Skin ADV

Le Ultime Notizie
Spoleto: al via la rassegna di eventi "Rendez Vous 2016 - Danse Francaise"Spettacoli, workshop, mostre, performance, musica e danza: al via la rassegna di eventi "Rendez Vous 2016 - Danse Francaise" a Spoleto dal 26 Marzo a Dicembre 2016 nella splendida cornice della città del Festival dei Due Mondi, punto d’incontro internazionale dedicato all’arte e alla fusione tra le arti. L’ideazione e la direzione artistica della manifestazione, arrivata alla sua quinta edizione, è di Carole Magnini con la collaborazione di Associazione Evidanse, Comune di Spoleto, Ambasciata Francese, la Francia in scena e Institut Français à Rome, Teatro Stabile dell’Umbria, Caos di Terni. "Rendez Vous 2016", si sviluppa nell`arco di tutto l`anno, passando per le diverse stagioni, dedicata in particolare all`incontro con grandi creatori della danza francese. Un programma di diffusione, trasmissione ma anche di formazione e scambi. L`articolato calendario di appuntamenti è imperniato attorno a quattro momenti significativi con quattro grandi personalità rappresentative che saranno protagoniste di spettacoli e terranno corsi di formazione: i coreografi Christine Gérard, Christian Bourigault, Dominique Dupuy, Brigitte Hyon. L’evento è stato presentato dall’Assessore alla Cultura Gianni Quaranta, dalla direttrice artistica Carole Magnini e dalla rappresentante dell’Ambasciata Francese Anouk Aspisi. “Un importante appuntamento – ha detto l’Assessore Premio Oscar Gianni Quaranta - in linea con la tradizione di Spoleto, città della cultura a livello internazionale, ed anche una grande occasione per rafforzare il rapporto con la Francia”. “Siamo molto felici di sostenere – ha detto Anouk Aspisi - e di investire in questo progetto perché crediamo nello scambio culturale e nella promozione dell’arte e della danza contemporanee così come nel coinvolgimento del pubblico attraverso le performance in luoghi storici di grande suggestione, come Spoleto”. Tra i luoghi in cui si svolgeranno gli spettacoli angoli del centro storico e anche le nuove strutture della mobilità alternativa. In anteprima, il sipario di Rendez Vous 2016 si apre all’insegna dei colori francesi attraverso una delle più grandi artiste che abbia mai amato e cantato il suo paese: Edith Piaf, emblema della Francia a cui si farà omaggio a Casa Menotti sabato 26 Marzo alle ore 17 con lo spettacolo Edith Piaf, Cabaret contemporaneo sulle canzoni della grande artista a 100 anni dalla nascita (voce Carole Magnini, fisarmonica Giacomo Tosti Giacobazzi), rendendo anche omaggio al Maestro che ha reso Spoleto quello che rappresenta oggi. Dalla musica alla danza, da martedì 30 marzo a sabato 2 Aprile 2016 si svolgeranno un workshop e una serata aperta al pubblico a cura di Christine Gérard. Rendez Vous 2016 proseguirà a giugno con la Fete De La Danse "dans la rue" aperta a tutti, professionisti e scuole, attivando scambi e collaborazioni tra Italia e Francia. Tra giugno e luglio, si prosegue con una Residenza Creativa con Christian Bourigault, Un Rendez Vous Silence de Pierres (Silenzio di pietre) con coreografie e scenografie di Carole Magnini e, a settembre, con un Seminario di danza contemporanea e Masterclass con Dominique Dupuy. Infine, a dicembre, arriva a Spoleto Brigitte Hyon, direttrice della formazione presso il Centro nazionale di Danza di Parigi, che terrà una Masterclass per danzatori e non danzatori.18/03/2016 17:56
A Gubbio il progetto “Scacchi a scuola”Con gli scacchi a scuola lo sviluppo della logica e il divertimento vanno a braccetto. Il progetto di insegnamento degli scacchi è stato fortemente voluto a Gubbio dalle maestre Patrizia Ghigi e Donatella Mischianti, oltre che dai genitori degli alunni della 3^ C del Tempo Pieno dell’Edificio Scolastico G. Matteotti di Gubbio. Le otto lezioni tenute dal presidente del Gruppo Scacco Matto Eugubino, Francesco Zaccagni, Istruttore Nazionale FIDE, si pongono l’obiettivo di insegnare ai 23 alunni della classe i principi fondamentali degli scacchi, in modo da consentire loro di disputare partite vere, nel pieno rispetto delle regole del gioco. Molte nazioni europee hanno già adottato gli scacchi come materia curricolare per la loro grande efficacia sullo sviluppo mentale dei ragazzi18/03/2016 17:25
C.Castello: "Il bel cinema di Mondovisioni", ultima serata con Stefano Rulli“L’intenzione di varcare i punti consueti di osservazione è implicita fin dal titolo Mondovisioni ma chiudere il ciclo con chi ha scritto le migliori pagine del cinema italiano contemporaneo non era scontato”: dichiara l’Assessorato alla Cultura del Comune di Città di Castello a proposito dell’incontro con lo sceneggiatore Stefano Rulli con cui si è chiusa la rassegna sui documentari di Internazionale proposta anche quest’anno da Cdcinema al Nuovo cinema Castello. “Voglio complimentarmi con gli organizzatori e confermare l’apprezzamento dell’Amministrazione per questo sodalizio che ha tenuto alta la bandiera del cinema tifernate anche nei momenti più complessi e che con l’apertura della nuova sala si è saldata alla programmazione in essere, arricchendola con proposte di grande qualità, che il pubblico ha saputo riconoscere e premiare”. “Ritengo molto positiva anche la presenza di Alessandro Boschi alla serata finale: il contatto con uno dei conduttori di punta del seguìto programma radiofonico Hollywood Party, è un gradito ritorno, essendo originario dell’Alto Tevere, e il proseguo di un rapporto che speriamo di estendere e consolidare anche in altri ambiti artistici legati al cinema e alle sue espressioni più innovative. In merito al tema scelto, la disabilità come porta per una interpretazione alternativa del mondo, il documentario Un silenzio particolare, in cui Stefano Rulli racconta di sé, del figlio Matteo e della madre di Matteo, la scrittrice Clara Sereni, ci conduce per mano all’interno di una dimensione complessa ma di forte sostanza emotiva ed umana. Una bella serata di cinema civile nel senso più largo del termine”. 18/03/2016 11:43
Assisi. Laudato si', Sorrentino canta davanti alla Boldrini: stasera in "Trg Plus" (ore 20.50)Ha sorpreso tutti lanciandosi in una inattesa performance canora il vescovo di Assisi mons. Domenico Sorrentino che martedì nella sala della Regina di Montecitorio in occasione della presentazione del suo libro `Laudato sii, dal cantico di frate Sole all`enciclica di Papa Francesco` ha cantato a cappella il cantico di frate Sole al cospetto della presidente della Camera Laura Boldrini. Il prelato umbro, in clergymen con la croce pettorale, ha tenuto le conclusioni dell``incontro dal pulpito della prestigiosa sala che ospitò i lavori della Bicamerale D``Alema dove per l`occasione erano presenti i deputati umbri Verini, Sereni, Bocci, Ascani, Giulietti, Gallinella, Ciprini, Laffranco, Galgano. Tra gli interventi oltre a quello di padre Enzo Fortunato, direttore della rivista San Francesco patrono d`Italia anche il prof. Luigino Bruni, Ordinario di Economia politica alla Lumsa di Roma e Marco tarquinio, direttore del quotidiano cattolico Avvenire. Fra lo stupore di tutti, Sorrentino ha dunque intonato da solo il ``Cantico``, con una inedita melodia che ha accompagnato la lode del Santo di Assisi per la Luna, il Vento, le stelle, la terra e "sora nostra morte corporale". Scatenando l``applauso della platea stupita che ha apprezzato il `fuori programma`. E stasera immagini e interviste nella rubrica "Trg Plus" (ore 20.50).17/03/2016 13:07
Gubbio, ordinanza per i tradizionali "focaroni" di San GiuseppeIn occasione della Festività di San Giuseppe è tradizione consolidata e molto sentita dalla comunità eugubina l’accensione da parte di fedeli di piccoli falò in onore del Santo, molto onorato dalla Chiesa Cattolica. Con apposita ordinanza del sindaco Filippo Mario Stirati è stata autorizzata l’accensione di falò nel territorio comunale, nell’orario 19.00 – 21.00, in occasione della vigilia della ricorrenza di San Giuseppe di ciascun anno, a condizione che gli organizzatori adottino tutte le cautele necessarie a garanzia della sicurezza delle persone e dell’ambiente ed in particolare. I fuochi dovranno essere accesi lontano da linee elettriche aeree, pali di pubblica illuminazione, fabbricati , tubazioni e/o impianti di gas; sono vietati fuochi con diametro superiore a metri 3 ed altezza metri 2,50 e comunque dovranno essere di dimensioni congrue rispetto allo stato dei luoghi; gli spettatori all’evento dovranno essere tenuti a prudente distanza dal falò. Inoltre dovrà essere bruciata soltanto legna con esclusione di altro materiale tipo, plastica, pneumatici, ecc.; al termine dell’evento dovrà essere posta particolare cura nella bonifica del terreno o area di accensione; si dovrà assicurare il completo spegnimento dei focolai, al fine di ripristinare lo stato dei luoghi precedente all’evento. Il provvedimento è stato adottato al fine di dover preservare tali tradizioni popolari, centenarie, come facenti parte a pieno titolo del patrimonio storico e folcloristico della comunità, in considerazione del loro valore per la vita sociale, culturale e religiosa del nostro territorio. 17/03/2016 10:43
Umbertide: sabato 19 marzo ai Riuniti va in scena “Salomè” di Oscar WildeProsegue con il dramma “Salomè” di Oscar Wilde la stagione 2016 del Teatro dei Riuniti. Sabato 19 marzo alle ore 21 la Filodrammatica Umbra “Gino Fantoni” di Spoleto porterà infatti in scena uno dei maggiori capolavori dello scrittore e drammaturgo irlandese. Dramma in atto unico, scritto nel 1891 in lingua francese durante un soggiorno di Wilde a Parigi, “Salomè” fu concepito appositamente per la grande attrice Sarah Bernardt che però, dopo molte prove, rifiutò di interpretarlo, a causa degli scandali che avevano travolto l’autore. Lo spettaccolo sarà proposto anche in versione matinée, alle ore 10,30, per gli studenti delle scuole del territorio.17/03/2016 10:28
Foligno: Quintana, presto nuova pista al Campo de li giochiIl comitato centrale dell`Ente Giostra ha deliberato i lavori per la nuova pista del "Campo de li giochi" della Quintana di Foligno. I lavori cominceranno il 29 marzo e dovrebbero durare meno di un mese. Il fondo scelto - spiega l`Ente Giostra in una nota - e` il top per quanto riguarda i terreni equestri di nuova concezione che consentono di preservare le buone condizioni fisiche del cavallo. La nuova pista, dunque, prendera` il posto della precedente e verra` disegnata proprio nello stesso punto. L`Ente Giostra ha lavorato a lungo per avere un prodotto che aumenti la sicurezza e, soprattutto, tuteli il cavallo. Una speciale commissione ha incontrato nei mesi scorsi l`architetto Walter Baldini, consulente per il rispetto delle norme tecniche del ministero per le Politiche agricole e Forestali. La commissione, ha inoltre sollecitato sull`argomento Marco Pepe, presidente della commissione veterinaria, e Salvatore Macri` del ministero della Salute per avere un quadro completo prima di prendere una decisione. "Finalmente ci siamo - ha commentato il presidente, Domenico Metelli - la Quintana, proprio in occasione dei suoi 70 anni, avra` la pista migliore in Italia, la piu` sicura e adeguata al nostro livello. Grazie al Comune che ci permette di effettuare i lavori al Campo, il fondo brevettato da Equiteria - ha aggiunto - e` quanto di meglio si possa trovare a livello internazionale e sara` pronto in una ventina di giorni. Siamo soddisfatti di questa scelta, la vecchia pista ha tenuto alla grande per oltre 15 anni ed ora e` necessario fare ancora uno scatto in piu` sul fronte della tutela del cavallo e, consentitemi, anche del cavaliere. La Quintana, come sempre del resto, e` un passo avanti rispetto agli altri. Una volta conclusi i lavori, Equiteria effettuera` il collaudo che certifichera`, secondo le regole del ministero, la pista ad otto della Quintana. Il nuovo tracciato consentira` all`Ente di dismettere il vecchio campo prove presso l`aeroporto di Foligno perche` i cavalieri potranno provare sempre sulla pista di gara".16/03/2016 18:17
Foligno. Sabato sera al rione La Mora l'evento 'Gola e Preghiera'Sabato 19 marzo il rione La Mora presenta l`evento `Gola e preghiera in tempo di Quaresima`. Un`occasione unica fra musica sacra e gastronomia seicentesca nella splendida cornice dell`oratorio della Misericordia. Alle 19.15 avrà inizio la lauda drammatizzata sulla vita e la morte di Gesù di Nazareth `INRI` con testi tratti dal laudario orvietano, dal laudario di Carbognano e dalle laudi di Fra Jacopone da Todi. Le musiche invece sono tratte dal laudario di Cortona e lo spettacolo è realizzato in collaborazione con Cantoria Mevaniae. Al termine del suggestivo spettacolo alle 20.45 nelle cantine del Gelso sarà possibile immergersi anche gastronomicamente nella Quaresima con un menù di magro di ispirazione conventuale. In tavola ricette del tardo `500 di suor Maria Vittoria della Verde. Ecco il menù: frittata allo zafferano, crostini all`olio buono, ricotta mantecata, piselli in pignatta, zuppa di scarola e fagioli, strozzapreti alle noci, torta con spinaci all`uvetta, torta di frutta. La prenotazione e` obbligatoria visto il limitato numero di posti disponibili. Per informazioni e prenotazioni 328814527015/03/2016 13:22
Toni Servillo a Solomeo il 29 e 30 aprileToni Servillo sara` al Teatro Cucinelli di Solomeo, venerdi` 29 e sabato 30 aprile, alle 21, per recuperare le due date dello spettacolo Toni Servillo legge Napoli, rinviate a causa di problemi di salute dell`artista. I biglietti acquistati e quelli prenotati - ha reso noto il Teatro stabile dell`Umbria - sono validi per le due nuove recite. Chi vuole chiedere il rimborso del biglietto potra` ottenerlo presentandosi, entro il 15 aprile, presso il botteghino del Teatro Morlacchi di Perugia, dal lunedi` al venerdi` dalle 10 alle 13,30 e dalle 17 alle 20, il sabato dalle 17 alle 20.15/03/2016 12:44
Gubbio: Società Balestrieri, 100 anni del Socio Salvatore CardinaleDomani 16 marzo il Socio Benemerito Salvatore Cardinale raggiunge il traguardo dei 100 anni e la Società Balestrieri della Città di Gubbio vuole rendere omaggio al caro Balestriere stringendosi intorno a lui ad alla sua famiglia per festeggiare insieme il Centenario. Nato in Sicilia a Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa il 16 marzo del 1916, gli eventi bellici del secondo conflitto mondiale lo portarono come militare nella nostra Gubbio nel 1942 dove incontrò la sua `anima gemella`, la sig.ra Livia Moretti, che sposò nel 1946. Salvatore e Livia, che festeggeranno quest’anno i loro 70 anni di matrimonio, hanno sempre lavorato insieme in diversi rami commerciali con serietà onestà e sacrificio. Sempre considerato da tutti Eugubino DOC, ha partecipato attivamente alla vita Cittadina ed a varie associazioni, prime tra tutte quella Balestrieri ed il Maggio Eugubino. Negli anni ‘60 è infatti entrato a far parte del nostro sodalizio partecipando nel corso degli anni a tantissime manifestazioni in Italia ed all’Estero e trascorrendo serenamente insieme a gli amici Balestrieri i momenti liberi dal lavoro. Ha vissuto la Società con costanza e passione per Gubbio, per il Palio e per la Balestra, mosso da spirito di altruismo e partecipativo. Fregiato del titolo di Socio Balestriere Onorario della Società, detiene il riconoscimento di Balestriere più anziano del gruppo, mentre nel 2014 all’età di 98 anni ha voluto assistere personalmente alle prove del Palio della Balestra in Piazza Grande incoraggiando, con la sua presenza, i balestrieri di Gubbio, tra l’altro vittoriosi in quell’occasione. Anche molti eugubini, pur non sapendolo, sono entrati in contatto con Salvatore e la sua storia di Balestriere: infatti Salvatore ha donato una sua Balestra alla Società e proprio questa viene utilizzata nelle ormai consuete giornate di tiri aperti a tutti coloro che non sono Balestrieri. I Balestrieri tutti vogliono stringersi intorno alla famiglia Cardinale per festeggiare insieme questi Cento anni, ringraziando Salvatore per tutti i suoi anni in Società, per lo spirito partecipativo, per la sua presenza che ha contribuito a tramandare, di generazione in generazione, il Palio e l’arte della Balestra.15/03/2016 12:21
Gubbio: Jam session con il ‘Teatro della Fama’ per la ‘Giornata Mondiale del Teatro’La “Compagnia Teatro della Fama”, in occasione della ‘Giornata Mondiale del Teatro’ 2016, prevista per il giorno di mercoledì 16 marzo, organizza una Jam session teatrale, in cui chiunque potrà calcare il palco in una serata di puro divertimento, senza costumi e scenografia, per poter dare libero sfogo alla fantasia con sketch, monologhi, poesie. Aperta a tutti, la giornata è rivolta in particolare ai giovani, per restituire loro l’amore per le arti sceniche e riportare il teatro al centro dell’interesse della vita pubblica. L’obiettivo della giornata è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’espressione teatrale e promuovere lo sviluppo di tale arte, citando una famosa frase di Eduardo De Filippo: “Il teatro non è altro che il disperato sforzo dell’uomo di dare un senso alla vita”. La serata, gentilmente ospitata dal Pub The Village in piazza 40 Martiri, avrà inizio alle ore 21. 14/03/2016 15:01
C.Castello nuova patria del Dragon boat: con il Canoa club per solidarieta'A bordo di una “maxi-canoa” a colpi di pagaia anziché in ospedale o nelle strutture sanitarie. Per la prima volta in Umbria, sul fiume Tevere ha preso il via il primo progetto sperimentale del “Dragon Boat” (una barca di grosse dimensioni con la testa e la coda di drago per venti persone) una pratica innovativa per la riabilitazione delle donne operate di tumore al seno fondata nel 1996 grazie alla volontà di un medico statunitense, il dottor McKenzie che ha sperimentato, con un gruppo di donne pioniere, come in contrasto con le teorie del periodo, il movimento ritmico e ciclico della pagaiata costituisse una sorta di linfo-drenaggio naturale favorendo la prevenzione del linfoma. Dopo aver partecipato ad un convegno scientifico presso la sala degli Specchi del Circolo degli Illuminati di Città di Castello, sabato scorso le oltre 100 rappresentanti delle associazioni e gruppi canoistici di Roma, Latina e Firenze hanno dato una dimostrazione in acqua, nel primo pomeriggio, sul fiume Tevere, grazie alla collaborazione del Canoa Club di Città di Castello, dei campioni mondiali, Maurizio Bianconi, Mirco Spelli e Carlo Mercati, che le hanno ospitate presso la loro sede e centro federale da qualche tempo divenuto anche riferimento nazionale per le attività in favore dei disabili. Il progetto “Dragon Boat altotevere” è stato presentato tra le iniziative dell’Otto Marzo a Città di Castello e, oltre al Canoa Club, vede coinvolta l’associazione “Le Farfalle” dell’AACC (associazione altotiberina contro il cancro) e tutti i club del comune, grazie alla concomitanza delle presidenze al femminile con il patrocinio del comune di Città di Castello e della Regione Umbria. Nel 2016 infatti Lions, Rotary, Inner Wheel, Rotaract hanno alla guida delle donne, che sosteranno concretamente l’attivazione del dragon boat per le loro concittadine. Le prime a calarsi in acqua a bordo della pittoresca maxi-imbarcazione, applaudite da numerose persone che hanno seguito la inedita performance dalle sponde del fiume sotto il ponte del Tevere, sono state le rappresentanti del canoa Firenze armate di tutto punto di giubbotto salvagente, e divisa sociale. “Il battesimo di questa nuova attività sul fiume Tevere – hanno precisato Sandro Paoloni, numero uno del Canoa Club Città di Castello e Italo Cesarotti, presidente dell’Associazione Altotevere contro il Cancro – è stato senza dubbio positivo e rappresenta il punto di partenza di altre iniziative che assieme alle rappresentanti dell’associazione “Le Farfalle” porteremo avanti anche nei prossimi mesi.” “La pratica di questa attività può essere propedeutica anche ad altri progetti che potranno interessare altre persone e settori della riabilitazione sanitaria per numerose patologie”.14/03/2016 10:20
C.Castello, successo per la III edizione di "Slow foot" promosso da Altotevere senza frontiereSuccesso per la terza edizione di “Slow foot”, la “camminata lenta” promossa da Altotevere senza frontiere Onlus per riscoprire i valori dello stare insieme, della bellezza e del rispetto della natura. Nonostante la minaccia del maltempo, sono stati circa 100 i partecipanti all’iniziativa di domenica 13 marzo con il titolo “L’Aja dei Giudei, un percorso storico-naturalistico sul colle di Catenaccio”. Un percorso ad anello di 12 chilometri, con partenza dalla frazione di Badiali a Città di Castello, fra antichi mulini, chiese e resti medievali fino alla spianata di calanchi dal nome suggestivo, “Aja dei Giudei”, punto panoramico sul versante orientale della Valtiberina. Ad accompagnare i partecipanti una guida d’eccezione, il professore Giovanni Cangi, esperto di storia e architettura del territorio altotiberino. Fra i siti di interesse toccati durante la passeggiata, i ruderi dell’antico priorato di Galliano, la veduta dell’antica torre difensiva di Palmolara e Santa Maria di Passerina, antica chiesa contenente un importante ciclo di affreschi di età rinascimentale solitamente chiusa al pubblico. Domenica 22 maggio si replica con un’altra camminata lenta alla scoperta del territorio della Valtiberina: i dettagli del programma saranno resi noti nelle prossime settimane. “Slow foot” è una delle tappe di avvicinamento alla sesta edizione del Festival della solidarietà, promosso da Altotevere senza frontiere nei giorni 15-16-17 luglio 2016 al parco Langer (Ansa del Tevere) di Città di Castello. Le offerte raccolte durante la passeggiata saranno destinate per i progetti di beneficenza dell’associazione. Per informazioni: sito www.altoteveresenzafrontere.it, pagina Facebook Altotevere senza frontiere14/03/2016 09:46
Gubbio, presentate iniziative celebrazioni Centenario dei Ceri sul Col di LanaE’ stato presentato in conferenza stampa presso la Sala degli Stemmi in piazza Grande, il progetto di ipotesi delle iniziative per le ‘Celebrazioni dei Ceri’ da parte dei soldati eugubini sul Col di Lana durante la Prima Guerra Mondiale, programmate in occasione del Centenario nel 2017. Erano presenti, per il Comune coordinatore del Tavolo organizzativo, il sindaco Filippo Mario Stirati e gli assessori Augusto Ancillotti e Nello Fiorucci, nonché i rappresentanti degli altri soggetti coinvolti e, in particolare, Università dei Muratori, Diocesi, Famiglie dei Ceri di S. Ubaldo, S. Giorgio, S. Antonio, Università delle Arti e Mestieri, Maggio Eugubino, associazione ‘Eugubini nel Mondo’, affiancati nel lavoro di ricerca e approfondimento da esperti e studiosi. "E’ un evento rilevante – ha illustrato il sindaco – non solo dal punta di vista storico e antropologico ma anche per la portata dell’impegno morale, quale doverosa testimonianza e attaccamento della comunità eugubina alle proprie tradizioni identitarie, per le generazioni future. Celebrare e rendere omaggio a quei soldati eugubini che combatterono e persero la vita, ci stimola ad una riflessine più ampia nel contesto della Grande Guerra e vuole essere l’occasione di un messaggio forte e corale di tutta la città. Abbiamo elaborato un programma da completare e arricchire - ha proseguito il sindaco - che vedrà protagonisti i cittadini tutti, famiglie e scuole con un coinvolgimento diretto in vista delle celebrazioni del prossimo anno. Un’ipotesi che abbiamo ideato in stretto accordo con il Comune di Livinallongo e con l’associazione ‘Eugubini nel Mondo’. Mi sono incontrato con il sindaco Leandro Grones e insieme abbiamo condiviso una serie di azioni collegate, come una mostra documentaria, un catalogo che raccolga le testimonianze, nonché strumenti multimediali adeguati. In tal senso, invitiamo quanti dispongono di materiali, ricordi personali, foto e cimeli, a metterli a disposizione per costruire una grande memoria collettiva. Inoltre, grazie alle antiche tradizioni artigianali di Gubbio e di Livinallongo, si potranno realizzare opere da collocare nelle due città per testimoniare fisicamente il rapporto che ci lega, in virtù dell’episodio del Col di Lana. Il Tavolo organizzativo e scientifico è quello dei Ceri, allargato a soggetti competenti che lavoreranno per mettere a punto il programma. Uno dei doveri fondamentali come sindaco, rappresentando tutta la città, è quello di contribuire a tenere alto il profilo di una Festa, che si basa su valori millenari legati al rispetto della figura del nostro Patrono S. Ubaldo, e dai messaggi più autentici e profondi. Dobbiamo essere i degni custodi di un patrimonio ricevuto in eredità e che altrettanto degnamente dobbiamo trasmettere ai giovani che verranno ». Ad arricchire la conferenza stampa, sono seguiti alcuni interventi di approfondimento delle tematiche e degli argomenti proposti.13/03/2016 13:34
Gubbio, per i 20 anni del gruppo teatrale "Nardelli" inaugurazione oggi della mostra alla Galleria della Porta (ore 18)Un appuntamento che è` anche una ricorrenza quello in programma a Gubbio oggi pomeriggio: si tratta dell`apertura di una mostra organizzata per i 20 anni di attività del gruppo teatrale dedicato alla memoria di Carlo Nardelli e formato dai varie generazioni di "ragazzi" della Pastorale giovanile diocesana di Gubbio. Dal primo spettacolo "Forza venite gente", allestito dal gruppo alla metà degli anni Novanta, sono stati molti gli spettacoli allestiti. Una attività che ha aggregato i giovani, li ha fatti stare insieme, spesso fidanzarsi e anche sposarsi, perché su quel palcoscenico molti hanno trovato una propria strada. Personale, professionale, sentimentale. Molti sono stati tolti dalla strada o dai club. E l`attività continua ancora oggi. La mostra - con ricordi, foto, video e testimonianze - vuole essere proprio un "fare memoria" di tutto questo. L`appuntamento è per le ore 18 alla Galleria della Porta di Corso Garibaldi.13/03/2016 10:32
Gubbio, oggi "Open day in rosa" al poliambulatorio EuromedicaUn`intera giornata all`insegna della prevenzione: e` l`Open day “in rosa” che propone il poliambulatorio Euromedica di Gubbio, oggi sabato 12 marzo dalle ore 10 alle ore 19 , in occasione della settimana che celebra la festa della donna. Si tratta di un ciclo di appuntamenti che si ripeteranno ogni mese di sabato presso il poliambulatorio di via dell`Arboreto. Una scelta legata alla volontà di Euromedica di voler assecondare le esigenze dei pazienti, in una giornata più favorevole - in particolare per professionisti, lavoratori e nuclei familiari – utile a sottoporsi a visite e percorsi di prevenzione. Il tutto unitamente ai servizi che quotidianamente il poliambulatorio offre a partire dal Punto Prelievi, operativo anche il sabato dalle 7.30 alle 9.30. Dalle ore 10 inizierà dunque l’Open Day “in rosa” con i seguenti professionisti che saranno a disposizione dei pazienti con alcune discipline specificamente dedicate al mondo femminile per consulti e visite specialistiche con tariffe ridotte: ENDOCRINOLOGIA dott.ssa Anna Marinelli Andreoli (eco tiroide) dalle 10 alle 13 CARDIOLOGIA dott.ssa Valentina Giglio (elettrocardiogramma ed ecocuore) dalle 14 alle 16 GINECOLOGIA - dott.ssa Eleonora Giulietti (ecografia ginecologica, dalle 15 alle 19) NOVITA’: TRATTAMENTO AEROSOL “SALIDRA” - La soluzione ad un passo da casa, per le patologie respiratorie più comuni, bronchite, asma, rinite, faringite, laringite, sinusite e tutto ciò per cui si renderebbe necessario recarsi in un centro termale Euromedica e` l`unico centro poliambulatoriale del comprensorio che offre il servizio “Salidra”, il trattamento termale a portata di mano (dalle 10 alle 19) MEDICINA INTERNA E TERAPIA DEL DOLORE dott. Francesco Cappi (progetto "Prenditi cura di te") dalle 10 alle 19 Per le prenotazioni e per tutte le informazioni necessarie sulle prestazioni e sulle tariffe speciali applicate in occasione dell’Open Day la Segreteria di Euromedica è a disposizione contattando il Poliambulatorio di Via dell’Arboreto ai numeri 0759221378-9222734 oppure all’indirizzo e-mai : info@euromedica.info12/03/2016 08:03
Gubbio, tutto pronto per la Notte Bianca della Solidarieta' stasera al Penny CharlySolidarietà e divertimento, non sempre sono elementi condivisi. E invece dieci associazioni tra le più attive nel panorama cittadino hanno deciso di scommetterci, dando vita all’evento “Notte bianca della solidarietà”. L’appuntamento è per stasera sabato 12 marzo a partire dalle ore 20,30 al locale ‘Penny-Privè – Charly’ in località Contessa, messo gentilmente a disposizione, insieme allo staff organizzativo, dalla famiglia Brugnoni. Dall’Albero di Natale più grande del mondo, all’ADE, all’associazione ‘Insieme’, dalla Banda Comunale alla CRI, a Gubbio Runners, all’associazione Ilaria Giacomini, dall’EL.BA. alla ASD Spirit fino agli Amici del Cuore, tutti insieme, perché ‘l’unione fa la forza’ e, portando ciascuno il proprio impegno e programma, daranno vita a una serata speciale, fatta di bella musica con tanto di vocalist, spettacolo, ricco buffet e cena a cura di ‘Mencarelli Group’ e tanta allegria. L’iniziativa nasce dal desiderio di creare un momento di incontro e confronto tra le diverse associazioni, per condividere le rispettive esperienze e, almeno una volta l’anno, aggregarsi per un obiettivo comune, al di là delle finalità perseguite dai singoli sodalizi. Il ricavato della serata verrà, infatti, destinato a finalità di interesse generale, che quest’anno sono state individuate nel finanziamento di strutture diagnostiche e riabilitative. Per partecipare a questa prima edizione della ‘Notte Bianca della Solidarietà’ si può acquistare o il biglietto per la cena e l’intera serata al costo di 30 euro o quello da 15 euro, con ingresso dalle 23.30. Per prevendite rivolgersi alle associazioni partecipanti . Per ulteriori informazioni Paola 392 6776023 e Sara 340 3501751.12/03/2016 07:48
Centenario Ceri sul Col di Lana: domani alle 12 conferenza stampa per le celebrazioni del 2017E’ convocata per domani, sabato 12 marzo alle ore 11, presso la Sala degli Stemmi in piazza Grande la Conferenza stampa di presentazione delle iniziative per le ‘Celebrazioni dei Ceri’ sul Col di Lana, programmate per l’anno 2017. Saranno presenti per il Comune di Gubbio, soggetto coordinatore del Tavolo organizzativo, il sindaco Filippo Mario Stirati e l’assessore Augusto Ancillotti, e, inoltre, rappresentanti degli altri soggetti coinvolti e, in particolare, Università dei Muratori, Diocesi, Famiglie dei Ceri di S. Ubaldo, S. Giorgio, S. Antonio, Università delle Arti e Mestieri, Maggio Eugubino, associazione ‘Eugubini nel Mondo’. 11/03/2016 15:14
A Foligno occhi all'insù per l'equinozio di primaveraManca ormai poco e poi sarà tempo di equinozio. La data da segnare in calendario è quella del 20 marzo prossimo, quando finalmente l`inverno lascerà il posto alla primavera. Ricorrenza che verrà celebrata in contemporanea in tutta Italia nell`ambito della “Giornata internazionale dei planetari”, come vuole la tradizione da ormai 25 anni, dal lontano 1991. E la città di Foligno non farà certo eccezione. Anche in questo 2016, infatti, il Laboratorio di Scienze Sperimentali di via Isolabella ha deciso di celebrare l`equinozio di primavera con un doppio appuntamento, dedicato a bambini e adulti, che si terrà nel week end del 19 e 20 marzo. Il primo evento riguarderà i più piccoli ed è in programma per sabato 19 marzo alle 15.30 nella sala del Planetario di via Isolabella. Il titolo dell`iniziativa è “Il cielo all`equinozio di primavera” e sarà dedicato ai bambini dai 5 ai 14 anni. Attraverso una proiezione, ideata e guidata dalla professoressa Maria Rita Fanelli, i più piccoli potranno infatti ammirare ed imparare a conoscere le costellazioni che caratterizzano il cielo di primavera. L`evento dedicato ai più grandi, invece, ha come titolo “La Vergine nel cielo di primavera”. Si tratta di una prima assoluta durante la quale il mito della Vergine rivivrà nella costellazione che porta il suo nome. Anche in questo caso, ad attendere gli appassionati e i curiosi sarà una speciale proiezione mitologica-astronomica, della durata di 75 minuti, ideata e condotta dai professori Arnaldo Duranti e Patrizia Fratini. L`appuntamento con questa seconda iniziativa è per sabato 19 marzo alle 18 ed in replica domenica 20 marzo alle 21, sempre nella sala del Planetario nella sede del Laboratorio di Scienze Sperimentali di via Isolabella.11/03/2016 12:35
Perugia. Tutti i tesori di Angelo Valentini raccolti in una mostra: domani l'aperturaDai quadri di Ligabue e Burri fino ai packaging della Perugina, dal Patto Marino di D’Annunzio agli orologi da tasca, passando per le scatole di latta che sono una sinfonia di figure e di colori. Tutti i ‘tesori’ di Angelo Valentini sono stati raccolti in una mostra, “Caleidoscopio d’Arte”, dal 12 marzo al 16 aprile, curata dal Prof. Mimmo Coletti. Vernissage sabato 12 marzo alle ore 17,30 presso la Galleria d’Arte Artemisia di Perugia. “Angelo Valentini è uno di quei rari, meravigliosi, romantici cacciatori del bello assoluto che si chiamano collezionisti – è la definizione del Prof. Mimmo Coletti - Valentini sempre ha saputo spendere benissimo il suo tempo: scrittore e autore di volumi di pregio, esteta nel buon vivere secondo un`etica civile, buongustaio raffinatissimo, amante dell`arte in tutte le forme, ha trasferito la sua ansia piena di dilettevole arguzia nello scovare piccoli e grandi tesori spesso inavvertiti in una fiera antiquaria, in una bottega poco frequentata, in una vetrina nascosta. Colpo d`occhio, intuito, cultura. E nei decenni ha raccolto meraviglie che ora presenta alla galleria Artemisia per piacere suo e, s`immagina, per la curiosità intelligente, la sorpresa e l`incanto del pubblico”. “Molto ha selezionato, anzi tantissimo, tanto che questi in visione sono solo un lembo, una particella di quel che ha accumulato con sapienza. Per favore: dirigere lo sguardo sul complesso dei pezzi ma poi soffermarsi senza fretta ad ammirare, per scalare a ritroso il tempo, entrare in sintonia con questo o quello, guardare, ad esempio, le scatole di latta che sono una sinfonia di figure e di colori e di forme aggraziate, ricordi di momenti tramontati - continua Coletti - Ecco il canto dell`800, perfino Ludwig, i reali d`Inghilterra, la storia di casa con il Concordato, la raccolta delle fedi e i mezzi di locomozione, la China Martini con tanto di oriolo funzionante e naturalmente i prodotti Perugina, belli da far battere il cuore, e i sigari, i dolci, i biscotti”. Tanti capitoli: le cose minute per tenere le puntine dei giradischi di allora o per i pennini, e gli splendori degli orologi da tasca, formidabili e così pregevoli da sfidare ogni confronto, ricchi di emozioni, palpiti, intuizioni siderali, sette fusi orari o complicazioni certo straordinarie come la ripetizione di ore e quarti, utile di notte, al buio, e poi la storia commerciale di Perugia recitata da fitti registri ingialliti. Senza dimenticare gli oggetti singoli: come fare le sigarette, i calcoli, il caffè in viaggio (e per questo c`è anche un meticoloso scrittoio che fa parte dei piccoli mobili, tutti stupendi). Finito qui? No, appena avviato il viaggio. Si conclude, comunque, con i quadri di artisti come Fremura o Burri o Ligabue, e gli omaggi che Angelo, pittore egli stesso, perdinci!, ha realizzato inseguendo i sogni di Fattori, Folon, Picasso. In mostra anche il Patto Marino del 1923. Un volume dalla grafia stupenda. Certo, è d`Annunzio in persona ad averlo vergato, e l`esemplare racchiude la bellezza che Valentini ha inseguito per tutta la vita ed ha raggiunto con felicità di esiti. Non ci resta che augurarvi un weekend all’insegna dell’arte. 11/03/2016 08:08
Gubbio, torna il "Baracca party" sabato al Cva di Semonte con Gianni DrudiSabato 12 Marzo presso il CVA di Semonte torna il tradizionale appuntamento con il Baracca Party, la festa che ininterrottamente si celebra a Gubbio dal 1990 e che fa del volontariato, dello spirito d`iniziativa e della voglia di stare insieme la sua stessa essenza. Nel corso dei suoi 26 anni di vita il Baracca Party ha visto alternarsi ben 5 gruppi organizzatori, a testimonianza di un passaggio generazionale che ha permesso all`evento di restare sempre fedele al suo credo, sposando la causa della solidarietà e della beneficenza (ogni anno il ricavato viene devoluto ad associazioni, enti o realtà eugubine). Altro filo conduttore che nel corso degli anni ha caratterizzato l`evento è il "tema" scelto di volta in volta dagli organizzatori: quest`anno la festa è ispirata alla saga di Romanzo Criminale, una delle serie più note al pubblico televisivo dell`ultimo decennio. Ma la grande novità, ufficializzata nel primo pomeriggio di giovedì 10 marzo, riguarda la presenza in qualità di super ospite del noto cantante e showman romagnolo Gianni Drudi, divenuto famoso all`inizio degli anni `90 grazie alle apparizioni nella fortunata trasmissione televisiva "Mai dire TV" della Gialappa`s Band, e reso celebre dal brano "Fiky Fiky" che divenne un tormentone e che ancora oggi viene spesso riproposto dalle radio o nei programmi tv. Drudi ha contattato personalmente nei mesi scorsi la pagina Facebook del Baracca Party, attratto dal nome dell`evento (una delle sue canzoni più note s`intitola "Facciamo baracca", scritta assieme ai Genio & Pierrots), e rendendosi da subito disponibile a prenderne parte, specialmente dopo averne conosciuto le finalità e gli scopi benefici. Per molti dei ragazzi che nel corso degli anni hanno contribuito ad organizzare l`evento si va a realizzare un vero e proprio sogno, dal momento che già in passato era stata presa in esame l`eventualità di invitare alla festa il poliedrico artista romagnolo. Drudi salirà sul palco esibendosi in alcune delle sue hit più famose, ma in programma ci sono anche altre sorprese in via di definizione. Come ogni anno il biglietto d`ingresso del Baracca Party sarà di 10 euro, e l`intero incasso verrà interamente devoluto in beneficenza.10/03/2016 18:08
C.Castello: Ascanio Celestini a teatro con “Laika”Ascanio Celestini, uno degli interpreti più amati e apprezzati del teatro di narrazione, è il protagonista del nuovo appuntamento con la stagione di prosa 2015-2016 del Teatro degli Illuminati. Sabato 19 marzo, alle ore 21, l’attore porterà in scena un Gesù improbabile, che dice di essere stato mandato molte volte nel mondo e che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure. Vive chiuso in un appartamento di qualche periferia, dal quale osserva un barbone che di giorno chiede l’elemosina e di notte dorme tra i cartoni. Il barbone è un nordafricano scappato dal proprio paese, una persona reale, un vero emigrante arrivato in Italia su un barcone, della quale durante lo spettacolo il pubblico potrà acoltare la voce registrata. Per prenotare i biglietti sono a disposizione, tutti i giorni feriali, il botteghino telefonico regionale, al numero 075.57542222 (dalle 16.00 alle 20.00), e il botteghino telefonico del Teatro degli Illuminati, al numero 370.3311995 (dalle 9.00 alle 12.00). I tagliandi prenotati dovranno essere ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti verranno rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria (www.teatrostabile.umbria.it) e presso il Piccadilly Box Office di Collestrada. Il botteghino del Teatro degli Illuminati sarà aperto per la vendita dei biglietti dalle ore 17,30 di sabato. Sono previste riduzioni sul prezzo intero del tagliando di 23 euro per possessori di Carta Giovani, Carta Argento e per i soci di Coop Centro Italia. Sarà possibile, inoltre, aderire anche alla promozione “Last minute”, che permette di acquistare i biglietti per i posti residui al prezzo di 9 euro ciascuno, presentandosi un’ora prima dello spettacolo muniti di libretto universitario o di Carta Giovani. 10/03/2016 16:54
Festa dei Ceri: le celebrazioni e il momento conviviale di domenica scorsa per la Canonizzazione (stasera su TRG alle 22.45)Una domenica di riti e celebrazioni ma anche di festa, tappa di avvicinamento al mese di maggio. La comunità eugubina ha rinnovato la ricorrenza della Canonizzazione del Patrono S.Ubaldo domenica scorsa con la processione sugli stradoni e la celebrazione eucaristica in Basilica. Una giornata nella quale, come consuetudine, si svolge anche la cerimonia di investitura del capodieci del cero di Sant`Ubaldo, a cui fa seguito l`incontro conviviale nella Sale degli Arconi. E l`intera giornata sarà raccontata stasera da una puntata di "Trg attualita`" in onda su TRG alle 22.45, con i momenti salienti della mattinata e gli interventi istituzionali nel corso del pranzo conviviale.10/03/2016 15:19
Questa sera in onda su Rai Uno la puntata di ‘Don Matteo’ girata a GubbioAndrà in onda questa sera in prima serata su Rai Uno, il diciassettesimo episodio della decima serie della fiction ‘Don Matteo’, girato interamente a Gubbio. Il titolo della puntata è ‘L’amico ritrovato’ ed è stata realizzata dal 16 al 19 settembre dello scorso anno, per le vie e piazze della città che ha tenuto a battesimo, per dieci anni, Terence Hill e gli altri attori protagonisti, contribuendo non poco alla crescita della popolarità della fortunatissima serie. La fiction della produzione ‘Lux Vide’ che è diventata oggi simbolo e veicolo promozionale dell’intera Umbria, ha avuto come scenario costante per 8 serie Gubbio e il suo territorio, con le sue bellezze, il fascino dei monumenti e degli scorci, ha contribuito generosamente alla nascita di uno tra gli eventi televisivi di maggior successo, mettendosi a disposizione per raggiungere questo traguardo. 10/03/2016 14:34
A Gubbio jam session teatrale al The Village col Teatro della Fama L’Associazione “Compagnia Teatro della Fama” in occasione della Giornata Mondiale del Teatro 2016 ha deciso di organizzare una Jam session teatrale: chiunque potrà calcare il palco in una serata di puro divertimento...senza costumi e scenografia!La serata, ospitata dal Pub The Village in P.zza 40 Martiri, avrà inizio alle 21 del 16 marzo. Per poter dare libero sfogo alla fantasia con sketch, monologhi, poesie... Sebbene sia indirizzata a tutti la giornata è rivolta in particolare ai giovani, per restituire loro l’amore per le arti sceniche e per riportare il teatro al centro dell’interesse della vita pubblica. L’obiettivo della giornata è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’espressione teatrale e promuovere lo sviluppo di tale arte.10/03/2016 09:30
'Conoscere il Sentiero di Francesco', domenica prossima tappa Citerna-Città di Castello E` programmata per domenica prossima 13 marzo, l`ottava tappa di Conoscere il Sentiero di Francesco, un`iniziativa dell`associazione Maggio Eugubino, in colaborazione con la `Piccola Accoglienza-Gubbio`. L`appuntamento è presso la chiesa della Vittorina, con partenza del gruppo alle 7.15 alla volta di Citerna per proseguire nell`Alta Valle del Tevere fino a Città di Castello, un tratto di 18 km, che riconduce verso Gubbio. La quota di iscrizione è di 23,00 € da corrispondere entro venerdì 11 marzo presso la sede del Maggio Eugubino. Orari di apertura: martedì - mercoledì - venerdì dalle ore 10 alle 12, giovedì dalle 17 alle 19 e, per l’occasione, anche venerdì pomeriggio dalle 18.30 alle 19.30. 09/03/2016 09:27
Gubbio, troupe televisiva olandese ha girato immagini per documentario su S.FrancescoUna troupe televisiva olandese ha girato ieri a Gubbio per effettuare delle riprese per conto di E.O. (canale pubblico della Chiesa Evangelica). L’emittente sta realizzando un documentario su S.Francesco e Papa Francesco, commissionato appunto dalla chiesa evangelica di quel Paese. Sono state girate alcune scene a Piazza Grande e presso la Chiesa della Vittorina. Il documentario, che prevede anche riprese ad Assisi e La Verna, è condotto dal famoso giornalista olandese Andries Knevel e dal frate francescano olandese Padre Loech Boshk, che hanno raccontato agli olandesi l`importanza di Gubbio nella vita di S.Francesco e nel suo messaggio. 08/03/2016 15:18
Polemica da Perugia: Metelli invita Baronti alla Quintana di Foligno “Caro professore desidero invitarla ufficialmente alla Quintana”. Il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli risponde così all` esternazione del professor Giancarlo Baronti che aveva bollato come espressione di “ostentato provincialismo” la Quintana e le altre rievocazioni storiche dell’Umbria. “Ci tengo particolarmente che il professor Baronti venga a vedere la Quintana – ha dichiarato il Presidente – è importante che si renda conto di cosa accade a Foligno durante la manifestazione e che cosa siamo in grado di fare perché temo abbia avuto un approccio superficiale e gli sia sfuggito qualcosa. La Quintana è un evento di rilievo internazionale e soprattutto è una grande festa di popolo dal forte valore antropologico. Non a caso, infatti, la grande Festa di Foligno è annoverata tra le manifestazioni presenti al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma e oggetto di una dettagliata ricerca condotta dalla dottoressa Mariotti. La Quintana, ci tengo a ricordarlo, promuove la crescita culturale e la coesione sociale. Foligno, grazie anche alla presenza della Quintana, si è sviluppata molto. Mi preme ricordarle la genesi della manifestazione. Infatti, proprio 70 anni fa, la riproposizione dell’antica Giostra della Quintana ha contribuito a ricucire il tessuto sociale della nostra città lacerato dalla guerra civile e, dal 1946 ad oggi, la manifestazione costituisce la struttura sociale della città. Anche grazie alla Quintana, infatti, Foligno è una città che registra un’elevata aggregazione sociale. La Quintana è l’unica manifestazione umbra nell’elenco del patrimonio immateriale italiano, con tanto di parere ufficiale della Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici dell’Umbria. Il prestigioso riconoscimento prende le mosse dall’espressione di identità culturale collettiva e dalla sua recente candidatura a patrimonio immateriale dell’Unesco e si fonda appunto sull’altissimo valore culturale ed etnoantropologico della Giostra, una manifestazione che ha le sue prestigiose radici in oltre quattro secoli di tradizioni documentate storicamente. Qualcosa dunque, potrebbe esserle sfuggito e per questo, caro professor Baronti, la invito ufficialmente come gradito ospite alla grande Festa di Foligno”. 08/03/2016 12:06
Gubbio ha celebrato la Canonizzazione del Patrono S.Ubaldo. Investitura del capodieci Stefano RossiCome ogni prima domenica di marzo, Gubbio ha celebrato l’ 824° anniversario della canonizzazione di Sant’Ubaldo, Patrono della città. Era il 5 marzo 1192, primo anno del Pontificato di Papa Celestino III quando il beato Ubaldo è stato dichiarato Santo ed incluso nel canone ufficiale dei santi con la nota “Bolla” di canonizzazione nella quale il Pontefice, fra l’altro, invita gli Eugubini a continuare la celebrazione della festa in onore del Vescovo Ubaldo, tutti gli anni, “ilariter”, lietamente e con gioia. Le celebrazioni centenarie dell’anniversario della Canonizzazione hanno vissuto il clou in mattinata con il raduno di tutti i ceraioli e dei fedeli in Cattedrale, da cui, sotto la guida del Vescovo, ha mosso la processione in vista della Basilica di Sant’Ubaldo (con soste di preghiera presso le tre capelucce). Alle 11 è stata celebrata la Messa solenne e al termine della celebrazione religiosa, come è tradizione, all’interno della Basilica c`è stata la cerimonia di formale investitura del Capodieci per l’alzata del Cero di Sant’Ubaldo del prossimo 15 maggio, Stefano Rossi. A quest’ultimo, il 1° Capitano Luca Pecci e il 2° Capitano Vincenzo Lauri, congiuntamente al Capodieci dell’anno 2015 Andrea Marcheggiani, hanno consegnato lo stemma di Capodieci per l’anno 2016, con l’augurio “... di poter onorare degnamente il Nostro Santo Patrono Ubaldo”. Espletata la cerimonia dell’investitura del Capodieci, appuntamento generale presso le sale degli Arconi del Palazzo dei Consoli di Via Baldassini per il tradizionale “Pranzo dei Santubaldari” con la partecipazione del Sindaco Filippo Mario Stirati, del Vescovo, delle autorità civili, religiose (Rettore della Basilica, cappellano), militari, dei rappresentanti delle associazioni depositarie della plurisecolare Festa dei Ceri, dei protagonisti delle Feste del 15 e 22 maggio e 2 giugno. E proprio in vista delle celebrazioni dell’824° anniversario della Canonizzazione del nostro Santo Patrono, la Famiglia dei Santubaldari ha ripristinato e rinnovato il proprio sito internet “santubaldari.it”, fin d’ora visitabile per apprezzarne il ricco materiale di natura documentale e fotografica, corredato da imponenti notizie riguardanti il Sodalizio dei Santubaldari, il Cero di Sant’Ubaldo, la corsa e, in genere, la Festa dei Ceri. 06/03/2016 15:00
C. Castello, una decina di giovani disabili seguiranno la loro squadra del cuore dal vivoCoroneranno il sogno di una vita, quello della passione per il calcio ed in particolare i colori rossoneri del Milan la squadra del cuore. Ci riusciranno domenica in occasione della partita di serie A in programma al Mapei Stadium fra il Sassuolo e il Milan in programma alle ore 15. Prima di prendere posto in tribuna bel settore distinti, avranno la possibilità di ammirare i campioni dei loro sogni e chissà magari scattare qualche “selfie” e riportare a casa, autografi e dediche personalizzate da incorniciare. Si tratta di dieci studenti disabili che partecipano a vari livelli, al progetto scolastico, “Vivo bene nel mio corpo”, previsto nell’ambito della programmazione didattica dell’istituto superiore “Patrizi-Baldelli-Cavallotti”, indirizzo agrario, di Città di Castello. Qualche tempo fa gli insegnanti di “sostegno” che seguono gli studenti durante tutto l’anno scolastico, (Nadia Massi, coordinatrice e Susanna Lucaccioni, Alberto Battistoni, Luciana Pierini e Massimo Minciotti), hanno scritto ad alcune società di serie A del centro-italia chiedendo disponibilità e possibilità di collaborazione per progetti e gite didattiche finalizzate a “migliorare la percezione del sé corporeo, accrescere l’autostima, la fiducia in se stessi e negli altri ed infine dilatare le capacità relazionali” dei ragazzi con disturbi relazionali, tra l’altro appassionati di calcio ed in particolare tifosi del Milan. Qualche giorno fa è giunta la risposta del Sassuolo del patron Giorgio Squinzi che ha messo a disposizione la propria struttura organizzativa per far vivere ai ragazzi una giornata memorabile proprio in occasione della partita con la loro squadra del cuore, il Milan di Bacca e compagni che domani (ndr oggi alle ore 15) incrocerà i guantoni della sfida con i “neroverdi” di capitan Francesco Magnanelli, originario di Città di Castello, da sempre disponibile per iniziative di solidarietà. Prima una visita al “Mapei Stadium”, ai trofei e al palmares del Sassuolo e poi in tribuna ad assistere alla partita. “Abbiamo incoraggiato a partecipare all’uscita altri dieci ragazzi normodotati che saranno di supporto ai loro compagni” – ha precisato il professor Massimo Minciotti, anche lui tifoso milanista e dirigente del club “Silvano Ramaccioni”, ospitato presso il Bar Millefiori di Città di Castello. 06/03/2016 07:23



Utenti online:      397


Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook
adv