Skin ADV

Le Ultime Notizie
C.Castello: per “La Domenica a Teatro” in scena le “Avventure di Pulcinella”L’Accademia Creativa sarà protagonista del nuovo appuntamento di domenica 28 febbraio con “La Domenica a Teatro”, il cartellone di spettacoli per i più piccoli promosso al Teatro degli Illuminati dall’amministrazione comunale con la Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello. “Le avventure di Pulcinella” è il titolo della rappresentazione che proporrà un viaggio tra le emozioni attraverso la popolare maschera della tradizione carnevalesca, portato in scena da Luca Sargenti, Francesca Agnesi, Mara Briziarelli, Davide Marongiu, Andrea Pucci, Simona Torroni e dagli allevi dell’Accademia Creativa, per la regia di Luca Sargenti. Sarà possibile assistere allo spettacolo, indicato per un pubblico di bambini dai 5 anni di età, alle ore 15.30 e in replica alle ore 17.30. Per l’acquisto dei biglietti, in vendita al prezzo di 5 euro e in numero massimo di sei tagliandi a persona, il botteghino sarà aperto dalle ore 14,30 di domenica 28 febbraio per il primo spettacolo e dalle ore 16.00 per la replica. I posti potranno essere prenotati fino a venerdì 26 febbraio, telefonando al numero 370.3311995 dalle ore 9.00 alle ore 12.00. 24/02/2016 16:00
Gubbio: prosegue la rassegna teatrale “Fuori traccia”Appuntamento al Teatro comunale “Luca Ronconi” sabato 27 e domenica 28 febbraio con la rassegna teatrale “Fuori traccia” promossa dal ‘Centro Teatrale Umbro’, con il patrocinio, tra gli altri, del Comune, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Umbria. Sabato 27 febbraio alle ore 21 sarà in scena, per la sezione di teatro contemporaneo, “Sin aire”, regia Silvana Pirone. Il costo del biglietto è di 10,00 euro intero e ridotto euro 8,00. Domenica 28 febbraio alle ore 17, per la sezione famiglie a teatro, “Il libro delle ombre”, regia e drammaturgia Chiara Carlorosi e Marco Vergati. Il costo del biglietto unico è di euro 5,00. La rassegna teatrale “Fuori traccia” è una tappa del progetto triennale denominato ‘URA’ - Umbria Residenze Arte e vuole valorizzare e promuovere le creazioni teatrali della scena contemporanea, offrendo agli artisti la possibilità di incontrare il pubblico ma anche di confrontarsi con intellettuali e operatori del settore, creando nuove occasioni di visibilità e collaborazione. L’esperienza del ‘Centro Teatrale Umbro’, attivo dal 2004, è nata in un contesto rurale del territorio di Gubbio, nella pieve di S. Giovanni Battista di Goregge, un luogo raccolto e protetto, immerso nel silenzio della natura.24/02/2016 15:30
Gubbio, "La salute prima di tutto": oggi alle 18 convegno alla SperellianaÈ un mese di febbraio all`insegna delle novità per i servizi di cura, assistenza e prevenzione sanitaria privata nel territorio eugubino. Il poliambulatorio specialistico Euromedica - nato nel 1994 e da oltre due anni strutturatosi nella nuova funzionale sede di via dell`Arboreto - amplia la propria attività con l`apertura di una nuova importante sezione: si chiama EURODENTAL il nuovo servizio odontoiatrico che Euromedica propone con l`equipe di professionisti coordinata dal dr. Mario Guerra, medico chirurgo specializzato in odontostomatologia e tra i più qualificati e stimati professionisti del settore a livello nazionale.  Dalla fine dello scorso anno, Euromedica figura tra le strutture sanitarie private nazionali accreditate dal circuito UNISALUTE. È il primo poliambulatorio specialistico dell`intero comprensorio Eugubino-Gualdese ad essere accreditato, un riconoscimento a tutto vantaggio della propria utenza. Unisalute e` il principale circuito di fondi assicurativi per prestazioni sanitarie a livello nazionale, comprendendo nel proprio ambito i maggiori Fondi operanti nei vari ambiti professionali. Presso Euromedica dunque si possono ricevere prestazioni sanitarie e specialistiche che godranno della copertura assicurativa del proprio Fondo professionale. Il mese di febbraio ha portato anche un`ulteriore novità nei servizi offerti da Euromedica. È stato definito l`accordo di convenzione con il MISANO MEDICAL CENTER, il centro medico dell`autodromo "Marco Simoncelli": la struttura, moderna e attrezzata con le tecnologie più avanzate, oltre ad essere base logistica sanitaria in occasione degli eventi sportivi (MotoGP e Superbike) nel corso dell`anno e` centro medico specializzato per la diagnostica più avanzata: risonanze magnetiche, Tac, ecografie, con l`equipe medico diretta dal dr. Eraldo Berardi. Tutte le novità proposte da Euromedica poliambulatorio a beneficio della comunità eugubina saranno illustrate nel dettaglio oggi mercoledì 24 febbraio alle ore 18 in un convegno dal titolo "La salute prima di tutto" in programma alla sala ex refettorio della Biblioteca Sperelliana. Un incontro aperto a tutti, e in particolare a Medici di famiglia, Pediatri, Associazioni territoriali che operano nel campo della salute, Assocategorie e Sindacati, per illustrare le diverse iniziative in corso o appena attivate. Ne parleranno tra gli altri: - il dr. Mario Guerra, coordinatore Eurodental - il dr. Eraldo Berardi, direttore sanitario Misano Medical center - il dott. Massimo Pannacci, commercialista e Cda Euromedica 24/02/2016 11:44
Oggi a Gubbio il conduttore di ‘Hollywood party’ Steve Della CasaDopo l’omaggio dedicato al regista Luca Ronconi, a un anno dalla sua scomparsa, con la proiezione ieri sera del film documentario ‘La scuola d’estate’ di Jacopo Quadri, è in programma un nuovo importante appuntamento al Cinema Astra. Oggi mercoledì 24 febbraio Steve Della Casa, il conduttore del mitico programma radiofonico ‘Hollywood party’, insieme a Giuseppe Carbone, infaticabile ‘promoter’ degli appuntamenti al Cinema, presenterà alcune vere ‘chicche’. Alle ore 17 e in replica alle 22, ci sarà la proiezione della pellicola cult ‘Per un pugno di dollari’ di Sergio Leone e alle ore 21 il documentario ‘I Tarantiniani’, durata 45 minuti, co-diretto da Steve Della Casa con Maurizio Tedesco, dedicato al cinema “di genere” considerato di ‘serie B’, dallo ‘Spaghetti Western’ al poliziesco all’horror, che portò soldi e successo al l’Italia tra gli anni Sessanta e Settanta. “Tarantiniani” è l’aggettivo coniato dopo la dichiarazione d’amore che il regista statunitense Quentin Tarantino ha rivolto a questo filone, da cui ha estrapolato storie personaggi e linguaggio, per poi manipolarli e (ri)creare la sua opera: Tomas Milian, Sergio Leone, Barbara Bouchet, Edwige Fenech, Mario Caiano, Ruggero Deodato, Franco Nero, Fabio Testi, Giuliano Gemma, Riccardo Freda, sono alcuni degli artisti coinvolti inconsapevolmente in una vera e propria rivoluzione nel cinema di quegli anni. Questo documentario è il racconto corale di quelle storie, reso ancora più divertente ed esilarante dalle battute di Enzo G. Castellari, e dall’accento metà romano e metà ispanofono di Tomas Milian. ‘Per un pugno di dollari’ del 1964 (firmato da Sergio Leone con lo pseudonimo tutto americano di Bob Robertson), ha creato dei veri e propri archetipi del cow-boy. Al film viene riconosciuta una grandezza dovuta non soltanto al fascino di Clint Eastwood, ma anche ai tempi “rallentati” che Leone impose durante le riprese, in assoluta contraddizione con il resto del cinema di quei tempi che iniziava a velocizzarsi. E’ l’inizio del genere che la critica appellò in maniera dispregiativa come “Spaghetti Western”; seguirono ‘Per qualche dollaro in più’ e ‘Il buono, il brutto e il cattivo’. La colonna sonora di Ennio Morricone ebbe un grande successo anche sul mercato discografico, ed è celebre anche per il brano fischiato, eseguito dal maestro Alessandro Alessandroni.24/02/2016 11:08
Umbertide: ai Riuniti va in scena il nuovo spettacolo dell'AccademiaHanno registrato il tutto esaurito le prime due serate di “Questione di affari”, la nuova commedia dell`Accademia dei Riuniti che ha debuttato a teatro venerdì e domenica scorsi e che verrà riproposta anche venerdì 26 e sabato 27 febbraio. Per il suo nuovo spettacolo, l’Accademia dei Riuniti è tornata a visitare il testo di una commedia inglese, opera di Chapman e Lloyd, dai ritmi frenetici dove accade di tutto: a Montecarlo, paradiso degli evasori fiscali, in una suite del Grand Hotel, due uomini d’affari inglesi (Stanley e Norman) tentano di vendere (naturalmente senza pagare le tasse) la loro ditta di trasporti a due partner scozzesi e per facilitare l`affare ingaggiano anche due escort, ma un granello di sabbia sembra inceppare gli ingranaggi, ovvero l`arrivo delle consorti arrabbiate con i rispettivi mariti ma “aperte” a qualsiasi soluzione perché “gli affari sono affari!”. Adattata e diretta da Achille Roselletti, la commedia vede salire sul palco Enrica Bernacchi, Vittorio Betti, Valeria Casciarri, Laura Ceccarelli, Giuliano Mastriforti, Emilio Moro, Christian Paolucci, Luca Silvioni e Teresa Sonaglia. 23/02/2016 18:04
Al Cinema Metropolis di Umbertide il concerto dei “Bachi da Pietra”Tornano i concerti al Cinema Metropolis di Umbertide, dopo l`enorme successo dell`esibizione dei romani ZU. Sabato 27 febbraio protagonisti della serata saranno “Bachi da Pietra”: “Necroide” (La Tempesta, 2015), il sesto album in studio è un ritorno ancor più profondo alle radici musicali che segnarono la loro adolescenza (molti anni prima del Blues) e che coincisero grosso modo con la scena Heavy Metal dei primissimi anni Ottanta. Eppure, anche in questa ennesima trasfigurazione, quelle dei Bachi da Pietra restano canzoni d’autore. La nuova scommessa di Giovanni Succi e Bruno Dorella è dare vita a un Frankenstein musicale, qualcosa di apparentemente paradossale e inimmaginabile, una sorta di cantautorato Black Metal, attraverso brani in cui risuoni, mascherata in quel nero, anche la pulsazione vitale della Black Music, contrapposta a quella eternamente e felicemente mortifera del metal. Nei fatti, nella carne e nell’esoscheletro dei Bachi, queste passioni apparentemente antitetiche convivono. Del resto l’archetipo del chitarrista metal fu Hendrix (nella sostanza un chitarrista Blues) e tutte le derive successive ed estreme del rock pendono ancora oggi dai suoi labbroni. In quest’ottica, in qualche modo, il metallo nasce nero. Questo è “Necroide”, il nuovo album, l`ennesima mutazione dei Bachi Da Pietra che i nostri presenteranno nella splendida cornice del Cinema Metropolis a Umbertide. Un concerto denso, un ritorno a un tempo remoto che coincide con un possibile futuro. “Per noi quarantenni vecchi e marci di oggi - dichiarano i Bachi - quei primi anni Ottanta erano i bei tempi, e prima o poi, all’approssimarsi della fine, si torna alle origini, mischiando tutto insieme. Così nasce ‘Necroide’. La scommessa con un piede nella fossa di chi non ha niente da perdere.23/02/2016 16:57
L'umbertidese Federico Peverini nel consiglio direttivo dell'Anbima UmbriaC`è anche l`umbertidese Federico Peverini, storica colonna della banda musicale “Città di Umbertide”, nel nuovo direttivo dell`Anbima, l`Associazione Nazionale Bande Musicali Italiane Autonome. Il 21 febbraio scorso infatti si è svolto a Costano il Congresso per l`elezione del Consiglio Regionale Anbima Umbria che dovrà guidare l`associazione del mondo musicale bandistico e corale nel prossimo quadriennio 2016 - 2020. A seguito di regolari votazioni sono stati nominati: Giorgio Moschetti Presidente, Gianni Paolini Paoletti Vicepresidente, Federico Peverini Segretario, Francesco Barcaccia Economo cassiere, Fabio Arcaleni Delegato per la provincia di Perugia, Paolo Sciaboletta Delegato per la provincia di Terni, Stefano Mancini Consigliere, Agostino Serangeli Consigliere, Luca Longhi Consigliere. Con l’occasione sono stati nominati revisori dei conti Vittorio Pulcinelli (presidente), Andrea Mercanti, Gabriele Giglioni, e i probiviri Paolo Ortica, Anna Maria Gissi e Fioroni Elisa. Hanno presieduto il Congresso il delegato Nazionale Anbima Nicola Fabbroni e il presidente onorario di Anbima Umbria Alberto Giglietti. Tra gli ospiti era presente anche l’assessore regionale alla cultura Fernanda Cecchini, che ha ribadito il forte interesse dell’Amministrazione regionale a voler sostenere e finanziare le bande musicali umbre, espressione vera delle tradizioni locali e della diffusione della cultura musicale. A seguire Claudia Lucia, assessore alla politiche culturali del Comune di Bastia Umbra, ha espresso la sua gratitudine per l’immenso lavoro di volontariato profuso dalle organizzazioni bandistiche. Nel 2015 Anbima Umbria ha raccolto le adesioni di ben 56 formazioni bandistiche, di cui 42 nella provincia di Perugia, 14 in quella di Terni, per un totale di 2167 iscritti. L’associazionismo musicale è un fenomeno ampiamente diffuso su tutto il territorio regionale ed Anbima ha l’obiettivo primario di offrire un servizio di informazione e tutela, nonché di promozione culturale con particolare attenzione al settore giovanile.23/02/2016 16:22
A Montefalco si alza il sipario su Anteprima Sagrantino 2012A Montefalco si alza il sipario su Anteprima Sagrantino 2012, appuntamento enologico organizzato dal Consorzio Tutela Vini Montefalco, dedicato al debutto sul mercato dell’annata 2012 del grande rosso umbro e volto ad allargare la cultura delle denominazioni montefalchesi presso gli addetti ai lavori. Conosciuto e riconoscibile in tutto il mondo, il Montefalco Sagrantino DOCG ha vissuto, dal 2000 ad oggi, un periodo di grande crescita ed evoluzione: la superficie di vigneti DOCG è quintuplicata, sono nate 30 nuove cantine e la sua produzione è quadruplicata passando da 660mila bottiglie a oltre 2 milioni per un giro d’affari di circa 100 milioni di euro. In questa seconda edizione di Anteprima Sagrantino, saranno circa 200 le etichette in degustazione per 150 operatori del settore e 50 giornalisti provenienti da 15 Paesi del mondo. Oltre alla tanto attesa annata 2012 del Montefalco Sagrantino DOCG secco e passito, le 29 aziende partecipanti presenteranno anche il Montefalco Rosso DOC 2014, Riserva 2013 e il Bianco DOC 2015.23/02/2016 12:14
Festa dei Ceri: "Ecco come nasce la nostra proposta sull'allungamento della corsa", il presidente Mariani ne parla a TrgMeno di tre mesi al 15 maggio e si accende il dibattito sulla Festa dei Ceri 2016 che potrebbe vedere una novità importante nell`itinerario della corsa pomeridiana. In particolare verrebbe ampliato e anticipato nella partenza il prologo dell`alzatella, da via Savelli a via Baldassini. In una lettera l`Universita dei Muratori, che ha lanciato la proposta in occasione di un Tavolo dei Ceri alle altre autorità ceraioli e e istituzionali, ha motivato sostanzialmente i perché di questa novità avanzata. Motivazioni che saranno esplicate ai microfoni di Trg dal presidente dell`Universita Muratori, Fabio Mariani, stasera nel Tg delle 19,30 e delle 20,20: "Non vogliamo imporre nulla - ha specificato Mariani - Abbiamo ritenuto opportuno sulla base di diverse sollecitazioni, tornare su una proposta che risale alla fine degli anni Novanta, sia per onorare ancora meglio il valore simbolico del luogo, via Baldassini, dove sorge la Casa di S.Ubaldo; sia perché in fondo in questo luogo oggi i ceraioli si ritrovano sotto gli Arconi per il momento conviviale del pranzo, che era proprio quello che accade a diverse decenni fa in via Savelli dove da molto tempo muove l`alzatella. E anche per rispondere alle richieste di tanti giovani o meno giovani, che chiedono spazio per poter vivere la gioia della spallata". Ma dopo la proposta, cosa accadrà? "A questo punto la parola passa ai ceraioli - ha dichiarato a Trg, Mariani - noi non vogliamo imporre nulla. In passato documenti e decaloghi hanno fatto apparire come calate dall`alto delle soluzioni senza la giusta partecipazione. Noi abbiamo fatto la nostra proposta, ora saranno i ceraioli, in ognuna delle proprie taverne, ad esprimersi nel modo più condiviso e partecipato".22/02/2016 19:07
Ceri, e' Nicola Caroli il capodieci del mezzano di Sant'AntonioSarà Nicola Caroli ad alzare il cero mezzano di S.Antonio il prossimo 22 maggio. Ad eleggerlo la manicchia interna nella riunione di sabato 20 febbraio che si è tenuta nella Taverna di S.Antonio. Una elezione che è stata molto rapida e priva di discussioni, trovando in Nicola, il ceraiolo meritevole di alzare il cero, riconoscendo in lui le doti di attaccamento e passione ceraiola. Resta da eleggere il capodieci del cero piccolo che verrà ufficializzato entro il mese di aprile.22/02/2016 08:13
Gubbio: documento dell’Università dei Muratori sulla proposta di modifica del percorso dei CeriSe ne parlava da giorni ma per ora erano soltanto indiscrezioni. Ora esce allo scoperto l’Università dei Muratori di Gubbio che con una nota, a firma del presidente Fabio Mariani, interviene con una sua proposta di modifica - in particolare un allungamento del tratto iniziale - del percorso dei Ceri. «Richiamando i propri scopi e la propria opera, l’Università vuole porre all’attenzione dei ceraioli e della cittadinanza intera, una proposta che anche in altre occasioni e in altri periodi, è circolata a proposito del percorso dei Ceri e delle sue modifiche. Per quanto il tema sia spinoso e per quanto lo sarà sempre, per la naturale tendenza a respingere modifiche e variazioni ad una Festa che deve essere custodita gelosamente, è ormai idea condivisa quella che la Festa abbia subito, spesso soffrendone, una dilatazione dei suoi confini in termini quantitativi. La Festa è cioè diversa nel suo manifestarsi e nelle sue forme anche considerando termini di paragone non di secoli, ma di pochi decenni, una differenza consistente che andrebbe forse arginata o guidata in binari di maggior rigore estetico o comportamentale, ma che è cambiata come è cambiata la nostra vita e il nostro stesso modo di essere. La Festa non è mai stata un rito aderente a un testo scritto da secoli, ma un divenire continuo, dove i tratti salienti hanno mantenuto il carattere della inalterabilità, ma oltre a questi si è fusa nella vita. Se è così, e se ribadiamo il dovere di custodirla con gelosia e passione, noi non vorremmo rinunciare però alla possibilità di migliorarla in due direzioni, prudentemente, perché il fare meglio è comunque un dovere: - una miglior bellezza, strettamente coerente con il suo modo di essere tradizionale; - una miglior possibilità di partecipazione visto che la dilatazione dei numeri è stata impressionante negli ultimi anni ed i giovani trovano spazi chiusi a quello che dovrebbe essere per loro quasi un diritto. La partenza della corsa del pomeriggio da via Baldassini risponde, a parer nostro, a questa concezione. Nessuno può negare che sarebbe maestosa l’immagine dei Ceri visti tra quegli edifici e nessuno può negare che sarebbe coerente con la maestosità degli arconi e con i muri delle case dell’inizio di via Savelli, offrendo scorci incredibili, compreso il passaggio davanti alla nostra amata chiesetta. Tra l’altro si recupererebbe la relazione tra il luogo dove tutti i ceraioli si ritrovano per il pranzo e la fermata dei Ceri. Concretamente, immaginiamo che i Ceri possano essere fermati all’inizio di via Baldassini, con S. Ubaldo all’incrocio con via della Repubblica, San Giorgio e S. Antonio a seguire. Per quanto riguarda la tempistica, la partenza dell’alzatella sarebbe data, come avveniva storicamente, dal 2° capitano, fermo di fronte alla Chiesa dei Muratori, nel momento in cui la statua di S.Ubaldo imbocca Corso Garibaldi provenendo da via Cairoli. I Ceri poi si fermeranno, come consuetudine, di fronte alla Chiesa dei Neri in attesa della processione di S.Ubaldo per la benedizione. Non si tratta di una modifica stravolgente del percorso e tutti sanno che esso ha già subito in passato vari cambiamenti, perché coloro che ci hanno preceduto non hanno esitato a farlo, pur motivandolo bene, ma mantenendo come riferimento l’omaggio devozionale verso il patrono S. Ubaldo. Confidiamo pertanto nella condivisione della proposta animata solo dall’intento di migliorare ciò che costituisce il nostro più prezioso patrimonio di memoria, cultura e folclore» . 19/02/2016 15:48
Gubbio: alla Libera Università di Alcatraz iniziativa “Voce creativa” con Claudia FofiSi terrà dal 15 al 17 aprile alla Libera Università di Alcatraz, in località Santa Cristina, l’iniziativa “Voce creativa”, per scoprire, potenziare, migliorare, imparare ad amare la propria voce, con Claudia Fofi, definita “ostetrica della voce”, cantante e cantautrice, autrice di canzoni, testi teatrali, monologhi e poesie, perfezionata in musicoterapia alla Lumsa. In occasione della ‘Giornata Mondiale della Voce’, che si celebra il 16 aprile, all’insegna dello slogan “cantare è avere le braccia aperte, cantare è essere nudi”, il corso organizzato è una full immersion nel mondo della voce, intesa come strumento di conoscenza e liberazione, di espressione di energie creative innate, di intensa vibrazione con se stessi, con gli altri, con l`universo. Le linee guida sono tecniche e approcci integrati di diverse metodologie di espressione della voce naturale, con momenti di esplorazione individuale, lavoro profondo su corpo e respiro, massaggio, meditazione, canto in coro. E anche profondità, poesia, senso di accoglienza di tutte le voci. Il corso è adatto a chi canta già e vuole trovare una voce più ricca e piena, ma anche a chi si è sempre sentito “stonato”, a chi usa la voce per motivi professionali, e in generale a chi vuole approfondire le sottili connessioni tra voce, corpo, psiche, essere umano. Nel percorso i partecipanti verranno introdotti a vari canti di diverse parti del mondo, filastrocche, ninna nanne, semplici polifonie. Il lavoro in coro verrà condotto partendo dagli stimoli che arriveranno dal gruppo, con molti momenti dedicati all`improvvisazione, all`invenzione di canti, alla creazione di circle songs. Ogni sessione di lavoro sarà strutturata con una parte dedicata alla percezione corporea, al riscaldamento, alla percezione del respiro, al massaggio in coppia, alla meditazione con l`uso della voce attraverso il canto di armonici. Il programma del corso prevede: venerdì 15 aprile ore 21,30 – 23 “Tuffiamoci subito dentro! Accoglienza e primi vagiti...”; sabato 16 aprile inizio corso ore 9,30 – 13 attività; ore 15 - 19,30 attività - dopo cena per chi vuole canti notturni, ninnananne serali e meditazione per addormentarsi meglio. Domenica 17 aprile inizio corso e attività ore 9,30 – 13, ore 14,30 – 18 attività, chiusura.19/02/2016 15:30
Spello: Mostra del gatto, ricco programma per la giornata conclusiva del 21 febbraioSi concluderà domenica 21 febbraio la Mostra d’arte moderna e contemporanea a concorso ideata in onore della Festa mondiale del gatto da NeWetustArt in collaborazione con l’Associazione il Girasole, Comune di Spello e Sistema Museo. L’esposizione, allestita nelle sale espositive del Palazzo Comunale di Spello (secondo piano), ospita opere di numerosi artisti, nazionali e internazionali, tutte accomunate dall’amore e passione per i gatti. L’iniziativa, con ingresso libero, per la giornata conclusiva prevede un ricco programma interamente dedicato all’amico felino: a partire dalle ore 16, alla presenza dei rappresentanti comunali, una giuria di esperti composta dal Maestro Elvio Marchionni, dall`editore e critico Jean Luc Bertoni e dal critico e scrittore Luciano Lepri, premierà le opere più significative. Seguirà la presentazione del libro “Zaffy, il gatto che amava lo zafferano. Storie di cibo e di passione” di Maria Luciana Buseghin; interverrà anche l’associazione “Banda a 4 zampe”. Durante il pomeriggio, grazie alla collaborazione con Sistema Museo, sarà possibile visitare gratuitamente la collezione Emilio Greco.19/02/2016 11:28
Gubbio: presentazione e proiezione del dvd ‘Gubbio - I Ceri e la città di pietra’ di Alessandro SartoriVerrà presentata e proiettata venerdì 26 febbraio alle ore 18 presso la Sala Trecentesca del Comune in piazza Grande, alla presenza tra gli altri del sindaco Filippo Mario Stirati, la riedizione in dvd, a cura dell’associazione ‘Arte Libro unaluna’, del film “Gubbio – I Ceri e la citta’ di pietra”, realizzato nel 1991 dal regista Alessandro Sartori. Sono trascorsi 25 anni da quando l’edizione del 15 maggio dei Ceri fu caratterizzata dal rumore assordante di un elicottero che riprendeva dall’alto le fasi salienti della Corsa. Un’idea geniale di un regista, quale era Alessandro Sartori, dotato di una visione e un’intuizione particolare. “Il 15 maggio non si corre e non si cammina, si vola…”, amava dire. Oggi, con la tecnologia del drone, è molto più semplice e meno disturbante realizzare immagini dall’alto ma allora l’impresa fu complicata e più di una rimostranza si levò verso il cielo… Eppure oggi si apprezza quel lavoro come uno dei più lucidi e intelligenti mai realizzati, grazie anche al supporto di musiche e dei testi elaborati da Pier Luigi Neri, Aldo Sartori e Enrico Viola. Il prodotto in dvd è stato sottotitolato in inglese e ha il patrocinio del Comune, della Regione Umbria e della Curia Vescovile. 18/02/2016 16:39
Gubbio: al Teatro Comunale ‘Ronconi’ “Arlecchino servitore di due padroni”Si terrà sabato 20 febbraio alle ore 21 al Teatro Comunale “Luca Ronconi” il secondo appuntamento della rassegna teatrale “Fuori traccia” promossa dal ‘Centro Teatrale Umbro’, con il patrocinio, tra gli altri, del Comune, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Umbria. Sarà in scena, per la sezione di teatro contemporaneo, “Arlecchino servitore di due padroni”, drammaturgia e regia Carlo Boso. La commedia si svolge a Milano nel 1947 in casa di un vecchio imprenditore senza scrupoli dove si sta assistendo alla promessa di matrimonio tra sua figlia, Clarice, e Silvio, figlio di un politico romano. Tutti i personaggi saranno vittime delle bugie, dell’ingordigia e della scaltrezza dell’abile servitore Arlecchino, un reduce della campagna di Russia, che per svincolarsi da situazioni critiche, non fa altro che creare guai su guai. La commedia è accompagnata da canti e musiche che spaziano dal blues, allo swing e ai grandi successi della tradizione italiana per il più grande coinvolgimento e divertimento del pubblico. La rassegna teatrale “Fuori traccia” è una tappa del progetto triennale denominato ‘URA’ - Umbria Residenze Arte e vuole valorizzare e promuovere le creazioni teatrali della scena contemporanea, offrendo agli artisti non solo la possibilità di incontrare il pubblico ma anche di confrontarsi con intellettuali e operatori del settore, creando nuove occasioni di visibilità e collaborazione. L’esperienza del ‘Centro Teatrale Umbro’, attivo dal 2004, è nata in un contesto rurale del territorio di Gubbio, nella pieve di S. Giovanni Battista di Goregge, un luogo raccolto e protetto, immerso nel silenzio della natura. 18/02/2016 16:26
Gualdo T.: nuovo appuntamento al Teatro Don Bosco, giovedì 18 febbraio va in scena “Medea”Prosegue il ricco programma di appuntamenti facente parte della Stagione di Prosa 2016 organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria. Al teatro Don Bosco di Gualdo Tadino giovedì 18 febbraio alle ore 21 va in scena “Medea” di Elisabetta Vergani. “Quello di giovedì – sottolinea l’Assessore alla Cultura Roberto Morroni - è il quarto spettacolo in cartellone della stagione di Prosa 2016. Facendo un primo bilancio posso affermare che i numeri sono estremamente positivi. La qualità degli spettacoli ha riscosso grande consenso e soddisfazione da parte del pubblico. A conferma di quanto detto, vale la constatazione che il numero degli abbonati è cresciuto considerevolmente ed ha raggiunto quota 130. Parte di questi sono stati sottoscritti anche da un pubblico molto giovane (50 abbonati provenienti dagli studenti) grazie alla significativa azione di promozione svolta dai dirigenti e dai docenti dell’Istituto Casimiri”. Prossimo spettacolo in programma giovedì 10 marzo con “Il Berretto a Sonagli” di Luigi Pirandello.17/02/2016 17:11
Giostra della Quintana, rilanciata la candidatura a patrimonio UnescoLa Giostra della Quintana rilancia la propria candidatura a patrimonio immateriale dell`Unesco. Proprio ieri, infatti, l`architetto Luciano Piermarini, vice presidente del comitato scientifico dell`ente e coordinatore della commissione che segue la candidatura, ha consegnato tutta la nuova documentazione richiesta al ministero dei Beni, delle attivita` culturali e del turismo e nei giorni scorsi, il presidente dell`Ente Giostra della Quintana, Domenico Metelli, ha incontrato a Perugia il direttore generale dell`Unesco, Irina Bokova, cui e` stata conferita la laurea honoris causa in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo Sviluppo da parte dell`Universita` per Stranieri. "Il direttore generale dell`Unesco, Irina Bokova conosce la Quintana - ha affermato Metelli - e mi ha confermato che seguira` con particolare attenzione la nostra candidatura. Ora non resta che attendere e sperare che l`Unesco riconosca il grande valore storico, sociale e culturale della nostra manifestazione. Desidero ringraziare di cuore - ha concluso - il Magnifico Rettore dell`Universita` per Stranieri, Giovanni Paciullo, appassionato amico della Quintana, che ha reso possibile l`incontro con Irina Bokova". 17/02/2016 14:48
Gubbio, reliquia di Papa Wojtyla in dono alla Basilica di S.Ubaldo: a Trg ne parla mons. Fausto Panfili La notizia l`ha lanciata ieri il Trg Sera in apertura e non ha mancato di destare grande curiosità e interesse nella comunità eugubina: una reliquia di San Giovanni Paolo II è stata donata alla Basilica di S.Ubaldo dall`Arcivescovo di Cracovia, Card. Stanislaw Dziwisz, che nel 1981 era assistente del Pontefice nel giorno in cui ci fu l`attentato in Piazza San Pietro da parte di Ali Agcà dal quale Woytjla sopravvisse miracolosamente. A mostrarla alle telecamere di Trg è ora il rettore della Basilica, mons. Fausto Panfili, che ha annunciato questa importante novità sabato sera alla sala ex refettorio della Sperelliana in occasione della presentazione del libro di Vittorio Gaeta, dedicato proprio al rapporto tra Woytjla e i giovani, dal titolo "L`Alba del futuro". La reliquia è giunta per posta, in una busta protetta, richiesta dal Vescovo di Gubbio, Ceccobelli su proposta dello stesso rettore della Basilica Ubaldiana, ricordando come 30 anni fa, nel 1985 proprio il Papa poi divenuto Santo riconobbe nella figura di S.Ubaldo da Gubbio il Santo della Riconciliazione. Entro ottobre è previsto la collocazione della reliquia in una apposita area della Basilica: la reliquia consista in una scatolina in cui è conservato il sangue di San Giovanni Paolo II proveniente dalla veste madida che il 13 maggio 1981 indossava nel giorno dell`attentato in piazza San Pietro. L`idea è stata di Renzo Menichetti che ha trovato fattiva collaborazione con l`associazione Amici di Polonia in Umbria e con padre Marian Burniak, referente di tutte le asssociazioni polacche d`Italia. Ora Menichetti si sta occupando anche del restauro dell`altare che verrebbe collocato in Basilica per accogliere la reliquia ed i fedeli. Nel Trg sera delle 19.30 e delle 20.20 di oggi intervista a mons. Fausto Panfili e le immagini del luogo dove sarà collocata la reliquia.16/02/2016 12:44
Prevenzione tumore utero: domani convegno di "Avanti tutta" a Perugia"Prevenzione dei tumori all`utero e alle ovaie in ginecologia": è questo il titolo del prossimo convegno promosso da Avanti Tutta onlus. L`incontro si terrà mercoledì 17 febbraio alle ore 21 presso la sede situata in via Petro Tuzi 7 a Perugia. Relatrice della serata sarà la dottoressa Fabiana Taddei nata a Perugia circa 48 anni fa. Si è laureata e specializzata all`Università degli Studi di Perugia. Da circa 16 anni svolge attività libero professionale nell`ambito ginecologico ostetrico. Negli anni ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento come discente. Il convegno è ad ingresso libero. 16/02/2016 10:28
BBC radio promuove l'Umbria, Foligno, la giostra della Quintana e il festival "I Primi d'Italia"La BBC radio promuove l`Umbria, Foligno, la giostra della Quintana e il festival dei Primi d`Italia. E’ il primo importante e concreto risultato, al quale se ne aggiungeranno altri nei prossimi giorni, dell’Educational tour coordinato da Federalberghi Confcommercio, che ha portato tre giornalisti inglesi a spasso per l’Umbria per un intero week-end, con l’obiettivo di far vivere direttamente l’esperienza di un territorio ricco di suggestioni, prodotti ed eventi da raccontare ad un pubblico potenzialmente interessato all’Umbria life style. I tre giornalisti inglesi hanno visitato il territorio di Foligno e Montefalco, dove hanno potuto ammirare La Madonna della Cintola di Benozzo Gozzoli, ma anche i tessuti dei Fratelli Pardi e gustare la cucina dello chef Giorgione del programma Sky Gambero Rosso. A Foligno, invece, hanno visitato Palazzo Trinci, il Duomo, la chiesa di Santa Maria Infraportas, e l’esposizione di abiti d’epoca realizzata ad hoc dalla costumista Stefania Menghini. 15/02/2016 17:40
Festeggia San Valentino arrivando all'altare con le sue gambe grazie all'esoscheletro: domenica speciale per un 28enne marchigianoNel giorno della festa degli innamorati, in una domenica 14 febbraio che gli resterà per sempre impressa. Michele ha coronato due sogni: sposare la sua amata Raffaella e arrivare all`altare sulle proprie gambe grazie all`esoscheletro Ekso, dispositivo in dotazione presso l`Istituto di riabilitazione Prosperius Tiberino di Umbertide, grazie al quale è tornato a camminare dopo anni costretto su una sedia a rotelle. Marchigiano, 28 anni, Michele Storoni, affetto da spina bifida, nel corso degli anni si sottopone a diversi interventi chirurgici ma nel 2011 una lesione al midollo spinale lo costringe sulla sedia a rotelle. Quando la speranza di tornare a caminare sembrava perduta per sempre, Michele viene a conoscenza dell`Istituto Prosperius Tiberino di Umbertide, in Umbria, e delle sue innovative tecniche di riabilitazione basate sull`utilizzo di esoscheletri di ultima generazione. Il centro riabilitativo Prosperius é stato il primo in Italia ed in Europa a dotarsi di dispositivi robotici ideati e prodotti negli Stati Uniti che aprono frontiere fino ad ora impensabili per chi ha perso l`uso delle gambe a causa di patologie neurologiche o gravi traumi. L`esoscheletro utilizzato da Michele nel giorno del suo matrimonio é EKSO 1.2, uno scheletro tecnologico motorizzato con un telaio in carbonio ed alluminio del peso di 23 kg, con sofisticati sensori che stimolano la forza muscolare residua del paziente mentre un software traduce i dati in movimento delle gambe. Tutto funziona grazie ad un motore elettrico posizionato sulla schiena ed é alimentato da batterie con quattro ore di autonomia. Il modello EKSO 1.2 non é l`unico in dotazione al centro Prosperius che vanta un parco tecnologico tra i più specializzati ed innovati al mondo nel campo della riabilitazione. Con l`aiuto dei fisioterapisti dell`Istituto Prosperius Tiberino, Michele oggi ha superato ogni barriera architettonica ed ogni timore psicologico e, indossato l`esoscheletro, passo dopo passo ed in completa autonomia, ha percorso la navata della chiesa fino a raggiungere l`altare, realizzando così il proprio sogno. "È stata un`emozione indescrivibile camminare con le mie gambe nel giorno più bello della mia vita. Non dimenticherò mai gli occhi di Raffaella che una volta all`altare hanno incrociato i miei. Ero in piedi accanto a lei, non pensavo che questo sarebbe mai potuto accadere", racconta Michele subito dopo la celebrazione. "É una grande soddisfazione per noi del centro Prosperius aver potuto regalare a Michele questa gioia immensa", ha detto il fisioterapista Riccardo Bruschi che ha seguito il giovane durante i mesi di ricovero all`istituto. "La nostra speranza é che in un futuro non molto lontano gli esoscheletri possano essere utilizzati nella vita quotidiana, in piena autonomia e ad un prezzo accessibile. Ciò significherebbe aprire una nuova frontiera per chi oggi è costretto su una sedia a rotelle, abbattendo ogni barriera architettonica, per restituire un`esistenza con meno ostacoli a chi ha perso l`uso delle gambe", ha affermato il dott. Paolo Milia, responsabile dell`area neurologica dell`Istituto Prosperius Tiberino. L`esoscheletro rappresenta non soltanto la possibilità di favorire un percorso riabilitativo più efficace ma acquisisce anche un enorme valore sociale in quanto, introdotto nella vita quotidiana, contribuirebbe a ridurre i fattori discriminanti favorendo una maggiore inclusione sociale delle persone disabili.15/02/2016 09:40
Foligno, torna lo spettacolo "Spezziamo le catene": stamane conferenza di presentazione, stasera su "Trg attualità" (ore 21)L`appuntamento è per questa mattina, Lunedì 15 Febbraio 2016, alle ore 11, presso l’Auditorium di Santa Caterina, dove si terrà la presentazione della 3° edizione del Concorso di Idee “Spezziamo le catene”. Il tema di quest’anno è “Lo Sport mi rende libero”. Alla conferenza stampa saranno presenti le Autorità, i testimonial, sponsors e personaggi conosciuti del mondo dello Sport. Tra gli illustri ospiti spicca la presenza del giornalista sportivo Ugo Russo, inviato della redazione di Radio Rai e voce storica della trasmissione “Tutto il calcio minuto per minuto”. Inoltre, ci saranno alcuni calciatori del mitico Perugia degli anni ’80: Massimo Lupini, Eros Lolli, Nello Malizia, Franco Vannini e Walter Novellino. Le ideatrici del progetto, Maria Cristina Zenobi e Paola De Bonis, presenteranno le modalità con cui si svolgerà il concorso ed anticiperanno alcune novità relative all’evento della Premiazione che è previsto per Sabato 7 Maggio 2016, alle ore 10.00, presso l’Auditorium San Domenico di Foligno. La conferenza stampa (in onda stasera alle 21 in Trg Attualità) e lo spettacolo di maggio saranno ripresi integralmente dall’emittente televisiva TRG.15/02/2016 07:46
Gubbio, torna sabato 13 febbraio l'Open day al poliambulatorio EuromedicaUn`intera giornata all`insegna della prevenzione: e` l`Open day che propone il poliambulatorio Euromedica di Gubbio, domani sabato 13 Febbraio dalle ore 9 alle ore 19. Si tratta di un ciclo di appuntamenti che si ripeteranno ogni mese di sabato presso il poliambulatorio di via dell`Arboreto. Una scelta legata alla volontà di Euromedica di voler assecondare le esigenze dei pazienti, in una giornata più favorevole - in particolare per professionisti, lavoratori e nuclei familiari – utile a sottoporsi a visite e percorsi di prevenzione. Il tutto unitamente ai servizi che quotidianamente il poliambulatorio offre a partire dal Punto Prelievi, operativo anche il sabato dalle 7.30 alle 9.30. Dalle ore 9 inizierà dunque l’Open Day con i seguenti professionisti che saranno a disposizione dei pazienti per consulti e visite specialistiche con tariffe ridotte: ORTOPEDIA dott. Pierluigi Antinolfi (visita ortopedica) dalle 9 alle 12 NEUROLOGIA dott. Paolo Milia (ecodoppler vasi del collo) dalle 15 alle 19 OTORINOLARINGOIATRIA - dott.ssa Francesca Castellani (visita specialistica, audiometria , esame vestibolare) dalle 15 alle 19 SCIENZE ALIMENTAZIONE - dott.ssa Lucia Brugnoni (consulenza nutrizionale e intolleranze alimentari) dalle 15 alle 19 MEDICINA INTERNA E TERAPIA DEL DOLORE dott. Francesco Cappi (progetto "Prenditi cura di te") dalle 10 alle 19 Per le prenotazioni e per tutte le informazioni necessarie sulle prestazioni e sulle tariffe speciali applicate in occasione dell’Open Day la Segreteria di Euromedica è a disposizione contattando telefonicamente il Poliambulatorio di Via dell’Arboreto ai numeri 0759221378-9222734 oppure all’indirizzo e-mai : info@euromedica.info13/02/2016 09:00
Luca Ronconi, a un anno dalla morte il film documentario Scuola d'estateA un anno dalla scomparsa di Luca Ronconi, morto il 21 febbraio 2015, l`Istituto Luce Cinecittà porta nelle sale italiane il film documentario di Jacopo Quadri `La scuola d`estate`, dedicato alla personalità di un gigante delle scene europee. Vincitore del Premio Speciale ai Nastri d`Argento 2015, presentato con successo ai Festival internazionali di Torino, Rotterdam e Guadalajara, il film documentario uscirà in oltre 20 città da lunedì 15 febbraio, con proiezioni anche alla presenza dell`autore. Non è un ritratto biografico o il riassunto di una vita nell`arte, ma una finestra su un`energia, un`immaginazione, un lavoro mentre si svolge. Ne `La scuola d`estate` Ronconi si racconta tra vita e teatro, in uno stato di grazia che lo consegna alla fiaba. Tredici anni fa Luca Ronconi scelse l`Umbria, con la scuola di teatro `Centro Teatrale Santacristina`, per creare uno spazio dove accogliere giovani attori e attrici.12/02/2016 16:26
Gubbio, verso le celebrazioni per la canonizzazione di Sant'Ubaldo Domenica 6 marzo si terrà la solenne celebrazione dell’ 824° anniversario della canonizzazione di Sant’Ubaldo, Patrono di Gubbio, risalente al 5 marzo 1192, primo anno del Pontificato di Papa Celestino III. Anche per il corrente anno, la Famiglia dei Santubaldari, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, della Diocesi e del Comune, promuove nell’ambito delle solenni celebrazioni, un evento di particolare spessore culturale musicale, l’organizzazione dell’ “VIII° Concerto della Canonizzazione”, nel giorno di venerdì 4 marzo, alle ore 21, presso la Chiesa di San Pietro. Si tratta di un concerto di musica sacra nato in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Gubbio diretta dal Maestro Giovanni Sannipoli. Saranno eseguiti, tra gli altri, brani di J.S. Bach, Haendel, Vivaldi, Caccini, e l’immancabile ‘O lume della fede’ di Carlo Spaziani, interpretato dalla solista Lucia Casagrande Raffi. Inoltre, come nelle precedenti edizioni, la Famiglia dei Santubaldari procederà alla consegna del premio “Civis, Pater, ac Pontifex Ubalde”, che costituisce un riconoscimento ad un personaggio eugubino, storico, scrittore, ricercatore, che si è particolarmente contraddistinto per studi su Sant’Ubaldo, Cittadino, Vescovo e Patrono. Le celebrazioni centenarie dell’anniversario della canonizzazione continueranno domenica 6 marzo, alle ore 9, con il raduno di tutti i ceraioli e dei fedeli in Cattedrale, da cui, sotto la guida di S.E. il Vescovo, muoverà la processione in vista della Basilica di Sant’Ubaldo (con soste di preghiera presso le tre ‘capelucce’) dove, alle ore 11, sarà celebrata la Messa solenne. Al termine della celebrazione religiosa, come è tradizione, all’interno della Basilica seguirà la cerimonia di formale investitura del Capodieci per l’alzata del Cero di Sant’Ubaldo del prossimo 15 maggio, Stefano Rossi. Espletata la cerimonia dell’investitura del Capodieci, appuntamento generale presso le sale degli Arconi del Palazzo dei Consoli di Via Baldassini per il tradizionale “Pranzo dei Santubaldari” con la partecipazione del sindaco Filippo Mario Stirati, del Vescovo, delle autorità civili, religiose (Rettore della Basilica, cappellano), militari, dei rappresentanti delle associazioni depositarie della plurisecolare Festa dei Ceri, dei protagonisti delle Feste del 15 e 22 maggio e 2 giugno. 12/02/2016 15:30
Festa mondiale del gatto: torna a Spello la Mostra d’arte moderna e contemporanea a concorsoIn occasione della festa mondiale del gatto che si celebra il 17 febbraio, torna a Spello la Mostra d’arte moderna e contemporanea a concorso dedicata al fascino e all’eleganza del felino. Da domani, sabato 13, e fino al 21 febbraio, nelle sale espositive del Palazzo Comunale di Spello (secondo piano), sarà possibile ammirare opere di numerosi artisti, nazionali e internazionali, tutte accomunate dall’amore e passione per i gatti. La seconda edizione dell’iniziativa, con ingresso libero e promossa dall’Associazione Il Girasole in collaborazione con il Comune e Sistema Museo, si concluderà il 21 con un pomeriggio dedicato all’amico felino: a partire dalle ore 16, alla presenza dei rappresentanti comunali, una giuria di esperti premierà le opere più significative, a cui seguirà la presentazione del libro “Zaffy, il gatto che amava lo zafferano. Storie di cibo e di passione” di Maria Luciana Buseghin; interverrà anche l’associazione “Banda a 4 zampe”. Durante il pomeriggio, grazie alla collaborazione con Sistema Museo, sarà possibile visitare gratuitamente la collezione Emilio Greco.12/02/2016 12:57
Ezio Bosso da Sanremo alla prossima edizione di "Umbria jazz"Da Sanremo a Umbria Jazz, dal palcoscenico dell`Ariston a quello del teatro Morlacchi: Ezio Bosso sarà ospite del festival umbro domenica 10 luglio alle 21. Gli organizzatori di Umbria Jazz ritengono infatti che "il messaggio che Bosso con la sua travolgente carica umana ed il suo talento di musicista ha lanciato dalla vetrina sanremese trovi perfettamente d`accordo anche il popolo del jazz: `La musica come la vita si può fare solo in un modo, insieme`". "Forse nessuna musica più del jazz - sottolinea ancora la rassegna perugina - poggia infatti sull`arte di ascoltare, comprendersi, mettersi in sintonia con gli altri musicisti e con il pubblico". Nel concerto perugino Bosso presenterà il suo album "The 12th Room", che è anche il suo esordio discografico.11/02/2016 19:38
‘Carmen / Bolero’ al Teatro Comunale di GubbioNell’ambito della Stagione di Prosa, promossa dal Teatro Stabile dell’Umbria e dal Comune di Gubbio, sabato 13 febbraio alle ore 21, al Teatro Comunale “Luca Ronconi”, sarà in scena ‘Carmen/Bolero’, una produzione MM Contemporany Dance Company con il sostegno della Compagnia Naturalis Labor e della ASD Progetto Danza, Reggio Emilia, coreografie Emanuele Soavi e Michele Merola. Con questo programma la MM Contemporary Dance Company, diretta da Michele Merola, è balzata all’attenzione del pubblico dei maggiori teatri italiani, vincendo pienamente la sfida di affrontare con la coreografia due titoli celeberrimi della storia della musica, con un’interpretazione originale e al tempo stesso rispettosa di questi capolavori. Bolero viene raccontato come una non-storia, fantastica, ma possibile. Dagli allusivi colpi di tamburo rullante iniziale, sino alla “esplosione” finale dell’intera orchestra, nella visualizzazione di energia e vibrazioni realizzate nella danza, la musica veicola una sorta di “fiaba amara”, allegoria del “dolore del vivere” e dell’incomprensione fra esseri umani. In Carmen, ricoperti di polvere, confusi nei loro vizi, un gruppo di istrioni inscena sulla piazza “metafisica” del palco la passione dell’opera. Una fiction in movimento che svela un racconto non solo immaginario, fatto di bellezza fisica. 11/02/2016 15:58
"Borghi piu' belli d'Italia": costituita l'associazione anche in UmbriaSono 13 i comuni umbri, certificati “Borghi più Belli d’Italia”, si uniscono per potenziare la loro capacità turistica. Alla presenza del presidente nazionale Fiorello Primi e del coordinatore umbro Antonio Luna, la firma dell’atto costitutivo dell’Associazione "I Borghi più belli d`Italia in Umbria" è avvenuta ieri pomeriggio (mercoledì) nella sala degli Zuccari del Palazzo Comunale di Spello, da parte dei Comuni di Acquasparta, Castiglione del Lago, Citerna, Deruta, Giove, Lugnano in Teverina, Massa Martana, Montefalco, Montone, Spello, Torgiano, Trevi e Vallo di Nera. Nelle scorse settimane l’adesione all’Associazione e lo statuto associativo erano stati approvati in Consiglio comunale da ciascun comune. L’Umbria è la prima regione per “borghi più belli d’Italia” con 24 sui 250 nazionali. “In chiave regionale – afferma Antonio Luna - i nostri borghi rappresentano un quarto dei comuni umbri e un terzo di quelli turistici, con una coerente dimensione dei pernotti annuali. In questi territori operano inoltre filiere strategiche dell`agroalimentare come quelle dell`olio, del vino, del tartufo, dei legumi, ritenuti di eccellenza internazionale. Ringraziando il Comune per l`ospitalità e il dott. Fabio Trinei per la consulenza, riteniamo che da Spello parta un` importante operazione: la creazione di un nucleo unitario di progettazione dello sviluppo turistico-culturale locale. La Regione è l`ente gestore di molti finanziamenti comunitari, noi vogliamo essere un partner della pianificazione territoriale. Ai 13 comuni fondatori altri si aggiungeranno nel tempo”. L’esperienza è la seconda in Italia dopo il recentissimo precedente delle Marche, relativo al dicembre 2015. “La costituzione della Associazione regionale de I Borghi Più Belli d`Italia in Umbria è un passo avanti verso l` assetto "federale" della Associazione nazionale – afferma il presidente Fiorello Primi nel spiegare il valore per il club - . Ciò al fine di rendere più incisiva l`azione dei borghi soci nei confronti delle rispettive regioni che detengono la prerogativa in materia di turismo, attività culturali e agricoltura. La strategia nazionale dell`associazione potrà così trovare concreta attuazione nelle varie regioni dalle quali potranno venire contributi importanti per rafforzare la presenza de I Borghi Più Belli d`Italia nel panorama turistico nazionale e internazionale apportando proposte e prodotti relativi alla attività turistica e a quella della valorizzazione delle produzioni tipiche artigianali ed enogastronomiche”. Numerose le finalità della neonata associazione; come spiegato dagli stessi soci fondatori e messo nero su bianco nell’atto costitutivo, fondamentale sarà la costituzione di una sistema regionale dedicato a iniziative di valorizzazione che facciano leva sulle caratteristiche uniche e peculiari proprie dei vari componenti. Le azioni saranno inoltre indirizzate a favorire l’aumento dei flussi turistici in ambito regionale per lo sviluppo dei sistemi turistici locali e del relativo indotto e a diffondere una maggiore consapevolezza nei turisti, cittadini e negli stessi amministratori pubblici, in ordine all’inestimabile valore culturale connesso al patrimonio storico rappresentato dai borghi e dal crescente valore aggiunto costituto dalla loro messa in rete. Il prossimo passo sarà la nomina da parte dell’Assemblea dei soci del presidente che rappresenterà l’Associazione e resterà in carica per tre anni.11/02/2016 09:40
Gubbio: da stasera il canto del Miserere introduce l'inizio della QuaresimaIl canto del Miserere introdurrà questa sera il periodo di Quaresima a Gubbio. Come tradizione, è il mercoledì delle Ceneri a segnare l`inizio del periodo dedicato alla penitenza che si concluderà con la Passione e quindi la Pasqua. Fin dal V secolo, la chiesa introdusse questa innovazione nella celebrazione della Quaresima, con l`imposizione delle Ceneri sul capo dei fedeli in segno di penitenza e contrizione per le intemperanze carnevalesche. Il mercoledì delle Ceneri, 46 giorni prima della Pasqua, è giorno di astinenza e digiuno, anche se questa parte del rito è sempre meno praticata. E a Gubbio saranno i due gruppi legati alla Confraternita di Santa Croce della Foce a intonare le struggenti note del Miserere, il salmo antico che accompagna il giorno del venerdì santo la Processione del Cristo Morto. Il miserere è uno dei sette salmi penitenziali della liturgia cattolica, segnato col numero 50 secondo la Vulgata, col 51 secondo la tradizione ebraica; inizia con le parole "Miserere mei Deus (Abbi pietà di me o Dio)". Con l’avvio della Quaresima cominceranno, ogni mercoledì, anche le Stazioni Quaresimali; la prima alle ore 21 da S.Croce a S.Secondo. 10/02/2016 15:26



Utenti online:      211


Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook
adv