Skin ADV

Gubbio: sottoscritto da due associazioni di volontariato un documento con proposte sulla questione ‘canile’

E' stato sottoscritto da due associazioni di volontariato un documento congiunto, inviato a sindaco, giunta e consiglieri comunali, per contribuire alla risoluzione della questione 'canile di Gubbio'.

E’ stato sottoscritto da due associazioni di volontariato ‘Gubbio Soccorso - sezione ambiente e animali’ e ‘Amici di Cesare’ un documento congiunto, inviato a sindaco, giunta e consiglieri comunali, per contribuire alla risoluzione della questione ‘canile di Gubbio’, esplosa dal dicembre 2017 e che in 5 mesi sembra non aver trovato pacificazione. Le 2 associazioni eugubine si mettono in gioco e a disposizione della collettività, nello spirito di massima collaborazione anche con proposte e suggerimenti, auspicando un superamento della situazione di stallo e controversie, che va a scapito dei animali ospiti della struttura. «Siamo amareggiati e dispiaciuti - si legge nel documento - che nel ‘tritacarne’ delle esasperazioni mediatiche sia finita la città di Gubbio e chi la rappresenta; non pensiamo che colpe e meriti stiano tutti solo da una parte né vogliamo disconoscere il lavoro fin qui fatto, ma crediamo che vadano ristabilite verità e responsabilità, con serenità, spirito di collaborazione e assunzione tempestiva di decisioni concrete per risolvere alcune criticità evidenziate e condivise, a più riprese, dagli stessi soggetti preposti. Ci riferiamo a problematiche del canile che sono, tanto per citare alcuni esempi, strutturali (climatizzazione inverno / estate e igienizzazione), sanitarie (profilassi, cura di malattie e lesioni incidentali, mancata sterilizzazione obbligatoria dal 2016 per legge di cani maschi), di socializzazione degli animali e adeguata sgambatura (mancanza di volontari in numero sufficiente per prendersene cura e assicurare la presenza soprattutto in ore pomeridiane). La ‘fotografia’ del canile rivela una situazione tutt’altro che di ‘stallo temporaneo’, come indica la legge. Se regole ci sono e sicuramente ci debbono essere e vanno rispettate, ci sarebbe piaciuto che fossero state applicate per prime a vantaggio dei cani e non tanto per difendere le proprie posizioni! » Nel documento vengono anche suggerite alcune misure e interventi di prevenzione che potrebbero contribuire non solo a migliorare le condizioni di vita dei cani, ma anche a «ribaltare il paradigma secondo il quale l’unico modo per combattere il randagismo sia quello di catturare i cani e rinchiuderli dentro un canile, spesso in attesa di adozioni che non arriveranno mai. Occorre una modalità di gestione ‘virtuosa’ ripensata nei modi e negli scopi, che punta a creare una rete sul territorio, con un sistema di controlli e collaborazioni, in grado di dar vita a un volano positivo di situazioni che ‘svuotano’ i canili, consentendo agli amministratori locali di risparmiare soldi pubblici, che sono poi dei contribuenti, destinati al mantenimento dei cani in canile. Non stiamo parlando della ‘luna nel pozzo’ ma di esperienze reali adottate con successo in diversi Comuni d’Italia con il progetto ‘Zero cani in canile’: ‘basta’ cani rinchiusi, ‘si’ al coinvolgimento di persone, organizzazioni, aziende, agriturismi e amministrazioni pubbliche; strutture e realtà che diventano ‘animal friendly’ ».

Gubbio/Gualdo Tadino
17/04/2018 15:30
Redazione
Torna domani "Conoscere il Cammino di S.Ubaldo": ultima tappa alla Grotta tra Piobbico e Apecchio
Domani domenica 29 aprile torna una nuova tappa di Conoscere il Cammino di S.Ubaldo, il progetto dell’Associazione Maggi...
Leggi
Ripulitura Valle dell'Assino: oltre 10 quintali di rifiuti recuperati, 40 partecipanti all' iniziativa dell'associazione
Oltre 10 quintali di rifiuti di vario genere recuperati sul letto del torrente Assino al termine di una lunga mattinata ...
Leggi
Tornano stasera sul palco gli Angels Gospel: alle 21 spettacolo di beneficenza a S.Domenico, ricavato per l'Oncologia dell'ospedale di Branca
Un concerto di beneficenza, il cui ricavato andrà al reparto di Oncologia dell`Ospedale di Branca; questo sarà il prossi...
Leggi
Convegno “Progetto Gubbio Città Cardioprotetta”, oggi alle 17 all'Auditorium dell'Ospedale di Branca
E` in programma oggi alle ore 17, presso l`Auditorium dell`Ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino, il convegno organizzato d...
Leggi
Da stasera interruzione del servizio idrico in alcune vie del comune di Gubbio
UMBRA ACQUE  S.p.A., informa la clientela interessata che a causa lavori di manutenzione straordinaria sulla rete idrica...
Leggi
Panta Rei Blues, in archivio una prima edizione ricca di talento, emozioni e contaminazioni artistiche. Stasera a "Trg Plus" (ore 21)
Va agli archivi con consensi e un plauso generale la prima edizione di ‘PANTA REI BLUES’, il nuovo evento musicale e di ...
Leggi
Violenza contro le donne: domani iniziativa Spi Cgil all'ITI Cassata di Gubbio
Domani, giovedì 19 aprile, alle ore 10, presso l`ITI Cassata di Gubbio, avrà luogo la rappresentazione teatrale "In pied...
Leggi
Umbertide torna a commemorare il 25 Aprile
Umbertide torna a commemorare il 25 Aprile, doppia ricorrenza per i cittadini umbertidesi che ricordano non solo la Libe...
Leggi
A Trevi la 6^ edizione della rassegna #Artigianinnovatori
Sabato 21 e domenica 22 aprile prossimi, si terrà a Trevi la 6^ edizione di #Artigianinnovatori, la rassegna riservata a...
Leggi
Lavori fermi sulla Pian d'Assino, l'ira di Stirati: "Fulmine a ciel sereno, chiediamo spiegazioni"
Non è passata inosservata la notizia lanciata da trgmedia.it e dal nostro tg di TRG venerdi` scorso, sul nuovo empasse...
Leggi
Utenti online:      507


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv