Skin ADV

C.Castello: domenica 1 ottobre torna il Palio dell’Oca in piazza Matteotti

La rievocazione più antica della città che sarà l’evento clou della Festa della Mattonata.

“Città di Castello con il Palio dell’Oca del rione Mattonata riscopre ogni anno ad inizio ottobre il fascino delle sue tradizioni in una collocazione ideale come piazza Matteotti, che valorizza la suggestione di una rievocazione fra le più antiche e spettacolari di questo genere, curata in maniera davvero impeccabile dalla società rionale, alla quale va il sincero plauso per la capacità di custodire e tramandare la storia di Città di Castello”. Il sindaco Luca Secondi e gli assessori al Commercio e Turismo, Letizia Guerri, e alla Cultura, Michela Botteghi, hanno presentato così stamattina l’edizione autunnale della Festa della Mattonata, che, con l’evento clou del Palio dell’Oca, la classica rappresentazione della parodia popolare dei grandi duelli nobiliari, si terrà domenica 1 ottobre nel centro storico tifernate a partire dalle ore 17.30. Nella conferenza stampa nella residenza municipale di piazza Gabriotti, il segretario della società rionale Mattonata Paolo Alunni ha presentato l’evento insieme allo storico e fotografo-cantore della città Mario Lepri e ad alcuni  rappresentanti del quartiere, ricordando che “il Palio dell’Oca è la rievocazione più antica della città, con origini che risalgono al periodo compreso tra il 1200 e il 1300, ed è l’unica in Italia a riprodurre ancora gli antichi giochi che erano riservati al popolo come parodie dei duelli della nobiltà”. “Il momento più importante dell’anno per il rione Mattonata”, ha detto Alunni, che ha evidenziato come “l’ambientazione in piazza Matteotti sia divenuta un vero e proprio valore aggiunto per la manifestazione, che è aperta alla partecipazione di tutti ed è apprezzata anche da turisti e visitatori che in ottobre si trovano in città”. Con alcuni dei figuranti della società rionale, recentemente protagonisti della seguitissima puntata di “Paesi che vai”, il programma di Livio Leonardi in onda la domenica su Rai Due che proprio ieri ha puntato i riflettori su Città di Castello, sulla famiglia Vitelli e sui fasti del Rinascimento, Alunni ha ripercorso la storia della manifestazione, che al giorno d’oggi vede sfidarsi i contendenti a bordo di un carretto trainato da volenterosi abitanti del rione nel tentativo di conficcare un lungo palo di legno all’interno del buco di una “mastella” piena d’acqua sospesa in aria. Chi riesce a rovesciarne il contenuto senza che il palo cada a terra ottiene la vittoria finale e l’ambita oca in palio. L’atteso duello in piazza Matteotti sarà preceduto nella giornata di domenica 1 ottobre dalla messa presso il tabernacolo della Madonna in via della Madonna (ore 11.00) e dalla disputa del Palio dell’oca dei ragazzi e di altri giochi popolari riservati ai bambini, che avranno per cornice piazza delle Oche e via del Mulino (ore 15.00). Alle 16.30 dalla sede sociale di via del Mulino partirà il tradizionale corteo storico, che, dopo aver percorso alcune delle vie più caratteristiche del rione (via del Cavaliere - via Borgo Farinario - via della Mattonata - via Luca Signorelli - via del Gemignano - via Pietra dell’Amore - piazza S. Maria Maggiore e corso Vittorio Emanuele), si fermerà in piazza Matteotti, dove è prevista l’esibizione del gruppo degli sbandieratori di Sansepolcro e l'investitura del “Cavaliere dell’Oca 2023”, che premierà come ogni anno colui o colei che si siano distinti per particolari meriti nel corso dell’anno all’interno del quartiere. “Una bellissima occasione per vivere il nostro centro storico nel segno dell’identità tifernate che è fatta di momenti come questi, nei quali vengono rivissute e tramandate di generazione in generazione le nostre tradizioni più antiche e radicate”, ha osservato l’assessore Guerri, che ha rivolto alle famiglie tifernati “l’invito a portare i propri figli alla rievocazione del Palio dell’Oca per vivere insieme un evento unico, che parla della storia della nostra città”. L’assessore Botteghi ha testimoniato ai rappresentanti della Mattonata l’apprezzamento “per la costante e sentita custodia dei valori, dei costumi e delle tradizioni di Città di Castello che hanno attraversato i secoli e che in tanti momenti, grazie alla passione e al senso di appartenenza di persone che amano la nostra comunità come voi possono essere ancora vissuti e trasmessi, ma anche portati alla ribalta nazionale”. “Così è avvenuto appena domenica scorsa con la partecipazione alla trasmissione ‘Paesi che vai’ e recentemente anche in occasione degli eventi dell’Anno Signorelliano per l’anniversario dei cinquecento anni dalla morte dell’artista”, ha ricordato Botteghi, che ha concluso con un appello: “non stancatevi mai di fare tutto questo come dono alla nostra città”. 

Città di Castello/Umbertide
25/09/2023 14:50
Redazione
Usl Umbria 1, inaugurazione nuovo ecografo a Gualdo Tadino
Il Consultorio di Gualdo Tadino dell’Usl Umbria 1, situato in via Valle del Molino, avrà a disposizione un nuovo ecograf...
Leggi
Avvicendamento al nucleo della guardia di finanza di Perugia
Il tenente colonnello Doriano Primiano Di Salvatore, dopo due anni, lascia il comando del nucleo di polizia economico-fi...
Leggi
Tesei, non tagliamo le risorse alla sanità
"Non stiamo tagliando risorse economiche alla sanità regionale, ma ottimizzando le spese. Dove serve, come nel caso dell...
Leggi
Crescono servizi e qualità all'aeroporto dell'Umbria
"Il nostro aeroporto negli anni scorsi ha vissuto, come tutti i piccoli scali, una fase in cui vi era poca offerta di vo...
Leggi
Elisoccorso Umbria in funzione tra gennaio e febbraio
L`elisoccorso regionale dell`Umbria entrerà in funzione tra fine gennaio e inizi febbraio 2024. La sua base operativa sa...
Leggi
Esperienza da 10 e lode per i tre piccoli moschettieri dell’UC Foligno Start al Trofeo CONI
Anche quest’anno un contingente dell’UC Foligno Start ha avuto il privilegio di assaporare le indelebili emozioni del Tr...
Leggi
A Cantiano la 44° Mostra Mercato del Cavallo e la 37° Rassegna del Cavallo del Catria
Festa del cavallo a ottobre in località Chiaserna, alle falde del Monte Catria. Tra meno di un mese, aprirà i battenti l...
Leggi
Giochi de le Porte, a San Martino il palio di San Michele Arcangelo. Uragano vola a carretto, Matricano e Teodori fanno il resto
E’ un tripudio giallo rosso quello che esplode in piazza a Gualdo Tadino in una domenica di 24 settembre ormai giunta al...
Leggi
Un milione di euro per il restauro del duomo di Orvieto
Lavori di restauro al duomo di Orvieto per oltre un milione di euro: ad annunciarlo è l`Opera del Duomo, l`antica fabbri...
Leggi
Ancora un successo per la "Corri per Leo"
Ancora un successo per la "Corri per Leo", la manifestazione podistica, ideata dalla Fondazione Avanti Tutta, nell’edizi...
Leggi
Utenti online:      152


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv