Skin ADV

Caso Suarez, spunta il video dell'esame farsa: tra i vari passaggi anche "Bambino porta cocumella" detto dal calciatore agli esaminatori

Caso Suarez, spunta il video dell'esame farsa: tra i vari passaggi anche "Bambino porta cocumella" detto dal calciatore agli esaminatori.

"Mi chiamo Luis... sono nato in Uruguay... sono sposato con mia moglie da dieci anni... ho tre figli... sono calciatore professionista": a parlare è Luis Suarez nel cosiddetto esame "farsa", datato 17 Settembre 2020, per la conoscenza dell' italiano sostenuto all' Università per Stranieri di Perugia. Una prova intercettata con una microtelecamera installata sulla plafoneria nell' ambito dell' indagine condotta dalla procura del capoluogo umbro e ora tra gli atti depositati dopo l' avviso di conclusione indagini agli ex vertici dell' Ateneo. Il video, che viene pubblicato per la prima volta, è considerato una delle prove che il bomber del Barcellona conoscesse in anticipo le domande ed è finito agli atti dell’indagine, recentemente chiusa dalla procura di Perugia.  L’esame è di livello B1, e serviva per conseguire la cittadinanza italiana in vista di un possibile arrivo alla Juventus, che poi è invece non si è concretizzato. Magliettina bianca, calzoni corti jeans e scarpe da tennis, l' attaccante compare in una piccola aula davanti ai due esaminatori. Seduto a una scrivania, si vede l' attaccante, ripreso di spalle, compilare un modulo con i dati anagrafici. In un clima apparentemente disteso. Tra i passaggi più bizzarri della conversazione quando venne chiesto all'uruguagio oggi di stanza all'atletico madrid di descrivere alcune immagini "In questa sono una mamma e un bambino che fa i compiti" si sente dire Suarez. "E nell' altra?" chiede l' esaminatore. "Ci sono quattro persone, papà, mamma, bambino e bambina... per fare spesa... bambino porta cocumella..." riferendosi al cocomero. Alla fine dell’esame si vede il prof Rocca, che ha già patteggiato, chiedere due autografi al pistolero. Il documento è stato depositato dalla procura di Perugia agli atti dell’avviso di conclusione delle indagini a carico dell’ex rettrice dell’UniStra, Giuliana Grego Bolli, dell’ex direttore generale Simone Olivieri e della professoressa Stefania Spina. L'accusa è di rivelazione di segreto d’ufficio e falso.  Indagati anche il ds della Juventus, Fabio Paratici e l’avvocato Luigi Chiappero per non aver rivelato ai magistrati di aver contattato il ministero dell’Interno per accelerare la pratica.

Perugia
30/04/2021 18:20
Redazione
Torna stasera "L'Attesa" con la quarta puntata in prima serata su Trg canale 11
Torna questa sera la trasmissione "L`Attesa". La quarta puntata in onda in prima serata su Trg canale 11 (ore 21:10). Em...
Leggi
Basket, C Gold: si riparte dopo 15 mesi con la Coppa del Centenario. Foligno di scena a Osimo, coach Pierotti: "Puntiamo sul vivaio, fondamentale riportare più giovani possibili in palestra"
Finalmente si riparte. Dopo lunghissimi 15 mesi di stop dovuti alla pandemia, tornano in campo nel fine settimana le umb...
Leggi
Perugia, carabinieri arrestano cittadino tunisino in esecuzione di ordine di carcerazione
Nella serata di ieri, 28 aprile, i Carabinieri della Stazione di Perugia hanno localizzato e tratto in arresto un 46enne...
Leggi
Manovra “Smart Attack”: 25,5 milioni per far ripartire gli investimenti produttivi puntando su trasformazione digitale e impresa 4.0
Una manovra “pesante”, da 25,5 milioni di euro, per far ripartire investimenti soprattutto per favorire digitalizzazione...
Leggi
Primo Maggio, Bendini (UIL): "Fare più e insieme per la ripresa della Regione"
“L’Italia si cura con il lavoro. È questo lo slogan scelto da Cgil Cisl Uil per celebrare il Primo maggio 2021. Quel Lav...
Leggi
Gubbio, primo weekend di riaperture: cosa cambia per il traffico cittadino
Da domani sabato 1 maggio per favorire la fruibilità degli spazi esterni da parte dei clienti delle attività commerciali...
Leggi
Dalle imprese culturali e creative quasi 8mila posti di lavoro. Mencaroni: “Imprese da valorizzare nel sistema post-Covid”
L’Umbria si prepara a ripartire. E riparte anche la cultura con i musei e tutti i grandi contenitori d’arte che aprirann...
Leggi
Gubbio, parte il progetto “RiApiamoci”: firmato un protocollo per ripartire…dalle api
Il Comune di Gubbio ha firmato un protocollo d’intesa con l’associazione “La Porta dell’Umbria” per l’avvio del progetto...
Leggi
Gualdo Tadino: non rinuncia alla tradizione del Maggio il borgo di San Pellegrino malgrado la pandemia
In tempi normali quella di oggi sarebbe la stata lunga notte di San Pellegrino; la pandemia, per il secondo anno consecu...
Leggi
Fondazione CariPerugia Arte, dal primo maggio mostre e musei pronti ad accogliere nuovamente i visitatori
L’Umbria riparte e riparte anche la cultura, con i musei e le mostre della Fondazione CariPerugia Arte pronti ad accogli...
Leggi
Utenti online:      236


Newsletter TrgMedia
Iscriviti alla nostra newsletter
Social
adv