Skin ADV

Ad aprile restituito alla città l’Ovo di Gubbio

L’opera di Bentivoglio oggetto di un’operazione di restauro che vede impegnati Università dei Muratori, Comune e volontari.

Verrà restituito alla città il prossimo 3 aprile L’Ovo di Gubbio, l’opera di Mirella Bentivoglio oggetto di una importante operazione di restauro e ricostruzione che ha visto insieme Università dei Muratori, Comune di Gubbio, “amici di Mirella” e volontari, al lavoro in queste ore per restituire alla città un pezzo della sua storia.

“L’Ovo di Bentivoglio è un’opera d’arte contemporanea - sottolinea il sindaco Filippo Stirati - che sin dal 1976 si è inserita perfettamente nel nostro contesto urbano e addirittura nella nostra Festa più rappresentativa: restituirla al suo luogo originario è una grande operazione che simboleggia anche la rinascita e la voglia di rinascimento della città. Bentivoglio è parte della storia di Gubbio, oltre che di quella dell’arte italiana e internazionale, ecco perché questa operazione ci riempie di orgoglio e di soddisfazione”.

Di un “lavoro fatto col cuore, che ha messo insieme tanti volontari che si stanno impegnando per restituire alla città uno dei suoi scorci più caratteristici e identitari” parla l’assessore alla Cultura Giovanna Uccellani, che spiega come “il mix tra volontariato privato, Comune, aziende e Università dei Muratori sia quanto mai vincente. Un’operazione che si realizza a cento anni dalla nascita di Bentivoglio, che ha creato negli anni un forte legame con Gubbio e in particolare con l’artista Toni Bellucci, e che ancora una volta mostra quanto sia forte il legame degli eugubini con loro città, la sua storia e i suoi luoghi del cuore”.

Il presidente dell’Università dei Muratori Giuseppe Allegrucci spiega che “le pietre che verranno utilizzate per ricostruire l’Ovo sono le stesse dell’opera originale, integrate con alcune della stessa tipologia e provenienza. La selezione del materiale lapideo è già iniziata, lo scheletro è stato eseguito, in legno e acciaio, e i lavori di installazione inizieranno la prossima settimana. Un lavoro fatto insieme ad alcuni volontari eugubini, che hanno avuto l’idea della ricollocazione, l’Università ha poi ripreso in mano tutta la storia e ora sta materialmente procedendo alla ricostruzione. Tutte le fasi del lavoro verranno documentate con foto e video”.

L’Ovo di Gubbio, monumento simbolico all’adultera lapidata, è una delle opere in assoluto più significative di Bentivoglio, alla quale la stessa artista era particolarmente legata, tanto da definirla “un accordo di pace fra uomo e donna nel segno dell’uguaglianza”. Fu sempre Bentivoglio a decidere di collocare il suo Ovo in un bivio lungo il percorso dei Ceri, per sottolineare come fosse il “primo inserimento di un segno femminile in luoghi tradizionali di cerimonie della fertilità, finora considerate riti esclusivamente maschili”.

A un secolo esatto dalla nascita dell’artista ora la città vedrà tornare nel suo luogo di origine una delle opere più significative dal punto di vista artistico e della storia di Gubbio. E per celebrare al meglio questo ritorno, il 3 aprile, giorno dell’inaugurazione, si terrà una tavola rotonda con esperti e storici dell’ arte alla presenza delle figlie dell’artista.

Gubbio/Gualdo Tadino
10/03/2022 13:11
Redazione
Federfarma Umbria, Adoc Umbria e Uil Umbria insieme per i bambini ucraini
Più di tutti, i bambini ucraini stanno soffrendo particolarmente la terribile situazione legata al conflitto scatenatosi...
Leggi
Sul palco del Teatro Lyrick di Assisi spazio a "Se devi dire una bugia dilla grossa"
Dopo il grande successo dello spettacolo "Ci vuole orecchio. Elio canta e recita Enzo Jannacci" che ha visto Elio conqui...
Leggi
Assisi: schiaffi, insulti e minacce alla ex moglie, intervento della Polizia di Stato
Era stato già colpito da un provvedimento di ammonimento del Questore di Perugia emesso lo scorso dicembre eppure l’uomo...
Leggi
Covid: Gimbe, in Umbria +37,4% nuovi casi in una settimana
Nella settimana 2-8 marzo si registra in Umbria una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100...
Leggi
Assisi: controllo del territorio, denunce e contravvenzioni elevate dai Carabinieri
Nell’ultima settimana sono proseguiti i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Assisi, che hanno elevato numerose ...
Leggi
Incidente stradale alle 23 di ieri nella frazione eugubina di Colonnata: auto finisce contro guardrail di un'abitazione, ferite lievi per il conducente
Incidente stradale nell`eugubino nella serata di ieri: intorno alle 23 difatti nella frazione di Colonnata un`automo...
Leggi
Bartoccini Fortinfissi Perugia, nulla da fare contro Chieri (1-3)
Una prestazione con luci ed ombre quella della Bartoccini-Fortinfissi Perugia che cede 3-1 contro la Reale Mutua Fenera ...
Leggi
Gubbio, l'emergenza continua: infortunio muscolare per il portiere Ghidotti, tra i pali a Siena c'è Meneghetti
L`emergenza continua. Il Gubbio è deciso a fornire continuità al successo interno con la Vis Pesaro e al contempo migl...
Leggi
C.Castello: nuova apertura degli Ex Seccatoi del Tabacco
Dopo oltre due anni di intensi e studiati lavori di risistemazione, riqualificazione e di restauro degli Ex Seccatoi del...
Leggi
Caporalato a Fossato di Vico, i sindacati: episodio drammatico, serve ridare centralità alla dignità del lavoro
“Il recente drammatico episodio emerso a Fossato di Vico in una pseudo attività produttiva collocata nella zona industri...
Leggi
Utenti online:      227


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv