Skin ADV

Assisi ha celebrato il patrono S.Rufino. Le parole del Vescovo Sorrentino: "Ritrovarci qui significa che ricominciamo a camminare"

Assisi ha celebrato il patrono S.Rufino. Le parole del Vescovo Domenico Sorrentino: "Ritrovarci qui significa che ricominciamo a camminare"

“Ritrovarci qui, anche in maniera contenuta, nella festa del nostro patrono San Rufino significa che iniziamo a camminare. La nostra città oggi così piena di pellegrini e turisti ci dice che con noi tanti vogliono ricominciare a camminare”. Lo ha detto il vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, monsignor Domenico Sorrentino, all’inizio della concelebrazione eucaristica nella solennità del patrono San Rufino, presieduta stamane nella cattedrale di Assisi e concelebrata dal vicario generale don Jean Claude Kossi Anani Djidonou Hazoumé e dal parroco don Cesare Provenzi, priore della cattedrale di San Rufino e vicario episcopale per l’economia.

Presenti il clero diocesano, le autorità civili e militari e i fedeli che hanno partecipato con spirito di grande devozione.

“È bello ritrovarci qui intorno all’altare del Signore – ha aggiunto il vescovo all’inizio della celebrazione - perché una ripartenza deve essere ben studiata non soltanto sotto il profilo sanitario, economico e sociale, ma anche e soprattutto sotto il profilo spirituale. Quello che ormai da mesi viviamo e che in altre parti del mondo si sta vivendo ancora con grande severità è qualcosa che ci fa riflettere, ci fa guardare avanti, ma ci pone anche il problema di come camminare e di dove andare. San Rufino con la sua memoria sempre viva e attuale, nostro patrono e fondatore della nostra comunità, viene a darci un’indicazione di vita che dobbiamo raccogliere con tutto il cuore”.

Durante l’omelia il vescovo ha sottolineato che San Rufino è venuto a porre la pietra angolare che è Gesù. “Su questa pietra – ha detto – si è costruita una città, una fede, una cultura. Tutto questo ha genarato Santi, tradizione e la configurazione urbana di Assisi”. Parlando del Coronavirus che ha colpito il mondo intero, monsignor Sorrentino ha affermato che “oggi siamo costretti proprio da ciò che stiamo vivendo ad interrogarci. Spero – ha aggiunto – che non saremo tanto smemorati da dimenticare quello che questa pandemia ci sta insegnando. Questo è un tempo di rivelazione che ci sta dicendo qualcosa di importante sull’umano e implicitamente ci sta dando anche qualche segnale sul divino, sul mistero al quale ci dobbiamo aprire”.

Soffermandosi sulla figura di San Rufino il vescovo ha spiegato come reinterpretare, rileggere la sua fisionomia mettendolo nel contesto del nostro tempo. In riferimento ai tre grandi aspetti che contraddistinguono San Rufino ha affermato che “egli è stato un grande evangelizzatore, il costruttore di comunità e il martire. La bella notizia che Rufino ha portato è che c’è una verità. Una delle cose che troviamo nel Vangelo di Gesù è questa Parola ‘Io sono la via, la verità e la vita’”.

La celebrazione è proseguita con l’offerta dei doni da parte del sindaco di Assisi Stefania Proietti. Oltre ai fiori e ai ceri è stata consegnata un’offerta dell’amministrazione comunale per la parrocchia di San Rufino, per i bisogni dei poveri e della comunità. Infine il vescovo ha ricordato che tra un mese si terrà l’Assemblea diocesana per inaugurare il triennio dedicato alla carità.

Assisi/Bastia
12/08/2020 15:32
Redazione
Si apre stasera 16 agosto il Gubbio No Borders al Teatro romano. Serata di apertura dedicata a Pier Paolo Filippini
Una inaugurazione speciale quella del 16 agosto, per la 19esima edizione del Festival "Gubbio No Borders", organizzato d...
Leggi
Sbloccati i pagamenti per la Cassa integrazione ai 584 lavoratori della JP Industries di Fabriano e Gaifana
Sbloccati i pagamenti per la cassa integrazione Covid ai 584 lavoratori della JP Industries di Fabriano. Dal 17 agosto, ...
Leggi
"Si faccia chiarezza sulla situazione di Monteluce": lo chiede il consigliere regionale Fora (Patto civico Umbria)
"Ora basta, si faccia chiarezza sulla situazione di Monteluce. Vanno date risposte immediate alle imprese coinvolte": lo...
Leggi
Minimetro' Perugia, chiusura dal 17 al 23 agosto: prevista attivita' di manutenzione
Dal 17 al 23 agosto 2020 il minimetrò di Perugia rimarrà fermo, come negli anni precedenti, per l` attività di manutenzi...
Leggi
Cero in corsia il 15 maggio: censura per le 3 infermiere. E' la sanzione minore, ma gli avvocati preannunciano ricorso
Censura, ovvero un richiamo minimo. E` quanto stabilito dall`Ufficio Procedimento disciplinare della Usl Umbria 1 nei co...
Leggi
"Umbria Film Festival", a Montone il lungometraggio "Non conosci Papicha" vince il premio del pubblico
Il lungometraggio rivelazione di Cannes 2019, il franco-algerino “Non conosci Papicha”, esordio di Mounia Meddour, si ...
Leggi
Volo libero, non solo il Covid ma anche il meteo compromette il Campionato italiano di volo libero a monte Cucco
Non solo il Covid ma anche il meteo ci ha messo lo zampino nell`edizione 2020 del Campionato Italiano di volo in deltapl...
Leggi
Stasera "Il ritorno a casa" di Sara Marini: la talentuosa cantante sul palco del Teatro Romano di Gubbio (ore 21) per "Umbria in Voce"
Con la contaminazione di musica folk ed etnica prosegue Umbria in Voce, il festival giunto alla sesta edizione, nato per...
Leggi
Serata al castello di Fossato. Appuntamento venerdi 14 agosto alle ore 20
Venerdì 14 agosto si terrà l`evento "Una serata all`antico Castello di Fossato". Dalle ore 20 visita serale al centro s...
Leggi
Nocera Umbra celebra oggi il carabiniere Fulvio Sbarretti. Appuntamento alle ore 17
Oggi Nocera Umbra commemora il carabiniere Fulvio Sbarretti nel 76esimo anno dalla sua morte avvenuta il 12 agosto 1944,...
Leggi
Utenti online:      322


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv