Skin ADV

“Chiedi a me, sono qui per te”: arriva l’accoglienza in Pronto Soccorso, nuovo servizio per il cittadino all’Ospedale di Perugia

Il progetto sperimentale nasce dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera e il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche dell’Università degli Studi di Perugia.

È partito questa mattina il servizio di accoglienza in sala d’attesa rivolto a tutti i pazienti e ai propri familiari, accompagnatori e caregiver che accedono al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Perugia. È attivo otto ore al giorno, dal lunedì al sabato, dalle 10.00 e alle 18.00.

Il Progetto “Chiedi a me, sono qui per te - Accoglienza in Pronto Soccorso” nasce dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera e il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, su input della Regione Umbria. L’obiettivo è di offrire un supporto informativo agli utenti e familiari sia al momento dell’arrivo in Pronto Soccorso che prima e dopo il triage. Questi delicati momenti possono richiedere, infatti, interventi di sostegno e di comunicazione che rientrano nel percorso di umanizzazione del servizio di Emergenza-Urgenza.

In questa fase sperimentale del progetto sono stati individuati, quali figure dedicate all’accoglienza, gli studenti tirocinanti del I e II anno del Corso di Laurea Magistrale presieduto dal professor Gaetano Vaudo e coordinato dalla Responsabile delle Attività Didattiche Professionalizzanti, dottoressa Mirella Giontella. La scelta degli studenti magistrali è legata alla necessità di avviare il progetto affidandosi a professionisti con un elevato bagaglio culturale e formativo acquisito nel percorso di studi e con conoscenze specifiche sul sistema sanitario regionale.

Il Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera di Perugia sarà, dunque, coadiuvato da Personale dedicato all'accoglienza in sala d’attesa, individuabile facilmente dai cittadini grazie ad una casacca bianca con la scritta “Chiedi a me, siamo qui per te”. Il personale potrà informare gli utenti e familiari sul significato del codice assegnato e sulle eventuali cause del prolungamento delle attese (emergenze, arrivo di codici più urgenti, ecc.), favorire un'accoglienza multiculturale, migliorare il confort, fornire informazioni sul “buon uso” del Pronto Soccorso e ridurre lo stress degli operatori sanitari.

“Accogliamo con entusiasmo il supporto che ci viene offerto dal personale dedicato all’accoglienza - spiega Paolo Groff, direttore del Pronto Soccorso - Sarà un cammino da costruire insieme per capire a pieno le esigenze dei nostri pazienti e dei loro familiari durante l’attesa e rendere più confortevole la loro permanenza”.

Per la Direzione generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia la decisione di impiegare, in questa fase sperimentale, studenti magistrali già formati, servirà per mettere a punto un modello sempre più a misura di cittadino.

La Direzione Salute e Welfare della Regione Umbria intende promuovere progetti come questo, in grado di migliorare l'accoglienza dei cittadini all'interno delle strutture sanitarie, attraverso adeguate informazioni sui servizi e con ogni altra misura che garantisca una permanenza quanto più possibile confortevole.

Perugia
09/08/2022 16:46
Redazione
La lama di corallo è a Palazzo del Bargello di Gubbio
Una mostra di piccole dimensioni, ma di ampio respiro, quella che si aprirà dal prossimo 13 agosto a Palazzo del Bargell...
Leggi
49° Gran Premio di ciclismo di Padule: a tutto gas nonostante il caldo torrido
Si è svolto sabato scorso il 49° Gran Premio Padule, organizzato dal Velo Club Gubbio del presidente Leonardo Barbetti, ...
Leggi
A Città di Castello la mostra del Libro antico
Le rarità della produzione libraria, dell` incisione e della cartografia provenienti da tutto il mondo saranno in vetrin...
Leggi
Palio dei quartieri: a Nocera Umbra vince Porta santa Croce. Oggi su TRG le repliche dell'ultima puntata dello speciale dedicato alla festa
E` il presidente del quartiere Porta Santa Croce a Nocera Umbra Daniele Sorbelli ad alzare il drappo dipinto da Luigi Fr...
Leggi
Gualdo Tadino: Corsa della Botte, vince la squadra di Roveto. Le immagini e le interviste stasera nel tg di TRG
E` Roveto a vincere la tradizione "Corsa della Botte" a Rigali di Gualdo Tadino, una sfida di forza e abilità lungo la s...
Leggi
Gubbio, chiusa via Mazzatinti. La strada cede sotto l'effetto delle piogge di ieri
Chiusa al transito stamani via Mazzatinti a Gubbio. In mattinata la Polizia Municipale è stata allertata da una segnala...
Leggi
Nuovo appuntamento in cartellone per Suoni Controvento
Sarà piazza del Comune a Montefalco a ospitare il prossimo 10 agosto alle 21.30 le note del concerto "Lifetime" di Karim...
Leggi
"Gubbio Oltre Festival": in arrivo due artisti come Luca Barbarossa e Cristina Donà
Il “Gubbio Oltre Festival” è al giro di boa con una serie di concerti molto attesi per la volata finale dell’ottava ediz...
Leggi
Spello: Incontri per le Strade, un fine settimana ricco di eventi e appuntamenti
Numerosi sono gli eventi e le proposte in programma questo fine settimana a Spello nell’ambito di Incontri per le Strade...
Leggi
Torna libera Tiziana Deserto, fu condannata per concorso nell'omicidio della figlia. Scontata la condanna a 15 anni per il delitto di Città di Castello
E` tornata libera Tiziana Deserto, la donna originaria del tarantino che ha terminato di scontare 15 anni di reclusione ...
Leggi
Utenti online:      259


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv