Skin ADV

Nota del Gruppo Consiliare Scelgo Gubbio: richiesta di una forte presa di posizione di Regione e Asl per ristabilire serenita' sui fatti del 15 Maggio

Nota del Gruppo Consiliare Scelgo Gubbio: richiesta di una forte presa di posizione di Regione e Asl per ristabilire serenita' sui fatti del 15 Maggio

Nota diramata dal gruppo Consiliare Scelgo Gubbio che auspicano una presa di posizione forte di Regione ed Asl per ristabilire serenità e chiarezza sulla situazione regionale e in particolare sulla vicenda eugubina. Questa la nota integrale

"Parte finalmente la fase delle riaperture e scatta il si salvi chi può. Salta qualsiasi protocollo istituzionale, si combatte a suon di post, dichiarazioni, annunci, in una gara continua al celodurismo. La vera trincea continua ad essere nei comuni, abbandonati a sé stessi senza un coordinamento e una visione di insieme e con provvedimenti ancora nebulosi. Sul Comune di Gubbio e su Sindaco e Giunta si sta facendo una speculazione continua alla quale bisogna mettere fine. Guardando avanti e pensando a progetti importanti come le aree interne poi, c'è da chiedersi se certi interlocutori siano ancora credibili.

Andiamo per ordine. Dalla mattina alla sera, la Regione Umbria è passata da modello sanitario a zona ad alto rischio da attenzionare. Il governo “giallo-rosso” sperona l'Umbria a guida centrodestra, lungo la strada della ripartenza, affidandosi alla fredda statistica.

La regione, con una strampalata gestione di comunicazioni molto delicate, butta giù dall'auto in corsa Gubbio del Sindaco Stirati (sostenuto da noi civici e parte del centro sinistra). Perlomeno poi, abbiamo preso atto favorevolmente della smentita dell’Assessore Coletto sui test sierologici all’ospedale di Branca, anche se la bomba era ormai sganciata e senza che nessuno abbia spiegato chiaramente se lo screening all’ospedale di Branca sia collegato o meno ai fatti del 15 maggio. Tutto questo nel silenzio assordante degli esponenti eugubini della Lega su queste ultime vicende.

Il sindaco di Gualdo Tadino, ancora oggi, afferma su facebook (diventato ormai il luogo principe della singolar tenzone locale e non solo) che l’ospedale di Branca è di fatto paralizzato in conseguenza di quanto accaduto a Gubbio il 15 maggio. A questo si aggiungono poi i bandi di sfida annunciati notte tempo, che impongono di non varcare il fiume Chiascio e i lavoratori discriminati come appestati dai vicini contadi.

Chiediamo quindi con forza, che la direzione Asl e la Regione chiariscano qual è lo stato reale delle cose e diano un segnale di chiarezza e di tranquillità ai cittadini. Quanti tamponi sono stati fatti nei vari territori? Dove e perché sono stati attivati gli screening sierologici? qual è il piano sanitario della regione per la gestione della nuova fase della crisi COVID?

Insomma, per concludere, tutto sta tornando alla normalità. Pressapochismo, politica del consenso, poca e nessuna visione di sistema per rilanciare le economie locali del territorio, in primis il turismo che ha subito un contraccolpo durissimo, e tanto, tanto, fumo negli occhi invece di regole chiare e applicabili, controlli seri, e misure che cadano oltre l'assistenzialismo a pioggia senza prospettive."

Gubbio/Gualdo Tadino
20/05/2020 18:22
Redazione
Cosa resta del 15 maggio 2020: alle 13.40 replica dell'ultima puntata de "L'Attesa"
Cosa resta del 15 maggio 2020? E` il tema al centro dell`ultima puntata de "L`Attesa" (replica oggi ore 13.40 TRG e stas...
Leggi
Verini: “Importante sforzo del governo per le radiotelevisioni locali”
“È un risultato importante la decisione del Governo, con la spinta del Sottosegretario all’Editoria Martella, di stanzia...
Leggi
Sostegno affitti Coronavirus: la Giunta regionale assegna oltre 2 milioni e 677mila euro ai comuni umbri
“I Comuni umbri, entro il prossimo 15 giugno 2020, dovranno emanare i bandi necessari per la formazione delle graduatori...
Leggi
Anas: sulla E45 avanzano i lavori di pavimentazione a Massa Martana
Avanzano i lavori di manutenzione programmata avviati da Anas (Gruppo FS Italiane) sul tratto umbro della strada statale...
Leggi
Consiglio FIGC, la volonta' è ripartire anche con il campionato di Serie C. Definitivo lo stop nei Dilettanti
Le ipotesi della vigilia sono state prontamente smentite. Il consiglio federale che si è tenuto oggi a Roma ha di fatt...
Leggi
A Perugia in via del Carmine "l'angolo della gentilezza" continua ad aiutare chi è in difficoltà
“Con la gentilezza si può scuotere il mondo”, diceva Gandhi e in un momento come quello attuale anche il più piccolo att...
Leggi
Giornata della legalità: anche in Umbria lenzuoli bianchi per il ricordo di Capaci
Anche i sindaci dell` Umbria sono stati invitati a esporre un lenzuolo bianco dal municipio il 23 maggio in occasione de...
Leggi
Fatti del 15 maggio, Presciutti in consiglio comunale: "Noi unico territorio tornato in Fase 1". Nessun campanile: "Qui si gioca con la vita delle persone"
"Siamo l`unico territorio dell`Umbria ad essere tornato a Fase 1 a causa dei fatti del 15 maggio. Direi che questo è ina...
Leggi
“Nessuno sarà lasciato solo”, il progetto dell’Acli “Ora et Labora” con il sostegno della Fondazione Cassa Risparmio di Perugia
Nasce dalla collaborazione fra l’associazionismo dinamico del terzo settore targato circolo Acli “Ora et Labora" e il co...
Leggi
Aquila uccisa rinvenuta nel Parco dei Monti Sibillini: presa a fucilate
Ancora una volta una specie di elevato valore naturalistico ha subito le conseguenze di atteggiamenti quanto meno sconsi...
Leggi
Utenti online:      345


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv