Skin ADV

Gualdo Tadino: il sindaco Presciutti scrive alla Regione per sottolineare la situazione di disagio che stanno affrontando le attività commerciali

Gualdo Tadino: il sindaco Presciutti scrive alla Regione per sottolineare l'enorme disagio che si trovano ad affrontare le attivita' commerciali a seguito dell'Ordinanza Regionale N° 14 del 6 febbraio 2021.

Il Sindaco Massimiliano Presciutti ha inviato alla Regione (Presidente Giunta Regionale Umbria, Dott.ssa Donatella Tesei, Giunta Regionale, Consiglieri Regione Umbria) una missiva per sottolineare l’enorme disagio che si trovano ad affrontare gli esercenti, le attività commerciali ed artigianali, i pubblici esercizi di Gualdo Tadino a seguito dell’Ordinanza Regionale N° 14 del 6 febbraio 2021.

Di seguito il testo integrale della lettera:

 

Pregiatissimi,

faccio seguito alla nota Prot. N° 3803 ricevuta in data odierna (che allego) per sottolineare l’enorme disagio che si trovano ad affrontare gli esercenti, le attività commerciali ed artigianali, i pubblici esercizi a seguito dell’Ordinanza Regionale N° 14 del 6 febbraio 2021.

Pur nella consapevolezza del difficile momento che si trova ad affrontare la nostra Regione, con particolare riferimento ad alcune aree della medesima, dovuta alla comparsa di alcune varianti del Covid-19 (Inglese e Brasiliana) non sfugge a nessuno l’ulteriore grande sacrificio al quale sono di nuovo sottoposte le attività sopra menzionate.

A scanso di equivoci mi preme sottolineare come il sottoscritto il 16 dicembre 2020 abbia emesso l’Ordinanza Comunale N° 438 tesa a mitigare l’impatto dei contagi in un periodo molto complesso come quello delle festività natalizie.

L’ho fatta, e con il senno di poi mi viene da dire purtroppo in beata solitudine, in quanto all’epoca i numeri del contagio salivano in modo anomalo rispetto al quadro generale regionale. Nessuno potrà dimostrarlo scientificamente, ma forse provvedimenti più restrittivi presi a tempo debito ed in maniera più mirata e coraggiosa ci avrebbero potuto consentire di non trovarci oggi in questa brutta e delicata situazione.

I numeri ad oggi, invece, certificano in maniera inequivocabile come il Comune di Gualdo Tadino sia tra i Comuni sopra i 10.000 abitanti (RAPPORTO MEDIACOM043 allegato) quello con il rapporto positivi x1000 residenti con la percentuale più bassa, così come i quattro Comuni della Fascia Appenninica.

Appare del tutto evidente, pertanto, la necessità impellente di dare risposte concrete a categorie che hanno dimostrato grande senso di responsabilità e resilienza. Di nostro come Amministrazione Comunale abbiamo destinato oltre 200 mila euro del Bilancio Comunale 2020 per abbattere la TARI per tutto il periodo di chiusura delle attività e per il ristoro totale dell’imposta sulla pubblicità per l’anno 2020 in maniera snella e veloce attraverso lo strumento dell’autocertificazione. In questi giorni stiamo costruendo il documento di Bilancio per l’anno 2021 che terrà conto il più possibile delle istanze emerse dal confronto con le Associazioni di Categoria, con le quali proseguiremo in un confronto costruttivo che ci ha consentito tutti insieme di raggiungere importanti obiettivi.

Ma oggi serve una risposta immediata da parte della Regione Umbria, anche in virtù del fatto che le attività economiche che insistono sul territorio dichiarato “Zona Rossa” non potranno beneficiare dei ristori previsti dalle leggi dello Stato, quindi c’è il rischio concreto di avere una beffa oltre al danno.

Occorreranno pertanto provvedimenti urgenti in grado di dare certezze alle attività economiche di settori già fortemente provati dalla crisi pandemica, con da una parte ristori certi e prontamente esegibili e dall’altra una valutazione molto attenta dei dati epidemiologici e del loro andamento, al fine di consentire nel più breve tempo possibile alle attività economiche dei nostri territori di riprendere una normale attività, seppur nel rispetto di tutte le norme di prevenzione e contrasto dal Covid-19, rispetto che, come certificano i dati, non solo c’è sempre stato ma che grazie al grande senso di responsabilità di attività economiche e cittadini ha consentito nel nostro Comune e nel territorio della Fascia Appenninica di limitare la diffusione del contagio.

In attesa di un vostro cortese cenno di riscontro mi è gradita l’occasione per inviarVi Cordiali Saluti.

Il Sindaco

Dott. Massimiliano Presciutti

Gubbio/Gualdo Tadino
09/02/2021 17:40
Redazione
L'umbro Lorenzo Barone ritenta il viaggio in bici sulla strada più a nord del mondo
Lorenzo Barone ci riprova: il ventitreenne di San Gemini, protagonista un anno fa di un viaggio in bici in solitaria nel...
Leggi
Gubbio calcio: mano pesante del giudice sportivo. Squalificati Torrente, Formiconi e Gomez
Mano pesante del giudice sportivo, anche se in qualche maniera poteva essere prevista. Sulla base del referto stilato da...
Leggi
Coronavirus: gli studenti umbri torneranno a frequentare le scuole in Toscana
Gli studenti umbri che sono iscritti alle scuole elementari, medie e superiori dei comuni di Sansepolcro, Pieve Santo St...
Leggi
Assessori e consiglieri di Foligno donano il sangue
"Mantenendo l` impegno preso nelle scorse settimane quando ho avuto il piacere di ricevere il consiglio direttivo dell` ...
Leggi
Covid: virologo umbro Menichetti, guardare all'Umbria come a un monito
"L`Umbria e Perugia vanno guardate come un monito per alzare l`attenzione del sistema, regionale e nazionale": a dirlo, ...
Leggi
Gubbio: nasce l'innovativo progetto In-Forma Mentis, prima palestra psicologica
A Gubbio nasce In-Forma Mentis, la prima palestra psicologica in cui dieci professionisti del settore, psicologi e psico...
Leggi
Covid: in Umbria a rischio l’intera economia
E’ una chiamata alle armi accorata quella che Giorgio Mencaroni, presidente di Confcommercio Umbria, rivolge alle istitu...
Leggi
Coronavirus: esteso anche ai bambini dei servizi prima infanzia e scuole dell’infanzia il programma di somministrazione di test diagnostici
Il programma di somministrazione di test diagnostici su base volontaria sulla popolazione scolastica (studenti, docenti ...
Leggi
Covid: 28mila vaccinati in Umbria, al via per gli over80
In Umbria "allo stato attuale le persone vaccinate sono 28mila, tra cui, gli operatori sanitari che hanno avuto la prima...
Leggi
Emergenza sanitaria nel perugino: otto società di volley decidono insieme di sospendere l’attività giovanile
Vista la gravità della situazione sanitaria attuale, otto società di pallavolo appartenenti al comprensorio sportivo del...
Leggi
Utenti online:      280


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv