15:08:00
Una TAC per scoprire come era il volto di S.Ubaldo: una proposta emersa in questi giorni

Vedere come era il suo volto prima della morte, conoscere quali erano le sue usanze di vita, come mangiava, di quali malattie piccole o grandi soffriva. Questo oggi si potrebbe sapere di un corpo mummificato, questo oggi la scienza e la tecnologia consentono, partendo da un`indagine non invasiva come una semplice tomografia computerizzata ad alta definizione, la canonica Tac dei nostri ospedali o centri medici. A dare conto di questo mondo affascinante, quanto per la maggior parte delle persone oscuro, due docenti dell`Università di Trieste, componenti dell`Accademia Jaufrè Rudel di studi medievali, in questi giorni a Gubbio ospiti dell`Associazione "D`Umbrianticamusica" per la quale stasera alle ore 20.30, presso la taverna dei Santubaldari , riproporanno una degustazione di cibi d`epoca medievale, trecentesca per l`esattezza. Sono Maria Luisa Cecere e Fabio Cavalli , filologa la prima ed esperta di alimentazione medievale, medico il secondo , responsabile dell`unità di ricerca di paleoradiolologia presso l`azienda ospedaliera universitaria di Trieste. Entrambi da anni, insieme ad un`equipe internazionale di esperti, conducono studi su scheletri e mummie per determinarne lo stato di conservazione e per ricostruire aspetti della loro vita vissuta grazie ad una ricerca scientifica anni fa inimmaginabile. La loro presenza a Gubbio, per il secondo anno ospiti dell`associazione "D`Umbrianticamusica", ha suscitato l`interesse di alcuni esponenti della comunità eugubina che hanno chiesto , a titolo personale, al dottor Cavalli come la paleoradiologia potrebbe essere applicata al corpo incorrotto di Sant`Ubaldo, traducendosi questa richiesta in una bozza di progetto che in questi giorni viene presentato alle autorità religiose e civili preposte. Solo un`ipotesi per il momento, finalizzata ad approfondire la conoscenza di aspetti della vita di Ubaldo Baldassini senza intaccarne la sacralità del culto,  un progetto da condividere in futuro con chi ha il compito della conservazione della reliquia, la Diocesi di Gubbio e non ultimo, lo stesso Vaticano.01/11/2014 08:19:00
Gubbio, sara' ancora un tablet ad essere digitato dal Papa per accendere l'Albero di Natale

Sara` ancora un tablet ad essere digitato dal Papa per accendere l`Albero di Natale piu`grande del mondo. Le anticipazioni della cerimonia che vedra` il prossimo 7 dicembre riaccemdersi la celeberrima luminaria sulla parete del monte Ingino, sono state illustrate oggi in conferenza stampa, a Palazzo Pretorio, presenti il presidente del comitato Alberaioli, Lucio Costantini, il Vescovo Ceccobelli e il sindaco Stirati. Pur non avendo ancora definito nel dettaglio tutta la cerimonia, e` stato confermato che il Pontefice, come già accadde 3 anni fa con Papa Benedetto XVi, farà un saluto alla comunità eugubina dialogando con il solo Vescovo - come da protocollo - e poi digiterà un tablet azionando il meccanismo di accensione delle luci dell`Albero. "Un grande orgoglio per noi poter ospitare nuovamente un Pontefice come già avvenuto con Papa Ratzinger - ha dichiarato Costantini sottolineando il grande valore sociale e aggregativo del Comitato Alberaioli. Stirati ha evidenziato il grande impatto mediatico di un evento così significativo con la presenza del Pontefice e il ritorno di immagine per la città. Di "evento storico" ha parlato il Vescovo Ceccobelli che ha ricordato come il Papa accenderà l`albero pochi giorni dopo il rientro dal viaggio in Turchia.31/10/2014 17:43:00
Gubbio, si e' aperta la 33ma Mostra del Tartufo: premiato Germano Picchi per un tubero da 900 grammi

E` iniziata con un tartufo da record la 33esima edizione della mostra mercato del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio che agli Arconi di via Baldassini ieri sera ha pesato gli esemplari più grandi presenti alla manifestazione. 901 grammi per quello portato in mostra da Germano Picchi , tartufaro eugubino che ha spiazzato tutti con il suo pregiato bianco. Taglio del nastro della mostra affidato al sindaco Filippo Stirati con accanto il commissario liquidatore della Comunità Monatna Alta Umbria Mauro Severini che per l`ultimo anno organizza l`evento . Il saluto del corteo storico dei Giochi delle Porte di Gualdo Tadino, come anche la presenza dei sindaci di Gualdo e della fascia, per ricordare che la mostra ha un carattere comprensoriale, vetrina per le eccellenze della tavola dei Comuni dell`Alto Chiascio che quest`anno avranno anche un loro spazio ad hoc presso la galleria Sadowsky in via Gattapone aperta al pubblico finutti i giorni della mostra dalle 11 e dalle 16 con i banchi d’assaggio dedicati alle eccellenze gastronomiche dei singoli Comuni. E proprio della necessità di fare squadra hanno parlato i primi cittadini di Gubbio e Gualdo, Stirati e Presciutti, nel loro saluto al momento dell`inaugurazione della mostra : tenere ben salde le tradizioni di ogni comunità – hanno detto - ma conforntarsi e costruire progetti di sviluppo comuni per superare le difficoltà economiche del momento . Quanto alla mostra , aperta fino al 2 novembre, gli “Arconi” ospitano i 33 espositori di tartufo fresco e conservato come anche di prodotti tipici locali; intorno, degustazioni, show-cooking, incontri con gli chef, laboratori per bambini e banchi d’assaggio, senza dimenticare l`’artigianato artistico in esposizione nella Casa di Sant’Ubaldo. La scuola di cucina “La casa delle cuoche” in via Baldassini ospita fino al 2 novembre una serie di appuntamenti che guardano con favore non solo al tarufo ma anche , ad esmepio alla birra artigianale . Per lo show cooking , sabato a mezzogiorno è la volta di Giancarlo Polito da Montone e domenica alle 16 di Oscar Filippo Artioli da Bevagna . Per gli amanti del vino, sabato alle ore 18.30 alla sala degli stemmi di Palazzo Pretorio degustazione verticale di Sagrantino di Montefalco. Tanti gli eventi collaterali , tra questi la mostra di strumenti d’epoca medievale presso la chiesa di Santa Maria Nuova organizzata dall`associazione D`umbrianticamusica in collaborazione con il Centro Giuliano di Musica Antica che da Gorizia ha portato a Gubbio una straordinaria rappresnetantiva della sua collezione di strumenti d`epoca riprodotti studiando i dipinti d`epoca tardo medievale e rinascimentale. Domani 1 novembre e domenica 2 novembre esibizione del gruppo Sbandieratori di Gubbio a Piazza Grande per dare il saluto agli ospiti e ai turisti presenti in città in questo weekend.31/10/2014 10:17:00
Gubbio: alla ‘Festa del Brivido’ premiata la maschera piu’ ‘spaventosa’

La Ludoteca comunale “La quarta dimensione del gioco” propone per il nono anno consecutivo la “Festa del Brivido”, aperta a tutti i bambini mascherati e appassionati di Halloween, che si svolgerà venerdì 31 ottobre presso la sede della Ludoteca, in P.zza Bosone, dalle 16 alle 19. In programma alle ore 18.30 la premiazione della maschera più ‘spaventosa’ del pomeriggio. Il filo conduttore della festa è “la paura”, come gestirla e come superare con coraggio le prove più insidiose. Attraverso varie postazioni di gioco i bambini e le bambine avranno occasione di esorcizzare paure ricorrenti come quella del buio e dell`inaspettato. Chi supererà le prove proposte da mostri, streghe e fantasmi avrà il diploma di apprendista mago. Accanto ai giochi della paura, non mancheranno attività laboratoriali e uno spazio “Trucchorror” per coloro che vorranno trasformarsi in piccoli mostri. La festa, ad ingresso gratuito, è aperta a tutti i bambini e bambine, tra 6 e 12 anni, accompagnati dai genitori. 30/10/2014 17:38:00
Gubbio, oggi "sonata" speciale per il compleanno del Campanone

Si è rinnovata oggi a mezzogiorno la tradizionale sonata del campanone in occasione del suo compleanno: le ideali candeline sono diventate ben 245 per un`opera d`arte che rappresenta la voce della città di Gubbio della quale accompagna i momenti più significativi. Il primo campanone venne issato nel 1380 e quello che oggi festeggia il suo compleanno è il settimo che suona sulla città, fuso il 30 ottobre del 1769 dall`artista aquilano Giovan Battista Donati. Pesa quasi 2 tonnellate e sul suo bronzo sono raffigurati 8 fregi tra salamandre e madonne e santi, una scritta, infine sul labbro una doppia banda di urbinati. Una vera e propria opera d’arte, suonata ancora con la forza del peso del corpo e dei piedi dei maestri campanari. 30/10/2014 12:43:00
Unitab, in vetrina anche le eccellenze dell’Associazione Città dell’Olio

L’Associazione nazionale Città dell’Olio in vetrina con le proprie eccellenze al congresso di Unitab. L’evento, conclusosi ieri all’Hotel Giò di Perugia, insieme a 400 delegati esteri ha visto la presenza di Res Tipica che con cinque associazioni di identità, tra cui Città dell’Olio, ha animato la manifestazione con appuntamenti collaterali come la degustazione di prodotti tipici. A rappresentare la nostra Regione sono stati l’Azienda Agraria Ronci di Bevagna, l’Azienda Agricola Varcone Alto Montefranco, Il Frantoio di Spello e il Frantoio Bartolini di Arrone. “Per la nostra associazione questa manifestazione rappresenta una importante occasione di visibilità su una piattaforma a livello europeo – ha commentato la coordinatrice regionale dell’Associazione Città dell’Olio, Irene Falcinelli -. Di fronte al difficile momento che sta attraversando il settore dell’olio, contando sulla professionalità dei nostri produttori, guardiamo fiduciosi al futuro mettendo in campo azioni di monitoraggio sempre più specifiche. Sempre più stretta sarà inoltre la collaborazione con le altre associazioni d’identità di Res Tipica, per affrontare insieme la grande sfida di Expo 2015”. 30/10/2014 12:00:00
Gubbio: si apre oggi la 33ma Mostra del Tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari

Quattro giorni all’insegna dei sapori, immersi nella bellezza di una delle più interessanti città medievali d’Italia e con la possibilità di visitare tutto il comprensorio eugubino-gualdese. E’ quello che propone la XXXIII Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio che apre i battenti dal 30 ottobre al 2 novembre. Le sedi espositive, a partire da via Baldassini, abbracciano piazza Grande in una stretta di profumi, sapori e scenari mozzafiato. Gli “Arconi” di palazzo dei Consoli ospiteranno i 33 espositori di tartufo fresco e conservato, di prodotti tipici locali e del Belpaese: formaggi, norcinerie, zafferano, olio nuovo, miele, la “crescia” di Gubbio e tanto altro. Mentre tutto intorno, degustazioni, show-cooking, incontri con gli chef, laboratori per bambini e banchi d’assaggio, inviteranno il visitatore a vivere un’esperienza unica, a partire dalla tavola. L’artigianato artistico, come di consueto, sarà in esposizione nella Casa di Sant’Ubaldo. La scuola di cucina “La casa delle cuoche” in via Baldassini ospita una serie di appuntamenti per appassionati gourmet: si parte con “Bianca, Rossa e … Bionda” degustazione di birra artigianale con birrificio “Mulino dei Bianchi”, in programma il 31 ottobre alle ore 18,30. Nell’occasione verrà presentata, insieme all’associazione Zafferano di Gubbio, la birra dedicata a questo affascinante prodotto. Sabato a mezzogiorno, a stuzzicare l’appetito c’è lo show-cooking “Il mio cappuccino al tartufo” di Giancarlo Polito, chef salentino della Locanda del Capitano di Montone. Si prosegue domenica 2 novembre con “Le mani in pasta...”, laboratorio per bambini tenuto da Caterina Betti e, il pomeriggio, alle 16, spazio a “Tart...tufiamoci”, show-cooking dello chef Oscar Filippo Artioli di Bevagna. Venerdì 31 ottobre (Agorà casa della Misericordia, via Baldassini) lo chef umbro Giorgio Barchiesi, volto di Gambero Rosso Channel, presenta il circuito gastronomico “Le Osterie del Gusto” con una degustazione guidata, in collaborazione con Cia e Confcommercio. Ogni giorno, dal 31 ottobre (dalle 11 e dalle 16), la galleria Sadowski di via Gattapone, apre al pubblico con i banchi d’assaggio dedicati alle eccellenze gastronomiche dei Comuni del comprensorio dell’Alto Chiascio. Per gli amanti del vino, appuntamento con una straordinaria degustazione verticale di Sagrantino di Montefalco (sabato , ore 18,30, sala degli Stemmi di palazzo Pretorio): “I tre Bicchieri di Gardigli”, annate dal 2004 al 2010, tutte vincitrici del premio “tre bicchieri”del Gambero Rosso, in collaborazione con L’Enoteca Calzuola di Gubbio. Due le iniziative speciali per scoprire la città di Gubbio e il suo paesaggio. Si parte con l’XI Giornata nazionale del Trekking urbano, sabato primo novembre (Chiesa della Vittorina, ore 9), e la passeggiata “Ricordare e ripercorrere la nostra storia a cento anni dalla grande guerra”, percorso a piedi dalla Chiesa della Vittorina attraverso il centro storico di Gubbio fino alla gola del Bottaccione e al sito dell’Iridio. Si prosegue poi con la visita guidata del Palazzo dei Consoli, sotto un punto di vista originale e misterioso: “Antesignano del razionalismo ed espressione della numerologia occulto simbolica”, in collaborazione con Gubbio Cultura. Ad accompagnare i gruppi di 20 persone, sabato alle 15,30 e domenica ore 10,30, sarà l’architetto Gaetano Rossi, coautore del libro “Platea Comunis e i palazzi pubblici”. 30/10/2014 08:42:00
Stirati a Roma per i Ceri e la rete della macchine a spalla. Forse nuove speranze

Nei giorni scorsi, nell’ambito di una riunione a Roma presso il Ministero Beni, Attività Culturali e Turismo della rappresentanza istituzionale della ‘Rete delle grandi Macchine a spalla italiane’, il sindaco Filippo Mario Stirati si è incontrato con la responsabile del progetto Patrizia Nardi, presenti anche la rappresentante dell’Ufficio Patrimonio UNESCO del Mibact Sefania Baldinotti, il sindaco di Nola Geremia Biancardi con l’assessore Cinzia Trinchese e la dr.ssa Autilia Napolitano, il sindaco di Sassari Nicola Sanna con l’assessore Monica Spanedda e il capo di gabinetto Giovanni Isetta, l’assessore delegato alla Rete per il Comune di Palmi Natale Pace e la vicesindaco di Viterbo Luisa Ciambella. « Un incontro estremamente cordiale e costruttivo – commenta il sindaco Stirati, accompagnato dal responsabile del Servizio Ubaldo Casoli – che ha fatto seguito alla visita a Gubbio della delegazione il 15 maggio scorso e alla ripresa dei contatti subito stabiliti all’inizio della nostra amministrazione. Accogliamo con soddisfazione l’apertura della Rete alla Città di Gubbio, riportando l’auspicio e l’impegno della comunità eugubina, dei componenti della Festa, della Curia e della compagine amministrativa, alla rinnovata prospettiva di condivisione ». L’incontro ha riunito per la prima volta attorno al tavolo ministeriale la coordinatrice e i cinque sindaci delle Città della Rete, legati dal Protocollo di Nola fin dal 2006, sulla base di un progetto condiviso di scambio didattico-culturale e turistico-promozionale. Il gruppo si è ritrovato dopo lo scollamento di qualche anno fa, causato dalla scelta dell’amministrazione eugubina dell’epoca di seguire un percorso individuale, rinunciando alla candidatura della ‘Festa dei Ceri’ in rete insieme ai Gigli Nola, alla Varia di Palmi, ai Candelieri di Sassari e alla Macchina di Santa Rosa di Viterbo, riconosciute Patrimonio UNESCO a Baku nel dicembre 2013. Nel corso della riunione sono state richiamate le tappe che avevano portato al Protocollo di Nola e le azioni condivise dal 2005 al 2011 dalle comunità della Rete, che avevano coinvolto attivamente, per quanto riguarda la ‘Festa dei Ceri’, anche il Comune di Gubbio, l’Università dei Muratori, le Famiglie Ceraiole, ed è stata ripercorsa la riapertura dei rapporti nell’ultimo periodo. I rappresentanti istituzionali hanno riconosciuto i valori fondanti del Protocollo di Nola proposto all’epoca da Patrizia Nardi, valido fino al 2016, che ha di fatto gettato le basi per la nascita e lo sviluppo la Rete e hanno ribadito la disponibilità a lavorare insieme alle loro comunità per superare l’impasse. Patrizia Nardi ha sottolineato l’importanza di riprendere il cammino interrotto sulla base di un accordo di valorizzazione del patrimonio culturale rappresentato dalle Feste, finalizzato ad individuare, programmare e promuovere un nuovo corso che aiuti il processo di salvaguardia, promozione e valorizzazione nazionale ed internazionale delle Feste e dei territori di appartenenza. Ha concluso l’incontro Stefania Baldinotti che ha espresso la vicinanza e l’apprezzamento del Ministero per il lavoro innovativo che la Rete sta svolgendo e per la ricaduta nell’intero contesto del Patrimonio culturale immateriale italiano, riferendosi anche all’istanza della Rete in favore dell’emendamento alla legge del 20 febbraio 2006 n. 77 recante “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella ‘lista del patrimonio mondiale’, posti sotto la tutela dell`UNESCO”, da estendere anche al patrimonio culturale immateriale riconosciuto29/10/2014 17:48:00
C.Castello. Ancora successi per Gaja Bonanno

Nella splendida cornice ottocentesca del teatro VERDI di PISA, GAJA BONANNO della scuola di danza di RITA E ROBERTA GIUBILEI con la coreografia di ELEONORA FORLUCCI si è contraddistinta nella esibizione di DANZA CONTEMPORANEA SOLISTA classificandosi 2° assoluta di fronte ha un pubblico di oltre 800 spettatori con l’attenta GIURIA composta da professionisti nei vari stili di danza tra cui MVULA SUNGANI ARTISTA ITALO-AFRICANO CREATORE DEL CONCERTO DI CAPODANNO ALLA FENICE DI VENEZIA, MARIA GRAZIA SULPIZI DAL 2001 è PRESIDENTE DELL’Associazione DANZARTE GENOVA e dal 2003 è Direttrice Artistica della Compagnia DIABASIS BALLET. ELISA SCALA, ENDRO BARTOLI E ILARIA MORETTI. Aggiudicandosi la BORSA DI STUDIO di 600 euro per partecipare alle lezioni di perfezionamento di danza nella città di LOANO “SAVONA” sfruttando la possibilità di fare lezione dello stile CONTEMPORANEO con maestri di fama internazionale.29/10/2014 14:49:00
Gubbio: ‘Festa del Brivido’ alla Ludoteca Comunale

Appuntamento con il divertimento per tutti i bambini e le bambine presso la Ludoteca Comunale "La quarta dimensione del gioco", in Piazza Bosone, venerdì 31 ottobre dalle ore 16 alle 19 per la ‘Festa del Brivido’, giochi e prove da superare per ottenere l`attestato di “maestro stregone”. E’ una consuetudine che si svolge da nove anni e ha come filo conduttore la paura, come gestirla e come superare con coraggio le prove più insidiose. Attraverso varie postazioni di gioco i bambini e le bambine avranno occasione di esorcizzare paure ricorrenti come quella del buio e dell`inaspettato. La Ludoteca sarà allestita con tutti i simboli di Halloween tra cui streghe, fantasmi e zucche; ci saranno tante prove da affrontare divertenti e cariche di mistero. Per ulteriori informazione Ufficio Informagiovani, via Cavour 12, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18.28/10/2014 17:28:00
Mostra del Tartufo di Gubbio 2014: tutto pronto per il taglio del nastro

Il comprensorio eugubino-gualdese e il parco del Monte Cucco si mettono in mostra a Gubbio, attraverso il più pregiato dei prodotti d’autunno, la trifola. Taglio del nastro per la 33esima edizione della Mostra nazionale del Tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio, in calendario il 30 ottobre, alle ore 17 in piazza Quaranta Martiri, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini, del commissario liquidatore della Comunità montana Alta Umbria, Mauro Severini, del sindaco di Gubbio, Filippo Stirati, e dei rappresentanti istituzionali del comprensorio. Sarà il corteo dei Giochi delle Porte di Gualdo Tadino a fare strada verso via Baldassini e l’area intorno a piazza Grande, dove quest’anno si svilupperanno la fiera - sotto gli “Arconi” di palazzo dei Consoli - e molte delle iniziative del “gusto”: gli show cooking e le degustazioni, organizzati ogni giorno alla Casa delle Cuoche; l’incontro con lo chef umbro di Gambero Rosso Channel, Giorgio Barchiesi, in occasione della presentazione del circuito gastronomico “Le Osterie del Gusto” (Agorà della Casa della Misericordia); i banchi d’assaggio con prodotti tipici del territorio, promossi dai Comuni del parco regionale del Monte Cucco, con una vetrina speciale di eccellenze gastronomiche e paesaggistiche (via Gattapone, galleria Sadowski). Completano il profumato week-end della Mostra nazionale del tartufo bianco, la verticale di Sagrantino “I tre bicchieri di Gardigli”, vero e proprio gioiello dell’enologia umbra, organizzata da Ais Umbria (primo novembre, ore 18,30); e un banchetto medievale, molto originale, organizzato dall’associazione D’Umbrianticamusica (taverna dei Santubaldari, primo novembre, ore 20,30). Alle 17,45 di giovedì, appuntamento con la pesatura del Tartufo più grande tra quelli esposti alla fiera eugubina, sotto gli “Arconi” di palazzo dei Consoli. Una sfida all’ultimo grammo, sempre attesissima dagli amanti del diamante della tavola. L’anno scorso a sbancare fu uno straordinario pezzo della bottega “Delizie al tartufo” di Gubbio, del peso di un chilo e 94 grammi. La cerimonia d’inaugurazione, prosegue con la Casa di Sant’Ubaldo che ospita, anche nell’edizione 2014, l’artigianato artistico tradizionale, offrendo un assaggio della grande sapienza e manualità degli artigiani eugubini nella ceramica, nel ferro battuto, nella tessitura e non solo. Tanti anche gli eventi collaterali con due concerti, una mostra micologica, visite guidate al palazzo dei Consoli, una mostra di strumenti musicali antichi, attività per bambini. Quest’anno uno spazio speciale è dedicato alla Polonia, che festeggia a Gubbio, con alcune iniziative in programma nei giorni della Mostra del tartufo bianco, la festa dell’Indipendenza polacca dell’11 novembre. Sarà presente in cittá, accompagnata dai rappresentanti dell’associazione umbra “Amici di Polonia”, una delegazione della regione dei Laghi, gemellata con la Provincia di Perugia.28/10/2014 15:59:00



Dal Forum

Utenti online:      115

Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook