Skin ADV

Fontanelle Branca: novembre, tempo di bilanci, sin qui è una stagione straordinaria

Fontanelle Branca: novembre, tempo di bilanci, sin qui e' una stagione straordinaria. Oltre 270 i tesserati.

L’inverno non è più alle porte e a Fontanelle è già tempo di primi bilanci. Sommari, perché in fondo la stagione è da poco entrata nel vivo, ma per i tecnici e gli istruttori del florido settore giovanile biancoazzurro la prima parte dell’annata è da considerarsi positiva sotto ogni punto di vista. Lo dicono i numeri, con oltre 270 tesserati (e altri se ne stanno aggiungendo di settimana in settimana), lo dice il campo che specie nei campionati dei più grandi stanno dando ragione al lavoro svolto sin dal mese di agosto. Segnali che vanno nella direzione sperata e che testimoniano la crescita e la vitalità di un vivaio florido come non mai. Di questo e di altro ancora si è parlato nel corso di una riunione tenuta presso la sede del “Minelli” di Fontanelle alla presenza di tutto lo staff tecnico. Un confronto volto a chiarire alcuni punti e a far emergere eventualità criticità che inevitabilmente si vengono a creare in un contesto così ampio come quello attuale. Tra le note più liete di inizio stagione c’è sicuramente lo straordinario avvio delle formazioni impegnate nei tornei regionali. La Juniores A1 di Giorgio Bellucci è sorprendentemente in vetta dopo 10 giornate, con oltre 30 giocatori impiegati e uno spirito di squadra che sin qui ha saputo andare oltre qualsiasi difficoltà. “I ragazzi stanno facendo un qualcosa di straordinario perché fanno dell’unità e del senso di appartenenza il loro credo. Una Juniores deve preparare giocatori per la prima squadra e qui ce ne sono già molti pronti per fare il salto, senza dimenticare che almeno 3-4 sono stabilmente fissi a Branca e raramente scendono a giocare con noi. I risultati non sono importanti ma sono la diretta conseguenza dei sacrifici e della grande forza di volontà mostrata da ogni singolo giocatore in questi tre mesi di lavoro”. Da rimarcare anche il bel lavoro degli Allievi A2 di Leo Argentina, che con un organico composto per buona parte da sottoquota stazionano a metà classifica lontani dalle zone calde. “Sapevamo che la nostra annata sarebbe stata complicata, ma sin qui siamo oggettivamente andati oltre le aspettative, giocando peraltro con almeno due 2003 titolari ogni partita”. I Giovanissimi A2 di Marco Bedini, a loro volta impegnati con una rosa più giovane e meno strutturata fisicamente rispetto alla concorrenza, si ritrovano a 3 punti dalla vetta ma con due gare in meno sin qui disputate. “Ci sono margini di miglioramento, ma l’atteggiamento dei ragazzi è sempre stato propositivo e l’impegno sin qui ha ripagato gli sforzi. Proveremo a giocarci il campionato fino alla fine, ma di sicuro per il futuro stiamo seminando bene”. Gestire oltre 160 tesserati di età compresa tra i 5 e i 12 anni non è impresa semplice. Ancor più se si decide di cambiare le abitudini dei vivai che pur di raggiungere i risultati sin dalla più tenera età impostano il lavoro più sull’aspetto tattico che non su aggregazione o divertimento. “Non può essere certo il nostro caso – spiega Max Lazzoni – perché è necessario lasciare che i bambini si divertano nel modo più naturale possibile, senza vincoli e senza schemi precostituiti. Questo a volte espone anche a delle sonore sconfitte e non è facile far digerire la cosa ai genitori, che a loro volta sono contaminati dalla smania del risultato. Non sanno però che i benefici li ritroveranno più avanti, perché solo se si lascia un bambino libero di fare ciò che vuole in campo si può davvero capire come poterlo far maturare quando verrà il momento, cioè intorno ai 13-14 anni. Ad ogni modo il bilancio è soddisfacente: intanto perché tutti giocano e si divertono e non c’è competizione interna, poi perché crediamo che liberare la fantasia di ogni singolo bambino sia la chiave per assecondare i loro sogni e desideri. Un calcio più puro, un po’ come quello di una volta che si giocava per strada”. Una lezione quanto mai attuale visto il momento nero attraversato dal calcio italiano, che ha smarrito completamente le sue origini. L’altra grande novità della stagione 2017-18, cioè l’attivazione della divisione di calcio femminile, in poche settimane ha raggiunto livelli impensabili. Con un’autentica ciliegina sulla torta rappresentata dalla partecipazione in qualità di ospiti della Ternana Unicusano nell’ultimo week-end in occasione della gara con il Pescara, davanti a una folla di oltre 1.000 spettatori che ha accolto con simpatia le ragazze biancoazzurre. “Un momento unico che resterà impresso nella mente di tutte le nostre calciatrici”, spiega Leo Argentina. “Confrontandosi nel torneo Esordienti contro i maschi, per tutte loro questa rappresenta un’avventura nuova e naturalmente molto complessa. C’è chi comprende i loro sforzi e chi ritiene che non portino a nulla, evidentemente non cogliendo l’importanza sociale del progetto, oltre che l’efficacia della proposta. A Terni ci siamo potuti confrontare con una formazione femminile che gioca insieme da parecchio tempo e abbiamo potuto constatare notevoli progressi. La vetrina di domenica scorsa, poi, è stata un premio per il grande lavoro svolto. Siamo sempre più convinti della scelta fatta e siamo intenzionati a proseguire su questa strada”. Nelle ultime settimane è ripresa anche l’attività del calcio a cinque, con le formazioni Juniores (affidata a Salvatore Gnagni) e Giovanissimi che hanno avuto la possibilità di confrontarsi con realtà consolidate e di tradizione. Una filiera, quella del calcio a cinque, ritenuta chiave nella crescita e nello sviluppo tecnico di ogni singolo giocatore, con evidenti benefici anche in prospettiva futura venendo impiegati per lo più ragazzi sottoquota. Intanto per dicembre sono in arrivo grandi appuntamenti e una novità davvero accattivante che riguarderà tutti i tesserati, dal sapore vagamente vintage.

Gubbio/Gualdo Tadino
15/11/2017 16:23
Redazione
Gubbio, torna stasera alle 21 il Torneo di Burraco alla Biblioteca Sperelliana
Torna stasera venerdi` 17 novembre alle ore 21 il "Torneo di Burraco a coppie" nei locali della Biblioteca Sperelliana d...
Leggi
Gubbio: torna finalmente la Lumsa, domattina inaugurazione della nuova sede distaccata dell'ateneo roman0
Apre i battenti a Gubbio la sede per la didattica distaccata della Lumsa, la Libera Università Maria Santissima Assunta ...
Leggi
Le poesie di Cecilia Passeri diventano un recital: stasera a Roma debutta "Ordinaria Follia tour"
Vetrina d`eccezione per giovani eugubini. Questa sera giovedì 16 Novembre 2017, alle ore 21:30, verrà eseguita nel teatr...
Leggi
Gualdo T.: Palazzoni al secondo congresso nazionale di Fratelli d’Italia a Trieste
È Franco Palazzoni il delegato di Gualdo Tadino che il 2 e 3 dicembre parteciperà al secondo congresso nazionale di Frat...
Leggi
"Sapere per saper fare": nella Giornata del Diabete la manifestazione dell'ADE al Talia di Gualdo Tadino
"Sapere per saper fare": era il titolo della manifestazione indetta anche quest`anno dall`associazione Diabetici eugub...
Leggi
Presentata a Perugia la mostra evento del 2018 di scena a Gubbio: "Nella patria di Oderisi, le arti prima e dopo Giotto"
E’ stata presentata questa mattina a Perugia, nella Galleria nazionale dell’Umbria, la grande mostra, in programma a G...
Leggi
C.Castello: arrivano le Fiere di San Florido, tutte le modifiche al traffico
Grandi manovre a Città di Castello in vista del fine settimana delle Fiere di San Florido, che inizieranno venerdì 17 no...
Leggi
Gubbio, ha tentato il suicidio ma e' stato salvato in extremis dai Carabinieri
La conoscenza capillare del territorio, una grande sinergia tra le pattuglie e una voce confortante e rassicurante al te...
Leggi
A Foligno, l'Umbria nel Bicchiere, 50 cantine e prodotti tipici
Cinquanta cantine umbre selezionate, ognuna delle quali pronta ad offrire i suoi vini migliori, con la possibilità di av...
Leggi
Gubbio: il sindaco Stirati a Roma per l'assegnazione del premio ‘Mete d’Italia’
Il sindaco Filippo Mario Stirati sarà a Roma, ufficialmente invitato all`evento ‘100 Mete d`Italia’ che si svolgerà doma...
Leggi
Utenti online:      273


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv