Skin ADV

Case di comunità Alta Umbria, Leonardi (UilP) e Belletti (Uil Alto Tevere): “Non ci bastano i cartelli: servono fatti per accelerare”

Case di comunità Alta Umbria, Leonardi (UilP) e Belletti (Uil Alto Tevere): “Non ci bastano i cartelli: servono fatti per accelerare”.

"Non ci bastano i cartelli e le delimitazioni dei cantieri sui progetti per la sanità dell'Alta Umbria. Le istituzioni non possono girarsi dall'altra parte, questi sono temi non rinviabili. Servono non solo impegni ma atti concreti, per dare risposte ai cittadini e ai tanti anziani che abitano nelle nostre cittadine e sono sempre più costretti a rinunciare alle cure". Così la segretaria generale UilP Umbria, Elisa Leonardi e il coordinatore Uil Alto Tevere, Sandro Belletti in merito "ai ritardi nei lavori per gli investimenti in sanità che riguardano questa parte di Umbria". "La situazione a Città di Castello è quella di una casa di comunità che si è scelto di localizzare in via Vasari - spiegano Leonardi e Belletti - scelta completamente sbagliata come tutti i sindacati uniti hanno più volte ribadito. Il rischio è che ci siano soldi buttati o comunque spesi male, andando a incrementare il traffico e il congestionano in un luogo che già da ora si presta ad essere poco adatto. Intanto i cartelli sono spuntati, il 2026 per la conclusione e la rendicontazione si avvicina. Per l'ex ospedale si aspetta e si spera nei 12 milioni dal nuovo Fondo di coesione, dopo un processo fin troppo lungo. Un processo che noi auspicavamo si potesse concludere con la Casa di comunità all'ex ospedale. Aspettiamo dunque la convocazione delle parti sociali su questi temi, come promesso ma che ancora tarda ad arrivare". "In questo quadro, con l'Alto tevere che tra quelli con la popolazione più anziana, si inseriscono anche gli altri altri interventi sul territorio come la casa di comunità di Gubbio, anch'essa ferma nello scontare diversi ritardi. Addirittura siamo alla soglia di un anno di lavori non iniziati e che erano previsti l'11 Aprile 2023. Non possiamo quindi non aver letto con interesse l'appello di scienziati e nobel comparso sulla stampa nazionale nei giorni scorsi, nel quale si chiedono più investimenti per la sanità pubblica, a partire dal personale. Il rischio, infatti, è che tutte queste strutture si rivelino essere delle cattedrali nel deserto. In tutta Italia mancano almeno 15mila professionisti sanitari, 5mila infermieri se ne sono andati dal sistema pubblico a vantaggio del privato. Il tutto scoprendo il fianco delle strutture e della medicina del territorio, fondamentale per salvare gli ospedali e supportare chi non ha possibilità economiche o di spostamento, come gli anziani".

Gubbio/Gualdo Tadino
05/04/2024 10:47
Redazione
Elezioni Gubbio, incontro di Vittorio Fiorucci a Torre Calzolari. Sanità, sicurezza stradale, frana Vignoli tra i temi affrontati
Potenziamento dell’ospedale di Branca, interventi per la sicurezza lungo la variante alla SS 219 Pian d’Assino, implemen...
Leggi
Inammissibile la revisione del processo per l'omicidio del carabiniere Donato Fezzuoglio
La Corte d`appello di Firenze ha dichiarato inammissibile l`istanza di Pietro Pala che chiedeva la revisione del process...
Leggi
Fondazione Perugia sostiene il progetto Centro pari opportunità
Il progetto "Prevenire e contrastare la violenza", promosso dal Centro pari opportunità e rivolto alle scuole secondarie...
Leggi
Un nuovo acquedotto per le frazioni di Mengara e Valdichiascio
Un impianto di sollevamento e la posa di circa dodici chilometri di condutture grazie ai quali trova finalmente soluzion...
Leggi
Allarme bomba nel tribunale di Perugia
Allarme bomba nella tarda mattinata di oggi al tribunale penale di Perugia, in via XIV Settembre. L`edificio, all`intern...
Leggi
Infortunio mortale sul lavoro, 55enne investito da un muletto. L'incidente in un impianto al confine tra Toscana e Umbria
Tragedia sul lavoro al confine tra le province di Arezzo e Perugia, nella zona Ferretto di Cortona ma per pochi metri ne...
Leggi
Primarie del centro destra a Gualdo Tadino: dopo Fofi al Centro La Bussola, ieri inaugurazione della sede elettorale di Vitali in via Flaminia. Domani Pennoni in Piazza Soprammuro
Una sala gremita ha presenziato mercoledì 3 aprile a Gualdo Tadino all`inaugurazione della sede elettorale di Simona Vit...
Leggi
Dodici teatri umbri nella lista dei monumenti nazionali
Dei 408 teatri italiani che la Camera ha inserito nel testo unificato delle proposte di legge che puntano a dichiarare "...
Leggi
Gualdo Tadino: al Teatro Talia va in scena lo spettacolo teatrale "Lo schifo"
Il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con Articolo 21, ha organizzato presso il Teatro Talia di Gualdo Tadino al...
Leggi
Moderno e a basso impatto, inaugurato il nuovo depuratore a Spello
Non solo moderno e dotato di tecnologie all’avanguardia ma anche rispettoso dell’ambiente. E’ stato inaugurato mercoledì...
Leggi
Utenti online:      324


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv