Skin ADV

Sindacati e cooperative contro le Usl dell'Umbria: "Disattesi finora gli accordi sui pagamenti per i servizi di welfare"

Sindacati e cooperative contro le Usl dell'Umbria: "Disattesi finora gli accordi sui pagamenti per i servizi di welfare". Appello alla Governatrice Tesei di adoperarsi per far rispettare l'accordo alle Usl.
Le organizzazioni sindacali e le centrali cooperative – Fp Cgil Umbria, Fisascat Cisl Umbria , Fpl Uil Umbria, Legacoopsociali Umbria, Federsolidarietà Umbria, Agci Solidarietà – chiedono alla presidente Tesei di fare quanto necessario per assicurare che le Asl rispettino senza ulteriori ritardi quanto concordato.
 
“Abbiamo sottoscritto un accordo con la Regione – affermano i rappresentanti sindacali e delle cooperative – in base al quale in applicazione dell’Art. 48 del decreto Cura Italia, e della DGR 232 della Regione Umbria, i servizi di welfare sospesi a causa del COVID-19 sarebbero stati rimodulati dalle cooperative sociali e integralmente pagati dalle ASL. Questo accordo ad oggi non è applicato dalle ASL della nostra regione, che stanno disattendendo una legge dello Stato e si rifiutano di applicare gli accordi sottoscritti dalla Regione Umbria”.
 
Una situazione inaccettabile, per sindacati e centrali cooperative, che sta creando un oggettivo danno agli educatori e operatori sociali che si prendono cura di anziani, minori e disabili e si trovano ora senza lavoro e senza salario. “Una situazione che – aggiungono i rappresentanti di lavoratori e cooperative - sta anche danneggiando i cittadini della nostra regione che hanno il diritto di fruire nell'emergenza di servizi di welfare essenziali che non possono essere sospesi, ma che devono essere ripensati e riorganizzati. Servizi per i quali le Asl hanno già le risorse in bilancio”.
 
Insomma, per sindacati e cooperative è “inaccettabile” che di fronte ad un quadro normativo chiaro ed a un altrettanto chiaro impegno politico assunto dalla Regione Umbria le ASL stiano “discriminando i lavoratori delle cooperative sociali e i fruitori dei servizi di welfare”.
 
“Il 29 aprile scorso – concludono Fp Cgil Umbria, Fisascat Cisl Umbria, Fpl Uil Umbria, Legacoopsociali Umbria, Federsolidarietà Umbria, Agci Solidarietà - abbiamo segnalato con una lettera questa situazione alla Presidente Tesei, alla quale chiediamo un interevento immediato per garantire l’applicazione dell’accordo per i mesi di marzo ed aprile e per permettere la riorganizzazione dei servizi. È una questione vitale per migliaia di cittadini e lavoratori”. In caso di mancate risposte, sindacati e cooperative si dicono pronti ad “aprire vertenze e mobilitazioni in difesa dei diritti e della dignità dei lavoratori e dei cittadini”
Perugia
02/05/2020 17:09
Redazione
Gubbio, si svolgeranno lunedi' 4 maggio alle 15 alla chiesa di San Pietro i funerali di Giovanni Colaiacovo: cerimonia in diretta su TRG (canale 11)
Si svolgeranno lunedì 4 maggio alle ore 15.00 presso la chiesa di San Pietro a Gubbio i funerali di Giovanni Colaiacovo,...
Leggi
Allarme di Confartigianato Perugia per le imprese di restauro ferme, Gauzzi: "Coinvolte oltre 100 realta' che danno lavoro a 250 persone". Rebus Ateco per riaprire il 4 maggio
Confartigianato Imprese Perugia lancia l` allarme per quella che definisce "l` incomprensibile reiterazione del blocco d...
Leggi
Da lunedi' si incrementano le corse di Busitalia anche in Umbria: previsti dispenser di gel igienizzante e sanificazione straordinaria
Busitalia Umbria (Gruppo Fs Italiane), con l’avvio della fase 2 dell’emergenza legata al Covid 19 e la conseguente riape...
Leggi
Modena (FI): "Omaggio alla stampa e all'emittenza locale in questo 3 maggio Giornata mondiale della liberta' di stampa"
"La giornata mondiale della libertà di stampa viene celebrata il 3 maggio , in un anno particolare ove la informazione h...
Leggi
Deruta comune apripista nel taglio imposte: disposto abbattimento totale della TARI per il periodo di effettiva chiusura imprese
Deruta è il comune apripista nell`abbattimento totale di una delle imposte più pesanti - soprattutto nel settore turisti...
Leggi
"Riaprire al piu' presto i cimiteri e' possibile": appello del presidente ANCI Umbria De Rebotti alla Governatrice Tesei e al ministro Salute, Speranza
Lettera aperta del sindaco di Narni Francesco De Rebotti, in qualità di presidente Anci Umbria, al ministro della Salute...
Leggi
Anche i 4 comuni della fascia appenninica e Pietralunga tra i beneficiari dei fondi regionali per "il decoro urbano del verde pubblico"
"Con questa delibera mettiamo a disposizione dei Comuni umbri 945 mila euro da impegnare in progetti di riqualificazione...
Leggi
Fase 2: "Le industrie umbre sono pronte a ripartire subito", dice Alunni (Confindustria Umbria) che teme un crollo del 50% dei fatturati
Le industrie umbre sono "assolutamente pronte" alla ` Fase 2` dell` emergenza coronavirus. A dirlo il presidente di Conf...
Leggi
Ad Assisi la messa in memoria di Gino Bartali a 20 anni dalla morte: ad officiarla martedì 5 maggio alle 16 il Vescovo Sorrentino
“Sono trascorsi 20 anni, ma è meraviglioso pensare che mio nonno venga ancora ricordato con cosi grande partecipazione e...
Leggi
Il consigliere regionale Tommaso Bori nominato nel Dipartimento nazionale Formazione Medica del PD
Il capogruppo del Partito democratico in Assemblea legislativa, Tommaso Bori, è entrato a far parte del dipartimento naz...
Leggi
Utenti online:      200


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv