Skin ADV

Segregata in casa, picchiata ed abusata: a Gualdo Tadino l'incubo di una donna liberata dai Carabinieri dalle mani del suo carceriere

A Gualdo Tadino una donna di 44 anni di origine romena e' stata liberata dai Carabinieri dopo 8 giorni di segregazione in un appartamento di via Santo Marzio.

Un incubo, durato 8 giorni, segregata in uno degli appartamenti popolari di via Santo Marzio a Gualdo Tadino, legata in alcune occasioni al letto, picchiata ed abusata sessualmente, in balia di un uomo in cui aveva riposto fiducia.

E' la storia di una donna, di cui opportunamente si omette il nome, di 44 anni, rumena, giunta a Gualdo Tadino lo scorso 9 giugno, su invito di un connazionale, che l'aveva individuata su Facebook e le aveva offerto un lavoro in città come badante. La signora, in condizioni di necessità, era partita dalla Romania e giunta speranzosa a Gualdo, a casa dell'uomo che le aveva offerto ospitalità in attesa di sistemarsi presso i nuovi datori di lavoro. Tuttavia quel lavoro per lei non è mai iniziato.

Dal 9 al 17 giugno è stata segregata in casa, alla mercè dell'uomo che avrebbe dovuto aiutarla e che invece l'avrebbe picchiata per costringerla ad obbedire alle sue necessità ed abusata. Di questa sua condizione di superiorità, il carceriere si sarebbe compiaciuto anche sui social, pubblicando una foto della donna in un post in cui scriveva:"Non mi dovete disturbare. Io sto bene così". Quella foto dove la signora appariva con sguardo triste e qualche escoriazione, ha preoccupato la figlia della signora che vive nel Lazio e che da giorni non riusciva a parlare con la madre. Ha preso coraggio e ne ha denunciato la scomparsa ai carabinieri di Aprilia che si sono messi in contatto con il Comando dei Carabinieri di Gubbio del capitano Fabio del Sette.

Subito sul posto gli uomini della stazione di Gualdo Tadino con il maresciallo Simone Mattei che si sono presentati alle case popolari della Monina ed hanno preteso dal romeno, trovato fuori in cortile, di entrare nel suo appartamento. La porta era chiusa con quattro mandate di chiave, quindi l'ingresso dei militari e l'abbraccio disperato della signora nel momento in cui li ha visti entrare e si è sentita finalmente liberata da un incubo .

L'uomo, nullafacente, detentore di una pensione di invalidità, di un sussidio di povertà e di una casa popolare, già gravato da precedenti penali, è stato tradotto al carcere di Capanne con l'accusa di sequestro di persona, lesioni aggravate e violenza sessuale. Stamani c'è stata l'udienza per la convalida dell'arresto con il fascicolo nelle mani del pm Greco.

La signora è stata affidata alle cure dell'ospedale comprensoriale ed ha potuto in queste ore lasciare il nosocomio ricongiungendosi con la figlia giunta appositamente dal Lazio.

Gubbio/Gualdo Tadino
19/06/2020 13:50
Redazione
TRG ancora assente su canale 11? E' necessario risintonizzare i canali del proprio televisore. Informazioni allo 075.9235035
E` diventata da alcune settimane operativa la nuova ottimizzazione delle frequenze di TRG, in virtù della concentrazione...
Leggi
"Giovanni Zizolfi, il sacrificio dimenticato": oggi alle 18 la presentazione del libro sul carabiniere siciliano ucciso tra i 40 martiri
Con il patrocinio dell`Associazione  Famiglie 40 Martiri Onlus, oggi sabato 20 giugno, alle ore 18, presso la Biblioteca...
Leggi
Foligno: arresti domiciliari per colpevole violenza di genere
Nella mattina del 18 giugno, personale della sezione operativa della Compagnia Carabinieri di Foligno, guidata dal Magg....
Leggi
Coronavirus: andamento settimanale 12-19 giugno in Umbria
Questi i dati riferiti alla settimana 12-19 giugno per ciò che riguarda l’andamento epidemiologico del virus COVID-19 in...
Leggi
Donazione del Rotary club all'ospedale di Spoleto
Il Rotary club di Spoleto ha donato all` Unità operativa di terapia intensiva e terapia del dolore dell`ospedale "San Ma...
Leggi
Pietralunga: contributi per gli affitti, il Comune pubblica il bando
È stato pubblicato dal Comune di Pietralunga il bando per l’assegnazione di contributi a sostegno dei canoni di affitto ...
Leggi
Tre conferme e una novità per Umbria Jazz 2021
Tre conferme per Umbria jazz `21 e una novità rispetto all` edizione 2020 cancellata: sono riprogrammati al prossimo ann...
Leggi
Nasce Iguvina, la mascherina con le Tavole eugubine prodotta da Sartoria eugubina
Sartoria eugubina già nel nome fa riferimento ad un inestimabile patrimonio, quello della città di Gubbio, che ancora og...
Leggi
Gubbio: emergenza Covid, la Fiera di San Giovanni non si farà
La Fiera di San Giovanni, l’annuale appuntamento eugubino con il grande mercato che si snoda nelle vie del centro storic...
Leggi
Gualdo Tadino: rinnovato il Protocollo d'intesa per la legalità e i tentativi di infiltrazione criminale
Con una videoconferenza online, nel rispetto delle attuali normative di sicurezza legate all’emergenza Covid-19, nella m...
Leggi
Utenti online:      245


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv