Skin ADV

Foligno: prosegue la Stagione teatrale 22/23 all'Auditorium San Domenico

Con "Supplici" la regista Serena Sinigaglia porta in scena la tragedia di Euripide.

La Stagione teatrale 22/23 di Foligno prosegue martedì 17 gennaio alle 21, all'Auditorium San Domenico, con la tragedia di Euripide Supplici per la regia di Serena Sinigaglia e con un cast di sette attrici: Francesca Ciocchetti, Matilde Facheris, Maria Pilar Pérez Aspa, Arianna Scommegna, Giorgia Senesi, Sandra Zoccolan e Debora Zuino. “Amo i classici da sempre: con essi imparo cos’è il teatro e cos’è l’essere umano. – spiega la regista nelle sue note – Con i contemporanei imparo a conoscere la realtà presente e l’epoca in cui vivo. Insomma classico e contemporaneo si riguardano, si specchiano l’un con l’altro, si nutrono a vicenda. Come tradizione e innovazione. Da anni voglio affrontare Le supplici di Euripide: adesso è arrivato il momento di farlo. Il crollo dei valori dell’umanesimo, il prevalere della forza, dell’ambiguità più feroce, il trionfo del narcisismo e della pochezza emergono da questo testo per ritrovarsi intatti tra le pieghe dei giorni stranianti e strazianti che stiamo vivendo. È incredibile quanto una scrittura che risale al 423 a.C. risuoni chiara e forte alle orecchie di un cittadino del terzo millennio. La democrazia ateniese fa acqua da ogni parte, contraddice i suoi stessi valori, è populismo che finge di affermare i sacri valori della libertà. È manipolazione a tratti persino grossolana, si chiama democrazia ma assomiglia troppo ad un’oligarchia. Sembra lo strumento migliore per scansare le responsabilità e restare ad ogni costo sempre e comunque impuniti. È la legge del più forte, anche se apparentemente garantisce spazio e parola a tutti. Le supplici sono le sette madri degli eroi uccisi presso le porte di Tebe. Giungono ad Atene per implorare Teseo: recuperi i cadaveri dei vinti, dei figli uccisi, a costo di fare guerra a Tebe che non li vuole restituire. Tebe sotto la tirannide di Creonte, Atene sotto la democrazia di Teseo. Ancora una volta una stranezza: può essere la democrazia in mano ad una persona sola? Non è una contraddizione in termini? Il discorso tanto caro a Euripide, che parla di pacifismo e amore tra i popoli, di dolore e di pietà di queste madri che hanno perso i figli, di un intero paese che ha perso i propri eroi, si intreccia con un sottile ragionamento politico, capace di rendere questa tragedia un unicum per l’antichità. Sette madri, sette attrici: Francesca Ciocchetti, Matilde Facheris, Maria Pilar Pérez Aspa, Arianna Scommegna, Giorgia Senesi, Sandra Zoccolan, Deborah Zuin. – continua la Sinigaglia – Queste attrici straordinarie, a cui mi lega un lungo sodalizio artistico, interpreteranno dunque il coro delle supplici e saranno anche, di volta in volta, i diversi personaggi della tragedia: Teseo, l’araldo tebano, Etra, Adrasto, il messaggero, il coro dei bimbi, Atena. Un rito funebre che si trasforma in un rito di memoria attiva, un andare a scandagliare le ragioni politiche che hanno portato alla morte i figli e più in generale alla distruzione dei valori dell’umanesimo. Che siano le donne a compiere questo viaggio di ricostruzione e conoscenza mi è parso necessario e naturale”.

 

Info e biglietti

È possibile prenotare telefonicamente al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075 57542222, dal lunedì al sabato dalle 17 alle 20.

Acquisto online sul sito www.teatrostabile.umbria.it.

Foligno/Spoleto
12/01/2023 13:32
Redazione
C.Castello: domenica 15 gennaio appuntamento con Retrò
Appuntamento di inizio anno per Retrò, che, domenica 15 Gennaio (terza domenica del mese) sarà protagonista della prima ...
Leggi
Alberghiero di Assisi, open day in presenza il 15 gennaio
Ancora pochi giorni e si chiuderanno le iscrizioni per le scuole secondarie di secondo grado: l’Istituto Alberghiero di ...
Leggi
Sigillo: pubblica illuminazione, al via i lavori per l’efficientamento energetico di tutto il territorio comunale
Hanno preso il via nel territorio comunale di Sigillo gli interventi di efficientamento dell’illuminazione pubblica citt...
Leggi
Stasera torna "Volley Break", ore 21.15 su TRG: ospiti il preparatore atletico di Bartoccini Fortinfissi Perugia Giacomo Drusiani e l'opposto delle magliette nere Anamarija Galic
Torna stasera "Volley Break", ore 21.15 TRG, con la decima puntata stagionale e prima del 2023: si parlerà del momento c...
Leggi
Carabinieri aiutano donna in difficoltà nel lago Trasimeno
I militari del Natante "Cc 261" di Castiglione del Lago, quotidianamente impegnati nel pattugliamento nel lago Trasimeno...
Leggi
Open day straordinario all'Istituto Cassata Gattapone di Gubbio
A fronte delle richieste da parte delle famiglie, dei ragazzi delle scuole medie del territorio e della cittadinanza tut...
Leggi
Primarie PD, nace il comitato Alto Tevere per Bonaccini segretario
Nasce il comitato Alto Tevere per Bonaccini segretario, promosso dai sindaci PD altotiberini e dai segretari dei Comuni ...
Leggi
Foligno: lo Sport incontra il Patrono San Feliciano
Tutto è pronto per il tradizionale appuntamento “Lo Sport rende omaggio al Patrono San Feliciano” dal titolo “Sport: una...
Leggi
A Gubbio in scena la danza con La morte e la fanciulla della Compagnia Abbondanza/Bertoni
Continua la Stagione 22/23 del Teatro Comunale Luca Ronconi di Gubbio. Sabato 14 gennaio alle 21 va in scena la danza co...
Leggi
PNRR: la Regione Umbria predispone 27 progetti per euro 16.970.500
Le risorse destinate alla Regione Umbria nell’ambito della “Missione 5 componente 2 del Piano Nazionale Ripresa e Resili...
Leggi
Utenti online:      272


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv