Skin ADV

Gualdo Tadino: presentato dai giovani studenti presso la Scuola Primaria “San Pellegrino” il progetto “Piccoli Programmatori”

Gualdo Tadino al centro dell'informatica grazie al progetto "Piccoli Programmatori". L'iniziativa e' stata presentata giovedi' 11 aprile presso la Scuola Primaria di "San Pellegrino".

Gualdo Tadino al centro dell’informatica grazie al progetto “Piccoli Programmatori”. Iniziativa all’avanguardia, che vanta quasi 5 anni dal suo esordio, promossa dalla Farmacia Centrale Capeci con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell’Istituto Comprensivo e del corpo docente, che è stata presentata giovedì 11 aprile presso la Scuola Primaria di “San Pellegrino”. Ad illustrare il progetto sono stati i protagonisti del corso, ossia i piccoli alunni che hanno spiegato ai presenti, tramite una presentazione multimediale, i lavori da loro realizzati utilizzando al meglio programmi come Windows, Word, PowerPoint, Paint ma anche il linguaggio di programmazione Scatch e la posta elettronica. Oltre ai ragazzi erano presenti all’iniziativa il Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, Cesare Manfroni per la Farmacia Centrale Capeci, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo, Francesca Pinna, i docenti della Scuola Prima di “San Pellegrino”, i genitori degli alunni e l’insegnate di informatica per gli studenti, Daniele Bazzucchi. Piccoli Programmatori è un’iniziativa che ha lo scopo di spiegare ai bambini la logica che si annida dietro agli strumenti che utilizzano tutti i giorni (tablet, telefoni cellulari, computer) per renderli consapevoli, una passo alla volta, di come funzionano le cose dietro le quinte. Capire come funziona un programma come Windows, Word (creazione documento, scrittura, formattazione, ecc.), Paint, PowerPoint (Inserimento testo, Animazioni., ecc.), ecc ma anche come avviene la programmazione informatica, che richiede conoscenza applicata in maniera logica e precisa. In questo caso i ragazzi utilizzeranno Scratch, che è un linguaggio di programmazione gratuito specificamente progettato per ragazzi ideato con l’obiettivo di insegnare a pensare in modo creativo, a lavorare in collaborazione e a ragionare in modo sistemico. Imparare un linguaggio di programmazione è infatti un valido aiuto all’elaborazione di strategie su come risolvere problemi, su come creare progetti e come comunicare le proprie idee. Ogni programmatore affronta diverse fasi per dare vita ad un progetto: l’elaborazione dell’idea, la creazione di un prototipo funzionale, il test pratico, la correzione del progetto se i risultati non sono quelli attesi, l’ottenimento di un feedback da altri, la revisione e la riprogettazione. Questo processo di progettazione è sicuramente uno stimolo per lo sviluppo della creatività dei ragazzi, delle loro capacità comunicative, che li aiuta a selezionare ciò che è utile in schemi mentali organizzati. “E’ il terzo anno – ha sottolineato la Dirigente Scolastica Pinna - che ho il piacere di toccare con mano l’esperienza di Piccoli Programmatori, che è iniziata nel 2015 quando ancora non ero in carica e che di anno in anno si è sempre arricchita. La scuola ha l’obiettivo di dare ai ragazzi i giusti strumenti per accedere in modo consapevole al mondo informatico e questa iniziativa mira proprio a questo”. Lo scopo principale di questo percorso insieme ai ragazzi, è quello di incuriosirli verso quello che è il mondo che attualmente li circonda. Di non subire passivamente, ma di diventare partecipi di quello che obiettivamente è una parte consistente del loro mondo. È quindi importantissimo educare i più giovani fin da subito ad apprendere i meccanismi dell’informatica, i linguaggi e la logica che c’è dietro e alla base di questa, affinchè siano culturalmente preparati e pronti alle opportunità che il futuro tecnologico sta portando con sé. “Torno per l’ennesima volta – ha concluso il sindaco Presciutti - in questa scuola per assistere alla presentazione di una nuova edizione del Progetto Piccoli Programmatori, che è stato fin dal primo anno sostenuto dall’Amministrazione Comunale vista la sua grande finalità. L’informatica oltre che usata va anche capita e questa iniziativa mira a far rendere consapevole gli studenti della scuola primaria. Ringrazio, dunque, tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di Piccoli Programmatori”.

Gubbio/Gualdo Tadino
11/04/2019 17:29
Redazione
Progetto Heracles, stamane la premiazione del concorso ‘Vivere Gubbio’
Lunedì 15 aprile dalle ore 11 alle ore 13 presso la sala consiliare del Comune di Gubbio, si svolgerà la premiazione deg...
Leggi
Gubbio: inaugurazione della Terza Cappelluccia sul Monte Ingino
Sono in dirittura d` arrivo i lavori di recupero della Terza Cappelluccia sul Monte Ingino dedicata a S.Michele Arcangel...
Leggi
Questa sera a Semonte Sindaco e Giunta incontrano i cittadini
E’ in calendario il prossimo incontro del Sindaco e della Giunta, per un bilancio dell’azione di governo in questi anni ...
Leggi
Visita del nuovo questore di Perugia Finocchiaro al Presidente della Provincia di Perugia
In un clima di grande cordialità si è tenuto nel palazzo della Provincia il primo incontro istituzionale tra il nuovo Qu...
Leggi
Scelgo Gubbio: "Continuiamo a scegliere Gubbio, con passione, idee e concretezza"
Primo incontro pubblico della lista civica Scelgo Gubbio, in vista delle prossime elezioni amministrative del 26 maggio....
Leggi
Gubbio: alla Biblioteca Sperelliana il laboratorio “Rane e Rospi la sveglia è già suonata!”
Sabato 13 aprile alle ore 17.00, presso la Sala Digipass della Biblioteca Sperelliana, appuntamento promosso da Digipass...
Leggi
Calendario scolastico 2019-2020: la Regione approva il nuovo testo, le lezioni riprendono l'11 settembre e si chiudono il 9 giugno 2020
In Umbria le scuole di ogni ordine e grado riapriranno dopo le vacanze estive mercoledì 11 settembre 2019, mentre marted...
Leggi
Individuati altri due “parcheggiatori abusivi” a Santa Maria degli Angeli
I controlli effettuati hanno consentito di individuare e deferire in stato di libertà altri due “parcheggiatori abusivi”...
Leggi
Intensificazione dei servizi nel fine settimana: ad Assisi un arresto e due denunce
Negli ultimi giorni i militari della Compagnia di Assisi hanno eseguito numerosi servizi di perlustrazioni nelle fasce s...
Leggi
Vinitaly 2019, i vini umbri hanno raccontato e narrato una regione intera
Vini, vitigni, produttori e territori che hanno saputo raccontare e narrare una regione intera. I vini dell’Umbria, in a...
Leggi
Utenti online:      276


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv