Skin ADV

Assisi, omaggio della Banda musicale dei Carabinieri al Serafico

Assisi, omaggio della Banda musicale dei Carabinieri al Serafico. Tutto esaurito al Lyrick per il concerto dedicato ai 145 del complesso.
Un Teatro Lyrick tutto esaurito per il concerto della Banda Musicale dei Carabinieri organizzato dall'Istituto Serafico di Assisi in occasione dei suoi 145 anni e per promuovere il progetto de I Letti di Francesco. "Oggi i protagonisti non sono i Carabinieri della Banda ma gli ospiti e gli operatori dell'Istituto Serafico cui va un abbraccio fortissimo da parte mia, dei Carabinieri e delle loro famiglie", e' stato il saluto del generale di Corpo d'armata, Tullio Del Sette, che interpellato dalla presentatrice Liliana Fiorelli sull'origine del termine Benemerita attribuito all'Arma, ha spiegato come i Carabinieri siano benemeriti per il loro operato tra la gente sul fronte della sicurezza (citati tra gli altri i sacrifici di Andrea Angelucci e Donato Fezzuoglio) ma anche per il loro stare tra la gente e adoperarsi per iniziative benefiche". Di "due grandi esempi per la comunita'", l'Istituto Serafico - si legge in un suo comunicato - e l'Arma dei Carabinieri, ha parlato Stefania Proietti, che prima di diventare sindaco di Assisi era stata consigliere d'amministrazione dell'Istituto, carica che ricorda "con estremo orgoglio e un po' di commozione". "Il Serafico - ha detto e' un'eccellenza del territorio che da sempre porta in alto il nome della citta' di Assisi e questo anniversario deve essere l'occasione per ribadire l'importanza dell'Istituto per la citta' di Assisi e non solo. Il lavoro che gli operatori svolgono quotidianamente con cura e amore e' esempio concreto di misericordia e carita' e la sua eco e' internazionale". La presidente del Serafico Francesca Di Maolo - prosegue il comunicato - ha ringraziato "di cuore" il generale Del Sette e la Banda, "per questa serata - ha detto - e per il vostro eroismo quotidiano: quando siamo andati in Kosovo, gli unici segni di 'civilta'' erano quelli portati dai Carabinieri". E proprio dal riferimento al Kosovo si e' passati all'altro tema della serata, quello dei Letti di Francesco, un progetto che l'Istituto Serafico porta avanti con risorse proprie derivanti dalla generosita' dei donatori. "Una finestra aperta sul mondo dei bambini disabili che l'Istituto ha voluto creare quale 'segno concreto' del Giubileo della Misericordia, nel segno delle parole di Papa Francesco che ci ha invitato a prenderci cura degli ultimi". Le cure offerte dall'Istituto si estendono quindi a bambini pluridisabili gravi che fuggono da paesi in guerra o da realta' dove non sono presenti condizioni idonee al loro percorso di cura e riabilitazione. Il percorso si articolera' in molteplici attivita' educative-abilitative-riabilitative e socio-assistenziali che si svolgono all'interno delle unita' residenziali e semiresidenziali, nell'area dei laboratori e nell'area dei terapisti. Di Maolo ha anche ricordato, ad un mese dal sisma che ha colpito il Centro Italia, l'esempio che il Serafico puo' dare a quei territori: a seguito del devastante terremoto che colpi' l'Umbria, nel settembre 1997, l'Istituto subi' danni gravissimi, sia strutturali che materiali, che lo resero inagibile per mesi, ma proprio durante la ricostruzione l'Istituto e' stato ulteriormente rinnovato, in modo da poter erogare agli utenti, servizi sempre migliori ed un piu' elevato livello di intervento, "diventando un Centro d'eccellenza del Paese per l'altissima qualita' dei servizi e a competenza del personale". A chiudere gli interventi, il vescovo di Assisi Domenico Sorrentino, che ha ricordato il grande esempio di amore fornito dall'Istituto Serafico che deve essere di insegnamento contro l'indifferenza contro la quale piu' volte ha parlato Papa Francesco. "Se volete imparare cosa significa la gioia - ha concluso il presule - basta andare a dire messa al Serafico: per me e' la messa piu' bella, la gioia di questi ragazzi non ha eguali". La Banda Musicale dei Carabinieri, diretta dal tenente colonnello Massimo Martinelli, ha proposto, fra gli altri, brani di Mozart, Morricone, Mascagni, L'Ave Maria di Gounod con la partecipazione del soprano Catia Calisti, la Marcia d'ordinanza dell'Arma dei Carabinieri La Fedelissima. In scaletta anche Fratello Sole Sorella Luna.
Assisi/Bastia
25/09/2016 15:39
Redazione
Tumori in Altotevere: non c'è allarme, dice la Commissione regionale
“In Altotevere il tasso di incidenza dei tumori in generale non risulta superiore alla media, tranne che per il tumore a...
Leggi
Gubbio, in tanti alla Festa diocesana della Famiglia
Dopo la prima edizione del 2015, nel fine settimana è` tornata la Festa diocesana della famiglia. Il tema era legato all...
Leggi
Eccellenza: vola in vetta il Bastia che fa poker a Branca, pari tra Villabiagio e Subasio
Vola in vetta nella classifica di Eccellenza il Bastia che fa poker a Branca. La squadra biancorossa vince 4-1 sul campo...
Leggi
Serie D, primo squillo Sansepolcro. Solo pari Foligno, cade ancora C.Castello
Ancora alti e bassi per le umbre in Serie D. Arriva il primo squillo del Sansepolcro che vince sul campo del Muravera. A...
Leggi
Tragedia sulla strada a Pianello: cade con lo scooter urtata da un'auto, muore 34enne
Nuova tragedia sulla strada in Umbria a poche ore dalla vittima in Alto Tevere. Stavolta l`incidente mortale si è` consu...
Leggi
Due borse di studio della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno
Sono due le borse di studio, per utenti non iscritti con Garanzia Giovani, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Folig...
Leggi
Tartufo bianco: aperta la stagione per la ricerca. Quasi 2.000 gli abilitati in Alta Umbria
Parte la corsa al tartufo bianco. Da oggi domenica 25 settembre fino al 31 dicembre è aperta ufficialmente la ricerca al...
Leggi
Super Sir Perugia, batte Macerata e vola in finale Supercoppa: stasera contro Modena (ore 17.30)
È` una Sir Perugia super quella che esordisce nel primo impegno ufficiale della stagione e batte la Lube Macerata 3-1 ne...
Leggi
C.Castello. Morto improvvisamente il consigliere regionale della federcalcio Mauro Magi
Mauro Magi, 66enne tifernate, presidente onorario della formazione della Madonna del Latte e consigliere regionale della...
Leggi
Cappelletti indigesto: il Gubbio capitola immeritatamente (0-1) con il Padova al "Barbetti"
Lega Pro: altra sconfitta casalinga per il Gubbio, che dopo il turno infrasettimanale di dieci giorni fa con la Sambened...
Leggi
Utenti online:      250


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv