Skin ADV

Città di Castello da oggi è più donna: inaugurata la rotatoria intitolata ad Argentina Altobelli

L’evento è l’atto finale del progetto “Toponomastica femminile: la parità si fa strada, il contributo delle donne: libertà, democrazia, diritti" realizzato da alcune classi dell’IT Franchetti Salviani.

Anche nella toponomastica le disuguaglianze di genere sono profonde e radicate. A Città di Castello, ad esempio, si stima che solo il 5% delle vie e delle piazze sia intitolato a donne. Per questo da oggi, la città tifernate è un po’ più donna: in occasione dell’8 Marzo, giornata internazionale della donna, si è svolta la cerimonia di intitolazione della rotonda ubicata all’incrocio tra Viale Europa e Via Nazario Sauro, ad Argentina Altobelli, sindacalista. L’evento è l’atto finale del progetto “Toponomastica femminile: la parità si fa strada, il contributo delle donne: libertà, democrazia, diritti" realizzato da alcune classi dell’IT Franchetti Salviani, che hanno accolto una proposta loro fatta da Spi Cgil Alto Tevere, Anpi Città di Castello con la collaborazione dell’associazione Toponomastica Femminile. Il progetto, che si è sviluppato in due anni scolastici ed ha visto gli studenti impegnati in diverse azioni, ha portato alla proposta e all’approvazione da parte dell’amministrazione comunale, di intitolazione di 9 rotonde, ubicate a Città di Castello, a figure femminili del sindacalismo, della Resistenza ed alle donne componenti l’Assemblea Costituente. "Quando le donne vengono dimenticate e restano invisibili è come se non esistessero - spiegano in una nota Spi Cgil Alto Tevere e Anpi Città di Castello -  escludere dalla visibilità cittadina i nomi delle numerose donne meritevoli ed illustri, significa cancellarne la memoria. La toponomastica femminile, così come il linguaggio di genere, è uno strumento che aiuta a colmare il vuoto culturale che ha confinato le donne al margine della narrazione storica”.  Da qui le proposte: Filomena Delli Castelli, Lidia Menapace, Irma Bandiera, Nilde Iotti, Tina Anselmi, Adele Bei, Teresa Mattei, Argentina Altobelli, Teresa Noce. Nove nomi di donne partigiane, Madri Costituenti, sindacaliste che arricchiranno la toponomastica di Città di Castello. Alla cerimonia dell’8 marzo erano presenti, oltre ad una delegazione di studenti ed insegnanti dell’IT Franchetti Salviani, la dirigente scolastica, Valeria Vaccari, il sindaco Luca Secondi, l’assessora alle Pari Opportunutà Letizia Guerri, la presidente dell’Anpi, Anna Maria Pacciarini, la segretaria generale dello Spi Cgil Alto Tevere, Patrizia Venturini, la segretaria della Cgil regionale, Barbara Mischianti, Fabrizio Fratini, per la Cgil Alto Tevere, e Paola Spinelli per l’associazione Toponomastica femminile.

Città di Castello/Umbertide
08/03/2023 15:12
Redazione
A Gubbio l'evento “La magia della Serie C”
Il 22 marzo 1998 il Gubbio calcio tornava in Serie C, chiamando a raccolta le migliori forze imprenditoriali della città...
Leggi
Domani la presentazione del restauro dell'affresco del Maestro della Croce al Museo Diocesano di Gubbio
Nella sala del Refettorio, presso il Museo Diocesano di Gubbio, domani alle ore 16, si terrà un incontro di grande rilie...
Leggi
Funzionari della Commissione Europea in visita a cantiere della Basilica di San Benedetto a Norcia
Funzionari della Commissione Europea in visita al cantiere della Basilica di San Benedetto per visionare lo stato di ava...
Leggi
C.Castello: riconoscimento ufficiale del Comune a Pina Alberti
La “regina” e imprenditrice della moda, dell’immagine e buone maniere: riconoscimento ufficiale del Comune di Città di C...
Leggi
Nocera Umbra: una comunità educante per potenziare l’Offerta Formativa e offrire opportunità agli allievi dell’Omnicomprensivo
Non si può più delegare l’istruzione e la formazione ad una scuola intesa come una monade, ovvero una struttura separata...
Leggi
8 marzo: Tesei, la Regione Umbria è al fianco delle donne
"Quando saremo rispettati, valutati, scelti al di là dell`essere donne o uomini, allora vorrà dire che avremo fatto quel...
Leggi
Furti e truffe negli ultimi mesi, arrestato ad Assisi
Gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Assisi hanno dato esecuzione ad un`ordinanza di custodia cautelar...
Leggi
Sabato 11 marzo alla Rocca si apre la quarta edizione di Umbertid'Arte
Sarà una edizione da non perdere la numero quattro della mostra “Umbertid`Arte”. L`estro degli artisti umbertidesi è pro...
Leggi
Lutto nella comunità eugubina: è venuto a mancare Viero Farneti
Lutto e commozione in città, ed in particolare tra il popolo ceraiolo, per la scomparsa di Viero Farneti, clas...
Leggi
8 marzo, tra conquiste e una lunga strada ancora da compiere
“Il faticoso, lento, sudato ottenimento di diritti politici e sociali da parte delle donne – spiega il sindaco di Gubbio...
Leggi
Utenti online:      228


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv