Skin ADV

700 anni della Facoltà di Medicina a Perugia. Messaggio di Papa Francesco:"Competente ed amorevole dedizione alla ricerca"

Con le parole di Papa Francesco, contenute nella Bolla Pontificia inviata al Cardinale Bassetti, il Magnifico Rettore ha aperto le celebrazioni dei 700 anni dalla fondazione della Facolta' di medicina.

“Nel settimo centenario di fondazione della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, rivolgo il mio beneaugurante saluto ai presenti alla cerimonia commemorativa: in particolare al Rettore Magnifico prof. Maurizio Oliviero, al Preside di Facoltà, ai medici, al personale sanitario e agli studenti”. Con le parole di Papa Francesco, contenute nella Bolla Pontificia inviata al Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il Magnifico Rettore ha ufficialmente aperto le celebrazioni dei settecento anni dalla fondazione della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, una delle più antiche del mondo: era il 18 febbraio 1321 quando Papa Giovanni XXII emanò la “Litterae Solemnes” con la quale riconobbe allo Studium generale la facoltà di addottorare in Medicina i propri studenti. 

Il Magnifico Rettore ha quindi proseguito la lettura del testo a firma del Santo Padre, nel quale si esprime il “compiacimento per la preziosa attività svolta in tanti anni di competente e amorevole dedizione nella ricerca, nella formazione come pure nella cura dei malati” e l’incoraggiamento affinché la testimonianza di solidarietà e amore per il prossimo possano proseguire nel solco della lunga tradizione dell’Ateneo.    

“Desidero dare il benvenuto a tutte le Autorità presenti, alla Comunità accademica e ai cittadini che ci seguono grazie al web e condividere con tutti l’inizio delle celebrazioni dei sette secoli di vita della nostra scuola di medicina. L’evento di oggi” – ha ricordato il Rettore – “è il segno della determinazione con cui il nostro Ateneo ha tenacemente affrontato l’attuale situazione: non potevamo permettere alla pandemia di cancellare questa ricorrenza così significativa, il fare memoria di quel lontano 18 febbraio 1321 in cui è iniziato il lungo percorso di una delle più antiche e importanti scuole di medicina del mondo.  

Il Magnifico ha quindi dato lettura del messaggio ricevuto dal Ministro della Salute Roberto Speranza, nel quale, nel formulare gli auguri per l’importante ricorrenza, viene sottolineato con forza il principio costituzionale di tutela del diritto alla salute per ogni persona, a prescindere dall'età o provenienza, a dimostrazione del valore universale delle celebrazioni. La lettura dei messaggi di auguri ricevuti dall’Ateneo si è quindi conclusa con la missiva del Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, Prof. Ferruccio Resta, che nel sottolineare la centralità dalla formazione e dalla conoscenza, ribadisce la centralità delle Università come leva competitiva per il paese e soggetto fondamentale per un effettivo superamento della crisi legata all’emergenza sanitaria.  

La parola è quindi passata al Cardinale Gualtiero Bassetti che ha lodato la costante attenzione e apprezzamento del Rettore nei confronti dei giovani, ai quali ha indirizzato parole di conforto e incoraggiamento. Ha poi proseguito ricordando come “Ci sono due date che per Perugia restano un simbolo e un baluardo con i loro 700 anni: la fondazione dell'ospedale di Santa Maria della Misericordia, tradizionalmente ascritta al 1305, e quella della nostra prestigiosa Università nel 1308: carità e istruzione, infatti, sono due pilastri ancora oggi fondamentali del convivere civile."

“È motivo di orgoglio per tutta la regione ospitare una delle Facoltà di Medicina più antiche al mondo, un vero valore aggiunto per l’Umbria” - ha sottolineato la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei - “È necessario saper proteggere le radici storiche della nostra facoltà e al contempo indirizzare lo sguardo verso il futuro. Proprio nel periodo di emergenza pandemica abbiamo percepito ancor di più l’importanza di avere figure professionali sanitarie di alto livello. L’apporto al mondo medico dell’Università degli Studi di Perugia è fondamentale e lo sarà sempre di più. Anche durante l’incontro che abbiamo avuto qualche giorno fa, insieme al Magnifico Rettore, con il Ministro Speranza, abbiamo colto l’occasione di parlare del domani, dell’importanza di investire nella formazione dei futuri medici che saranno chiamati ad affrontare nuove sfide, nuovi modelli. In questa direzione” ha concluso la Presidente della Regione Umbria “continuare il confronto e la collaborazione tra istituzioni sarà imprescindibile”.  

Ha quindi preso la parola il Sindaco del Comune di Perugia Andrea Romizi, sottolineando il profondo rapporto che la Città ha sempre avuto con il suo Studium: si tratta di “700 anni di storia insieme, in cui due Istituzioni, il Comune di Perugia e l’Università degli Studi, hanno sempre collaborato per il bene della conoscenza e per la crescita della propria città” ha evidenziato il Sindaco.

Sono quindi intervenuti il Prefetto, di Perugia, Dott. Armando Gradone, il Sindaco di Terni Leonardo Latini.

La cerimonia, trasmessa in streaming sul canale Youtube dell’Ateneo di Perugia, si è conclusa con la scopertura di una stele commemorativa, atto per il quale il Magnifico Rettore ha chiesto di avere al proprio fianco il Presidente del Consiglio degli Studenti Gianluca Menichelli, quale segno della volontà di passare un testimone di sapienza alle nuove generazioni. “

Perugia
19/02/2021 07:01
Redazione
Covid in Umbria. Variante brasiliana prevale su quella inglese: 41 casi su 77 campioni
L’Istituto superiore di sanità ha comunicato i primi risultati sullo studio di prevalenza dedicato all`Umbria. Sono sta...
Leggi
Anas: sulla ss448 “di Baschi” proseguono i lavori per la riapertura ai mezzi pesanti del ponte sul lago di Corbara
Proseguono i lavori necessari a riaprire al traffico pesante il ponte sul lago di Corbara, lungo la strada statale 448 “...
Leggi
Coronavirus: il punto sulle vaccinazioni e prenotazioni in Umbria, dal 15 febbraio somministrate 4902 dosi
Al momento all’Umbria sono stati consegnati 42 vassoi di vaccino Pfizer, ne sono stati utilizzati 31, di cui 19 per la p...
Leggi
Domani su Trg alle 18 il match di volley Bosca S.Bernardo Cuneo - Bartoccini Fortinfissi Perugia
Domani, venerdì 19 febbraio a partire dalle ore 18.00, TRG CH 11 trasmetterà la maxi-sintesi della gara tra BOSCA S.BERN...
Leggi
Covid: Coletto, cominciamo a pensare di vaccinare i ragazzi
"Per arginare la diffusione del Covid si valuti anche da un punto di vista scientifico la possibilità di vaccinare i rag...
Leggi
Gubbio, testa alla trasferta di Legnago. Contro la Vis Pesaro si gioca sabato 27 alle 15 al Barbetti
Serie C, girone B: dopo il pari nell`infrasettimanale con la Fermana, il Gubbio ha già voltato pagina in vista del match...
Leggi
Covid: restano stabili i ricoverati in Umbria. Oggi 319 nuovi positivi
Restano stabili, 554, i ricoverati Covid in Umbria nell` ultimo giorno secondo i dati della Regione in base quali passan...
Leggi
C.Castello: Coronavirus, ieri 39 nuovi positivi e 12 guariti, ma anche il decesso di un signore di 73 anni
“E’ molto importante garantire che anche le persone Down siano tra le prime a essere vaccinate in Umbria”. Sono le parol...
Leggi
Gubbio: dieci anni di "Futuro D'Arte - ceramiche contemporanee" di Roberto Fugnanesi e Catia Ceccacci
Ceramiche contemporanee, ironiche, bizzarre, maestose, simboliche, sofisticate. Vere e proprie sculture, ricercate, ardi...
Leggi
Frecciarossa: prima fermata a Terontola del Perugia-Milano
Storica inaugurazione questa mattina della fermata del Freccia Rossa alla stazione di Terontola. Alla presenza del presi...
Leggi
Utenti online:      353


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv