Skin ADV

Da Gubbio a Firenze: La CEB Impianti protagonista a Didacta, 540.000 nuovi posti di lavoro nella filiera elettrica in Italia

Elettricità Futura, la principale Associazione nazionale che rappresenta oltre 500 imprese del settore elettrico pronte a creare nuovo lavoro in Italia, partecipa a Fiera Didacta, la più importante Fiera sull’innovazione del mondo della Scuola.

Elettricità Futura, la principale Associazione nazionale che rappresenta oltre 500 imprese del settore elettrico pronte a creare nuovo lavoro in Italia, partecipa a Fiera Didacta, la più importante Fiera sull’innovazione del mondo della Scuola. “Il Piano 2030 del settore elettrico prevede di creare 540.000 nuovi posti di lavoro in Italia, opportunità di occupazione che permetteranno alle nostre ragazze e ai nostri ragazzi di realizzarsi contribuendo a rendere il nostro Paese più indipendente, sicuro e sostenibile dal punto di vista energetico”, afferma Agostino Re Rebaudengo. Per lavorare nella transizione energetica non c’è bisogno di andare all’estero, possiamo invertire il trend della fuga dei cervelli dall’Italia. Lo sviluppo della filiera industriale del settore elettrico apre opportunità di lavoro distribuite in modo omogeneo sul territorio nazionale e rivolte a donne e uomini. Sempre più imprese si sono poste l’obiettivo esplicito di formare team di lavoro qualificati assicurando pari opportunità per donne e uomini ed equità di genere nelle condizioni di lavoro. Quali competenze e capacità è importante acquisire per trovare un lavoro nel settore elettrico? Quali saranno le figure professionali che verranno sempre più richieste dalle imprese in Italia? Sono alcuni degli aspetti approfonditi durante il workshop "Green Jobs nel settore elettrico: insegnare la transizione energetica, orientarsi verso nuove opportunità di lavoro” che Elettricità Futura ha organizzato mercoledì 8 marzo a Fiera Didacta. Nel suo intervento al workshop, Carlo Napoli, Deputy Director, Enel Foundation, ha offerto una panoramica sui Green Jobs in Italia, spiegando che la transizione energetica e lo sviluppo della filiera produttiva ad essa collegata richiederà già nel breve periodo numerose professionalità appartenenti ad un ampio spettro di specializzazioni, da quelle tecniche alle gestionali e amministrative. Oltre a questo, nel medio e lungo periodo saranno necessari ingenti sforzi per l’innovazione delle tecnologie esistenti, nonché  per la ricerca e per lo sviluppo di nuove. Queste, a loro volta, tenderanno a generare nuovi mestieri e prospettive di occupazione, creando così un circolo virtuoso che alimenterà il sistema economico e produttivo. Il workshop di Elettricità Futura ha anche offerto l’occasione per conoscere da vicino un esempio pratico e virtuoso di collaborazione tra le imprese e il mondo dell’istruzione: come ha raccontato nel suo intervento Alda Paola Baldi, Head of Procurement Italy di Enel Italia, #EnergiePerLaScuola è il programma lanciato da Enel per rispondere alla richiesta del settore energetico di nuove professionalità altamente specializzate. Il progetto fornisce ai giovani le competenze per abbracciare le nuove professioni della transizione energetica ed essere assunti nelle aziende del settore al termine del percorso di studi: nel dettaglio, “Energie per la scuola” si rivolge agli allievi dell’ultimo anno degli istituti tecnici e professionali, con un approccio didattico innovativo che coniuga teoria e pratica, consentendo di acquisire le abilità tecniche per svolgere i lavori maggiormente richiesti. La prima edizione del programma, nel 2021/2022, ha interessato 11 scuole, 8 aziende dell’indotto e coinvolto circa 100 studenti. Attualmente è in corso la seconda edizione con oltre 60 scuole e più di 500 studenti coinvolti sul territorio nazionale.  Si tratta di un progetto formativo che si aggiunge ad altre iniziative già avviate da Enel, come “Energie per crescere”, lanciato nel 2022 in collaborazione con Elis per formare 5500 operatori delle nuove reti e in un anno già in grado di generare oltre mille assunzioni nelle aziende dell’indotto. A questo proposito, durante l’intervento di Alda Paola Baldi hanno portato la loro testimonianza Lucia Fioroni di CEB Impianti di Gubbio (https://www.cebimpianti.it/) ed uno studente che, al termine del percorso di studi, ha intrapreso la carriera lavorativa proprio in CEB con soddisfazione in termini professionali ed umani. La CEB Impianti dall’Umbria opera su tutto il territorio nazionale con oltre 200 dipendenti e costituisce, tra le altre attività, un punto di riferimento nel settore dell’impiantistica e della realizzazione di infrastrutture di distribuzione dell’energia elettrica, per questo partner del Gruppo Enel. La prima edizione di “Energie per la Scuola”, infatti, ha coinvolto due istituti scolastici e due aziende (tra cui la CEB) sul territorio umbro con l’obiettivo di favorire un efficace inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, grazie al dialogo tra gli ambiti educativo e professionale.

Gubbio/Gualdo Tadino
09/03/2023 12:57
Redazione
A Gubbio l'evento “La magia della Serie C”
Il 22 marzo 1998 il Gubbio calcio tornava in Serie C, chiamando a raccolta le migliori forze imprenditoriali della città...
Leggi
Domani la presentazione del restauro dell'affresco del Maestro della Croce al Museo Diocesano di Gubbio
Nella sala del Refettorio, presso il Museo Diocesano di Gubbio, domani alle ore 16, si terrà un incontro di grande rilie...
Leggi
Incidente Pian D'assino - Gubbio. 7 feriti non gravi
La nuova Pian D`Assino a Gubbio è tornata ad essere teatro di un terribile incidente stradale a catena verificatosi nell...
Leggi
Gubbio. Incidente a catena sulla variante. Sei auto coinvolte
La nuova Pian D`Assino a Gubbio è tornata ad essere teatro di un terribile incidente stradale a catena verificatosi nell...
Leggi
Gubbio: tavola rotonda dal titolo "La Scuola ha tutto un mondo attorno"
Si svolgerà a Gubbio venerdì 17 marzo dalle ore 17.30 alle 19 presso la Sala Refettorio ex monastero di San Benedetto, l...
Leggi
Stasera torna "Volley Break", ore 21.15, TRG: ospiti Martina Armini e Luca de Matteo
Torna stasera "Volley Break", ore 21.15, TRG(canale 13): sommario con la maratona pallavolistica di Bartoccini Fortinfis...
Leggi
Bevagna: scippano un borsello ed effettuano prelievi presso sportelli “bancoposta”, due denunciati
I Carabinieri della Stazione di Bevagna hanno denunciato due uomini ritenuti responsabili di furto con strappo ed indebi...
Leggi
Assisi: deposito di auto abbandonate, i carabinieri elevano oltre 6.000 euro di sanzioni
I Carabinieri della Compagnia di Assisi hanno avviato, unitamente al personale della Stazione Carabinieri Forestali di A...
Leggi
Perugia: dopo il Covid crescono aggressioni a operatori sanitari
Le azioni messe in atto dalle Aziende sanitarie dell`Umbria per contrastare la violenza ai danni degli operatori sanitar...
Leggi
A Gubbio Giuseppe Battiston mette in scena "La Valigia" di Sergei Dovlatov
Prosegue il successo della Stagione 22/23 del Teatro Comunale Luca Ronconi di Gubbio. Martedì 14 marzo alle 21 va in sce...
Leggi
Utenti online:      252


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv