Skin ADV

Caccia: morte Davide Piampiano, Fabbri ammette di aver sparato

Al termine il suo difensore, l'avvocato Luca Maori, ha chiesto la revoca della custodia cautelare. Sull'istanza del legale si pronuncerà il giudice del capoluogo umbro.

Ha ammesso di avere sparato un colpo di fucile pensando di poter colpire un cinghiale Piero Fabbri, 57 anni, accusato di omicidio volontario con dolo eventuale nell'indagine sulla battuta di caccia ad Assisi nella quale è morto Davide Piampiano, 24 anni. Ha però negato di avere depistato l'indagine difendendosi nell'interrogatorio di garanzia davanti al gip di Perugia che si è svolto nel carcere del capoluogo umbro dove l'uomo è detenuto. Al termine il suo difensore, l'avvocato Luca Maori, ha chiesto la revoca della custodia cautelare. Sull'istanza del legale si pronuncerà il giudice del capoluogo umbro. Gli atti successivi saranno invece di competenza della magistratura di Firenze alla quale il procedimento è stato trasmesso per competenza. La madre della vittima è infatti giudice onorario. Fabbri - in base a quanto riferito dal suo difensore - ha sostenuto di avere scaricato il fucile del giovani per questioni di sicurezza. Ha poi ammesso di non avere chiamato i soccorsi direttamente ma di averlo fatto attraverso alcuni amici e congiunti ai quali si sarebbe rivolto dopo avere trovato Piampiano ferito. Per l'avvocato Maori, il suo assistito ha spiegato la versione data dopo la morte del giovane come "bugie" detto per non avere coraggio di ammettere quanto successo con la madre" della vittima. "Avrei preferito morire io, la mia vita è finita" ha detto ancora Fabbri al gip.

Assisi/Bastia
31/01/2023 19:06
Redazione
Sigillo. Furto da 20mila euro all'Agribosco. Immagini nel TG SERA
Entrano di notte con un bilico nel cortile dell`azienda e, indisturbati, svuotano il magazzino. Il danno è importante, a...
Leggi
Bartoccini-Fortinfissi Perugia: Armini Bertini Giovi e Nwakalor in azzurro da Papa Francesco
Nella folta delegazione ricevuta ieri in udienza privata dal Santo Padre, svoltasi in Vaticano presso la Sala Clementina...
Leggi
Città di Castello in lutto per l'improvvisa scomparsa del cavaliere Renzo Forini
Il cordoglio del sindaco, Luca Secondi e della giunta comunale per la scomparsa improvvisa oggi all’età di 78 anni, del ...
Leggi
Braccio escavatore danneggia cavalcavia sulla E45 a Promano
Gli agenti della Sezione della Polizia Stradale di Perugia sono intervenuti lungo la strada extraurbana principale E-45,...
Leggi
25 anni per DIANA, la cover band perugina che gira l'Italia
Festeggia i 25 anni di musica DIANA, una delle più rinomate cover band del Centro Italia, nata a Perugia nel 1998. Da al...
Leggi
Libera Università Popolare, iniziate le lezioni a Norcia
Al via l’anno accademico 2023 della Libera Università Popolare dell’Umbria a Norcia organizzato in collaborazione con il...
Leggi
Proseguono le iniziative del Lion Club presso gli istituti scolastici di Gualdo Tadino
Il Lions Club Gualdo Tadino, del presidente Sissi Palmieri, ha appena concluso la programmata campagna di controllo prev...
Leggi
32enne in difficoltà soccorso dalla Polizia di Stato a Spoleto
Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto erano impiegati negli ordinari servizi di controllo del t...
Leggi
Gubbio, ufficiale l'innesto dell'esterno d'attacco Arras. Mbakogu verso la Triestina, può arrivare Kanoute
Chiude alle 20 il calcio mercato nei professionisti e il Gubbio sta perfezionando una tripla operazione tra entrate e us...
Leggi
Iscrizioni scolastiche. In Alto Chiascio vincono i licei: il Mazzatinti di Gubbio la scuola più scelta. Tra i tecnici, il Cassata vola con biotecnologie e informatico
Chi aumenta, chi cala, chi conferma. La scuola in Alto Chiascio chiude le iscrizioni al primo anno delle superiori confe...
Leggi
Utenti online:      218


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv