Skin ADV

Foligno: Primi d’Italia boom, l’80% dei visitatori da fuori

Foligno: Primi d’Italia boom, l’80% dei visitatori da fuori. Alberghi pieni e tanti stranieri per l’edizione del rilancio.

Otto visitatori su dieci provenienti da fuori Foligno, molti di questi da fuori regione. Circa 80mila presenze dal 23 al 26 settembre. Oltre 850mila utenti raggiunti sui social, alberghi pieni ed eventi sold out. I numeri della 22esima edizione de I Primi dItalia sono eccezionali e confermano la capacità della kermesse di richiamare turisti da ogni parte del Paese e avere un forte appeal mediatico e social. Il presidente di Epta Confcommercio (la società che organizza l’evento), Aldo Amoni, è raggiante: L’80% dei visitatori del festival è arrivato da fuori Foligno. Tanti da Roma, dalle Marche, dalla Campania, dalla Toscana, Lombardia e Veneto - spiega -. Ma anche tanti stranieri, americani provenienti dalla California, francesi, inglesi, olandesi e svedesi. E oltre 200 camper da tutta Italia grazie anche all’impegno del Camper Club Foligno”. I nove Villaggi dei Primi hanno funzionato a pieno regime tutti i giorni, tanto che in un caso lo stop alle degustazioni è arrivato addirittura qualche ora prima della chiusura della manifestazione a causa del totale utilizzo delle materie prime a disposizione. A gonfie i vele le mostre mercato con i produttori artigiani (piazza della Repubblica), le eccellenze alimentari (piazza Matteotti) e le produzioni di qualità (palazzo Trinci). L’edizione 2021, dopo lo stop dello scorso anno, insomma, è andata ben oltre le più rosee aspettative e questo grazie anche ad una macchina organizzativa puntuale ed efficiente che ha puntato tutto sulla sicurezza. Abbiamo mandato un segnale chiaro: è possibile organizzare grandi eventi in tutta sicurezza - continua Aldo Amoni -. Questo grazie all’impegno di tutti, di Epta, del Comune, delle farmacie che ci hanno dato una mano con i tamponi, della Prefettura e delle forze dell’ordine”.

I numeri e rinascita. Nei quattro giorni dei Primi sono stati serviti oltre 15mila chili di pasta, 3mila chili di riso, le degustazioni sono state migliaia e si è registrato il tutto esaurito per le Cene stellate, le Food experience, gli Show cooking e tutte le altre attività del programma, come il Food talk su verità e falsi miti della pasta. Un segnale importante per tutta la città, le strutture alberghiere sono state piene per tutte le giornate del festival, i commercianti del centro e non solo hanno potuto beneficiare delle migliaia di visitatori arrivati: Questi sono i segnali della rinascita, del rilancio di un territorio che ha passato mesi difficili”, dice Amoni. Anche i musei e i palazzi cittadini, con alcune aperture straordinarie, hanno fatto segnare grandi numeri e un altissimo apprezzamento da parte dei turisti che, grazie all’impegno del Comune, hanno potuto visitare le bellezze storiche, architettoniche e artistiche di Foligno.

Verso il 2022. E ora? Il futuro è ricco di novità: Possiamo guardare con serenità al futuro, lavoreremo per rinnovare alcune cose, a cominciare dall’immagine del festival. E poi ci saranno novità anche per i Villaggi e le attività legate alla cultura agroalimentare. Nel 2022 organizzeremo un’edizione eccezionale!”, conclude Amoni.

Foligno/Spoleto
30/09/2021 15:44
Redazione
Sigillo: da oggi avrà inizio il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni 2021
Si rende noto che sul territorio del Comune di Sigillo da oggi, 1° Ottobre, avrà inizio il Censimento permanente della p...
Leggi
Gubbio: continua la raccolta viveri dell'associazione "L'Impegno" per il Burkina Faso
Continua la raccolta alimentare e di beni di prima necessità per il Burkina Faso a Gubbio da parte dell`associazione “L`...
Leggi
Covid-19: ieri a Città di Castello un nuovo positivo e tre guariti
Un nuovo positivo e tre guariti nell’aggiornamento di ieri della situazione dell’emergenza da Covid-19 a Città di Castel...
Leggi
Gubbio: nuovo orario di apertura del Palazzo Ducale
I nuovi orari di apertura del Palazzo Ducale di Gubbio: ottobre: dal lunedì alla domenica: 10.00 – 18.30; novembre: dal ...
Leggi
Donato un caschetto medico all'ospedale di Città di Castello
Un caschetto dotato di lampada frontale necessaria per illuminare il campo d’azione del medico durante le operazioni di ...
Leggi
Assisi: raffica di controlli alla circolazione da parte dei Carabinieri
Le attività di prevenzione e di controllo del territorio dei Carabinieri di Assisi continuano a dare i loro frutti. I mi...
Leggi
Perugia: un arresto per violazioni di misura cautelare
Nel pomeriggio del 28 settembre u.s., infatti, i militari della Stazione CC di Perugia, al termine di un predisposto ser...
Leggi
Covid: stabili i ricoverati in Umbria
Un ricoverato Covid in meno negli ospedali umbri, 45 a mercoledì, ma un posto occupato in più, tre, nelle terapie intens...
Leggi
C.Castello: fine settimana dedicato a Napoleone Bonaparte quello organizzato dagli Amici del Fumetto
Un fine settimana dedicato a Napoleone Bonaparte quello organizzato dagli Amici del Fumetto a margine della mostra “Serp...
Leggi
Donazione all'ospedale di Branca in ricordo dell'imprenditore Franco Colaiacovo
E` una sala rianimazione vuota quella che si presenta oggi agli occhi di chi entra presso l`ospedale di Branca, nemmeno ...
Leggi
Utenti online:      215


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv