Skin ADV

Il 2023 si apre con i 9 milioni di spettatori dell'evento Rai a Perugia; a Gubbio il benvenuto al nuovo anno del Campanone

Il 2023 si apre con i 9 milioni di spettatori dell'evento Rai a Perugia; a Gubbio il benvenuto al nuovo anno del Campanone.

Tra entusiasmi e polemiche se ne va il Capodanno in Umbria 2023. Il bilancio è quello di un successo per la vetrina da 9 milioni di spettatori che l'evento in diretta su Rai 1 da Piazza 4 Novembre a Perugia ha portato. Aldilà delle persone in piazza, che hanno fatto registrare sold out nei ristoranti e nei locali del centro, sono le milioni di televisioni in tutta Italia sintonizzate sulla kermesse condotta da Amadeus ad aver regalato all'Umbria una promozione senza pari. Complici le cartoline dai borghi umbri che hanno raccontato un mondo altro da quello di Perugia, da Nocera Umbra a Città di Castello al Lago Trasimeno. E qui le prime note stonate. Chi si è visto poco o finanche minimamente rappresentato ha parlato di esclusioni fatte ad arte, "politiche" da parte della Regione che sponsorizzava l'evento. Anche il palcoscenico mastodontico di Piazza IV Novembre non ha mancato di alzare polveri di tempesta da chi lo ha ritenuto troppo impattante, ma alla fine lo straordinario risultato di promozione ha vinto anche sugli scettici.

Musica nella notte più lunga dell'anno anche in altre parti dell'Umbria, con la serata Piper a Foligno in una Piazza della Repubblica gremita di persone, a Spoleto in piazza Garibaldi con Marco Ligabue.

Gubbio allo scoccare della mezzanotte, insieme ai fuochi, ha offerto lo spettacolo sempre straordinario del Campanone che è tornato a suonare grazie all'abilità dei maestri campanari in una città illuminata a giorno dai fuochi d'artificio. Un Capodanno da tutto esaurito per Gubbio presa d'assalto dai turisti in questo week end, con numeri importanti anche nel giorno del primo dell'anno.

Fuochi anche a Città di Castello allo scoccare della mezzanotte: non c'erano eventi in particolare in programma in piazza, così i tifernati si sono ritrovati nelle vie e strade della città.

Con i bagliori del 31 dicembre si è chiuso un anno che ha signfiicato anche per l'Umbria la graduale uscita dall'emergenza Covid e il ritorno alla normalità. Si è riappropriata del suo folklore e delle sue manifestazioni apicali del mondo della cultura, dalla Festa dei Ceri ad Umbria Jazz solo per citare due esempi eccellenti; ha scalato le vette del turismo guadagnandosi il primato della destinazione regionale con la migliore performance nel Regional Tourism Reputation Index stilata da Demoskopika  passando dal diciottesimo al tredicesimo posto della classifica che vede in vetta Trentino, Toscana ed Emilia-Romagna. Ma è stato un 2022 durissimo guardando ad altri indicatori : la continua decrescita demografica, il debito pesante accumulato in sanità che visto acuita la mancanza di medici e la lentezza delle liste d'attesa; un'economia fortemente provata dai costi energetici e di trasporto con imprese che sono state costrette allo stop.

Il 2023 si apre nel segno dei 500 anni dalla morte di Pietro Perugino, uno dei figli nobili dell'Umbria. Mai centenario fu più azzeccato in questo momento storico perchè se è vero che il Vannucci fu un maestro dotato di chiaro talento, non meno degno di nota fu il suo acume imprenditoriale, capace di scoprire talenti e sfruttarli il più possibile in bottega. Raffaello, Pinturicchio, Lo Spagna, furono solo alcuni di loro. Il "senso degli affari" di questo maestro sia allora un buon viatico e un auspicio per tutta la Regione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

( credits : Comune di Perugia e Giampaolo Pauselli )

Perugia
02/01/2023 16:36
Redazione
Dal PNRR 925 mila euro per la realizzazione del nuovo asilo nido Fiocco di Neve di Trestina
“Il Comune di Città di Castello potrà investire 925 mila euro del PNRR per la demolizione e la ricostruzione nello stess...
Leggi
Calcio: a Città di Castello la finale di Coppa Italia di Eccellenza umbra
Lo stadio comunale Corrado Bernicchi di Città di Castello ospiterà giovedì 5 gennaio la finale di Coppa Italia di Eccell...
Leggi
Sigillo: Servizio Civile Universale, il Comune inserisce un volontario
Il Comune di Sigillo ha aderito al bando del Servizio Civile Universale con un progetto nel settore Educazione e promozi...
Leggi
Umbertide: il pomeriggio del 6 gennaio in centro storico l'evento “Befane tra i vicoli di notte”
Tante befane sono pronte a invadere piazza Matteotti e tutte le vie del centro storico. Si chiama “Befane tra i vicoli d...
Leggi
Umbertide: grande successo per il concerto del Chorus Fractae Ebe Igi
Quest’anno si è rinnovato l’appuntamento natalizio con il “Chorus Fractae Ebe Igi”, la corale cittadina, che dopo gli an...
Leggi
Stage di Biologia alla Normale di Pisa: tra i 20 selezionati un'alunna del Cassata Gattapone
Erica Gaggiotti, alunna del 5b1 (Biotecnologie Sanitarie), è stata selezionata tra i 20 ragazzi (su 746 candidati) che p...
Leggi
Busitalia Umbria, al via la campagna anti-evasione
Al via la campagna educational di sensibilizzazione al tema dell`evasione tariffaria di Busitalia Umbria (società del Po...
Leggi
Trofeo Fagioli, nel 2023 si corre a luglio
L`edizione numero 58 del Trofeo Luigi Fagioli accenderà i motori a Gubbio nel weekend del 23 luglio. Dopo il grande risu...
Leggi
Interruzione servizio idrico nel Comune di Gubbio
UMBRA ACQUE S.p.A., informa l’utenza interessata che a causa lavori di manutenzione straordinaria sulla rete idrica di d...
Leggi
Gubbio, "rivoluzione" parcheggi. A pagamento ex seminario e via Campo di Marte
Niente più disco orario. Dalla metà di gennaio diventerà a pagamento la parte pavimentata del parcheggio dell`ex seminar...
Leggi
Utenti online:      298


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv