Skin ADV

Il Tevere in secca. Legambiente: "Stop ai prelievi per uso irriguo agricolo. Rischio distruzione ecosistemi fluviali"

Il Tevere in secca. Legambiente: "Stop ai prelievi per uso irriguo agricolo. Rischio distruzione ecosistemi fluviali".

"Il Tevere a Ponte Pattoli a Perugia è praticamente in secca.Una situazione drammatica che è sotto gli occhi di tutti."

Lo afferma Giovanni Carmignani presidente del Circolo Legambiente Perugia e Valli del Tevere.

"Da Torgiano - prosegue -  grazie all’apporto delle acque del Chiascio, le portate migliorano leggermente,

ma a Montemolino a Todi si registrano morie di pesci probabilmente dovute alla carenza di ossigeno nelle acque. Vari documenti prodotti dall’Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Centrale evidenziano per la Toscana, l’Umbria e le Marche, per il periodo settembre 2021 maggio 2022, un deficit di precipitazioni idrici dell’ordine del 30%, 40%. Le precipitazioni nei mesi di maggio e giugno sono risultate molto inferiori alla media (-70%).

Già a maggio l’Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Centrale aveva sottolineato una situazione di severità media con tendenza al peggioramento, con livelli di “severità alta” per l’Umbria e deflussi dei fiumi Tevere, Chiascio, Paglia e Chiani con valori minimi del deflusso di base.

Situazione grave anche per le portate delle sorgenti monitorate in continuo evidenziano una situazione critica collegata ad una ridotta ricarica che porta ad una previsione di riduzione complessiva delle portate alle sorgenti di 860 l/s al 15 settembre."

A fronte di questa situazione , legambiente denuncia :  “Si continua a prelevare acqua dal Tevere per irrigare campi di tabacco anche fuori dalle disposizioni regionali che sono ormai provvedimenti inadeguati alla gravità di una situazione. Gli ecosistemi acquatici sono quelli più fragili – continua Giovanni Carmignani – con queste temperature e scarsità di acqua, basta un abbassamento improvviso di ossigeno, uno scarico fognario mal funzionante e ci troveremmo di fronte ad un disastro ecologico con la morte di tutte le componenti biotiche del fiume. Occorre fermare immediatamente i prelievi ad uso irriguo, potenziare i controlli per salvare quello che rimane di ecosistemi fluviali ormai allo stremo – conclude il Presidente del circolo Legambiente Perugia-

Occorre poi una strategia e politiche di adattamento ai cambiamenti climatici capaci di segnare una svolta irrinunciabile sull'uso  delle acque superficiali, individuando le destinazioni d'uso agricole in relazione alle disponibilità idriche: colture altamente idro-esigenti come la coltivazione del tabacco vanno scoraggiate. E’ necessario anche individuare sistemi irrigui ad alto risparmio idrico. Tutte azioni che avrebbero dovuto essere previste almeno 10-15 anni fa. Inaccettabile farsi cogliere ancora oggi impreparati”.

Perugia
04/08/2022 11:43
Redazione
Scoperta truffa "bonus facciate": 53 persone indagate e 10 società. Crediti d'imposta falsi per 80 milioni di euro
Non c`era nessun cantiere in atto, ma, loro chiedevano ugualmente crediti d`imposta a valere sul "bonus facciate" messo ...
Leggi
A Sigillo torna in scena il Gruppo Teatro Giovane. Appuntamento il 6 agosto
Sabato 6 Agosto torna ad esibirsi in casa alle ore 21 , presso il Parco Carlo Alberto dalla Chiesa, con una nuova divert...
Leggi
Trasporto pubblico locale, i sindacati sul piede di guerra: no alla divisione della gara in 4 lotti
La gara del TPL ( trasporto pubblio locale ) in Umbria strutturata in 4 lotti, per UILT UIL e FIT CISL è incomprensibile...
Leggi
Bando re - work: la Regione mette in campo 10 milioni per incentivi assunzioni
E’ stato approvato dalla Giunta Regionale il rifinanziamento di 10 milioni di euro per gli incentivi alle assunzioni pre...
Leggi
In manette l'Arsenio Lupin terrore dell'Alto Tevere. 10 furti in appartamento a suo carico
Era diventato l`incubo dell`Altotevere e della Valtiberina: in pochi anni era riuscito a mettere a segno ben 10 furti e ...
Leggi
Crisi cemento, a fine agosto stop produzione a Ghigiano: costi energetici insostenibili, ma per ora niente cig
Stop alla produzione allo stabilimento Colacem di Ghigiano. La notizia l`ha resa nota il sindaco di Gubbio Filippo Stira...
Leggi
Ufo sul cielo di Gubbio? Avvistamenti tra il 31 luglio e 1 agosto. A Trg l'analisi dell'Osservatorio astronomico di Porziano
Corpi luminosi, alcuni visibili di giorno, sull`ora del crepuscolo, altri chiaramente di notte, avvistati a Gubbio tra d...
Leggi
Al Teatro Romano di Gubbio la musica di Lucio Dalla con la Gionni Grasso Band
Una serata omaggio alla musica e alle parole dell`indimenticato Lucio Dalla. E` quella che avrà luogo a Gubbio venerdì 1...
Leggi
Bando Re-work – rifinanziati gli incentivi alle assunzioni per 10 milioni di euro
E` stato approvato oggi dalla Giunta Regionale il rifinanziamento di 10 milioni di euro per gli incentivi alle assunzion...
Leggi
Riconfermato C.U.R.A, c'è anche Gubbio con il Centro Teatrale Umbro
Dopo un primo triennio (2018-2020/21) di lavoro e numerosi riconoscimenti a livello regionale e nazionale per la qualità...
Leggi
Utenti online:      356


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv