Skin ADV

Saldi invernali, in Umbria si parte il 5 gennaio

Confcommercio prevede una spesa pro capite di 133 euro.

In Umbria, come nella maggior parte delle regioni italiane, i saldi invernali 2023 partono il 5 gennaio.  A livello nazionale – secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio - saranno 15,4 milioni le famiglie che si dedicheranno allo shopping scontato e ogni persona spenderà circa 133 euro, per una spesa per media per famiglia di 304 euro e un giro di affari di 4,7 miliardi di euro. Nonostante le dinamiche del mercato sia molto cambiate, soprattutto a causa dell’on line, le vendite di fine stagione continuano ad essere un momento importante sia per le imprese che per i consumatori: “Ci aspettiamo un andamento positivo – dichiara il presidente di Federmoda Umbria Confcommercio Carlo Petrini - perché i consumatori avranno a disposizione un’ampia scelta di prodotti di moda, tendenza e qualità. E saranno veramente tanti ed ottimi gli affari – a dispetto degli spauracchi che qualcuno vuole agitare - che si potranno fare negli esercizi commerciali delle nostre città, perché i prezzi non hanno subito aumenti come invece in altri settori che hanno risentito dell’inflazione, e soprattutto perché i clienti oggi sono perfettamente in grado di valutare con attenzione dov’è la convenienza e cosa è opportuno comprare. Insomma buoni affari per i consumatori e una iniezione di liquidità per le imprese, comunque ancora alle prese con molte difficoltà”. Se i saldi rimangono un appuntamento imperdibile, lo scenario nel quale si inseriscono è però profondamente mutato negli ultimi anni, soprattutto in virtù delle vendite on line ma anche della liberalizzazione delle vendite promozionali, che in Umbria si possono fare anche a ridosso delle vendite di fine stagione. “É sotto gli occhi di tutti – sottolinea Petrini – che, magari come vendite private, i saldi vengono di fatto anticipati da molte imprese di alcuni giorni, e che i consumatori gradiscono questa cosa. Non li possiamo chiamare pre-saldi secondo la legge, ma saldi sono nella sostanza. Il che genera un primo problema di concorrenza. E poi c’è l’e-commerce: sono moltissime e di diversi settori le attività fisiche umbre che vendono anche on line e che dunque dell’on line devono seguire le logiche e le strategie di marketing e di pricing per essere competitive. Sul web gli sconti ci sono tutto l’anno – pensiamo solo al Black Friday - perché non esiste normativa che li disciplini e difficilmente ce ne sarà mai una, dato che si opera in una dimensione mondiale. Quindi da un lato abbiamo il mercato che va in una direzione, dall’altra regole inesistenti o obsolete: la gestione dei saldi tradizionali in questo contesto diventa sempre più difficile, anche perché è molto impegnativa sotto il profilo burocratico. Si pensi solo che per un negozio di medie dimensioni, ci vogliono circa 2 giorni per preparare e apporre sulla merce tutti i cartellini con il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prezzo scontato. E questo va fatto più di una volta a seconda di come cambiano nel corso delle settimane le percentuali di sconto. Significa di fatto bloccare l’attività per tutto questo tempo e correre il rischio di sanzioni anche se un solo cartellino non è a posto, il che è fortemente penalizzante. Ecco perché rimane vivace la discussione sul futuro dei saldi: Federmoda nazionale ha varato una commissione che affronterà anche questa questione prioritaria, sulla quale peraltro esistono tante posizioni distinte. Diciamo che, comunque vada in futuro, per il consumatore rimane oggi la possibilità di fare ottimi affari!”.

Perugia
03/01/2023 13:34
Redazione
Una Befana speciale per i bambini del Residence “Daniele Chianelli”
Essere al servizio della comunità significa non solo garantire la sicurezza e la serenità dei cittadini ma anche conosce...
Leggi
Il nocerino Edoardo è il primo nato 2023 nell'Ospedale di Branca
Si chiama Edoardo ed è il primo nato del 2023 all`ospedale comprensoriale di Gubbio Gualdo Tadino a Branca. La nascita l...
Leggi
E' tornato il Calendario di Umbertide
E` tornato il Calendario di Umbertide con una edizione speciale dedicata alla memoria di Adriano Bottaccioli e Amedeo Ma...
Leggi
All’Usl Umbria 1 il premio di Legambiente "Animali in città"
Prestigioso riconoscimento per l’Usl Umbria 1 che nei giorni scorsi ha ricevuto il premio nazionale di Legambiente, “Ani...
Leggi
C.Castello: salvato automobilista ribaltato con il veicolo in una scarpata
Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Città di Castello, in sinergia con il personale dei Vigili del Fu...
Leggi
Controlli Polizia di Stato e Polizia Locale a Gubbio
Controlli nella notte dello scorso 2 gennaio nel territorio eugubino da parte della Polizia di Stato. Cinque equipaggi p...
Leggi
Al Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno si torna indietro nel tempo alla ricerca dell’astro di Betlemme
Il planetario “Paolo Maffei” di via Isolabella, a Foligno, è pronto a spalancare le proprie porte per ospitare una nuova...
Leggi
Gubbio, aumento 20% tassa di soggiorno per alberghi e agriturismi
Dal 1 gennaio del 2023 a Gubbio sono arrivate delle novità in tema di turismo. Con apposita deliberazione del 21 dicembr...
Leggi
Il 2023 si apre con i 9 milioni di spettatori dell'evento Rai a Perugia; a Gubbio il benvenuto al nuovo anno del Campanone
Tra entusiasmi e polemiche se ne va il Capodanno in Umbria 2023. Il bilancio è quello di un successo per la vetrina da 9...
Leggi
Covid: in Umbria in aumento ricoveri e positivi
Sono in aumento i ricoveri Covid e gli attualmente positivi in Umbria, secondo i dati della Regione aggiornati al 2 genn...
Leggi
Utenti online:      380


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv