Skin ADV

Viveva a Passignano sul Trasimeno il 32enne espulso dall'UE dal Viminale per inneggiare all'Isis ed istigare al terrorismo

L'uomo, già in carcere per spaccio sia in Italia che in Marocco, è però difeso dai legali Daniela Paccoi e Guido Rondoni che dopo aver interrotto il carcere, hanno già fatto ricorso alla Cassazione per il decreto di espulsione.

E' El Mostapha Messaoudi il 32enne di origine marocchina, residente a Passignano sul Trasimeno, espulso dall'Italia e dall'Ue per 10 anni. Questa la decisione giunta dal Viminale tramite decreto che sancisce il suo allontanamento dai Paesi Ue perché l'uomo “considera incompatibile la convivenza dei musulmani con cristiani ed ebrei.” Per il “particolare profilo di pericolosità sociale evidenziato” il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha emesso il provvedimento. Messaoudi è accusato di istigazione a commettere delitti contro la personalità dello Stato con finalità terroristiche ed è stato espulso perché inneggiava apertamente all'Isis, aveva infatti annunciato più volte di volersi unire alla Jihad in Siria e cercava di creare proseliti di Daesh. Dell'inchiesta sull'uomo espulso per terrorismo se ne sta occupando il pm Manuela Comodi.
Ma la fedina penale di El Mostapha Messaoudi era stata già macchiata anni addietro.
Lo scorso anno era stato condannato a tre anni e dieci mesi per contestazioni relative alla droga. La sentenza, già stata confermata in appello, ha visto però l'interruzione dello sconto della pena pattuita per mezzo dei legali che difendono l'uomo – avvocati Daniela Paccoi e Guido Rondoni- che hanno fatto ricorso in Cassazione. I due legali sono gli stessi che hanno anche già annunciato il ricorso per il decreto di espulsione arrivato dopo la scarcerazione di Messaoudi avvenuta il 2 maggio scorso.
Sempre anni fa l'uomo venne intercettato e pedinato per mesi dai carabinieri del Ros e dalle indagini erano emersi propositi inquietanti. “Mi ha detto che è giusto uccidere il musulmano che non prega e che non rispetta le regole: a suo dire è questo il vero jihad”, aveva riferito una persona a lui vicina ascoltata dagli inquirenti. Captato dalle cimici dei militari dell'Antieversione spiegava: “la religione nostra non è di pace. L'islam non è mai stata una religione pacifica, l'Islam vuol dire violenza, tutte le battaglie che ha fatto il profeta le ha fatte con violenza.” Messaoudi diceva di voler “uccidere tutti i miscredenti”. Era stato lui stesso a raccontare l'inizio del suo cammino di radicalizzazione, che avenne in carcere in Marocco, dove rimase per sei anni per essere stato beccato con 472 kili di hashish. E' li che El Mostapha Messaoudi ha detto di “imparato tante cose, la religione”. Ed è li dentro che dice di aver incontrato “i veri sceicchi incarcerati per la religione."

 

Perugia
21/08/2019 11:53
Redazione
Angelana, per la Coppa Italia trasferimento a Bastia per il match contro lo Spoleto: domenica alle ore 16
Pochi giorni ancora e poi per l’Angelana scoccherà l’ora di affrontare il primo impegno ufficiale della nuova stagione. ...
Leggi
Premio letterario "Fulgineamente": venerdi' sera incontro tra i finalisti al foyeur del teatro Talia di Gualdo Tadino
Il Premio Letterario folignate "Fulgineamente", riservato a scrittrici e scrittori umbri, sceglie anche Gualdo Tadino pe...
Leggi
Nasce "Da sinistra per l'Umbria del futuro" con una proposta: un'ampia coalizione alternativa alla destra. Domani assemblea a Ponte S.Giovanni
Sono sette intanto i firmatari del manifesto programmatico ‘Da sinistra per l’Umbria del futuro’: lanciano la proposta...
Leggi
Podismo: stasera alle 21 torna la "CorriGubbio Night", 6 km intorno al centro storico eugubino
Podismo: appuntamento immancabile di fine agosto, stasera alle ore 21 con la "CorriGubbio Night", gara Competitiva di 6 ...
Leggi
Piu' ottimismo tra le imprese umbre: quasi 10.000 assunzioni previste fino a ottobre secondo l'indagine Excelsior di Unioncamere
Sono 9.900 le unità lavorative che le imprese hanno in previsione di assumere nel trimestre agosto-ottobre di quest` a...
Leggi
Secondo appuntamento con il Jazz di “Gubbio no Borders” : stasera “Lorenzo Tucci&Friends” a Palazzo Ducale. Ascensori aperti da via XX settembre
Dopo il successo della serata inaugurale al Teatro Romano della 18esima edizione di ‘GUBBIO NO BORDERS’, con Danilo Rea ...
Leggi
Regionali 2019: nel centrodestra la Tesei ha sciolto le riserve, in attesa dell'incontro con Salvini. E anche "Cambiamo" la sostiene
E` un filo diretto quello che lega in questo 20 agosto le vicende parlamentari, con il Governo Conte al capolinea, ins...
Leggi
Il 54mo Trofeo Luigi Fagioli fa gia' scintille: attesissimi Magliona, Zardo, Fattorini e il ritorno del plurivincitore Faggioli
Il 54° Trofeo Luigi Fagioli e Gubbio diventano atto decisivo in vista del rush finale del Campionato Italiano Velocità M...
Leggi
Volti nuovi in casa Gubbio: da oggi si allenano Manconi e Bangu. Domenica rossoblu' in campo a Trieste alle 16.30
Jacopo Manconi ed Andy Bangu: sono i volti nuovi presentatisi oggi al Barbetti per il loro primo allenamento con il Gubb...
Leggi
Gubbio, nessun parcheggiatore abusivo avvistato dopo la sanzione della Municipale
  Dopo la sanzione, scomparsi almeno per il momento i parcheggiatori abusivi al Teatro Romano di Gubbio.La sorveglianza...
Leggi
Utenti online:      252


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv