Skin ADV

C.Castello: “Covata” record di cigni al parco di Rignaldello

“Mamma” Gisella ha messo al mondo sette piccoli, uno fra i parti più numerosi da quando i cigni da oltre 30 anni popolano il laghetto.

“Covata” record di cigni al parco di Rignaldello. “Mamma” Gisella ha messo al mondo sette piccoli, uno fra i parti più numerosi da quando i cigni da oltre 30 anni popolano il laghetto a pochi passi dal centro storico e dal genio di Alberto Burri, i vicini ex-seccatoi del Tabacco che custodiscono le opere del maestro. A distanza di un anno circa dall’ultimo lieto evento la natura ha di nuovo stupito e commosso tutti coloro che ogni giorno si occupano della gestione dell’area verde naturalistica e i numerosi visitatori pronti a sfidare il maltempo per immortalare un vero e proprio evento che si è rinnovato con numeri senza dubbio significativi. Si è ripetuto il suggestivo rituale divenuto appuntamento immancabile per i bambini che con i genitori e i nonni frequentano l’area verde attrezzata, affettuosamente chiamata “parco dei cigni”. Solo nel 2020, l’anno del Covid-19, la magia della vita aveva subito una battuta di arresto, che nel drammatico contesto dell’esplosione della pandemia non era passata inosservata. Dopo i quattro figli dati alla luce lo scorso anno poi, l’altro ieri, mamma Gisella ha regalato a papà Checco, sette uova, da cui sono usciti fuori sette piccoli pennuti. Emozione unica per chi, (pur abituato a questi monenti straordinari che la natura di volta in volta regala), ha seguito il lieto evento, a cominciare dal consigliere dell’Arci Caccia Alberto Alunni che da sempre si prende cura dei cigni. Dopo aver covato le uova per tutta la giornata di lunedi, mamma Gisella si è concessa una piccola pausa il giorno dopo per un bagno insieme ai figli, alcuni ancora protetti sotto le ali, subito invitati a prendere confidenza con l’acqua e l’ambiente nel quale cresceranno. “Ogni volta è sempre una gioia accogliere i nuovi cigni, assistere quasi incantati alla magia della vita che si rinnova da oltre trent’anni in questo parco”, ha dichiarato Alunni, precisando che “i nuovi arrivati hanno mostrato subito di essere vivaci e in salute, scendendo in acqua e iniziando a nuotare con la mamma”. “Siamo orgogliosi di essere i custodi di quest’area verde, che proprio nei cigni ha il suo simbolo e che insieme al Comune cerchiamo di mantenere e rendere sempre nelle migliori condizioni, a disposizione dei tanti cittadini, soprattutto famiglie con bambini e turisti che quotidianamente la frequentano spesso proprio dopo aver ammirato le opere del maestro Burri nel vicino museo”, conclude il consigliere dell’Arci Caccia, associazione che gestisce in convenzione da oltre vent’anni il parco. “La raccomandazione che rivolgo a tutti coloro che verranno qui in questi giorni è di non gettare più il pane in acqua, perché è nocivo per i cigni appena nati: se vogliamo bene ai nuovi arrivati, vanno benissimo verdura e un po’ di mais”. La nascita di altri sette cigni ha rinnovato la tradizione consolidata del parco di Rignaldello, dove questa specie di uccelli vive da oltre trent’anni. Anche il primo abitante si chiamava Checco: il cigno mascotte del parco, morto tre anni fa, venne portato nell’area verde dopo essere stato rinvenuto ferito lungo la superstrada E45.

Città di Castello/Umbertide
17/05/2023 13:23
Redazione
Armadietti per le scuole di Pierantonio colpite dal sisma: iniziativa di solidarietà della Cgil
Saranno almeno 10 gli armadietti per abiti e accessori vari destinati a bambini e bambine della scuola primaria di Piera...
Leggi
Maltempo: inviati dall’Umbria soccorsi in Emilia Romagna, vicinanza alle popolazioni colpite
A causa dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito l’Emilia Romagna, la Protezione Civile Nazionale ha richiesto...
Leggi
Gubbio: distributore di acqua potabile nel chiostro di San Domenico
Il chiostro di San Domenico da settimane ha un nuovo ospite: il distributore di acqua potabile installato e attivato nel...
Leggi
Perugia: si fingono carabinieri e tentano di truffare un’anziana, denunciati dai carabinieri
I militari della Stazione di Ponte San Giovanni e quelli della Sezione Operativa della Compagnia di Perugia hanno denunc...
Leggi
Maltempo: viabilità, chiusa la E45 a Sansepolcro
Stop al traffico lungo la E45 in direzione nord all`altezza di Sansepolcro (comune in provincia di Arezzo) per i mezzi p...
Leggi
Gualdo Tadino: il “Casimiri” alla Palestra digitale
Anche l’istituto “Casimiri” parteciperà all’evento “Palestra digitale”, organizzato dalle associazioni Gualdo Digitale e...
Leggi
A Gualdo Tadino 'Buongiorno Ceramica'
Il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con il Polo Museale della città, il 20 e 21 maggio, aderisce al week-end d...
Leggi
Gubbio: torna domani in città la tradizionale Fiera di Sant’Ubaldo
Si rinnova domani a Gubbio la tradizionale Fiera di Sant’Ubaldo. Oltre duecentocinquanta i banchi dislocati per le vie d...
Leggi
Perugia, studenti del "Valentini" a lezione di legalità con la Guardia di Finanza. I cani antidroga danno dimostrazione delle loro abilità
Nell`ambito delle iniziative di educazione alla legalità, è stato organizzato presso la scuola secondaria di primo grado...
Leggi
Torna "Encuentro", il Festival di letteratura ispanoamericana. Eventi a Perugia, Castiglione e Terni dal 7 all'11 giugno
Sarà Marco Travaglio ad aprire la decima edizione di Encuentro. Al Festival di letteratura ispanoamericana, tra Perugia,...
Leggi
Utenti online:      265


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv