Skin ADV

A Foligno va in scena "La canzone di Giasone e Medea"

Giovedì 18 gennaio alle 21 all'Auditorium San Domenico.

La Stagione teatrale 23/24 di Foligno ospita, giovedì 18 gennaio alle 21 all'Auditorium San Domenico, LA CANZONE DI GIASONE E MEDEA. Da Euripide a Seneca, da Apollonio Rodio a Franz Grillparzer e Jean Anouilh, un progetto di Elena Bucci e Marco Sgrosso diretto da Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso; in scena Elena Bucci, Marco Sgrosso, Nicoletta Fabbri, Francesca Pica, Valerio Pietrovita. “Entrare nel mito significa anche evocare l’armonia di una lingua perduta cantata e danzata e i riti del ritrovarsi a ridere e a piangere in luoghi dove l’incanto della natura amplificava quello dell’arte – spiegano i due autori – Indaghiamo le molte versioni di una stessa storia e le ragioni diverse dei personaggi, sospendiamo il giudizio per cercare il ritmo che commuove e guida verso una possibile saggezza. Medea è una strega straniera capace, pur di ottenere l’uomo che ama, di sacrificare il fratello, indurre con l’inganno figlie innocenti a uccidere i padri, colpire i suoi stessi figli? Una vittima del potere resa folle dall’ingiuria dell’abbandono? Giasone è un traditore, un egoista, un abile stratega che calcola i vantaggi di un matrimonio importante con la figlia del re? La vicenda della madre assassina e dell’eroe greco indegno di gloria continua a spaventarci dopo millenni mentre le parole di Euripide e le successive riscritture del mito introducono temi che ci toccano profondamente: i diritti degli esuli in terra straniera, la violenza del potere nella polis e tra gli individui, la differenza tra amore e possesso, il valore della parola data, il sospetto verso le arti magiche e il timore della conoscenza. Restano sullo sfondo le figure senza futuro dei figli, vittime e testimoni della vendetta di Medea e del dolore di Giasone. Per toccare questa incandescente materia indossiamo maschere contemporanee che mescolano i tratti della tradizione italiana con quelli di antiche culture. Il candido coro evoca clown bianchi che preparano riti di matrimonio e morte. Il mito diventa una ballata popolare che narra dell’amore che si trasforma in morte: passa di bocca in bocca e varia nel tempo i ritmi e i passi della danza fino a risuonare nei nostri giornali, nelle comunità disorientate dalla perdita dei riti, nelle città dove si mescolano le etnie, i modi di vivere e di credere. Come accade nel caso di alcune antiche melodie che si ritrovano in tutto il mondo, rinnova la memoria del patrimonio ereditato da chi ha vissuto prima di noi perché torni ad essere suono vivo, coscienza, catarsi che trasforma il dolore in sapienza. È un mistero dal quale traiamo un respiro profondo che ci unisce”.

 

Info e biglietti

È possibile prenotare telefonicamente al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075 57542222, dal lunedì al sabato dalle 17 alle 20.

Acquisto online sul sito www.teatrostabile.umbria.it.

Foligno/Spoleto
12/01/2024 10:47
Redazione
Gualdo Tadino: cordoglio in città per la morte di Giancarlo Pascolini, voce e direttore storico di Radio Tadino
Gualdo Tadino e tutto il mondo umbro che opera nella comunicazione piange la morte di Giancarlo Pascolini, voce storica,...
Leggi
“È la sera dei miracoli” Itinerari notturni tra scienza e tecnologia: venerdì 26 gennaio al Cassata Gattapone di Gubbio
Venerdì 26 gennaio a partire dalle ore 17.30, l’IIS Cassata Gattapone aprirà le porte a chi desideri fare un’esperienza ...
Leggi
Alle 14 su TRG la telecronaca dei quarti di Coppa Italia A2 Bartoccini Fortinfissi Perugia-San Giovanni in Marignano 3-1
In onda alle 14 su TRG, canale 13, il match valido per i quarti di finale di Coppa Italia di A2 femminile di Volley in c...
Leggi
Gubbio, Montevago saluta: l'attaccante si lega all'Entella via Samp. Corsinelli vicino all'Arezzo, interessa il laterale destro difensivo Donati
Serie C: subito dopo la vittoria con la Recanatese arrivano novità in ottica mercato per il Gubbio, soprattutto per le u...
Leggi
Valorizzazione ex ospedale Calai di Gualdo Tadino, Giunta regionale approva nuovo Piano
L’ex ospedale civico “Calai” di Gualdo Tadino diventerà una vera Cittadella della Salute in grado di assicurare un’offer...
Leggi
Stagione 23/24 del Teatro degli Illuminati di Città di Castello: cambio data per lo spettacolo "Il Malloppo"
Cambio data per lo spettacolo "Il Malloppo", sesto appuntamento della Stagione 23/24 del Teatro degli Illuminati di Citt...
Leggi
Fondazione Umbria e la Rai insieme contro l'usura
Firmato un protocollo d`intesa tra la Fondazione Umbria per la prevenzione dell`usura e la Rai per diffondere le informa...
Leggi
Gubbio, i LED: "Si al campo aperto del centro sinistra, no alla scimitarra sul lavoro svolto dall'attuale amministrazione". Il candidato sindaco? Nessun nome, dubbi sulle primarie
Sì a un centro sinistra che si presenti unito alle prossime elezioni amministrative, con un programma condiviso e un uni...
Leggi
Natale ad Assisi, record di turisti: +31% rispetto al 2022
È stato un Natale spettacolare ad Assisi, con un vero e proprio record di presenze turistiche pari al 31% in più rispett...
Leggi
Valfabbrica: operaio muore travolto dal terreno durante lavori di scavo
E` sconvolto il sindaco di Valfabbrica Enrico Bacoccoli, accorso subito sul luogo dell`incidente nel raccontare lo sconc...
Leggi
Utenti online:      255


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv