Skin ADV

Gualdo Tadino, Alessandro Cesaretti eletto priore di Porta San Donato. Il voto unanime ieri sera del Comitato. Elisa Lucarelli la nuova priora

Lo ha eletto il Comitato di Porta, riunitosi giovedì 12 gennaio presso la taverna di Via Guerrieri, con un voto all'unanimità.

E' Alessandro Cesaretti il nuovo priore della magnifica Porta di San Donato a Gualdo Tadino. Lo ha eletto il Comitato di Porta, riunitosi giovedì 12 gennaio presso la taverna di Via Guerrieri, con un voto all'unanimità. Nel ringraziare i portaioli per l'incarico e la fiducia conferita, Alessandro, che nel 2022 aveva ricoperto il ruolo di vice priore, ha indicato la persona che lo affiancherà nel guidare il sodalizio: sarà Elisa Lucarelli la priora di Porta San Donato, stimata e amata figura, già responsabile del gruppo Corteo Storico. Nel ruolo di vice priore un altro volto storico della Porta, Daniele Nati.

Alessandro prende il testimone di Marco Brunetti che nella stessa serata di giovedì ha chiuso il suo mandato, per esigenze personali e professionali che non gli avrebbero consentito di seguire la Porta come necessario, ma creando già da mesi i presupposti per un avvicendamento mirato alla continuità e alla crescita del sodalizio.

Per Marco, l'applauso commosso e convinto del Comitato di Porta, esteso alla priora Barbara Raggi che con lui ha condiviso quattro anni di intensa attività, da quando fu eletto nel dicembre del 2018.

Un percorso quello di Brunetti che ha dovuto affrontare gli anni della pandemia, riuscendo in condizioni non facili a mantenere il principio alla base dell'associazionismo: l'unità d'intenti, la condivisione, la partecipazione anche quando il lockdown costringeva tutti a casa. Marco lascia una Porta solida sotto il profilo economico, ben strutturata nei suoi gruppi di lavoro dall'area giocolieri, alla taverna, al corteo, al marketing, al teatro; una Porta che si è trasformata in Aps ( associazione di promozione sociale ), si è iscritta al RUNTS ( il registro unico del terzo settore ) e che è stata protagonista apprezzata di iniziative di promozione sociale come il progetto “Stradelle “, finanziato dalla Fondazione Perugia per la qualità dell'offerta formativa a favore dei giovani. Ultimo, ma non per importanza, il priorato di Brunetti ha regalato alla Porta il suo quindicesimo Palio nel settembre del 2021, l'anno della rinascita dopo lo stop del Covid.

Con questa eredità importante alle spalle, prende avvio da oggi il priorato di Alessandro Cesaretti, volto storico della Porta che con Brunetti ha condiviso fin dall'infanzia l'appartenenza ai colori giallo bianchi, quando bambini fondarono insieme a un manipolo di coetanei i “Giochi dei Piccoli”.

Classe 1977, advisor legale d'impresa, Alessandro è da sempre legato al mondo dei giocolieri. E' del 1995 la sua prima discesa nell'arengo maggiore come auriga nel giorno del Palio alla guida del somaro Tosca. In questo ruolo, che ha ricoperto in maniera ininterrotta fino al 2012 con sei diversi priori, ha collezionato il record del maggior numero di vittorie a carretto nella storia dei Giochi de le Porte, otto per l'esattezza, per un totale di sei pali vinti. Quattro i somari che ha guidato al traguardo: Tosca, Naomi, Fiona e Pirandello che resta una delle icone della Porta. Nel 2014 il suo primo incarico da Capitano dei giocolieri, che ha reiterato nel 2015, 2016, 2017, 2021, 2022 vincendo tre pali con questo ruolo; è stato vice priore negli anni 2018 e 2022.

Ai nuovi priori Alessandro ed Elisa è andato l'abbraccio del Comitato di Porta, in un'unione d'intenti tra passato e presente che è base imprescindibile per costruire il futuro:” Un futuro – ha detto il nuovo priore Cesaretti nel suo discorso d'insediamento - che dovrà dare spazio ai giovani, con una Porta che dovrà far sognare questi ragazzi, perché se io oggi sono qui è perché anni fa qualcuno mi fece innamorare di questi colori. Tre le parole chiave del mio mandato: identità, tradizione e innovazione.“

Gubbio/Gualdo Tadino
13/01/2023 10:28
Redazione
C.Castello: domenica 15 gennaio appuntamento con Retrò
Appuntamento di inizio anno per Retrò, che, domenica 15 Gennaio (terza domenica del mese) sarà protagonista della prima ...
Leggi
Gubbio: il nuovo progetto di comunicazione integrata di LC3 trasporti prende il via nel 2023
Il 2023 segna l’inizio di una nuova era per l’azienda di Gubbio che parte in modo del tutto “unconventional”. Per descri...
Leggi
Servizio Civile Universale presso il Rugby Gubbio
Per il 2023 e 2024 l’Associazione Sportiva Rugby Gubbio 1984 ha disponibili 6 posti per ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 a...
Leggi
Restauro beni librari dei fondi antichi delle biblioteche di Spoleto e di Norcia
Presentato mercoledì 11 novembre a Spoleto presso la Biblioteca “G. Carducci” a Palazzo Mauri il restauro di 4 codici li...
Leggi
Il Tar dell' Umbria respinge il ricorso del Comune di Gubbio sull'uso di Css. Depositata la sentenza
  Il Tar boccia il Comune di Gubbio. Lo fa respingendo il ricorso presentato contro la determina dirigenziale che dava ...
Leggi
Caso Marra: la sorella Anna, chi sa si liberi la coscienza
"E` tempo che chi sa parli, che si liberi la coscienza del peso di un orribile omicidio": è un nuovo appello quello lanc...
Leggi
Pensionata di Perugia vince la Lotteria degli scontrini, lo scopre mentre è a Tokyo
Ha saputo di avere vinto la Lotteria degli scontrini mentre era in visita dal figlio a Tokyo, una pensionata di Perugia ...
Leggi
Ospedale Città di Castello, nel 2022 registrati 23.468 accessi al Pronto soccorso
Sono stati 23.468 gli accessi al Pronto soccorso dell’ospedale di Città di Castello registrati nel corso del 2022 e che ...
Leggi
Bettarelli (Pd), intervenire sull'ospedale di Città di Castello
"Invito la presidente della Regione Donatella Tesei e l`assessore alla Sanità Luca Coletto a mettere piede, almeno per u...
Leggi
Controlli della polizia nei pressi delle scuole
Con la ripresa delle attività scolastiche dopo le festività natalizie, sono ripartiti anche i controlli della polizia di...
Leggi
Utenti online:      223


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv