Skin ADV
Gubbio/Gualdo Tadino
Gubbio/Gualdo Tadino
Altre Notizie
Concorso "Tartufo di Gubbio": vincono ex aequo Toscana e Romagna. Premiati anche i "7 Cervelli"

E’ un “ex aequo” del gusto e della prelibatezza, quello decretato oggi dalla giuria della sesta edizione del concorso gastronomico premio “Tartufo di Gubbio”. Dopo due giornate e tre sessioni di gara intorno ai fornelli e in tavola, sono i cuochi Alessandro Trovato del ristorante “Monnalisa” del Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico e Giovanni Luca Di Pirro del ristorante “La Torre” dell’Hotel Castello del Nero di Tavarnelle Val di Pesa (Fi) ad aggiudicarsi il titolo, con un punteggio esattamente alla pari. Lo chef romagnolo è arrivato alla vittoria con riccioli di sogliole dell’Adriatico su vellutata di zucca violina, cime di rapa e tartufo bianco (antipasto); passatelli al tartufo bianco con foglioline di spinaci e spuma di pecorino di fossa (primo piatto); ventaglio di spigola d’amo al tartufo su chips di patate rosse e insalatina di carciofi alla menta (secondo piatto). Il cuoco toscano ha proposto capesante tostate in padella farcite di tartufo bianco, topinambur e purea di patate viola (antipasto); tortelli di piccione su clorofilla di cavolo nero, polvere d’olio e tartufo (primo); faraona del Valdarno al forno ripiena della sua carne e cicoria royale di porcini e tartufo bianco (secondo). Dunque, un primo posto pari merito che mette l’una accanto all’altra due ricche e interessanti cucine regionali italiane, quella toscana e quella romagnola, grazie all’interpretazione di due cuochi molto quotati. Di Pirro, che già in passato aveva partecipato al concorso gastronomico eugubino, può fregiarsi anche di una stella Michelin. Tutti i piatti in gara, come da regolamento, sono stati realizzati con il prelibato tartufo bianco di Gubbio. Ed è proprio al gustoso fungo sotterraneo del comprensorio eugubino-gualdese che sono andati i complimenti unanimi dei cuochi in gara e dei giurati stessi. Un “tuber magnatum pico” che non ha nulla da invidiare a quelli di altri territori italiani. La formazione schierata ai fornelli per l’edizione 2014, oltre a Trovato e Di Pirro, era composta dai portacolori eugubini Claudio Ramacci del ristorante “Taverna del Lupo”, Paolo Pascolini del ristorante “La Cia”, Adilgerio Tosti del Park Hotel “Ai Cappuccini”, Andrea Cesari del country resort “Coldimolino” e Stefano Salvi Marchetti dell’Agriturismo Guinzano, mentre gli chef extra-moenia erano: Filippo Scapecchi del ristorante “Vespasia” di Palazzo Seneca di Norcia (Pg) e Aniello Di Lieto del ristorante “Le Colonne” del Grand Hotel Des Bains di Riccione (Rn). Dalla regione polacca gemellata con la Provincia di Perugia, detta dei Grandi Laghi, è arrivato Ireneusz Koniuszek del ristorante “Refektarz” dell’Hotel Zamek Ryn di Ryn (Polonia). La presenza di questo giovane chef, formatosi in Inghilterra, rientra tra le iniziative promosse dall’associazione “Amici di Polonia in Umbria” e fa seguito alla visita di una delegazione delle regioni Warmia e Masuria, a inizio novembre, nel corso della Mostra del tartufo bianco. I vari piatti presentati dagli chef in gara sono stati valutati da una giuria coordinata dal giornalista enogastronomico Claudio Zeni e composta da Alberto Schieppati (direttore Artù), Roberto Vitali (L’Eco di Bergamo, Turismo del Gusto), Fabrizio Salce (Agrisapori), Paolo Capresi (Mediaset), Sandro Capitani (Radio Rai), Rosalba Carbutti (La Nazione, Il Resto del Carlino, Il Giorno), Stefano Barigelli (condirettore Corriere dello Sport - Stadio), Salvatore Marchese (Guida dei Ristoranti L’Espresso, Barolo & Co., rivista Chef), Giancarlo Colombo (Gran Maestro di Enogastronomia). Nel corso della cerimonia di premiazione, oggi pomeriggio al Park Hotel Ai Cappuccini, è stato anche conferito il premio “Hanno onorato l’Umbria” a 7 Cervelli, il duo satirico perugino che ha fatto del dialetto e delle parodie di film famosi un divertente mezzo di comunicazione, capace di parlare in maniera trasversale a tutte le generazioni. Il video tormentone dell’estate 2014, “Lassa gì”, con l’allenatore Serse Cosmi e il dj Ralf, ha ottenuto uno straordinario successo su YouTube, raggiungendo quasi un milione di visualizzazioni, nelle differenti versioni. Organizzatori, patrocinatori e sponsor del premio sono: Comune di Gubbio, Camera di Commercio di Perugia, Gal Alta Umbria, Gubbio Cultura Multiservizi, Park Hotel Ai Cappuccini, Mencarelli Group, Papa Tartufi, Associazione Tartufiamo, Tartufi Jimmy, Birra Flea, Cancelloni Food Service spa, La Vera Crescia di Gubbio. Tutti coordinati da Serena D’Ubaldo e Lucia Monacelli di E20Comunicazione. Apprezzati - durante le sessioni di gara del concorso - anche i vini della Cantina storica Torrevilla 1907 Oltrepò Pavese (rappresentata dal manager Giancarlo Colombo) e della toscana Tenuta del Cerro (rappresentata da Marco Castignani), che hanno messo a disposizione della manifestazione, come premi di rappresentanza, le loro eccellenze vinicole. Il concorso gastronomico rientra nel programma di eventi InAutunno, coordinato e promosso dall’associazione AreaPromo, dal Comune di Gubbio, dalla Comunità montana Alta Umbria, da altre istituzioni locali e partner privati del territorio. Gli “Arconi” di via Baldassini per l’intero weekend (dal pomeriggio di oggi a tutta la giornata di domenica 23 novembre) ospitano il secondo appuntamento d’autunno con la Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari, mentre nei ristoranti della città è possibile degustare piatti al tartufo bianco di ogni forma e sapore. Tutte le informazioni e i programmi possono essere consultati sui siti web: www.inautunno.it oppure www.tartufodigubbio.it. 22/11/2014 08:25:00
Gubbio, oggi pomeriggio la conferenza "L’Umbria al tempo di Machiavelli"

Nell’ambito delle iniziative della Fondazione CariPerugiaArte legate alla Mostra su Machiavelli (nella foto il taglio del nastro), allestita a Palazzo Baldeschi di Perugia, si terrà a Gubbio oggi alle ore 17.30 nella sala Trecentesca del Comune in piazza Grande, un convegno dal titolo ‘L’Umbria al tempo di Machiavelli e dei capitani di ventura. Politica, arte, economia e società’. Dopo il saluto dell’assessore alla cultura Augusto Ancillotti, interverranno i docenti dell’Università di Perugia curatori della Mostra Alessandro Campi, Francesco Federico Mancini, Alberto Grohmann. La Fondazione ha promosso l’esposizione volendo testimoniare e valorizzare gli stretti rapporti che lo scrittore e personaggio politico fiorentino ebbe con l’Umbria, in concomitanza con le celebrazioni legate all’opera più conosciuta e tradotta ‘Il Principe’, la cui stesura avvenne, come recenti studi hanno dimostrato, a cavallo dei mesi finali del 1513 e quelli iniziali del 1514. Pertanto, in Italia e all’estero, il cinquecentenario dell’opera viene celebrato con iniziative organizzate anche nel corso del 2014. Machiavelli, nato nel 1469 e morto nel 1527, ha soggiornato in Umbria in più occasioni e per periodi significativi, svolgendovi delicate missioni diplomatiche e militari. L’iniziativa, accanto a quella scientifica, ha anche una finalità didattica, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, e già molti studenti degli Istituti Superiori di Gubbio, che hanno Machiavelli tra i loro soggetti di studio, si sono recati in visita alla Mostra. Attingendo al materiale presente nei musei e nelle pinacoteche regionali, è costituita da dipinti e stampe, libri e pubblicazioni d’epoca, reperti e documenti. Si documentano in tal modo gli episodi più noti nonché le diverse fasi in cui l’attività politico-diplomatica di Machiavelli si è intrecciata con le vicende storiche della Regione, diventando così anche l’occasione per illustrare una fase storica – quella tra XV e XVI secolo – che è stata tra le più turbolente ma anche, in prospettiva, tra le più affascinanti: si pensi al ruolo che in essa hanno svolto capitani di ventura e famiglie signorili, che tante tracce hanno lasciato nella memoria e sul piano documentario. La mostra è accompagnata da un catalogo nel quale sono stati approfonditi vicende e personaggi che, a diverso titolo, ruotano intorno al Machiavelli, avendo però come riferimento sempre l’Umbria. 22/11/2014 08:21:00
XXVIII^ edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

Conto alla rovescia per la XXVIII^ edizione della Giornata Nazionale della Colletta, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare per sabato 29 novembre 2014. Nel nostro territorio, si potrà fare la spesa per il Banco Alimentare: a Gualdo Tadino presso i supermercati Coop, Famila, Conad Superstore, Eurospin e Conad City in Corso Piave, a Fossato di Vico presso il Simply, il DiPiù e il Conad di Osteria del Gatto mentre a Sigillo presso il Conad di Cesarini; All’ingresso delle attività commerciali ci saranno dei volontari che rimarranno sul luogo per l’intera giornata e che distribuiranno un depliant illustrativo ed un sacchetto, il quale sarà riconsegnato all’uscita con il contributo spesa.21/11/2014 18:05:00
Perugia, arrestato cinese 29enne autore di truffe nel proprio Paese

Pendeva su di lui un mandato di cattura internazionale emesso dall’autorità giudiziaria cinese per reati di truffa commessi nel territorio della Cina Popolare a danno di compagnie assicuratrici, inscenando falsi incidenti con autovetture. L’artista della truffa è stato arrestato, nelle ultime ore, a Perugia, dai carabinieri della Stazione di Ponte San Giovanni coadiuvati dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale. Si tratta di un cittadino cinese Z.L. di 29 anni, operaio, regolare, nato nella Cina popolare ma attualmente domiciliato a Perugia. Il furfante, per sottrarsi alle conseguenze penali delle sue azioni truffaldine, nell’ottica di sfuggire alle sue ricerche che nel frattempo erano state diramate in tutta Europa, aveva trovato rifugio in questo capoluogo umbro. Non solo, ma nella provincia di Perugia l’uomo aveva forse individuato anche la sua ideale nuova base di appoggio per operare nuovi raggiri e nuove truffe. Dopo essere riuscito a sfuggire per anni alle forze dell’ordine cinesi ed europee, grazie alle sue abilità menzognere, non è riuscito a sottrarsi ai controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Perugia che dopo averlo rintracciato su questo territorio umbro, l’hanno tratto in arresto e condotto nel carcere di Capanne, a disposizione della competente autorità giudiziaria, in attesa di essere estradato per il paese d’origine. Ancora nel corso della stessa serata i militari della stazione CC di Perugia hanno tratto in arresto un tunisino classe ‘85, privo di fissa dimora, nullafacente, conosciuto all’ufficio in quanto già sottoposto ad obblighi giornalieri per i reati di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, in esecuzione ad un ordine di cattura emesso dal Tribunale di Perugia che ripristinava a suo carico la custodia cautelare in carcere, a seguito delle ripetute violazioni della misura cautelare alternativa. Nel corso della notte appena trascorsa, invece, i militari della Compagnia di Perugia al termine del servizio coordinato di controllo del territorio eseguito nell’area dell’acropoli cittadina, compresa tra Piazza Grimana, Corso Garibaldi, Piazza Garibaldi e zona Universitaria, hanno deferito in stato di libertà un ventenne marocchino, pregiudicato, privo di fissa dimora ne ancor meno attività lavorativa lecita, per inottemperanza al divieto di dimora con prescrizioni notturne cui era sottoposto, essendo stato scoperto, proprio durante la fascia oraria notturna, sul territorio perugino in compagnia di un suo connazionale. Sempre nel corso del medesimo servizio, infine, un 35enne perugino e un 20enne nigeriano sono stati segnalati alla competente Prefettura poiché trovati in possesso di modica quantità di stupefacente per uso personale.20/11/2014 10:34:00
Foligno. Per i sindacati la protesta dei vigili "una reazione dovuta"

UILFPL, CSA e SULPL replicano al Sindaco di Foligno Nando Mismetti ed alla Comandante Piera Ottaviani (che condannavano come irrispettoso il gesto di uscire dalla sala consiliare durante il discorso di Mismetti) attraverso una nota ufficiale. Eccola: "I vigili sono pienamente consapevoli delle proprie responsabilità ma non sarebbe accaduto nulla ed avrebbero di certo partecipato con gioia se non fosse stato negato il loro coinvolgimento e la parola. Alle istituzioni, alle autorità ed agli ospiti intervenuti va sempre il profondo rispetto ma soprattutto il quotidiano servizio dei vigili tutti, i quali infatti hanno voluto presenziare alla celebrazione (di propria libera iniziativa anche quelli non in servizio). Di fronte ad una celebrazione che di fatto li ha esclusi, i vigili sono stati costretti - e si sottolinea costretti - a difendere la propria dignità, allontanandosi in silenzio. Per quanto riguarda, invece, la vertenza in atto, lunedì mattina l`Assessore al Personale ha proposto di investire per il 2014 circa un quinto di quanto già tagliato definitivamente dalle retribuzioni per il 2013 alla Polizia Municipale. La proposta dell`Amministrazione prevedeva di ridurre le risorse rispetto al 2013 ai rimanenti lavoratori del Comune. UILFPL, CSA e SULPL, pur di rasserenare il clima, oltre a confermare l`accettazione definitiva del taglio effettuato nel 2013, hanno chiesto fosse ripristinata circa la metà di tali somme nel 2014, per poi lavorare insieme per una soluzione definitiva sul 2015. Hanno anche accolto con favore ed entusiasmo che tali somme fossero investite in progetti volti a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini. Ma hanno rifiutato con decisione la proposta che le risorse provenissero da una riduzione delle retribuzioni dei rimanenti colleghi (per importi fino a 100 euro a testa). Massima disponibilità, quindi, da parte del sindacato per una positiva risoluzione a patto che nessuno sia penalizzato. In chiusura, UILFPL, CSA e SULPL si limitano per il momento a ribadire che alla Comandante viene quantomeno chiesto di rispettare le iniziative sindacali dei propri collaboratori: un contratto fiduciario in scadenza, con decine di migliaia di euro in più rispetto al proprio inquadramento di ruolo ed una selezione in corso per l`eventuale rinnovo, consiglierebbero ad avviso del sindacato di dimostrare la massima imparzialità nello svolgimento delle proprie funzioni, considerato in particolare che la Comandante era a conoscenza dell`assemblea convocata dai lavoratori ed aveva autorizzato per iscritto l`utilizzo della sala riunioni del Comando"21/11/2014 17:04:00
Gubbio, solo conferme in vista di Ancona. Domani Cornacchini ospite su RGM e TRG a "Il Rosso e il Blu"

Allenamento pomeridiano per il Gubbio, agli ultimi preparativi in vista della gara di sabato al “Del Conero” di Ancona. Esercizi tecnici e partitella a metà campo per i ragazzi guidati da mister Acori, che dalla formazione provata sembra deciso a confermare in blocco l`undici che ha superato domenica scorsa il Tuttocuoio. Davanti a Iannarilli, Luciani (nella foto da Gubbiofans.it) sarà confermato sulla destra con D`Anna sulla corsia opposta mentre al centro al fianco di Galuppo ci sarà ancora Manganelli, preferito a Lasicki. In mediana spazio a Loviso, Guerri, Casiraghi così come in attacco al tridente Mancosu, Marchionni, Regolanti. Acori ha provato anche Castelletto in mediana e Vettraino in avanti ma tutto lascia pensare che non varierà nulla rispetto a domenica scorsa. Domattina rifinitura prima della partenza della truppa eugubina per Ancona. Domani intanto il tecnico anconetano, ed ex giocatore del Gubbio, Giovanni Cornacchini, sarà ospite della puntata settimanale de "Il Rosso e il Blu" con i gol più belli siglati in maglia Gubbio e i ricordi delle due stagioni, una delle quali proprio con Acori allenatore. Appuntamento su RGM hit radio alle 12 e alle 19 e su Trg alle 21.20/11/2014 18:38:00



Dal Forum

Utenti online:      80

Newsletter TrgMedia
Twitter

Facebook