Skin ADV

Incidenti stradali in Umbria: presentati dall’Aci Perugia i dati Istat 2021; 2001 i sinistri, 53 i decessi e 2679 i contusi

Il presidente Campi: “Commentare i dati non basta, dobbiamo fare qualcosa”.

“O ci decidiamo a fare qualcosa o staremo sempre qui a commentare i dati per metterci in mostra”. Così ha esordito Ruggero Campi, presidente dell’Automobile club di Perugia durante l’incontro organizzato per illustrare i dati Istat sugli incidenti stradali in Umbria nel 2021 dai quali emerge un quadro definito “terribile”. Tornano a crescere infatti gli incidenti stradali e anche morti e feriti sulla strada rispetto al 2020. All’incontro con la stampa, giovedì primo dicembre, hanno partecipato anche Armando Gradone, prefetto di Perugia, Moreno Landrini, delegato della presidente della Provincia di Perugia, Francesco Cipriano, comandante della Polizia stradale di Perugia, Sabrina Angiona per Istat, Luca Merli, assessore alla viabilità del Comune di Perugia, e Michele Perla per i Vigili del fuoco di Perugia. Presenti, inoltre, il vicepresidente del Coni Umbria Aurelio Forcignanò, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia locale di Perugia. Sono stati 2001 i sinistri che si sono verificati lo scorso anno rispetto ai 1699 del 2020 (+17,8%), 53 i decessi a fronte dei 45 dell’anno precedente (+17,8) e 2679 i contusi contro i 2268 del 2020 (+18,1%). “Continuiamo a constatare che la situazione peggiora – ha aggiunto Campi –. Senz’altro la ripresa della mobilità dopo il Covid ha influito però il nodo fondamentale è che strada vogliamo prendere. È ora di capire perché succedono queste cose: la prima causa degli incidenti stradali è la distrazione e mi viene subito in mente il maledetto telefonino di cui si fa un uso improprio alla guida nonostante vetture modernissime. L’altro aspetto che voglio sottolineare è lo stato disastroso della nostra rete stradale”. Per quello che riguarda la provincia di Perugia, nel 2021 si conferma un andamento in linea con quello regionale con l’aumento di incidenti, morti e feriti sulle strade rispetto all’anno precedente. In particolare, sono stati 1457 i sinistri, 236 in più rispetto al 2020, 45 morti (9 in più) e 1947 feriti contro i 1670 dello scorso anno (277 in più). Aumenta in Umbria l’incidenza degli utenti vulnerabili per età deceduti in incidente stradale, attestandosi su un valore superiore alla media italiana (66% contro 43,9%). Molto apprezzato e condiviso è stato l’intervento del prefetto Gradone che ha ricordato il grande costo sociale in termini di perdita di vite umane e ribadito la necessità di un monitoraggio a livello regionale, non per semplice curiosità statistica ma come strumento di orientamento quotidiano per le forze in campo. Educazione alla sicurezza stradale, miglioramento delle infrastrutture e maggiore capacità di orientamento delle attività di controllo sono stati individuati come priorità su cui intervenire. “Tutti punti assolutamente da noi condivisi” ha commentato il presidente Campi che ha ricordato come, dal prossimo anno, due società dell’Aci Perugia, Autodromo dell’Umbria e Guidaci Service Srl, saranno trasformate in attività benefit e nel loro scopo sociale avranno il rispetto dell’ambiente e l’educazione alla sicurezza stradale. Tornando ai dati, l’incidentalità rimane alta nelle aree maggiormente abitate e nei principali assi della rete stradale regionale, anche se gli incidenti più pericolosi si verificano nei centri minori. Il 64,7 per cento degli incidenti in Umbria si è verificato su strade urbane provocando oltre il 56 per cento dei morti (30) e il 61 per cento dei feriti (1635). Da maggio a settembre, in coincidenza con la riapertura di molte attività e del periodo di maggiore mobilità per le vacanze, si è verificato il 51 per cento del totale degli incidenti, in cui sono decedute 37 persone e ne sono rimaste ferite 1354. L’80 per cento dei sinistri ha avuto luogo tra le 8 e le 20, ma l’indice di mortalità più elevato si è registrato tra le 4 e le 5 del mattino e quasi il 40 per cento degli incidenti notturni si è verificato il venerdì e il sabato, con il sabato che detiene il valore più elevato di mortalità degli incidenti notturni. Guida distratta, velocità troppo elevata e mancato rispetto delle regole di precedenza sono le principali cause di incidente e la tipologia di sinistro più diffusa è lo scontro frontale-laterale seguito da tamponamento, mentre la fattispecie più pericolosa è l’urto con ostacolo accidentale.

Perugia
01/12/2022 15:48
Redazione
Gubbio: oggi presentazione del volume ‘Truffle/Truffe. Il Tartufo: una storia di grandi passioni’
Un progetto accolto nell’autunno del 2021 con entusiasmo e sostenuto con generosità da Giuliano Martinelli che in questo...
Leggi
C.Castello: sabato 3 dicembre via al “Natale in città”
“L’accensione dell’albero di piazza Matteotti e delle luminarie nel centro storico è un momento caro a tutti i tifernati...
Leggi
C.Castello: una persona arrestata per violazione legge sull’immigrazione
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Città di Castello, hanno proceduto all’arresto di un...
Leggi
Gubbio: utilizzano fraudolentemente il bancomat di un anziano per prelievi e acquisti, denunciati dai Carabinieri
I Carabinieri della Stazione di Gubbio, al termine di attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà alla Pr...
Leggi
Attivazione Nidi familiari nel Comune di Fossato di Vico e nella frazione di Ponte Felcino a Perugia
Il Progetto BorgoZeroSei è una proposta in risposta alle necessità di servizi cura ed educazione per i bambini 0-6 anni ...
Leggi
Aeroporto dell’Umbria: novembre si chiude con 17.881 passeggeri
SASE SpA è lieta di comunicare che, grazie ai 288 movimenti aerei ed ai quasi 18 mila passeggeri transitati all’aeroport...
Leggi
Alla riscoperta dell'arte di un ricamo antico, la Scuola Punto Assisi di Palazzo in mostra a Santa Maria
“Alla riscoperta dell’arte di un ricamo antico” è il titolo dell’esposizione con cui la Scuola Punto Assisi - Palazzo fe...
Leggi
Stasera torna "Volley Break", ore 21.15 su TRG: ospiti il fisioterapista di Bartoccini Fortinfissi Perugia Luca de Matteo e la schiacciatrice delle magliette nere Beatrice Gardini
Stasera torna "Volley Break", ore 21.15 su TRG, canale 13, il talk show sportivo dedicato a Bartoccini Fortinfissi Perug...
Leggi
Ospedale Perugia: Giornata Mondiale contro l’AIDS, Prof.ssa Daniela Francisci (Malattie Infettive): “Fondamentale la diagnosi precoce, oggi le terapie a disposizione sono efficaci”
“I dati appena diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità sull’andamento dell’infezione da HIV in Italia nel 2021 evidenz...
Leggi
Gubbio: accensione Albero di Natale, ecco le modifiche al traffico
Una settimana di numerosissime presenze e iniziative, quella che la città di Gubbio si appresta a vivere, con l’accensio...
Leggi
Utenti online:      372


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv