Skin ADV

Torna #HealthInfluencer, studenti promotori attivi di salute

Il termine per la presentazione degli elaborati è il 31 marzo.

Dopo il successo della prima edizione nel 2023, ritorna #HealthInfluencer, il laboratorio di idee che chiama gli studenti a diventare promotori attivi di salute. È rivolto agli alunni degli Istituti scolastici secondari di primo grado, che abbiano già partecipato alle attività del programma Unplugged, Pensiamo Positivo ed alle scuole secondarie di secondo grado, che abbiano partecipato al programma Yaps e che dispongano di un gruppo attivo di peer education. Il tema su cui si vuole riportare l’attenzione dei giovani è quello delle dipendenze e dell’uso di sostanze psicoattive, ma le modalità di approccio cambiano per farsi più vicine alle nuove generazioni: l’iniziativa, infatti, vuole fornire ai ragazzi stessi competenze di comunicazione efficace, i cui contenuti siano scientificamente condivisi, lasciando loro il ruolo di protagonisti consapevoli nelle scelte legate ai temi di salute. Il progetto prevede la realizzazione di prodotti di comunicazione - sotto forma di poster, fumetti, striscioni/murales, audio-video (spot della durata max di 1 minuto e 30”) o altro - e si concluderà con le premiazioni in programma il prossimo 16 maggio, in occasione della seconda "Giornata regionale contro la droga", istituita il 3 agosto 2022 (legge regionale n. 14). Il progetto, finanziato dalla Regione Umbria, è stato promosso e organizzato dalla Rete di Promozione della salute della Usl Umbria 1 quale soggetto capofila, con il supporto dei servizi delle Dipendenze e della Qualità e Comunicazione della Usl Umbria 1, del Cersag (Centro Regionale per la Salute Globale), del servizio di Sorveglianza e promozione della salute della Usl Umbria 2 e con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica di Villa Umbra. Il bando è stato già presentato dall’Ufficio Scolastico Regionale lo scorso 25 gennaio, e gli istituti interessati dovranno presentare la propria adesione entro il 31 gennaio 2024 secondo le modalità indicate nel bando stesso. Gli elaborati dovranno essere presentati entro il 31 marzo 2024 e saranno valutati da un’apposita commissione, composta da rappresentanti degli enti coinvolti nel progetto e da due rappresentanti della Consulta degli studenti, che ne selezionerà sei (tre per la scuola secondaria di primo grado e tre per la scuola secondaria di secondo grado) sulla base di una serie di criteri comunicativi esplicitati nel bando stesso. Gli autori dei sei progetti vincitori verranno prodotti dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica e resi così fruibili e adatti ad essere inseriti nei canali più idonei utilizzati dai ragazzi, nonché quelli delle istituzioni coinvolte nel progetto, come materiali ufficiali della Regione Umbria nella campagna di comunicazione contro l’uso di sostanze stupefacenti. In occasione della Giornata regionale contro la droga del 16 maggio, sarà organizzato a Villa Umbra (località Pila, Perugia) un evento di sensibilizzazione, finalizzato alla condivisione delle esperienze e alla premiazione dei progetti vincitori. Tutti i prodotti presentati in questa giornata confluiranno all’interno di un contenitore di informazioni accessibili, “solide” e scientificamente validate per soddisfare la domanda informativa delle giovani generazioni. Il contenitore, il cui link sarà presente nel sito della Regione Umbria, verrà di anno in anno alimentato con nuovi contenuti. Il progetto è rivolto al mondo della scuola (setting privilegiato per l’attuazione delle iniziative promosse dalla Legge Regionale) sulla base del sempre più stretto rapporto di collaborazione tra Regione Umbria e Ufficio Scolastico Regionale che ha portato all’istituzione della Rete delle Scuole che Promuovono Salute che conta già l’adesione di 67 Istituti nel territorio regionale. Per l’anno scolastico 2023-2024, la Regione Umbria e le due Aziende sanitarie locali hanno, inoltre, prodotto il primo catalogo di offerta alle scuole che, con l’iniziativa “Dipendo da me”, si propone come base del progetto promosso dalla Legge Regionale. La buona pratica, infatti, si prefigge di promuovere il benessere psicofisico, potenziare le life skillis e prevenire i comportamenti a rischio quali l’uso/abuso di sostanze psicoattive legali ed illegali, dipendenze comportamentali e nuove dipendenze.

Gubbio/Gualdo Tadino
30/01/2024 14:40
Redazione
Umbertide: domani alle 18 al museo "Rometti" presentazione del libro "Un vice sindaco di Provincia" di Jacopo Barbarito. Ricavato devoluto all'associazione "L'Aura"
Domani alle ore 18, il Museo "Rometti" ospiterà la presentazione del libro "Un vice sindaco di Provincia - Cosa vuol dir...
Leggi
Vaccinazione anti Covid-19: domani mercoledì 31 gennaio nuova apertura straordinaria dei centri vaccinali regionali
La Regione Umbria, per favorire la vaccinazione antiCovid-19 della popolazione, ha predisposto l’apertura straordinaria ...
Leggi
Blocco parto ospedale di Foligno, cerimonia in memoria dell'ostetrica Vincenza Ciampana
Un ricordo commosso della collega prematuramente scomparsa nell`ottobre del 2022 ma anche un omaggio affettuoso, sentito...
Leggi
Terni: turista trovato in possesso di oltre due etti di cocaina
Un turista albanese di 26 anni è stato arrestato a Terni dalla polizia che lo ha trovato in possesso di due etti e dieci...
Leggi
Gubbio: al Teatro Comunale Luca Ronconi lo spettacolo di Giuliana Musso
La Stagione 23/24 del Teatro Comunale Luca Ronconi di Gubbio ospita, venerdì 2 febbraio alle 21, "DENTRO". Una storia ve...
Leggi
Umbertide ha ricordato l'appuntato Donato Fezzuoglio a diciotto anni dal suo sacrificio
Nella mattinata odierna, in Umbertide, in occasione del 18° anniversario della sua uccisione, è stato ricordato l’App. D...
Leggi
Coppa Italia Frecciarossa: la Bartoccini Fortinfissi Perugia vuole la finale
Giorni di fuoco al Palabarton. Dopo il vincente esordio in Pool promozione dell’ultimo fine settimana (3 a 1 ai danni de...
Leggi
Gubbio, ufficiale l'arrivo in prestito dal Padova del difensore classe 2002 Calabrese
Colpo in entrata, quasi sul gong della fine del calcio mercato di riparazione, per il Gubbio. Ufficiale difatti l`arrivo...
Leggi
Amianto in azienda: Enel condannata a risarcire operaio di Gualdo Tadino morto nel 2018. A TRG parla l'avvocato Bonanni legale della famiglia Galatini
Enel condannata a risarcire, per danni derivanti da esposizione all`amianto, i familiari di un suo ex operaio, Franco Ga...
Leggi
Foligno: minacce e violenze verso la compagna, il Gip lo allontana
Gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Foligno hanno dato esecuzione ad una ordinanza cautelare applicat...
Leggi
Utenti online:      313


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv