Skin ADV

Carabinieri di Perugia, imponente operazione di droga con oltre 150 arresti e quintali di stupefacenti sequestrati. Coinvolti gli organismi di polizia nazionale ed internazionale

Carabinieri di Perugia, imponente operazione di droga con oltre 150 arresti e quintali di stupefacenti sequestrati. Coinvolti gli organismi di polizia nazionale ed internazionale

Maxi operazione antidroga guidata dai carabinieri di Perugia: Oltre 150 persone sono state arrestate e quintali di sostanze stupefacenti del valore di decine di milioni di euro sono stati sequestrati difatti, in un'operazione dove c'è stata anche la collaborazione con organismi di polizia nazionale e internazionale. A renderlo noto in un comunicato il comando provinciale dei carabinieri di Perugia: "E' stata smantellata un’inedita e insospettabile organizzazione di trafficanti internazionali di droga" si legge appunto nella nota stampa.

Questo il comunicato del comando provinciale carabinieri di Perugia: "Il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Perugia, in collaborazione con i Comandi Provinciali dei Carabinieri di Napoli, Caserta e Bologna, ha messo la parola fine ad una imponente attività investigativa attraverso l’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nei confronti di 19 soggetti, di nazionalità in prevalenza tanzaniana. Nell’estate del 2012, aveva inizio, partendo dal capoluogo umbro, un’attività di polizia giudiziaria dei Carabinieri del Nucleo investigativo succitato che dirigeva la propria attenzione nei confronti di un gruppo di spacciatori di nazionalità tunisina, attivi nella zona della Stazione Ferroviaria di Perugia Fontivegge, sulla limitrofa Piazza del Bacio e nei pressi della fermata del Minimetrò di via Cortonese. Nei riguardi di costoro, tra i mesi di giugno e di ottobre del 2012, venne sequestrata eroina per circa due chilogrammi e tratti in arresto 16 corrieri di cui 5 italiani"

 

"Nel prosieguo delle indagini - prosegue la nota stampa - costantemente supportate e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia della locale Procura della Repubblica, in ossequio alle precise direttive del Ministero dell’Interno, in tema di contrasto al traffico degli stupefacenti, oltre alla collaborazione della D.C.S.A, del Servizio per la Cooperazione internazionale di Polizia – Divisione SI.RE.NE, attraverso lo SCIP sulla rete Enfast italiana, polacca, inglese, belga e svedese, dell’EUROPOL e di EUROJUST, si sono ricostruiti i canali di approvvigionamento dello stupefacente destinato alla piazza perugina, identificando i fornitori intermedi operanti nel casertano, di nazionalità africana (Costa d’Avorio e Nigeria), individuando e arrestando in flagranza, fra questi, un ivoriano di circa 40 anni, affittuario di una villa di proprietà di un esponente del clan dei casalesi."

"Monitorando i rifornitori dei pushers perugini, poi, è stato individuato un soggetto tanzaniano, il quale gestiva dal nord della Polonia, una fitta rete di trafficanti di eroina dimoranti in ogni angolo del mondo. Costui, un insospettabile uomo, sposato con una donna del posto e con figli piccoli, riusciva a spostare sistematicamente ingenti partite di stupefacente di eroina dai luoghi di produzione fino alle piazze italiane. Negli anni, partendo dal predetto cittadino tanzaniano dimorante in Polonia, è stata svelata una inedita associazione criminale, costituita da soggetti originari della Tanzania e del Burundi. Costoro, prevalentemente sconosciuti alla giustizia, solitamente occupati in professioni ordinarie (barbieri, commercianti, attori, imprenditori ecc…) conducevano una vita assolutamente modesta, avendo cura di non ostentare mai le proprie, reali (ingentissime) possibilità economiche.È stato dimostrato che l’organizzazione vantava collegamenti e cointeressenze in varie nazioni europee e di altri continenti, come fosse ben strutturata e ordinativamente delineata con l’attribuzione di compiti e funzioni precise tra i vari adepti."

"L’enorme mole degli elementi di prova documentata e le molteplici informazioni acquisite hanno consentito di circoscrivere completamente la struttura gerarchica e conseguentemente delineare in maniera dettagliata il vincolo associativo, nonché indicare le più significative interrelazioni fra i vari sodali dell’organizzazione, così da avere avuto piena cognizione:

  • della struttura associativa;

  • dei componenti dell’organizzazione con funzioni di corriere ed equiparati;

  • dei quadri;

  • dei soggetti in posizione di vertice;

  • dei promotori e capi dell’organizzazione.

L’organizzazione criminale, dedita esclusivamente al traffico internazionale di stupefacenti - per lo più eroina – i cui adepti, si sono mossi con eccezionale disinvoltura nei più disparati contesti territoriali internazionali, ha realizzato, con cadenza quasi settimanale, un complesso traffico di droga, talché, grazie ad una capillare rete di collegamenti e cointeressenze in vari paesi europei e con “corrieri” delle più disparate nazionalità, dimoranti in varie nazioni europee, hanno immesso sul mercato italiano grandi quantitativi di eroina. Sono stati, invero, ricostruiti i flussi di comunicazione ed i conseguenti canali di approvvigionamento e smistamento dello stupefacente, decriptando le migliaia di conversazioni in Swahili, spesso intrattenute in linguaggio di strada e criptico, captate tra i vari protagonisti."

 

 

 

 

 

 

 

Perugia
02/11/2019 09:48
Redazione
Stasera la passeggiata “Stavolta a piedi”, trekking urbano serale tra le pietre di Gubbio con la FIAB
FIAB Gubbio AvA (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta – Associazione valle dell’Assino) organizza una passeggiata ...
Leggi
Gubbio: domenica 3 novembre alla Chiesa di Santa Maria al Corso il “Concerto Lirico”
Si terrà domenica 3 novembre, alle ore 17.30 presso la Chiesa di Santa Maria al Corso di Gubbio, il “Concerto Lirico” pr...
Leggi
Supercoppa Italiana volley: la Sir Perugia batte in rimonta Trento (3-1) e vola in finale dove trovera' a sorpresa Modena
Sarà Sir Perugia-Modena la finale della Supercoppa Italiana 2019 di volley maschile, di scena all’Eurosuole Forum di Civ...
Leggi
Gubbio, tutto pronto per la prima edizione del Raduno dei pellegrini sulla Via di Francesco: appuntamento dal 1 al 3 novembre
La macchina organizzativa è pronta per il primo raduno dei pellegrini della Via di Francesco in programma  i giorni  1 -...
Leggi
Gubbio nel segno della continuità in vista del Modena: possibile conferma del 3-4-2-1 per mister Torrente
  Serie C: prove generali per il Gubbio, atteso domenica alle 15 al match casalingo con il Modena valido per la giornat...
Leggi
Calcio a 5, Serie B: Sabato (ore 16) la Vis Gubbio attende Poggibonsese alla Polivalente. Mister Bettelli: "Vogliamo migliorare ancora, volonta' di arrivare al risultato attraverso il gioco"
A caccia del triplete. Dopo la roboante vittoria con Cagli nella prima casalinga la Vis Gubbio ha colto nell`ultimo turn...
Leggi
Intitolare una via di Perugia a Meredith: a 12 anni dal delitto, proposta di Pavanelli (M5S)
"Intitoliamo una strada a Perugia a Meredith Kercher": è la proposta avanzata dalla senatrice del Movimento 5 stelle Emm...
Leggi
Lunedì 4 novembre apertura di Stagione del teatro Luca Ronconi di Gubbio con Silvio Orlando
Lunedì 4 novembre, alle 21, attesa apertura di Stagione del teatro Luca Ronconi di Gubbio con Silvio Orlando, protagonis...
Leggi
Gualdo Tadino, allarme dal vivaio San Lazzaro: "Rischiamo di chiudere per la burocrazia"
Si è svolta presso il Vivaio San Lazzaro di Guado Tadino l’assemblea pubblica in difesa del Vivaio San Lazzaro contro la...
Leggi
Funghi velenosi: oltre 40 intossicazioni nell'area Usl 1. Ecco come controllarli
Le intossicazioni da funghi continuano ad essere uno dei pericoli più insidiosi della stagione autunnale quando molte pe...
Leggi
Utenti online:      183


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv