Skin ADV

Le Ultime Notizie
Delegazione Ucraina in Provincia di Perugia

E` stata ricevuta in Provincia, dal presidente Marco Vinicio Guasticchi e dal vicepresidente Aviano Rossi, una delegazione della regione ucraina di Rivne, giunta a Perugia per iniziare una collaborazione nel campo della formazione del personale della ristorazione e della ricettività turistica con l`Università dei Sapori. All`incontro - riferisce una nota della Provincia - erano presenti anche la senatrice Anna Rita Fioroni, presidente dell`Università dei Sapori e, per la delegazione ucraina, il responsabile del Dipartimento per la cooperazione internazionale della regione, Oleksandr Muran, il deputato Vitalii Pavliuk, Vasyl Soloduk, direttore di un complesso di ristoranti e il traduttore Nazar Poliukhovych. "In un momento di crisi come l`attuale - ha affermato Guasticchi - crediamo che il nostro patrimonio artistico e la nostra tradizione enogastronomia possano essere una base di rilancio dell`economia. Per questo - ha proseguito Guasticchi-l`Università dei Sapori, che è fondamentale strumento di formazione professionale, crediamo possa essere importante per un rilancio economico anche fuori dai confini della nostra regione". "Una formazione del personale - ha aggiunto il vicepresidente - che è funzionale al sostegno delle Politiche del lavoro e che presuppone diversi assi di finanziamento, tra cui le risorse messe in campo dall`Europa". Fioroni ha rivendicato come l`Università dei Sapori sia nata proprio dalla spinta degli stessi imprenditori, consapevoli della necessità di formare personale adeguato alle nuove esigenze della ristorazione e dell`artigianato alimentare. L`Università - ha spiegato - attraverso le partnership pubbliche e private, tra cui fondamentale quella di Confcommercio, e con una utilizzazione mirata dei fondi europei, ha ormai raggiunto un prestigio tale da aprirgli la possibilità di collaborazioni internazionali, già sperimentate con successo ad esempio in Romania e Polonia. Muran, ringraziando per l`opportunità offerta al suo Paese, si è augurato una proficua collaborazione non solo nell`ambito della ristorazione.22/10/2013 16:33:00
C.Castello: Altrocioccolato, conclusa la 13/a edizione, 60mila visitatori

Circa 60mila persone hanno partecipato, nel fine settimana, nelle piazze e nelle strade del centro storico di Città di Castello, alla 13/a edizione di Altrocioccolato e alla Giornata regionale del commercio equo e solidale. Più del 50% dei visitatori proveniva da fuori regione, da Emilia Romagna e Toscana in particolare. Cento gli espositori - riferisce una nota degli organizzatori - che hanno animato la mostra-mercato del cioccolato e dei prodotti del commercio equo e solidale, il mercatino dell`artigianato, quello di agricoltura sociale e Genuino clandestino e quello artistico. Sono stati organizzati dieci convegni e workshop, 35 sono stati i musicisti di caratura internazionale che si sono alternati sui palchi dislocati nelle quattro piazze del centro storico ed è stato registrato il "sold out" anche alle mostre espositive dove sono state raccolte 1.200 firme per la petizione contro lo sfruttamento del lavoro minorile nelle piantagioni di cacao. Due sono stati i laboratori artigianali attivi per la produzione del cioccolato artigianale alla modicana dove si sono alternati i ragazzi di otto nazionalità diverse (Costa D`Avorio, Togo, Repubblica Ceca, Armenia, Turchia, Georgia, Kosovo, Francia e Spagna) arrivati in città a conclusione del progetto europeo Fysic-Youth in Action. A chiudere la manifestazione, ieri pomeriggio, è stato lo spettacolo "Ironiko contemporaneo" della Freak Antoni Band, il progetto solista di Roberto Antoni, cantante fuoriuscito dal gruppo rock degli Skiantos, accompagnato dalla pianista Alessandra "Mostachova" Mostacci, che ha raccontato, nella sala degli Specchi di palazzo Bufalini grazie alla collaborazione con AltoTevereLive Live Music Show, il genio di Andrea Pazienza proponendo un viaggio nella musica contemporanea negli spazi che ospita la mostra del fumettista a Città di Castello. Soddisfatti per "l`ottima riuscita della prima edizione di Altrocioccolato a Città di Castello", il coordinatore Andrea Mecozzi e il presidente di Umbria Equosolidale, l`associazione che promuove l`evento insieme a Comune e Regione Umbria, Gianluca Mannucci. Anche il sindaco Luciano Bacchetta ha espresso soddisfazione per la prima edizione di Altrocioccolato nell`Alta Valle del Tevere. 21/10/2013 18:04:00
A Trevi scene di vita medievale e mostra mercato del sedano nero

Una domenica d’autunno con fuochi accesi per arrostire le salsicce e, accanto, produttori locali di sedano nero, noto così ma in realtà di colore verde scuro. Stiamo parlando della Mostra mercato del sedano nero, evento nato come Sagra del sedano nero e della salsiccia, promosso dall’associazione Pro Trevi e che rientra nel cartellone degli “Appuntamenti d’autunno”, in programma fino al prossimo 27 ottobre. Per l’occasione piazza Mazzini, domenica 20 ottobre, si è presentata piena di turisti e cittadini umbri che sono accorsi per degustare le prelibatezze culinarie locali, ma anche per acquistare il sedano nero, ortaggio che si presenta, rispetto ad altre varietà, più lungo, può infatti misurare anche un metro, privo di fili e profumatissimo. Se lasciato crescere senza lavorazioni speciali è scuro e solo se viene interrato assume una colorazione più chiara. La mostra mercato, che ha raggiunto la sua 49esima edizione, per la comunità trevana rappresenta un appuntamento ormai fisso e da non perdere. Quella di domenica è stata una giornata ancora più piacevole e divertente, grazie alla presenza della Banda musicale di Umbertide che con il suo repertorio di swing ha fatto cantare e ballare i presenti. Soddisfatto per un primo bilancio degli “Appuntamenti d’autunno”, il presidente dell’associazione Pro Trevi, Franco Spellani, che ha sottolineato come “la manifestazione, partita quest’anno in sordina per un grave lutto che ha colpito Trevi, è stata un crescendo di presenze e di entusiasmo di chi dà il proprio contributo per organizzare al meglio gli eventi”. Dietro la macchina organizzativa, infatti, ci sono circa 500 persone che fanno parte della Pro Trevi, dell’Ente Palio dei terzieri e dell’amministrazione comunale. La giornata di domenica è stata caratterizzata anche dalle “Scene di vita medievale”, un vero e proprio tuffo nel passato per rivivere i luoghi e la vita quotidiana dell’epoca e un’occasione per ammirare i circa 150 figuranti recitare in costume. “Un lavoro lungo alle spalle – ha spiegato Patrizio Dominici, presidente dell’Ente palio dei Terzieri – che dura tutto l’anno, perché chi è dietro ai Terzieri, circa 400 persone, studia, va alla ricerca di tutti i particolari storici per cercare di riproporre fedelmente ogni aspetto e presentare ogni anno una nuova tematica”. Quest’anno i Terzieri, infine, hanno lavorato tutti insieme per rappresentare un’unica scena all’interno di un’unica location, una novità assoluta rispetto al passato, quando era possibile vedere tre scene diverse.21/10/2013 11:31:00
Da Pietralunga il placet di D'Alema alla candidatura del tartufo per l'Unesco

Massimo D`Alema sosterra`, soprattutto a livello internazionale, la richiesta avanzata dall`Associazione nazionale Citta` del tartufo all`Unesco per il riconoscimento della "cultura tartufigena come patrimonio immateriale dell`umanita`". Lo stesso ex presidente del consiglio ha confermato il proprio impegno in questo senso a Pietralunga, dove si sta svolgendo la 26ma mostra-mercato nazionale del tartufo e della patata bianca. "Bisogna lavorare - ha detto D`Alema, secondo quanto riferisce un comunicato degli organizzatori - in modo che, entro il 31 marzo 2014, la richiesta di candidatura sia l`unica che parta dall`Italia e arrivi alla Commissione intergovernativa dell`Unesco a Parigi. L`iter e` lungo e la procedura e` complessa". In questo momento, dopo la consegna alla Commissione nazionale italiana per l`Unesco, la documentazione prodotta a sostegno della richiesta di candidatura e` al vaglio dei ministeri di Agricoltura e Ambiente, e passera` successivamente a quello degli Esteri, che dara` l`eventuale ratifica per la presentazione a Parigi. Secondo D`Alema, "sarebbe molto importante per il buon esito della richiesta arrivare all`Expo 2015 di Milano con la cultura tartufigena gia` candidata all`Unesco e offrire durante l`esposizione internazionale uno spazio per promuovere la candidatura stessa".21/10/2013 09:51:00
Gubbio, anche il Vescovo alla cerimonia di apertura dei festeggiamenti per i 30 anni dello scoutismo

C`era anche Mons. Mario Ceccobelli, Vescovo di Gubbio, alla cerimonia dell`alzabandiera ieri pomeriggio al chiostro di San Francesco che, come di norma accade nei campi scout, ha segnato l`atto di apertura della rassegna di iniziative “30 anni di avventura, lo scoutismo a Gubbio”, organizzata su iniziativa del gruppo scout Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) Gubbio 2. Presenti numerosi scout di oggi e di ieri, con tanto di fazzolettone al collo, e una delegazione del Masci (Movimento adulti scout) di cui si vorrebbe la costituzione di una sezione anche a Gubbio (ancora non esistente). La giornata è poi proseguita con l`inaugurazione della mostra fotografica in corso Garibaldi (Galleria della Porta) dove sono esposti cimeli, ricordi e ovviamente tanto materiale fotografico di 30 anni di attività scoutistica in città, oltre alla proiezione di un video - realizzato da TRG. La mostra sarà aperta ogni sera dalle 17 alle 20 fino a domenica prossima, quando si concluderà anche la serie di iniziative in programma. Il prossimo appuntamento è un cineforum (giovedì 24 ottobre alle 21 a San Francesco) con la proiezione del video "Il grande gioco" dedicato all`intuizione di Baden Powell all`inizio del `900 che portò alla fondazione del Movimento scout. Sabato 26, poi, programma ricco sempre a San Francesco con l`alzabandiera, il convegno alle 16.30 organizzato per la costituzione anche a Gubbio di un gruppo Masci (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), la messa delle 18 con il rinnovo delle promesse e in serata la cena tra gli scout di ieri e di oggi di cui è già aperta la prevendita. 21/10/2013 09:10:00
Corciano, dal 22 ottobre ''Ecotessile''

Si chiama ``Ecotessile`` ed è il progetto patrocinato dal Comune di Corciano per migliorare l`approccio alla questione rifiuti e agevolare buone pratiche. Consiste nella raccolta porta a porta, nelle abitazioni private, di indumenti usati, anche non in perfette condizioni, di altri materiali tessili quali biancheria e tende, fino ad accessori in pelle, occhiali e cappelli. Il servizio prenderà il via dal 22 ottobre prossimo per proseguire con cadenza quindicinale (secondo e quarto martedì del mese). La modalità di raccolta porta a porta per i rifiuti urbani, è ampiamente sperimentata dal Comune umbro ed accettata dalla cittadinanza, con conseguenti benefici, tanto che la percentuale di differenziata nel giugno scorso si è attestata al 65% (fonte T.S.A.). ``Nella lettera inviata alle famiglie dai gestori del servizio - ha spiegato Giuseppe Felici, assessore all`Ambiente e Qualità della vita urbana del Comune di Corciano - è evidenziato il ``costo zero` dell`intera iniziativa per l`amministrazione, nonchè modalità ed orari del servizio. Ci auguriamo che la sensibilità ecologista faccia il resto. Non è comunque irrilevante - conclude - che l`accordo raggiunto con Ecotessile, nel tutelare l`ambiente, possa fornire concretamente un contributo ad un nuovo ciclo economico sostenibile``.16/10/2013 17:22:00
"Altrocioccolato" di scena a Città di Castello da venerdì a domenica

Festeggerà quest`anno i suoi tredici anni di vita a Città di Castello, sempre all`insegna di una riflessione sulle filiere del cioccolato e su un modello di sviluppo equo e solidale: Altrocioccolato, la manifestazione organizzata da Umbria Equosolidale, dal 18 al 20 ottobre prossimi arriva quindi per la prima volta in Altotevere, "dopo i successi riscossi" a Castiglione del Lago e a Gubbio. Poi tornerà nella città tifernate anche per le prossime due edizioni, quella del 2014 e del 2015. A ricordarlo, nel corso della conferenza stampa di presentazione che si e` svolta stamani a Perugia, sono stati Carola Benedetto, del direttivo dell`associazione Umbria Equosolidale, e Andrea Mecozzi, il coordinatore di una manifestazione che quest`anno propone un cartellone ricco di eventi, tra spettacoli teatrali, concerti, proiezioni, approfondimenti, convegni, ed anche "workshop, laboratori ed eventi di formazione e informazione, in cui si parlerà - ha sottolineato Carola Benedetto - anche di ecosostenibilità e agricoltura sociale".16/10/2013 16:45:00
Eurochocolate-Cruciani, partnership al cioccolato

Nasce in occasione della ventesima edizione di Eurochocolate l`importante collaborazione fra la dolce kermesse perugina ed il marchio Cruciani, prestigioso brand facente parte delle aziende della famiglia Caprai e quindi del Cav. Del Lav. Arnaldo Caprai che, dal 1955 è alla guida della Arnaldo Caprai Gruppo Tessile, storica azienda produttrice di arredamento tessile e merletto di altissima qualità, 100% made in Italy. I celebri braccialetti realizzati ad ago in pizzo macramé, saranno protagonisti della speciale linea "Chocolate" by Cruciani, la dolce limited edition dai toni caldi ispirata al cibo degli dei, e ideata in occasione di Eurochocolate 2013 e delle celebrazioni per i suoi primi venti anni di attività. I braccialetti “Chocolate”, così come le restanti creazioni firmate Cruciani, saranno disponibili tutti i giorni presso le due postazioni dedicate, posizionate nel centro storico della Città di Perugia in Piazza Italia ed in Piazza Matteotti. Saranno inoltre in programma alle ore 16.00 dei due weekend coinvolti della manifestazione, due imperdibili appuntamenti presso il Caffè di Perugia, durante i quali l’Arch. Walter Capezzali, Esperto e Storico del Cerimoniale dell`azienda Arnaldo Caprai, illustrerà le curiosità dell`uso conviviale del cioccolato nel tempo. 16/10/2013 10:13:00
Perugia: Eurochocolate, laboratori e corsi all'Universita' dei Sapori

Si rinnova la partnership tra Eurochocolate e Università dei Sapori che darà vita, per la ventesima edizione della manifestazione, a laboratori e corsi per specialisti ed appassionati del cioccolato. In programma, nel Centro camerale Galeazzo Alessi, minicorsi sulla lavorazione del cioccolato in purezza e nel suo uso in gelateria, pralineria e con prodotti da forno. I corsi - è detto in un comunicato di Eurochocolate - rappresenteranno una occasione per avvicinarsi all`artigianalità del prodotto, dando ai partecipanti la possibilità di provare con mano la lavorazione ed al tempo stesso di gustare il prodotto finale. Inoltre in collaborazione con Eurochocolate e Fondazione Ant Italia Onlus, si è svolto anche quest`anno il concorso di solidarietà Menù Eubiosia a base di cioccolato: una divertente e stimolante occasione per gli studenti degli Istituti alberghieri per unire la formazione al sostegno dei progetti di prevenzione oncologica di Ant.15/10/2013 17:02:00
Quintana, Scattolini con il Cassero anche nel 2014

Sarà ancora Francesco Scattolini il Pertinace del Rione Cassero. Il consiglio del Rione, seguendo le indicazioni del Priore Giorgio Recchioni, lo ha riconfermato all’unanimità durante la riunione di ieri sera. Francesco, festeggiato alla grande durante la cena rionale di sabato scorso, difenderà il giallo e marrone della Torre merlata anche nelle due Giostre del 2014. Il detentore del record della pista, in sella a Sword Dream, ha espresso tutta la sua soddisfazione ed ha ringraziato i casserini per la grande accoglienza ed il calore con cui lo hanno sostenuto. Scattolini potrà contare sul pieno appoggio della commissione tecnica rionale coordinata da Massimo Bruschi e composta da Stefano Brunelli, Andrea Zoppi, David Angelucci, Marco Remoli e Giovanni Noli. I dettagli dell’accordo con il cavaliere sono stati curati dall’economo Luciano Marano. 15/10/2013 14:38:00
"30 anni di avventura, lo scoutismo a Gubbio": da domenica prossima iniziative celebrative

“30 anni di avventura, lo scoutismo a Gubbio”: è il titolo della manifestazione celebrativa dei 30 anni continuativi dello scoutismo a Gubbio, in programma da domenica prossima 20 ottobre su iniziativa del gruppo scout Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) Gubbio 2. Una serie di iniziative che si svolgeranno nella settimana dal 20 al 27 ottobre a Gubbio, con un cartellone ricco di appuntamenti, aperti a tutta la cittadinanza, e in particolare a chi ha vissuto l`esperienza scout in questo trentennio. Tra le iniziative della settimana celebratuva si segnalano: - una mostra fotografica presso la Galleria della Porta di Corso Garibaldi (che sarà inaugurata dal Vescovo di Gubbio Mons. Mario Ceccobelli domenica 20 ottobre alle 16.30) - una mostra pionieristica e un cineforum (giovedì 24 ottobre ) presso il Convento di S. Francesco - una convegno (venerdì 25 ottobre) organizzato con e per la costituzione di un gruppo Masci (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), anche a Gubbio. - cerimonie, ricordi, convivi, giochi aperti ai bambini e ragazzi della cittadinanza (sabato 26 ottobre) con la cena tra gli scout di ieri e di oggi La manifestazione, oltre che ricordare il percorso e l`impronta significativa lasciata dal movimento scout a Gubbio in questi 30 anni, intende costituire un’ importante momento di riscoperta e rilancio di questa straordinaria “esperienza educativa”, che ha visto partecipi negli anni un numero considerevole di eugubini ma che mantiene ancora oggi un valore e un`attualità sostanziali. Il movimento scautistico nei suoi 106 anni di storia, ha rappresentato e rappresenta una forte esperienza di crescita per intere generazioni di ragazzi, sparsi per tutto il mondo. Anche a Gubbio, è stata documentata la nascita di uno dei primi “pionieristici” gruppi scout nel lontano 1915, e dopo alcune “esperienze” negli anni ’60/’70, la comuiìnità ha visto la nascita di un vero e proprio movimento nell’ottobre del 1983 con il gruppo Scout “Agesci Gubbio 1”, divenuto “Gubbio 2” nell’autunno del 1988. La manifestazione di fine ottobre vuole dunque coinvolgere e ritrovare attraverso la “memoria” e il piacere dello “stare insieme”, tutti quegli eugubini che nell’esperienza Scout hanno trovato una chiave di lettura della propria vita, interiorizzando il principio cardine di Baden Powell (fondatore del movimento Scout): “Cercate di lasciare il mondo un po` migliore di come lo avete trovato”.12/10/2013 18:51:00
Un mese alla Corsa delle Botti di Costacciaro

Meno di 30 giorni alla tradizionale Corsa delle Botti di Costacciaro, in programma il prossimo 10 novembre a Costacciaro. La festa consiste in una vera e propria corsa di due botti che rotolano attorno ad un asse al quale è attaccato un timone, trainato da una formazione di giovani, chiamati “bottaioli”. Le due botti e le relative squadre fanno capo, in competizione, a Costacciaro capoluogo (Hostaria de la Porta) e alle frazioni, in particolare a quella di Villa Col de’ Canali (Hostaria de la Rocca). La corsa si articola in due manche, a tempo. Trionfa chi riesce ad ottenere il miglior tempo. Taverne, cene tipiche, sfilata in costume, tamburini, castagne e vino novello. Sono alcuni degli elementi di questa nuova grande edizione per la Corsa delle Botti nel paese ai piedi del Monte Cucco. Un ricco programma che inizia il 3 novembre con la presentazione delle squadre presso la Sala San Marco. Nessun nome ancora per i quaranta bottaioli che si contenderanno il trofeo, sembrano invece essere riconfermati i capobottaioli del 2012. Nella stessa giornata verrà inaugurata anche la mostra, dedicata ai lavori nelle scuole da tempo impegnate nel concorso “Ti racconto la mia corsa..”. Sabato 9 si festeggerà nella frazione di Villa Col de’Canali dalle ore 20. Serata in cui verrà definito l’ordine di partenza delle Botti, con una sfida tutta al femminile. La sveglia della formazione Tamburini di Costacciaro darà inizio alla giornata di domenica 10 che vedrà nella mattinata l’apertura del mercatino di artigianato e prodotti locali nelle vie del centro, poi la sfilata nel primo pomeriggio con oltre cento figuranti, la corsa e la premiazione. L’apertura della taverna è alle ore 19, dopo l’esibizione dell’associazione folkloristica di Matelica con trentacinque elementi tra cantanti, ballerini e suonatori che proporranno uno spaccato della civiltà contadina. Cena tipica la sera con castagne e vino novello accompagnata da buona musica.12/10/2013 09:33:00
Papa Francesco dichiara santa Angela da Foligno, mistica medievale

Papa Francesco ha dichiarato oggi santa, senza processo di canonizzazione e senza riconoscimento di un miracolo, la beata Angela da Foligno (1248-1309), religiosa e mistica che fu beatificata nel 1693 da papa Innocenzo XII. Il Papa, accolta la relazione del cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, ha esteso alla Chiesa universale il culto liturgico in onore della beata e l`ha iscritta "nel catalogo dei Santi". Papa Francesco, quindi, ha compiuto un atto analogo a quello del suo predecessore Benedetto XVI che il 10 maggio dell`anno scorso iscrisse ufficialmente nel catalogo dei Santi, estendendone il culto liturgico alla Chiesa universale, la figura di Ildegarda di Bingen, religiosa benedettina tedesca (1098-1179), già venerata come santa dalla Chiesa cattolica anche se i due processi di canonizzazione avviati sul suo conto non giunsero mai a compimento. La nuova santa proclamata da Bergoglio, Angela, nacque in una famiglia di Foligno, si sposò in giovane età e trascorse una vita "selvaggia, adultera e sacrilega", scrisse il suo consigliere spirituale, frate Amaldo, nel suo "Memoriale". Angela si convertì tramite una confessione al cappellano del vescovo intorno al 1285. Dopo la morte del marito, dei figli e della madre, entrò nel Terz`ordine Francescano nel 1291, vivendo sull`esempio di Francesco d`Assisi in penitenza e nella radicale imitazione di Gesù Cristo, meditando soprattutto la sua Passione. Morì a Foligno il 4 gennaio 1309 e venne da sempre venerata con il titolo di Beata e "Magistra Theologorum", ossia Maestra dei Teologi, perchè in vita attorno a lei si era raccolto un Cenacolo di figli spirituali, tra i quali si annovera Ubertino da Casale. Il suo corpo riposa nella Chiesa di San Francesco e Santuario della Beata Angela a Foligno.11/10/2013 11:15:00
Gubbio: due giorni per rivivere il torrente Camignano

Sabato 12 e domenica 13 ottobre il torrente Camignano tornerà al centro della vita eugubina con “Fiume in festival”, due giorni per rivivere le sue sponde cittadine. Con il contributo della Regione Umbria, attraverso il progetto “Tempo libero in estate”, l’Ufficio Informagiovani ha sostenuto la proposta venuta da giovani del territorio, di realizzare l’intervento di ripulitura del primo tratto cittadino del torrente nel quartiere di S. Martino, con la sistemazione degli spazi verdi, la messa in sicurezza delle aree pubbliche e l’organizzazione di alcune iniziative. Fondamentale il supporto organizzativo ed operativo del volontariato dei giovani e delle Associazioni locali: Associazione Leukos, il gruppo Baracca Party e l’Associazione Quartiere di San Martino. Sabato 12 alle ore 15 tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla ripulitura del fiume, tra Parco Ranghiasci e il ponte di San Martino, cercando di riportare ad una buona fruibilità tutta l’area verde sviluppatasi sulle sue sponde. I partecipanti dovranno armarsi di stivali e guanti da lavoro, per un pomeriggio in compagnia e sicurezza. Domenica 13 dalle 15 il torrente e l’area antistante si animeranno con tornei di briscola e giochi da tavola, gratuiti ed aperti a tutti, seguiti dalla musica dal vivo dei giovani Out of order e Wireless.11/10/2013 08:23:00
C.Castello: torna la 34° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco

I motori della macchina organizzativa della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di Città di Castello stanno già rombando. Dal 31 ottobre al 3 novembre la cittadina umbra farà da cornice alla 34° edizione di un evento promosso dalla Comunità Montana Alta Umbria e dal Comune ormai conosciuto nel mondo. Obiettivo, promuovere il tartufo e le eccellenze del territorio. Come sempre sarà il mercato del tubero il cuore dell`appuntamento ed in Piazza Matteotti molti produttori proporranno pezzature accessibili anche in tempi di crisi. Sotto il Loggiato Gildoni lo spazio ``Odori e sapori del territorio`` offrira` menu` tipici ed in Piazza Gabriotti troveranno spazio gli espositori delle eccellenze nazionali nella tensostruttura dedicata ai Sapori d`Italia. A fare da corollario un ricco programma di animazione. Dagli spettacoli di cucina condotti da Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini dell`Accademia italiana di Gastronomia storica insieme alle scuole alberghiere della città, alla prima a Città di Castello di ``Tartufo Master Chef`` in cui potranno mettersi alla prova alcuni selezionati concorrenti e dei quali sarà giudice Michele Bendini, il veterinario con la passione della cucina che ha partecipato a Master Chef Italia. Previsti poi i laboratori, ``Il Vitellone bianco quiz`` e ``Chianina Art Junior``, lo spazio riservato ai bambini delle scuole dell`infanzia, a cura del Consorzio di tutela del Vitellone bianco dell`Appennino centrale. Per entrare nel clima della Mostra, l`anteprima è prevista durante Altrocioccolato, che dal 18 al 20 ottobre, presenterà a Perugia nell`ambito di un laboratorio specifico ``L`ottava meraviglia del mondo``, il cioccolatino al tartufo creato per l`occasione, e uno stand dei produttori locali.10/10/2013 17:36:00
Gubbio: torna la scuola per genitori ed educatori della Pastorale familiare diocesana

Approfondire la conoscenza dei propri figli e crescere nella consapevolezza del proprio ruolo genitoriale attraverso una serie di incontri con l’aiuto e il confronto di persone esperte. Nasce per questo la “Scuola per genitori” di figli adolescenti e pre-adolescenti, promossa dall’Ufficio di pastorale familiare della Diocesi di Gubbio, con la collaborazione di Usl Umbria 1 e il patrocinio del Comune di Gubbio. Il corso rivolto ai genitori, ma aperto a tutti coloro che lavorano e operano a contatto con il mondo giovanile (insegnanti, educatori, assistenti sociali, psicologi, animatori, catechisti, parroci, nonni, giovani, ecc.), prevede sette incontri tra il 17 ottobre e il 5 dicembre, di giovedì dalle ore 20,45 alle 22 nelle sale del Seminario diocesano (Hotel “Beniamino Ubaldi”). I partecipanti verranno condotti lungo un percorso per capire il linguaggio dei figli e crescere con loro. Il corso è gratuito, prevede il rilascio di un attestato di partecipazione ed è gradita l’iscrizione.10/10/2013 16:09:00
Lo speciale "Link" sul Papa ad Assisi, anche stasera (su TRG1), domani e nel weekend (su TRG)

Successo di pubblico e di consensi per lo speciale "LINK" che Trg ha prodotto in occasione della visita di Papa Francesco ad Assisi il 4 ottobre scorso, andato in onda ieri sera per la prima volta. Oltre 2 ore di video per raccontare l`intera giornata attraverso le immagini e le testimonianze raccolte dalle 4 troupe di Trg presenti ad Assisi. Vi ricordiamo le repliche dello speciale "Link" a partire da stasera alle 21.15 su TRG1 canale 111, domani venerdì alle 15.15 su TRG, sabato alle 16.45 su TRG e domenica una doppia messa in onda, alle ore 10 e alle 17.45 sempre su TRG (canale 11). Da domani lo speciale sarà postato anche su questo sito nella sezione "Speciali".10/10/2013 15:52:00
Spello: corso di teatro per i bambini

E` in arrivo al Teatro Subasio di Spello il corso di teatro rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni. Il corso partirà lunedì 14 ottobre per concludersi a maggio con uno spettacolo finale. Condotto da Enrico De Meo, attore e formatore, il corso si propone attraverso un approccio creativo e divertente di sviluppare l’attenzione e l’ascolto, in relazione con sé stessi, con l’altro e con il gruppo. Prendendo in esame e potenziando il linguaggio del corpo, i bambini esploreranno le proprie possibilità di movimento, utilizzando capacità espressive solitamente trascurate e facendo emergere le diversità di ognuno. Per informazioni e iscrizioni www.fontemaggiore.it 09/10/2013 16:33:00
Tutte le emozioni di un 4 ottobre da ricordare: speciale "Link" stasera su TRG (ore 21.30)

Una puntata speciale di "Link" per immortalare il ricordo di una giornata unica. Il 4 ottobre 2013 è già consegnato alla storia, con le sue immagini, le dichiarazioni, le testimonianze, i sorrisi, i commenti, le interviste, il protocollo istituzionale da un lato, l`energia e l`entusiasmo della gente dall`altro. In mezzo un Pontefice amato come poche altre volte in passato, vicino alla gente, agli ultimi, capace di catalizzare fede e attenzione mediatica al tempo stesso con parole semplici ma dirette. Tutte le emozioni di un 4 ottobre da ricordare saranno al centro della puntata speciale di "Link", il settimanale di TRG a cura del direttore Giacomo Marinelli Andreoli, che dopo aver raccontato la vigilia, la scorsa settimana, nella puntata di bilancio propone un video racconto dell`intera giornata, filmata e documentata con quattro troupe presenti tra Assisi e S.Maria degli Angeli. Un lavoro straordinario che ha consentito a TRG di essere in diretta per oltre 4 ore dalle 7.30, dalle 13 e dalle 19, andando a catturare soprattutto le emozioni dei tanti fedeli umbri presenti con parrocchie, associazioni e sodalizi. Lo speciale sarà introdotto da due interviste ai Vescovi di Assisi, mons. Domenico Sorrentino - che ha vissuto a fianco del Papa l`intera giornata - e di Gubbio, mons. Ceccobelli. "Link - speciale Papa Francesco ad Assisi" andrà in onda stasera, mercoledì 9 ottobre, su TRG (ore 21.15 - replica domani giovedì ore 14.30) e sarà postato già da venerdì sul nostro sito www.trgmedia.it nella sezione "Speciali". Domenica sera nuova replica alle ore 21.09/10/2013 13:51:00
I Modà sbarcano a Perugia

I Modà sono pronti a sbarcare a Perugia con il loro “Gioia tour” per una delle anteprime della “Stagione d’Autore” della Musical Box Eventi di Sergio Piazzoli. Il concerto si terrà lunedì 14 ottobre, al PalaEvangelisti, alle 21.30. Il tour, ripreso dopo la pausa estiva, arriva a seguito della positiva partecipazione dei Modà al 63esimo Festival di Sanremo. Anche la tappa perugina vedrà in scena la band al completo composta da Francesco “Kekko” Silvestre (voce), Enrico Zapparoli (chitarra), Diego Arrigoni (chitarra), Stefano Forcella (basso) e Claudio Dirani (batteria). 08/10/2013 18:17:00
Lo chef umbro Gianfranco Vissani al vertice guida Gambero Rosso

Lo chef umbro Gianfranco Vissani si conferma al primo posto, con Massimo Bottura, nella guida Ristoranti d`Italia 2014 del Gambero Rosso nella quale ottiene il prestigioso riconoscimento delle tre Forchette. Assegnato per i piatti del suo ristorante a Baschi. "I cuochi - dice Vissani - devono far pressione sul territorio. Valorizzare formaggi e salumi eccellenti e sconosciuti. Con questi gioielli di territorio si vince".07/10/2013 16:29:00
Il Cardinale Maradiaga a Gubbio: nel Trg Giorno (ore 12.30) e nel Trg Sera (ore 19) l'intervista

Una delle novita` della visita di Papa Francesco ad Assisi e` il fatto che in quasi tutte le tappe, il Pontefice era accompagnato dagli otto porporati del "Consiglio di Cardinali" incaricato di studiare con lui la riforma della Curia romana e con cui Bergoglio si e` riunito negli ultimi tre giorni in Vaticano. Uno di questi, tra i più vicini a Papa Bergoglio, è l`arcivescovo di Tegucigalpa (Honduras), Oscar Maradiaga, che stamane è giunto a Gubbio per proseguire personalmente il pellegrinaggio del Pontefice sui luoghi francescani. Maradiaga ha presieduto la messa delle ore 9 alla Basilica di S.Ubaldo, insieme al Vescovo Ceccobelli, e poi ha proseguito la sua visita andando alla chiesa di S.Francesco della Pace (dei Muratori) e alla Vittorina, mentre nel pomeriggio sarà a Fonte Avellana. Presente alla celebrazione anche il commissario del comune di Gubbio, Maria Luisa D`Alessandro. "E` stata una giornata straordinaria quella di ieri - ha dichiarato al microfono di TRG, intervistato dal direttore Giacomo Marinelli Andreoli (in onda servizio nel Trg Giorno delle 12.30 e nel Trg sera delle 19) - Una giornata in cui il Pontefice ha onorato i luoghi di Francesco con l`entusiasmo della gente ma senza perdere mai di vista il senso e il significato della sua presenza. E poi l`abbraccio con i giovani a S.Maria degli Angeli è una delle pagine più belle del suo Pontificato finora". Maradiaga ha ringraziato Gubbio perchè "grazie ad una società eugubina (la Gold) che opera nel campo delle estrazioni minerarie, in Honduras è stato possibile creare ricchezza e lavoro. L`impresa deve avere un ruolo sociale, accanto alla necessità del profitto. Altrimenti diventa speculazione". E su una possibile visita del Pontefice in futuro a Gubbio ha detto: "Papa Francesco sicuramente sarebbe d`accordo, perchè qui San Francesco ha ammansito il lupo. E lui ha tanti lupi da ammansire...".07/10/2013 09:50:00
Il Papa ad Assisi: i frati francescani parlano di "giornata storica"

Una giornata storica con parole indelebili quella di ieri, la visita di Papa Francesco ad Assisi si è conclusa da poche ore lasciando una traccia indelebile nei migliaia di pellegrini che si sono riversati nella città di San Francesco. Imponente il dispiegamento di forze dell`ordine che hanno consentito lo straordinario svolgimento della giornata a cui la comunità dei Frati della Basilica di Assisi esprime il suo sentito grazie, dalla persone del Questore alla Prefettura. Ringraziamenti che estendono anche a tutte coloro che con grande sinergia si sono impegnate, ognuna nel loro ambito, con professionalità. I frati sono particolarmente grati alla Rai che ha dedicato un`ampia copertura dell`evento; lo speciale di Tg1 Dialogo, Tv7, Rai Educational con un documentario, il programma Ulisse e lo speciale di Tg2 Insieme oltre alle numerose finestre live durante la programmazione di ieri e di oggi. Il sito www.sanfrancesco.org ha cadenzato tutta la giornata con una breaking news che ha raccontato minuto per minuto tutte le tappe del pontefice raggiungendo il record di oltre due milioni di accessi "Segno dell`attenzione e della sete di spiritualità presente nell`uomo di oggi" commenta  Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento.05/10/2013 13:18:00
La gioia dei Vescovi umbri dopo l'incontro con Papa Francesco

Al termine della solenne concelebrazione nella piazza inferiore della basilica di San Francesco, "grande gioia" e` stata espressa dai vescovi umbri per la visita del Papa ad Assisi e per le parole pronunciate nei vari incontri e nell`omelia. "Papa Francesco ci ha mostrato San Francesco come un altro Cristo - ha detto monsignor Gualtiero Bassetti presidente della Conferenza episcopale umbra - perche` si e` totalmente immedesimato in lui. E di li` poi e` venuta anche tutta la sua spiritualita`; di li` e` venuto il discorso della pace che non e` un mero pacifismo ma e` veramente una riconciliazione profonda di se stessi con Dio che porta alla riconciliazione con i fratelli, con tutte le creature, col creato. Il Papa era veramente preso dal punto di vista emotivo e si vedeva che veniva da un`esperienza che l`aveva profondamente colpito e commosso". "Il Papa ha usato parole che vanno dritte al cuore - ha commentato mons. Mario Ceccobelli, vescovo di Gubbio - E` un uomo che parla in modo diretto ed immediato, le sue parole nascono dal cuore". Per mons. Gualtiero Sigismondi, vescovo di Foligno, "nelle parole del Papa c`era l`invito a tradurre l`immagine piu` bella di Francesco che ci offre la liturgia, un uomo semplice,umile e libero. Queste tre pennellate ci aiutano a scoprire il vero volto di Francesco". Il vescovo di Citta` di Castello mons. Domenico Cancian, ha "visto tutta l`Umbria in questa piazza e una spiritualita` quella di Francesco che penetrava nei nostri cuori e ci incoraggiava".04/10/2013 17:01:00
Assisi: ecco la foto dell'infiorata di 40 metri per il Papa da Spello e Cannara

Tutte le Diocesi umbre sono a raccolta ad Assisi in questa giornata memorabile con Papa Francesco. Ma anche i cultori di tradizioni particolari sono protagonisti di omaggi speciali per il Pontefice. Vi mostriamo la prima immagine dell`infiorata di 40 metri realizzata per il Papa davanti la Basilica di S.Rufino dagli infioratori di Spello e Cannara. Il Pontefice potrà ammirarla alle 15.30 di oggi quando farà tappa alla Basilica, ma gli infioratori hanno lavorato dalle 21 di ieri sera per tutta la notte. Interviste nel Trg Giorno delle ore 13.00 (canale 11).04/10/2013 10:48:00
Assisi: il Lazio offrirà l'olio alla lampada votiva nel 2014

Sarà il Lazio ad offrire, il 4 ottobre del prossimo anno, l`olio che alimenta la lampada votiva che arde nella cripta della Basilica di San Francesco, ad Assisi. Lo ha annunciato padre Marco Tasca, ministro generale dei Frati minori conventuali. Ogni anno - ricorda una nota dell`ufficio stampa del Sacro convento - alla presenza di una gran folla di fedeli e di alte personalità della gerarchia ecclesiastica e dello Stato, il sindaco del capoluogo della regione scelta a turno a rappresentare la Patria, riaccende la lampada votiva che rischiara la cripta dove riposano le spoglie mortali di San Francesco. Quest`anno, nel corso delle celebrazioni di domani, alla presenza del Papa, sarà l`Umbria ad offrire l`olio. Un rito che prosegue dal 4 ottobre 1939: in quell`anno Papa Pio XII proclamò Francesco d`Assisi patrono primario d`Italia. "L`intercessione del Poverello - ha affermato padre Tasca - ci aiuti ad avere `fede retta`, come egli stesso amava ripetere nella preghiera. La testimonianza dell`amore fraterno di tutti i cristiani possa brillare come lampada affinchè il mondo creda".03/10/2013 17:49:00
Papa ad Assisi: migliaia di richieste dei giovani umbri delle parrocchie

Sono migliaia le richieste di partecipazione dei giovani umbri all’incontro con Papa Francesco in programma nel pomeriggio del 4 ottobre sul grande piazzale antistante alla basilica di Santa Maria degli Angeli in Assisi, ma per motivi di sicurezza solo dodicimila sono state quelle accolte, così ripartite per ciascuna delle otto Diocesi della regione: Assisi, 1.950; Città di Castello, 650; Foligno, 1.300; Gubbio, 500; Orvieto, 1.500; Perugia, 3.900; Spoleto, 1.250; Terni, 950. E’ quanto ha comunicato questa mattina (2 ottobre) la Commissione regionale per la Pastorale giovanile della Ceu nel rendere noto il programma della giornata, evidenziando anche che questi dodicimila giovani raggiungeranno Assisi nella mattinata del 4 ottobre in autobus o in treno. Di seguito riportiamo un’ampia intervista a don Marcello Cruciani, coordinatore regionale della Commissione per la Pastorale giovanile, rilasciata a «Umbria Radio», emittente che seguirà in diretta (dalle ore 7.15 alle 20.00), nel giorno della festa del Santo Patrono d’Italia, tutti gli eventi delle celebrazioni francescane che vedranno in Assisi Papa Francesco. Il settimanale «La Voce», nel numero speciale in edicola proprio il 4 ottobre, pubblicherà un articolo a firma dell’arcivescovo mons. Renato Boccardo, delegato dei vescovi umbri per la Pastorale giovanile regionale. «I giovani umbri – scrive il presule – compiono un vero e proprio pellegrinaggio a S. Maria degli Angeli per andare alla ricerca di qualcosa, di Qualcuno. Esso è una risposta all’iniziativa di Dio: il primo pellegrino, infatti, è il Signore Gesù, che percorre le nostre strade per venirci a cercare. Si tratta di rispondere, di andare incontro a Chi già ci sta cercando, per imparare ad essere pellegrini nella vita». Ma come i giovani della nostra regione si stanno preparando a questo attesissimo incontro, lo descrive don Marcello Cruciani: «i nostri ragazzi si stanno preparando con molto entusiasmo a incontrare Papa Francesco ed è una caratteristica della loro età. C’è una grande partecipazione, perché i giovani saranno dodicimila ed è un gran numero considerando che l’Umbria è una regione abbastanza piccola… E’ stata anche una sorpresa vedere che in pochi giorni si sono iscritti tutti questi ragazzi. Ho notato le file, ad esempio all’Oratorio di Todi, per andarsi ad iscrivere. Sono giovani dalla terza media fino ai trent’anni e numerose Scuole della regione hanno deciso di partecipare all’incontro con il Santo Padre». Don Cruciani spiega anche il motivo di questo «grande entusiasmo» che Papa Francesco riscuote tra le giovani generazioni. «A volte ho considerato – commenta il sacerdote – che i ragazzi hanno i loro mezzi di comunicazione, i social network, ma c’è anche un fattore che occorre tenere presente, che è lo Spirito Santo, che aiuta loro a sentire molto la presenza del Papa e il suo modo di essere evangelizzatore, di annunciare la buona novella. L’attenzione e la prossimità di Papa Francesco ha proprio mosso migliaia di giovani a partecipare all’incontro». Il sacerdote annuncia anche ciò che i giovani umbri doneranno a Papa Francesco: «gli regaleranno una riproduzione del volto di Cristo del dipinto della croce di Alberto Sotio, che si trova nella cattedrale di Spoleto. E’ un’opera della seconda metà del XII secolo, molto bella, e sarà anche l’icona del grande stendardo posto sulla facciata della basilica, che il Papa stesso illuminerà alla fine, quando si congederà dai giovani, a simboleggiare ciò che Lui consegnerà a tutti loro: l’immagine di Cristo, il cui insegnamento va imitato dalle giovani generazioni nella vita di tutti i giorni. E proprio i nostri giovani vogliono essere “testimoni gioiosi del volto di Cristo”» e l’atteso incontro sarà occasione «anche per proseguire-rinnovare il mandato di evangelizzazione che Papa Francesco ha affidato a tutti i giovani alla recente Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro».02/10/2013 18:00:00
Gualdo T.: passa al digitale il cinema teatro Don Bosco

Passa al digitale il cinema teatro Don Bosco di Gualdo Tadino che festeggia l`evento sabato 5 ottobre alle ore 11. La digitalizzazione dello storico cinema si è resa indispensabile per il cambio di tecnologia richiesto a tutte le sale italiane. Per molte ha significato la chiusura. Il Don Bosco supera invece la prova grazie all`impegno dell`associazione “Educare alla vita buona” che lo gestisce e che ha raccolto una serie di sponsor per sostenere l`onere economico del passaggio al digitale. In particolare la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e le aziende Crimo Italia, Ecosuntek, Tagina, Rixlab e Fabrizio Scatena. 02/10/2013 16:26:00
Stasera su TRG il dibattito di commento de "Aspettando i Giochi" (ore 21.15)

Ultimo appuntamento questa sera su Trg ( canale 11 ), alle ore 21.15 con "Aspettando i Giochi delle Porte" , la trasmissione che l`emittente, in collaborazione con l`Ente Giochi delle Porte, ha dedicato alla festa settembrina di Gualdo Tadino. Dalla taverna di San Facondino, bilancio dell`edizione 2013 con ospiti i priori delle quattro Porte, rappresentanti di giocolieri, cortei e taverne. Presente il presidente dell`Ente Giochi Antonio Pieretti e l`assessore alla cultura del Comune di Gualdo Tadino Simona Vitali. 02/10/2013 13:19:00
Omaggio degli infioratori di Spello e Cannara a Papa Francesco

In occasione dell’arrivo di Papa Francesco ad Assisi, il 4 ottobre 2013, gli infioratori di Spello e di Cannara uniscono le forze per realizzare un’infiorata, un tappeto di fiori lungo circa 40 metri e largo 3 (circa 120 mq) che attraverserà il sagrato della cattedrale di San Rufino, rievocando la festa del Corpus Domini che ogni anno le due città celebrano con le artistiche infiorate. Composta di due bozzetti che si svilupperanno su 20 metri circa per ciascun gruppo di infioratori, l’infiorata che il sommo pontefice calpesterà per entrare nella chiesa di San Rufino richiederà l’impegno di circa 100 infioratori e quasi un milione di petali e foglie di fiori freschi ed essiccati. Gli infioratori di Spello, che realizzeranno la prima parte del tappeto, cominceranno a montare la struttura protettiva (per difendere l’opera dalla pioggia e dal vento) nel pomeriggio del 3 ottobre e inizieranno i lavori di incollatura del bozzetto in carta sulla pavimentazione del sagrato poco prima della mezzanotte. Questa prima parte del tappeto, opera degli infioratori di Spello, rappresenterà il rinnovamento della Chiesa sull’esempio di San Francesco (Il sogno di Innocenzo III di Giotto, con San Francesco che sorregge la Basilica del Laterano); dalla Chiesa nuova ha origine anche una vita nuova che è rappresentata da un albero, da un arcobaleno e dalla luce che entra dal rosone della basilica di San Francesco. Qui avrà inizio la seconda parte del tappeto floreale, bozzetto realizzato dagli infioratori di Cannara, che rappresenta San Francesco che predica agli uccelli e che abbraccia la sofferenza di Cristo morto e poi risorto (Crocefisso di San Damiano), per concludere con bandiere colorate in cerchio che simboleggiano il mondo, a sostegno e difesa delle popolazioni disagiate che vivono nella povertà e nella fame.02/10/2013 09:34:00



Dal Forum

Utenti online:      97

Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook