Skin ADV

Considerevole aumento di presenze al Teatro romano di Gubbio e all’Antiquarium

Dal 1° al 20 agosto il Teatro romano di Gubbio, con l’Antiquarium, ha registrato 836 ingressi, una cifra in considerevole aumento se si tiene conto che lo scorso anno i visitatori furono circa 600 nell’intero mese.

Dal 1° al 20 agosto il Teatro romano di Gubbio, con l’Antiquarium, ha registrato 836 ingressi, una cifra in considerevole aumento se si tiene conto che lo scorso anno i visitatori furono circa 600 nell’intero mese. Di questi 836, circa 500 sono entrati nella settimana di ferragosto, periodo in cui ci sono state anche le aperture straordinarie del 16 e del 17. Un risultato che premia decisamente l’impegno della direttrice Ilaria Venanzoni.

La visita ai resti del teatro romano e ai reperti dell’Antiquarium costituisce una preziosa occasione per conoscere l’antica città romana di Iguvium (Gubbio) e comprendere usi e costumi di quel periodo.

Il teatro, ultimato dal magistrato Gneo Satrio Rufo intorno al 20 a.C., fu realizzato con grossi blocchi calcarei lavorati a bugnato rustico. Presenta due ordini di arcate, di cui rimangono in piedi l’ordine inferiore e alcuni archi corrispondenti alla galleria superiore.

Resti di opera reticolata sono presenti nei corridoi dei vomitori. La cavea è divisa in quattro cunei e le fasce in cui non erano presenti i gradini accoglievano probabilmente scale in legno. Il piano dell’orchestra, pavimentato con lastre di pietra calcarea permette la raccolta delle acque piovane in una grande cisterna sotto il pulpitum. La frons scaenae ha due nicchie laterali quadrangolari e una centrale, semicircolare.

La costruzione poteva accogliere circa 6000 spettatori ed era tra le più capienti del tempo.

L’Antiquarium, invece, è allestito all’interno di un casale che ingloba i resti di una casa romana (domus) con pregevoli decorazioni a mosaico, utilizzata a partire dall’età augustea. Dei quattro ambienti conservati, il maggiore presenta un mosaico a decorazione geometrica che inquadra la raffigurazione dell’episodio di Ulisse e Scilla, realizzato con piccolissime tessere policrome (opus vermiculatum) e ispirato a modelli pittorici di età ellenistica. Il resto dell’esposizione è incentrato sulla storia e sullo sviluppo della città e del territorio, con pannelli esplicativi e materiali provenienti da scavi.

Gubbio/Gualdo Tadino
23/08/2023 11:59
Redazione
Parte da Spello il percorso musicale dei MUSICI ITALIANI
Parte da Spello il percorso musicale dei MUSICI ITALIANI, la nuova orchestra di talenti che sarà presentata in occasione...
Leggi
Apertura straordinaria della torre poligonale di Assisi
Apertura straordinaria della Torre Poligonale della Rocca Maggiore di Assisi, il 26 agosto, dopo i lavori di restauro e ...
Leggi
A Perugia ancora una giornata da bollino rosso per il caldo
Ancora una giornata da bollino rosso per il caldo a Perugia. Dove comunque non si registrano particolari disagi. Secondo...
Leggi
Primo passo verso le esportazioni in Usa di carni fresche suine umbre
Significativo riconoscimento per la Regione Umbria da parte dell’Animal and Plant Health Inspection Service (APHIS), l’e...
Leggi
Gubbio: al Doc Fest "Luzer" di Simone Luzi
Per la prima volta uno Stand-up comedian sarà ospite del Festival. In linea con il tema della manifestazione: “ORIZZONTI...
Leggi
Volley, Serie A3 maschile: partita la preparazione per Ermgroup San Giustino. Vice allenatore Monaldi: "Stagione intensa, ci sono tutte le condizioni per far bene"
Volley: Primi giorni di preparazione già in archivio per la ErmGroup Pallavolo San Giustino e con un duplice risultato p...
Leggi
Città di Castello, vasto incendio in zona boschiva in località Montesca: sul posto tre raggruppamenti dei VVF
Incendio nel tardo pomeriggio in località Montesca a Città di Castello: un rogo piuttosto esteso che sta interessando di...
Leggi
Disordini a Fontivegge, chiuso un esercizio pubblico
La polizia di Stato di Perugia, con decreto del Questore, ha disposto la chiusura e la sospensione di un esercizio pubbl...
Leggi
A Foligno il 44/o Festival Segni Barocchi
Spettacoli e concerti dislocati nel territorio per raccontare i segni del Barocco: è quanto propone a Foligno dal 27 ago...
Leggi
C.Castello: ordinanza del sindaco dopo l'incendio a Volterrano
Con un`ordinanza sindacale, il primo cittadino di Città di Castello, Luca Secondi, ha disposto l`applicazione di misure ...
Leggi
Utenti online:      290


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv