Skin ADV

Primo giorno di Cosmi da neo tecnico del Perugia: "Sono tornato a casa mia. Per me allenare è un conto, allenare il Grifo è un altro". Santopadre: "Basta sconfitte al Curi"

Primo giorno di Cosmi da neo tecnico del Perugia: "Sono tornato a casa mia. Per me allenare è un conto, allenare il Grifo è un altro". Santopadre: "Basta sconfitte al Curi"

Un flusso emotivo costante continua ad essere il ritorno di Serse Cosmi(nella foto di Loris Cerquiglini con il presidente biancorosso Massimiliano Santopadre) sulla panchina del Perugia: oggi c'è stata la conferenza stampa di presentazione del tecnico di Ponte San Giovanni che torna sulla panchina del Grifo a distanza di 16 anni anche se il primo a parlare è stato il presidente Massimiliano Santopadre che ha spiegato la scelta del neo trainer, i rumors sul mancato accordo con altri tecnici, Colantuono in primis, e la separazione con Oddo: "Serse è finalmente tornato a casa sua, sono felice che questo sia capitato nella mia gestione. Abbiamo cenato insieme a Milano e gli ho spiegato che non avevo preclusioni nei suoi confronti. A lui chiedo di non perdere al Curi, sono troppe volte che accade, deve diventare un punto di forza, altre cose non le chiedo. Oddo? Ci siamo sentiti e ci siamo lasciati da parsone mature. Gli ho dato le mie motivazioni e penso che lui le abbia capite. Mancato accordo con Colantuono? Ho fatto deui colloqui con altri tecnici, è vero, ma l'unico che si è davvero concretizzato è stato quello con Cosmi. Il resto sono solo chiacchiere".

Quindi parola a Serse Cosmi: "Finalmente sono tornato a casa mia, al “Curi”. Non so se sono più emozionato oggi o allora, più vai avanti e più si fatica ad arginare le emozioni . Il presidente ha dimostrato grande coraggio scegliendo di riportarmi qui. Allenare è un conto, allenare il Perugia è un altro. Un pensiero anche a Massimo che è stato un mio giocatore ed un amico, con lui ho un buon rapporto e ripartiremo dalla zona playoff. Io vorrei che questi giocatori abbiamo fame, ambizione, deve essere una piazza dove i giocatori non si devono sentire arrivati e se riuscirò a trasmettere questo credo che i risultati saranno una conseguenza, chiedo a loro anche grande senso d'appartenenza, sia che siano nati a Perugia che in qualsiasi altra parte d'Italia o del Mondo. E' la squadra, in questo caso il Perugia, a far diventare grandi i giocatori e mai viceversa. I giocatori li conosco quasi tutti, del mercato non abbiamo ancora parlato ma il mio obiettivo è andare a Napoli il 14 e giocarmi il paassaggio in Coppa. La mia decisione di tornare? Ci sono cose nella vita in cui uno non può avere tentennamenti, chi lo dice è un falso. C’è un muscolo del corpo che ha già scelto, e non è il cervello. Nel momento che sono stato scelto ho avuto davvero una grande emozione. Il mio contratto? E' di sei mesi ed è la scelta più logica e con il presidente abbiamo concordato un premio che non riguarda ne la salvezza e neppure i playoff e se raggiungo quel premio il presidente non potrà cacciarmi. Il poco pubblico? È una cosa generale che non riguarda non solo Perugia. Io ho sempre pensato che è la squadra a dover trascinare la gente che poi si lega e non tradisce. I calciatori devono avere questa consapevolezza, i giocatori forti devono prendersi responsabilità. 

Perugia
05/01/2020 15:39
Redazione
Luca Barbareschi e Lucrezia Lante della Rovere domani sera sul palco a Gubbio
Dopo il successo al Comunale di Todi i primi di dicembre, Luca Barbareschi, Lucrezia Lante della Rovere e Paolo Marconi ...
Leggi
In cucina per "GliAmiciDiCate": sabato 11 gennaio anche Laura Chiatti e Marco Bocci a Gubbio
"La Casa di Hansel e Gretel" è il tema del laboratorio fatto di dolci, caramelle e creatività, che si terrà sabato 11 ge...
Leggi
Autovettura prende fuoco sulla Perugia-Ancona nel tratto di Branca: sul posto i Vigili del Fuoco di Gubbio
Un`autovettura ha preso fuoco nella serata odierna sulla Perugia-Ancona nel tratto che costeggia le frazione eugubina di...
Leggi
Tanti partecipanti alla "Via di S.Ambrogio" a Gubbio, terza e ultima tappa del percorso "Cammini - Vivere il Mistero"
La via di Sant`Ambrogio. Terza ed ultima tappa tappa - quella di oggi 4 gennaio - del percorso "Cammini - Vivere il Mist...
Leggi
Perugia, ribaltone nostalgico in panchina: Serse Cosmi nuovo allenatore biancorosso
L`"Uomo del fiume" torna a casa. Con un "coup de théâtre" assoluto, è Serse Cosmi il nuovo allenatore del Perugia. Quest...
Leggi
Hospice Perugia, oggi la tradizionale messa del cardinal Bassetti nella struttura
L’Hospice di Perugia, la struttura per le cure palliative della Usl Umbria 1, ha ricevuto questa mattina la visita del c...
Leggi
Parchimetro divelto nel parcheggio del Teatro Romano a Gubbio: probabile atto vandalico
E` quasi certamente un atto di vandalismo quello avvenuto nelle scorse ore a Gubbio nel parcheggio del Teatro Romano: ri...
Leggi
Foligno: la Polizia di Stato arresta un 27enne tunisino in pieno centro con 13 ovuli di eroina
Il Personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Foligno, unitamente al personale in servizio di V...
Leggi
20 anni dal primo Ciak della fiction "Don Matteo" con le prime 8 stagioni girate a Gubbio. Consigliere comunale Goracci: "Proposta di un evento celebrativo con i protagonisti della serie"
Un evento celebrativo per il ventennale della celebre fiction "Don Matteo" con protagonista Terence Hill,  che ha avuto ...
Leggi
Lunedì 6 Gennaio (ore 20.30) torna "Un Anno di Sport" su TRG
Epifania a tutto sport su TRG: lunedì 6 Gennaio alle 20.30 torna difatti "Un Anno di Sport", un contenitore di oltre due...
Leggi
Utenti online:      747


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv