Skin ADV

Aquila uccisa rinvenuta nel Parco dei Monti Sibillini: presa a fucilate

Aquila uccisa rinvenuta nel Parco dei Monti Sibillini: presa a fucilate. Un episodio che denota stupida malvagita' e noncuranza verso le piu' elementari norme di rispetto e tutela dell'ambiente.

Ancora una volta una specie di elevato valore naturalistico ha subito le conseguenze di atteggiamenti quanto meno sconsiderati da parte dell'uomo. Lo scorso 5 maggio alcuni tecnici del Parco, insieme al personale della Stazione Carabinieri Parco “Montefortino”, territorialmente competente, si sono recati in località Cascate del Rio, nella valle del Tenna (Montefortino),per recuperare una carcassa di un esemplare adulto (probabilmente maschio) di aquila reale (Aquila chrysaetos), la cui presenza era già rimbalzata su vari social la giornata precedente, prima ancora di essere segnalata alle autorità locali competenti. Una volta recuperata, la carcassa dell’animale, che appariva parzialmente mummificata ad indicare un decesso avvenuto alcuni mesi fa in condizioni che ne hanno favorito il mantenimento, è stata trasferita all'Ospedale Veterinario Universitario Didattico di Matelica (OVUD-UNICAM) per effettuare alcune prime indagini. Seppure il suo stato di conservazione non abbia ancora consentito di accertare le cause di morte, si è potuto verificare mediante radiografia che nei tessuti dell’animale erano presenti quattro pallini di metallo riconducibili ad una cartuccia da arma da fuoco. Ulteriori approfondimenti diagnostici si stanno svolgendo presso il laboratorio dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche. Quel che è certo è che qualcuno ha sparato a questo individuo, appartenente verosimilmente ad una delle 5 coppie attualmente nidificanti all'interno dell’area protetta. Si tratta, in 15 anni, del 3° caso accertato nel territorio del Parco di aquile ferite con arma da fuoco, ma le altre due erano state curate e salvate, seppure condannate a vivere rinchiuse in una voliera. Con una apertura alare di oltre due metri, l’aquila reale è la vera regina dei cieli dei Sibillini. Oltre a costituire un indiscutibile elemento di valorizzazione del territorio, svolge un importante ruolo di regolatrice degli ecosistemi perché si nutre non solo di mammiferi ed uccelli ma anche di carcasse di animali, selvatici e non, contribuendo a ridurre il rischio di diffusione di malattie infettive. L’aquila reale ha rischiato l’estinzione fino a diventare specie protetta anche a livello comunitario. Oggi nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini vivono 5 coppie nidificanti che costituiscono il principale nucleo dell’intero Appennino umbro marchigiano. Tra le principali cause di morte ci sono però, purtroppo, ancora quelle legate all’uomo, tra cui il bracconaggio, l’uso di esche avvelenate e la folgorazione su linee elettriche. Sebbene non sia possibile stabilire se l’aquila ritrovata sia stata presa a fucilate all’interno del Parco, tali atteggiamenti, sicuramente volontari e dolosi, non solo minacciano la sopravvivenza di questa specie, ma denotano stupida malvagità e noncuranza verso le più elementari norme di rispetto e tutela dell’ambiente, e vanno per questo denunciati ed esecrati per evitare che possano ripetersi.

Perugia
20/05/2020 15:42
Redazione
Cosa resta del 15 maggio 2020: alle 13.40 replica dell'ultima puntata de "L'Attesa"
Cosa resta del 15 maggio 2020? E` il tema al centro dell`ultima puntata de "L`Attesa" (replica oggi ore 13.40 TRG e stas...
Leggi
Ascensione, a Gualdo Tadino Valsorda off limits. Si accede solo a piedi o in bici. Chiuso l'eremo del Serrasanta, divieto di campeggio
La Valsorda sorvegliata speciale il prossimo week end. Lo ha riferito oggi pomeriggio in consiglio comunale  il  sindac...
Leggi
C.Castello: Coronavirus, vicesindaco Secondi: "Zero positivi nuovi e due guariti. Lavori pubblici per aiutare l’economia a ripartire"
Emergenza Coronavirus. Mercoledì 20 maggio 2020. Dichiarazione del vicesindaco di Città di Castello Luca Secondi: “Oggi ...
Leggi
Maltempo, Coldiretti Umbria: allarme grandine, con disagi e danni nelle campagne
Dopo un periodo segnato da elevate temperature e scarse precipitazioni, le forti piogge e le grandinate “a macchia di le...
Leggi
Castiglione del Lago festeggia un’altra centenaria: gli auguri della famiglia e del Sindaco alla signora Velia Piccio
Anche in un periodo di crisi, la comunità di Castiglione del Lago non dimentica i suoi cittadini più fragili. Con tutte ...
Leggi
Bevagna: le mura del castello di Torre del Colle illuminate dal tricolore
Bevagna continua ad illuminarsi con il tricolore. Dopo l`iniziativa del Comune, che ad inizio aprile ha “acceso” il pala...
Leggi
Perugia: gira in macchina con un manganello telescopico, denunciato dalla Polizia di Stato
Gli Agenti della Squadra Volante della Questura di Perugia, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notat...
Leggi
Spello: solidarietà alimentare, continua la distribuzione di beni a persone e nuclei familiari in difficoltà
Continuano i gesti di solidarietà a favore delle persone che a causa delle restrizioni imposte dal Coronavirus si trovan...
Leggi
Tolta l'Iva sulle mascherine chirurgiche, costo finale al pubblico di 0,50 euro fino al 31 dicembre 2020
Una notizia attesa e che d`ora in poi, consentirà ai cittadini di acquistare mascherine chirurgiche vendute con costo fi...
Leggi
Coronavirus: di nuovo zero nuovi casi in Umbria
Nessun nuovo caso di positività al Covid è stato registrato in Umbria nell` ultimo giorno dove restano complessivamente ...
Leggi
Utenti online:      486


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv