Skin ADV

L’Umbria è modello di buona pratica per la gestione dei rifiuti organici: lo dice Legambiente

L'Umbria e' modello di buona pratica per la gestione dei rifiuti organici: questo e' quanto emerso dal Rapporto dei Comuni Ricicloni di Legambiente pubblicato in data 22 Ottobre 2020.

L’Umbria è modello di buona pratica per la gestione dei rifiuti organici: questo è quanto emerso dal Rapporto dei Comuni Ricicloni di Legambiente pubblicato in data 22 Ottobre 2020. Un percorso che ha portato ad un obiettivo regionale del 65% di RD (66,1% nel 2019) e sta migliorando significativamente quantità e qualità della frazione umida e verde. Va dunque evidenziato il fondamentale contributo di GESENU in tal senso che ha lavorato con vigore sul territorio per effettuare continui miglioramenti del servizio, che hanno contribuito a rendere l’Umbria un modello di “buona pratica” di economia circolare della frazione organica, la principale componente merceologica dei rifiuti urbani. Un percorso partito già prima della DGR 1362/2017 con la quale la Regione Umbria instituì un vero e proprio sistema di monitoraggio della qualità della frazione organica raccolta nel territorio regionale e conferita agli impianti di compostaggio. Percorso che ha visto in primis la modifica di servizio che ha riguardato la raccolta dei pannolini e pannoloni e che è proseguito, anno dopo anno, nella promozione della raccolta domiciliare della Frazione Organica in tutti i Comuni serviti, raggiungendo notevoli risultati in tema di riduzione delle componenti estranee ed incremento della qualità. La qualità del rifiuto organico viene definita sulla base dell’incidenza dei materiali non compostabili: un valore di 5% di materiale non compostabile (MNC) viene individuato quale limite massimo per una raccolta di buona qualità, con una percentuale di MNC superiore al 5% ed inferiore al 10% il rifiuto viene ritenuto di media qualità, con una percentuale di MNC superiore al 10% di scarsa qualità. Nel 2018 GESENU ha introdotto importanti modifiche di servizio che hanno riguardato tutti i comuni gestiti. A Perugia è stata introdotta la modifica nella Città Compatta che oltre ad un miglioramento generale della Raccolta Differenziata che ha superato il 70%, ha registrato un miglioramento esponenziale della qualità dell’organico passando dal 12% al 4% di materiale non compostabile come testimoniato dai dati diffusi dal rapporto di Legambiente. Inoltre, sempre nel 2018, GESENU ha introdotto il servizio di raccolta porta a porta per l’organico nei Comuni di Bettona e Torgiano, che hanno visto un decremento delle frazioni estranee fino al 7%, rafforzando così gli ottimi risultati già raggiunto nei due Comuni, che emergono su scala regionale per l’efficacia della raccolta dei rifiuti. Su tale scia nel corso 2019 anche un Comune così rilevante come Todi, ha visto una svolta nella raccolta dei rifiuti nel Centro Storico e la contemporanea trasformazione della raccolta della Frazione Organica in domiciliare sul tutto il territorio, rappresentando un punto di riferimento per tutta la Regione, per tipologia e peculiarità del territorio interessato. Il tutto accompagnato dall’inevitabile e imprescindibile educazione/in-formazione ambientale. La realizzazione dei progetti di raccolta ideati per i Comuni di Gubbio e Umbertide, sempre nel 2019, ha portato ad un deciso e netto miglioramento sia della quantità che della qualità della raccolta differenziata anche nel territorio dell’Alta Valle del Tevere, rafforzando l’apporto che GESENU ha fornito nel territorio regionale al raggiungimento degli ambiziosi traguardi fissati dalle normative di settore e presi a riferimento anche da Legambiente stessa.

Perugia
23/10/2020 15:28
Redazione
Stanotte torna l'ora solare: orologi indietro di 1 ora
Le lancette torneranno un`ora indietro. Stanotte torna l`ora solare che ci accompagnerà fino alle 2.00 del 28 marzo 2021...
Leggi
Istituto Serafico di Assisi: inaugurato il nuovo poliambulatorio specialistico per persone con disabilità
L’Istituto Serafico di Assisi amplia la propria offerta di servizi e questa mattina ha inaugurato il nuovo poliambulator...
Leggi
Covid-19: in Umbria nuovo record di casi e altri tre morti
Nuovo record di casi giornalieri di Covid in Umbria, 447 contro i 407 di ieri (più 9,8%), 6.307 dall` inizio della pande...
Leggi
Borracce in alluminio sui banchi di Gubbio. Parte la scommessa per la riduzione della plastica
Sono più di 1.000 le borracce in alluminio che lunedì verranno distribuite nelle scuole dell’infanzia, nelle primarie e ...
Leggi
Arrone: i carabinieri sequestrano 16 piante di canapa
Sedici piante di canapa indiana, per un peso complessivo di 940 grammi, sono stati scoperte dai carabinieri di Terni in ...
Leggi
Perugia: arrestato tunisino 53enne con precedenti per spaccio
Personale del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche durante un servizio di controllo del territorio finalizzato al...
Leggi
Tiferno Comics: annullata conferenza stampa finale
Gli Amici del Fumetto di Città di Castello hanno annullato la conferenza stampa finale di Tiferno Comics che si sarebbe ...
Leggi
Ladre di anelli denunciate dai Carabinieri di Cannara
Una donna di Cannara si era recata nella lavanderia self service del paese portando a seguito un borsello contenente i p...
Leggi
Usl Umbria 1, chiusi i Cup all’interno degli ospedali
A seguito delle nuove disposizioni regionali relative all’emergenza Covid-19, la Usl Umbria 1 chiuderà dal 23 ottobre gl...
Leggi
Anci Umbria scrive a Tesei e Decaro perchè si faccia chiarezza sulle modalità di svolgimento di consigli comunali, nonchè di gestione di cimiteri e mercati
Il presidente di Anci Umbria facente funzione, Michele Toniaccini in due distinte lettere indirizzate alla presidente de...
Leggi
Utenti online:      419


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv