Skin ADV

Umbertide: grande successo per il concerto del Chorus Fractae Ebe Igi

Il concerto di Natale, dopo l’iniziale saluto del presidente Elvira Monni, si è attenuto allo schema tradizionale che vuole una prima parte del concerto con repertorio vario, ed una seconda parte più tipicamente natalizia.
Quest’anno si è rinnovato l’appuntamento natalizio con il “Chorus Fractae Ebe Igi”, la corale cittadina, che dopo gli anni di stop legati alla pandemia, ha ripreso con successo la propria attività, fin dalla primavera quando ha organizzato il concerto per la pace “Za myr i svobodu” presso l’abbazia di Montecorona, per poi prendere parte a rassegne corali, portando in alto il nome di Umbertide, a Colle Val d’Elsa (SI), Urbino (PU), Verucchio (RN), fino a riorganizzare in settembre la rassegna nazionale “Città di Umbertide” e in dicembre i piccoli concerti presso la Residenza Protetta “G. Balducci” e  presso l’Ospedale di Umbertide. Il concerto di Natale, dopo l’iniziale saluto del presidente Elvira Monni, si è attenuto allo schema tradizionale che vuole una prima parte del concerto con repertorio vario, ed una seconda parte più tipicamente natalizia. Il pomeriggio in musica è trascorso piacevolmente, dai compositori tardo-romantici francesi Gabriel Fauré e Charles Gounod (bella interpretazione dei solisti Vincenzo Caprioli e Ida Pierini dell’”Agnus Dei” tratto dalla Messa solenne di Santa Cecilia), ai contemporanei inglesi Karl Jenkins e John Rutter. La prima parte si è conclusa con un vivace arrangiamento di “Oye como va” di Tito Puente (ma che molti attribuiscono a Carlos Santana) e con “As the deer”, brano gospel che ha visto in bella evidenza la solista Giulia Golini. Erano presenti numerosi spettatori, tra i quali si segnalano personalità della politica (come il presidente del Consiglio Comunale Marco Floridi) e del mondo artistico (maestro Galliano Cerrini e maestro Gianfranco Contadini). La seconda parte ci ha portato nel clima più tipico del Natale, con brani che sono quasi d’obbligo in questo tipo di concerti, come Astro del ciel, Adeste fideles e altri. Gli spettatori hanno anche potuto godere di due belle sorprese. Sono intervenute le ballerine Gaia Giovannoni e Maria Mariela Lala della Scuola di danza Nov’Art, preparate dalle maestre Eleonora Forlucci e Silvia Orlandi, che hanno eseguito una bella coreografia sulle note della marcia dallo Schiaccianoci di Tchaikovsky (eseguita da Lorenzo Tosi al pianoforte e Paolo Fiorucci alla fisarmonica); poi la giovane cantautrice umbertidese Anna Cacchiata, che si sta perfezionando presso la Florence Music Academy, ha eseguito il brano Snowman di Sia, con un’interpretazione intensa e convincente. Su richiesta degli spettatori, che avevano partecipato intonando la prima strofa di Tu scendi dalle stelle, il bis, “Oh happy day”, ormai una tradizione per concludere il concerto. Un’ora e più di buona musica, trascorso in compagnia di una delle più vive associazioni culturali cittadine, nella quale, oltre all’ottimo effetto d’insieme, si apprezzano i solisti già citati. Il maestro Fiorucci, intervistato a fine concerto, ha espresso soddisfazione per la prestazione del coro, ha ringraziato la città per il calore con cui vengono accolti gli eventi e per il sostegno del pubblico. Circa i programmi per il 2023, oltre alla rassegna corale che arriverà alla XIX edizione,  sono previsti diversi scambi e gemellaggi con altri cori, con orchestre e diversi musicisti. Nel darci il suo arrivederci e augurarci un felice 2023, ha infine ricordato che in gennaio il coro sarà aperto per nuove iscrizioni.
Città di Castello/Umbertide
02/01/2023 12:29
Redazione
Stage di Biologia alla Normale di Pisa: tra i 20 selezionati un'alunna del Cassata Gattapone
Erica Gaggiotti, alunna del 5b1 (Biotecnologie Sanitarie), è stata selezionata tra i 20 ragazzi (su 746 candidati) che p...
Leggi
Busitalia Umbria, al via la campagna anti-evasione
Al via la campagna educational di sensibilizzazione al tema dell`evasione tariffaria di Busitalia Umbria (società del Po...
Leggi
Trofeo Fagioli, nel 2023 si corre a luglio
L`edizione numero 58 del Trofeo Luigi Fagioli accenderà i motori a Gubbio nel weekend del 23 luglio. Dopo il grande risu...
Leggi
Interruzione servizio idrico nel Comune di Gubbio
UMBRA ACQUE S.p.A., informa l’utenza interessata che a causa lavori di manutenzione straordinaria sulla rete idrica di d...
Leggi
Gubbio, "rivoluzione" parcheggi. A pagamento ex seminario e via Campo di Marte
Niente più disco orario. Dalla metà di gennaio diventerà a pagamento la parte pavimentata del parcheggio dell`ex seminar...
Leggi
Diletta Maria è la prima nata all'ospedale di Branca
Si chiama Diletta Maria l`ultima bambina nata nell`ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino. E` venuta alla luce alle ore 15,4...
Leggi
C.Castello: giovedì 5 gennaio torna la tradizionale ”Pasquella”
Giovedì 5 gennaio dalle ore 15.30 circa si svolgerà, per le vie e le piazze del centro storico di Città di Castello, la ...
Leggi
Il 2023 del Teatro Lyrick di Assisi si apre sotto il segno del musical
Primo spettacolo del 2023 al Teatro Lyrick di Assisi che il 5 gennaio alle 21.15 apre le sue porte a La Bella e la Besti...
Leggi
Gubbio: al MUAM di Palazzo Beni in esposizione i presepi dal mondo
Dal 19 novembre 2022 all’8 gennaio 2023 il MUAM – Museo Arti e Mestieri di Palazzo Beni si veste a festa e diventa la se...
Leggi
La "Scuola Radicchi" di Gubbio è salva. Trovata la nuova sede
Tutto è bene quel che finisce bene e che il lieto fine arrivi alla fine di un anno difficile in fondo fa pensare o almen...
Leggi
Utenti online:      350


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv