Skin ADV

Presentate le Infiorate di Spello 2024, il 1° e 2 giugno tra tradizione e futuro

Tra le novità del 2024 la partecipazione speciale di una delegazione in forza al Comando regionale Umbria della Guardia di Finanza a 250 anni dalla sua fondazione.

A Spello le artistiche Infiorate del Corpus Domini torneranno a regalare emozioni nel weekend dell’1 e 2 giugno 2024, anche se già dal 24-25 maggio sono in programma alcuni eventi di avvicinamento e il museo delle infiorate e la mostra fotografica apriranno le loro porte ai turisti e ai visitatori presenti nel borgo umbro per l’occasione.  Il programma della manifestazione è stato presentato il 21 maggio a Palazzo Donini cui hanno partecipato, insieme al presidente dell’Associazione Le Infiorate di Spello Giuliano Torti e alla vicepresidente Carla Ballarani, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, il comandante regionale della Guardia di Finanza dell’Umbria Alberto Reda, e l’assessore ai grandi eventi del Comune di Spello Guglielmo Sorci

E’ un evento tra i più noti e significativi della nostra regione, - ha commentato la governatrice Donatella Tesei - che attrae pubblico da tutta Italia e anche oltre i confini nazionali. Un patrimonio dell’Umbria, un’eccellenza che contribuisce alla promozione del nostro magnifico territorio. Il ricco  programma appaga in pieno le aspettative di tutti e promuove una partecipazione attiva, che vuole essere anche il fulcro di un settore così importante per noi come il turismo. Agli organizzatori e a tutti coloro che a vario titolo si adoperano per questa manifestazione, va un plauso per la loro tenacia e bravura anche nel riuscire a rendere attuale l’evento senza perderne però le radici”.

Quest’anno saranno attivamente presenti degli ospiti d’eccezione nella veste inedita di infioratori: per le celebrazioni del 250° anniversario di fondazione del Corpo della Guardia di Finanza, nella notte dei fiori una delegazione in forza al Comando regionale Umbria, coadiuvata da esperti infioratori, realizzerà un’infiorata fuori concorso raffigurante lo stemma araldico della Guardia di Finanza, per festeggiare una storia lunga due secoli e mezzo. “La storia della Guardia di Finanza - ha detto il comandante regionale dell’Umbria Alberto Reda durante la presentazione - è una linea evolutiva che dal 1774, quando fu istituita per volontà del Re di Sardegna Vittorio Amedeo III con il nome di Legione Truppe Leggere, ha attraversato tutta la storia dell’Italia, arrivando alla moderna Polizia economico-finanziaria”. La partecipazione della Guardia di Finanza alle Infiorate di Spello, infatti, è stata prevista nell'ambito di un ampio progetto di comunicazione che, con lo slogan ‘Nella tradizione il futuro’, intende promuovere l'immagine di un’istituzione in grado di innovarsi e rispondere con efficacia alle sfide del futuro, mantenendo comunque un forte legame con la storia, coniugando passione, dedizione e competenze con l'utilizzo sapiente di tecnologie all'avanguardia.

 E a proposito di infioratori speciali, l’infiorata dei turisti si trasforma e diventa più emozionante e inclusiva. Ne ha parlato la vicepresidente dell’Associazione degli Infioratori, Carla Ballarani: “Ormai da alcuni anni, turisti e visitatori possono non soltanto guardare dalle tipiche strutture di protezionema anche partecipare attivamente alle infiorate, e da quest’anno in un modo ancora più inclusivo: infatti, chi vorrà vivere da protagonista la magia delle infiorate potrà contribuire a realizzare un vero tappeto o un quadro floreale all’interno degli stessi gruppi infioratori iscritti al 61esimo concorso”.

Il presidente dell’Associazione degli infioratori Giuliano Torti ha ricordato le altre novità e gli appuntamenti tradizionali in programma. “Iniziative dedicate ai turisti e ai visitatori che durante il pomeriggio, la serata e la notte si troveranno a Spello per ammirare gli Infioratori al lavoro – ha detto – e che fanno da cornice alle infiorate di Spello. Una manifestazione che è non soltanto una forma artistica, ma espressione religiosa che nel tempo ha mantenuto la sua centralità per noi infioratori e che crea un momento di condivisione che lega la tradizione all’innovazione, le vecchie e le nuove generazioni”. Tra le novità dell’edizione 2024 Torti si è soffermato sugli spettacoli itineranti con artisti di strada e anche sull’atteso ritorno dei fiori da gustare oltre che da ammirare. “Sabato 1° giugno arrivano due corsi di cucina floreale condotti dallo chef Roberto Sebastianelli, che guiderà i partecipanti nel preparare prelibati piatti con i fiori edibili”. I corsi si svolgeranno presso il Centro di Piazzale Sant’Andrea in due edizioni che scandiranno la giornata e che si concluderanno con una golosa degustazione finale: “Aperitivi e antipasti con i fiori” dalle 10.30 alle 12.30 e “Primi piatti con i fiori” dalle 17.00 alle 20.00 (Info e prenotazioni al 3475891806 anche via whatsapp).  

“Le Infiorate sono la manifestazione ufficiale di Spello, - ha detto l’assessore ai grandi eventi del Comune di Spello Guglielmo Sorci - elemento identitario che ha fatto conoscere la nostra città a livello internazionale.  Ringrazio i tanti giovani, giovanissimi e meno giovani infioratori che partecipano ogni anno alla realizzazione dell’evento. E mi piace sottolineare il coinvolgimento della scuola, a tutti i livelli, fino a comprendere il piccolo gruppo dell’Accademia dei Boccioli, costituito dai bambini della scuola dell’infanzia dell’I.C. Ferraris di Spello. Un ringraziamento naturalmente alla parrocchia, alla diocesi e alla Pro-loco che gestisce il concorso ‘Finestre, balconi e vicoli fioriti’ che abbellisce la città creando uno sfondo perfetto per le nostre infiorate”. L’assessore Sorci ha poi precisato che quest’anno è stato ulteriormente perfezionato il piano di sicurezza, che include un’accurata gestione dei parcheggi e del flusso di visitatori, favorendo la fruizione delle opere floreali.

Foligno/Spoleto
21/05/2024 15:01
Redazione
Gubbio, ecco il nuovo dinosauro al San Benedetto
E` una sauropode titanosaura fatta a mano e sarà una delle nuove attrazioni del parco del San Benedetto di Gubbio, che e...
Leggi
Gualdo Tadino: svelamento del volto di Angelo da Casale
C’è attesa a Gualdo Tadino per lo svelamento del volto di Angelo da Casale, che è stato ricostruito tramite tecniche for...
Leggi
Al via piano strutturale per abbattere liste attesa sanità
Via "operativo" oggi in Umbria al Piano strutturale per l`abbattimento delle liste di attesa, deliberato dalla Giunta re...
Leggi
Assisi, festa della Dedicazione della Basilica di San Francesco
La comunità dei frati del Sacro Convento si prepara a celebrare la festa della Dedicazione della Basilica di San Frances...
Leggi
Lavori Anas sulla E45 a Marsciano
Nell`ambito del programma di riqualificazione e potenziamento della rete stradale umbra, avviato da Anas, sono in fase d...
Leggi
Serie B femminile: Ternana Women chiude seconda e si qualifica per i playoff per la Serie A. Mercoledi (ore 16) gara d'andata con Napoli al "Gubbiotti" di Narni
Serie B femminile: conclude con una vittoria per 1-3 a San Marino la propria stagione regolare la Ternana Women, capace ...
Leggi
Costanza Laliscia vince il suo 20esimo Campionato Italiano e i suoi allievi fanno poker di titoli italiani Pony
Costanza Laliscia ci ha ormai abituati a collezionare successi e medaglie importanti, ma l’impresa che ha compiuto sabat...
Leggi
C.Castello: tutti i numeri della Scuola comunale di musica Puccini
Scuola di musica fra hi-tech e tradizione secolare. 195 iscritti di 25 allievi delle scuole primaria di La Tina e 14 di ...
Leggi
'Assisi in fiore', bandi del Comune per abbellire la città
Al via il concorso "Assisi in fiore", che prevede allestimenti di fiori su balconi, vie, vicoli e angoli del centro stor...
Leggi
Sale l’attesa per il Banchetto medievale delle Gaite di Bevagna
Il tempo della grande festa di giugno si avvicina ed il popolo delle Gaite è alle prese con i preparativi. Il primo impo...
Leggi
Utenti online:      417


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv